Lettori fissi

mercoledì 21 giugno 2017

Maturità 2017


MATURITÀ 2017



 Notte prima degli esami: come  maturandi passeranno la serata e aspetteranno il giorno X?



Oggi parte l'esame di maturità con la prima prova scritta.
Quanti ricordi, quante emozioni rimaste nel mio cuore e nella mia anima. Non mi sembra vero che siano passati tanti anni e mi fanno tenerezza i ragazzi che siederanno tra i banchi scolastici.
ma prima del grande giorno, molto importante è come trascorrere il giorno prima e la notte prima. Ovviamente i tempi son cambiati così come son cambiate le abitudini e gli atti scaramantici.
 Come ogni anno, sui social spopola la fatidica domanda:

 “Cosa farete voi la notte prima degli esami?
 
 Un buon 50% degli studenti ha affermato che preferirebbe passare questa notte a studiare e comunque ad andare a letto presto per dormire bene e presentarsi riposati l’indomani ad affrontare la maturità. Non sono mancate le risposte intrise d’ansia di ragazzi che vorrebbero passare la giornata a piangere rintanati in un angolo, seppur con un briciolo di ironia.
 Il 20% dei maturandi ha risposto dicendo che una bella idea sarebbe quella di andare al mare, tempo permettendo, a divertirsi ma anche a ripassare tutti insieme sulla spiaggia, concludendo magari con una pizza perchè la loro filosofia è:
 “Non si deve assolutamente studiare il giorno prima degli esami, ma riposarsi per arrivare alle prove con la mente fresca e serena“.
Un altro 20% parteciperà a vari eventi locali pubblicati sui social, raduni nelle proprie città di studenti che ascolteranno musica – ovviamente la più quotata è Notte prima degli esami – e bevendo qualcosa tutti insieme. Ovviamente terranno d’occhio l’orario per dormire quanto più possibile e divertirsi coscienziosamente.
 Un 5% dei maturandi preferisce invece una scampagnata tutti insieme, in cui magari sfogare le proprie paure scherzando sulla prima prova.
Infine il 5% rimanente ha affermato di voler vedere da soli o con i compagni il film Notte prima degli esami e il sequel Notte prima degli esami oggi, definendolo un modo per passare del tempo insieme scherzando e divertendosi piuttosto che preoccuparsi.
Questi insomma sono stati i risultati delle ricerche effettuate tramite i social.
Che dire ragazzi: forza e coraggio. Sarà solo un bellissimo ricordo!!!
.





Parliamo ora dei libri che hanno raccontato degli esami di maturità, degli autori che hanno raccontato la loro storia e i loro ricordi, con nomi di ragazzi presi dalla realtà.
 



 
 


Notte prima degli esami è la storia di un gruppo di ragazzi che,
nell'estate del 1989, sta per affrontare gli esami di maturità. È la
storia di Luca, Claudia e molti altri, ragazzi che cercano, si amano,
 si odiano, provano delusioni fortissime e momenti di ebbrezza
infinita. Ma la notte prima degli esami sarà un momento magico
 che ricorderanno per tutta la vita. Sullo sfondo, come poster
attaccati in una cameretta, ci sono gli anni '80 con il Commodore
64, il Gioca Jouer, il motorino che per farlo partire devi pedalare,
 le telefonate dalle cabine ( strano ma vero).
 


" In notte prima degli esami, oggi",  lo scenario cambia, in quanto
 ci troviamo nella Roma di oggi;  ma Luca Molinari c'è . Ci sono
ancora gli esami di maturità, che più si avvicinano più sembrano
una missione impossibile. Ma in un anno in cui l'Italia vince un
Mondiale di calcio in quel modo, grazie a due come Grosso e
Materazzi, può succedere proprio di tutto. Anche una storia con
una come Azzurra. Lei fa già l'università, studia biologia marina. E
 di poco più grande di lui e di parecchio più disinibita. Bella da
 balbettare quando te la trovi davanti, lo travolge, lo stordisce e lo
 trascina in pazze avventure metropolitane: scherzi di massa
organizzati col tam tam in Rete; struggenti bagni proibiti nella
 vasca dei delfini; balli di gruppo tutti nudi sul ponte di Castel
Sant'Angelo. La loro storia, un tira e molla romantico che lascia col
fiato sospeso fino al finale, è fatta di colpi di testa, blog che ti
scavano l'anima e, come sempre, paura di farsi male con l'amore.
Poi ci sono, e non se ne può fare a meno, gli amici, i gruppi, le
tribù, i genitori spesso più scapestrati dei figli -, la musica, le feste,
 le delusioni,i gesti e gli sguardi, gli abbracci e le carezze.
 
 
Due libri da non perdere. Lettura consigliatissima per ricordare i
bei tempi giovanili così lontani per molti di noi; ma che possiamo
 rivivere attraverso queste stupende letture.
Spero di aver attirato un pochino la vostra curiosità e se qualcuno
 avrà voglia di commentare o ricordare i suoi esami di maturità, le
 sue emozioni, le sue ansie, sono pronta a parlarne con voi e a
racconatrci. Vi aspetto!
 
La vostra fedelissima Emanuela!
 
 
 
 
 

 

 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Recensione libro Mozzafiato di Alina Cebotari edito Scatole Parlanti

Recensione libro  Mozzafiato di Alina Cebotari edito Scatole Parlanti Scheda tecnica Titolo : Mozzafiato Autore : Alina...