Lettori fissi

venerdì 12 febbraio 2021

Recensione libro "Inganno mortale" di Brenda Mill

 Recensione libro "Inganno mortale" di Brenda Mill

Scheda tecnica
Titolo: Inganno mortale
Autore: Brenda Mill
Serie: #4 The series of deceptions 
Genere: Narrativa contemporanea
Formato: Ebook
Nessun riscatto. Nessuna possibilità. L'amore diventa odio. Il buono si trasforma in cattivo. Colpevole o innocente? Un' unica certezza. Daniel Green non è morto. Purtroppo per chi ha ostacolato in ogni modo la sua unione con Phoebe Stone, è proprio così. Un padre senza figli, un marito senza moglie, un magnate senza industrie. Non c'è nulla di più terribile per macchiare una coscienza ormai dannata. E se niente è come sembra, meglio prepararsi. Lord Black sta per tornare e lasciare un segno indelebile nella vita di ognuna delle persone che l'hanno ostacolato. Dereck Moore, dal suo canto, non si lascerà di certo intimorire proprio nel momento in cui rischia di ottenere un potere molto più grande di lui. I ricchi e i poveri si confonderanno. I giovani si uniranno agli adulti. Vecchie conoscenze usciranno di scena in maniera clamorosa. Tutti o quasi... avranno la propria rivincita. Ma a quale prezzo? Quanto ancora dovranno pagare? Il lieto fine non esiste, è solo una leggenda, mettetevelo bene in testa. Lo sanno molto bene i coniugi Green, lo sapete anche voi... Perché se c'è un unico sentimento che vale la pena inseguire nonostante tutto il dolore che esso stesso può generare, è l'amore. Quello onesto e sincero, desiderato e ostentato, che può vincere qualsiasi ostacolo compresa la morte...
Ed eccomi qua a recensire il quarto volume della serie Inganni dell'autrice Brenda Mill; una serie che mette a dura prova il mio cuore. I colpi di scena proseguono e la suspense sale di livello, l' incertezza e l' ansietà che condiscono l’evolversi delle situazioni, sono ricche di drammaticità, tristezza, angoscia con esito incerto. Nulla è come sembra, niente è scontato. Scorrendo le pagine, il lettore si troverà ad affrontare situazioni al limite del pericolo. In questo volume, ritroviamo gli stessi personaggi che cercano di "sopravvivere" ai loro sentimenti e a quel maledetto giuramento alla "bene vixit qui bene latuit": Phoebe Stone e Daniel Green divisi dal loro nemico in comune Dereck Moore e Lord Black sempre più agguerriti, immorali e cattivi; ma entrano anche nuovi personaggi il cui filo conduttore resta sempre Dereck. Colpo su colpo, pagina dopo pagina saremmo trascinati in una serie senza fine al limite del paradossale, ma che ci farà comunque sperare nell'amore che trionferà. Ma sarà un dubbio che avrete dalla prima all'ultima pagina. Lettura scorrevole consigliata ad un solo pubblico adulto. Mi aspetta ora l'ultimo capitolo di questa lunga serie sperando che l'attenzione si allenti un pochino.









Rubrica #uscitalibri

 Buongiorno lettori. Rubrica #uscitalibri Buona lettura!!!

La promessa di Sergei (Her Russian Protector) di Roxie Rivera, Follie letterarie

La designer di abiti da sposa Bianca Bradshaw ha sempre giocato secondo le proprie regole in amore, finché non è apparso Sergei. 
Quell’imponente russo ha abbattuto le mura che proteggevano il suo cuore con la stessa facilità con cui le ha sfondato la porta di casa. Bianca ora non può pensare a un solo giorno lontana da lui, per non parlare del fatto che la loro relazione è coronata dall'arrivo di un bambino.
Del resto Sergei si è affrancato dalla malavita e ora l’ex guardia del corpo del Boss intende sposarla e renderla la donna più felice del mondo. O almeno, questo è il piano. Perché Sergei imparerà presto che nessuno riesce a tagliare definitivamente i ponti con la criminalità. Un affare in sospeso minaccia quella famiglia che lui non vede l’ora di costruire insieme a Bianca, ma non c’è linea che non sia disposto ad attraversare pur di proteggere sua moglie e il bambino che sta per nascere.

Scusa se ti scrivo all'improvviso di Taylor Jenkins Reid, Sperling & Kupfer

Si dice che sia più facile aprire il proprio cuore agli sconosciuti. 
Quando Carrie Allsop decide di scrivere una lettera a un uomo di cui conosce soltanto il nome, David Mayer, non sa quali conseguenze avrà quella scelta, ma sa che è disperata e che quella persona è l'unica in grado di confermare o smentire un suo atroce sospetto. Carrie ha infatti scoperto delle lettere d'amore nella ventiquattrore di suo marito: le prove di una relazione con un'altra donna... la moglie di David. Lo sconosciuto potrebbe ignorarla, insultarla per la sua faccia tosta o negare la realtà. Invece le risponde e, nella corrispondenza che ha inizio tra loro, Carrie e David riescono via via a mettere a nudo la loro anima, confessandosi paure e lacrime, condividendo lo sgomento per lo sgretolarsi di ogni certezza, chiedendosi come sia possibile andare avanti. E diventando sempre più importanti l'uno per l'altra. Raccontata attraverso le lettere che uniscono due perfetti sconosciuti, da una parte, e due amanti clandestini, dall'altra, una storia struggente e luminosa che mette nero su bianco le contraddizioni del cuore - finalmente salvo, talvolta, proprio quando è spezzato.


giovedì 11 febbraio 2021

Recensione libro "Tutto a posto tranne l'amore" di Anna Premoli edito Newton Compton Editori

 Recensione libro "Tutto a posto tranne l'amore" di Anna Premoli edito Newton Compton Editori

Scheda tecnica
Titolo: Tutto a posto tranne l'amore
Autore: Anna Premoli
Editore: Newton Compton editori
Genere: Romanzo rosa
Pagine: 320
Pubblicazione: 8 Febbraio 2021
Formato: Ebook e copertina flessibile
Ludovico Paravicini è decisamente prevenuto in fatto di donne, ma chi non lo sarebbe, al posto suo? L'epilogo del suo grande amore è stato infatti davvero infelice. In una parola: divorzio. E per giunta non è stato nemmeno amichevole: Ginevra, la sua ex moglie, anni fa ha fatto armi e bagagli e preteso da lui un lauto assegno di mantenimento, autorizzandolo a pensare il peggio di lei. E adesso Ludovico sarebbe ben lieto di continuare a nutrire questa convinzione. Ma all'improvviso Ginevra ricompare e sembra molto determinata a fargli cambiare idea. A volte capita che le persone che si pensa di conoscere meglio riservino delle sorprese assolutamente imprevedibili. E non è detto che queste sorprese siano negative...

La regina del new romance italiano Anna Premoli è sempre una garanzia e non delude mai. Premoli con il suo stile ironico è piacevole, è divertente e si legge piacevolmente. Con il sarcasmo e l’ironia che la contraddistingue, ha scritto questo libro a due voci, alternando i dialoghi e i pensieri interiori dei protagonisti: un capitolo dà voce ai pensieri e sentimenti di Ludovico e quello successivo a quelli di  Ginevra e così via. E’ sicuramente un espediente per mostrarci come una stessa situazione può essere vista e vissuta in modo diverso da due persone, soprattutto da due ex che si conoscono molto bene.  

Ludovico Paravicini è divorziato da Ginevra, sua ex moglie, ma il vero amore, come si è sempre detto, non si scorda mai. Come cantava Venditti “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano” e così è la storia di Ludovico e Ginevra. Non si sa esattamente come sia finita, ma qui non importa, la storia parte che loro sono già divorziati ed la storia è di come in realtà non si sono mai lasciati. 

Con questo libro l'autrice ci porta a riflettere sulle relazioni amorose, sui legami e sulle rotture, su quello che si è perso o non si è mai lasciato.  

“Se il legame si sfascia, finisci per non sapere quasi più nulla proprio di quell’essere umano che avevi scelto con tanta cura...Da voglio sapere tutto di te, a non voglio saperne mai più nulla, il passo è sorprendentemente breve” cit.

L’autrice attraverso i pensieri e i dialoghi dei suoi personaggi ci porta a pensare ai rapporti finiti, alle difficoltà di ripresa dopo che un rapporto è tramontato. Di quello che resta o si è perso dopo un grande amore o di quello che si credeva tale, ma che se anche se non lo è stato, qualcosa ha lasciato, molto di più di quello che pensiamo e ci ha cambiato nel bene o nel male. 

Quello che sorprende di più dei protagonisti è che mentre Ginevra studia e inventa una nuova professione, acquista più autonomia e intraprendenza; Ludovico ne esce sospettoso, lamentoso, ingrassato e spesso si autocompiange e ritorna a “vecchie” abitudini come il pranzo la domenica dalla mamma. Più Ludovico diventa rancoroso e rassegnato, più Ginevra diviene sicura di sé e affronta il domani con nuovo slancio. 

La narrazione è fortemente attuale e anche i protagonisti dovranno fare i conti con la diffusione del Covid-19, le prime notizie iniziano a circolare e i fatti prendono una nuova piega. Anche qui, come per tutti noi, la lontananza o la vicinanza con le altre persone, assumono nuovi significati e si riscoprono modi diversi di affrontare le situazioni che nostro malgrado siamo costretti a fronteggiare. Ma non tutto il male viene per nuocere e le diverse circostanze che si vengono a creare tra i protagonisti, a causa della pandemia, porta anche nuovi slanci di amore e altruismo. 

Lettura consigliata!!!

Recensione di Virginia















#uscitelibri

Buongiorno lettori e lettrici con la rubrica #uscitelibri

Unstoppable di Irene LeGentil

Alana Walker è la ginnasta migliore d'America. O almeno così credeva prima di cadere, infortunandosi e bruciando la sua possibilità di diventare Campionessa Nazionale.
Lolita è una spogliarellista, sensuale e misteriosa. Ogni sera lavora al locale Venus per arrivare a fine mese, ammaliando ogni uomo che posa lo sguardo su di lei.
Derrick Knight, affascinante e donnaiolo, è uno dei migliori atleti del mondo, ma è scostante, sia nella ginnastica che nell'amore. Tutti nascondono dei segreti e le loro vite verranno sconvolte quando si incontreranno, un intreccio pericoloso che li porterà ad affrontare i loro demoni e mettere a rischio i loro sogni... Riuscirà Derrick a scalfire la barriera di ghiaccio che Alana ha eretto intorno al suo cuore? Lolita sfuggirà alle grinfie del suo capo, il pericoloso Ramsey? I loro segreti rimarranno al sicuro?

Whisky a colazione: (Collana Literary Romance) di Simona Friio e  Amanda Foley, PubMe

Una distilleria nel cuore della Scozia. La leggendaria traversata della Manica. Il mistero di dodici botti scomparse. Un’archeologa più piccante del peperoncino e un visconte strappato ai suoi numeri. Quando l’impossibile diventa possibile. E il giallo si trasforma in rosa.

Mio al 99% di Sally Thorne, Harper Collins

Darcy Barrett ha trovato l'uomo dei suoi sogni a otto anni… e da allora ha dovuto accontentarsi di quel che passa il convento. Perché dopo aver condotto un'accurata indagine globale sugli uomini, può affermare con cognizione di causa che nessuno regge il confronto con Tom Valeska, il cui unico difetto è essere il miglior amico del suo gemello, Jamie… oltre a non averle mai dedicato più dell'1% della sua attenzione, ovviamente. 
Tutto a un tratto, però, possedere solo quella minima del cuore di Tom a Darcy non basta più. Questa volta le cose cambieranno: questa volta Tom Valeska sarà suo al 99%.

La strada verso casa di Carmen Jenner, Hope edizioni

Quando un tragico incidente lo richiama a Magnolia Springs, August aggiunge i suoi genitori all'elenco di ciò che ha perso negli ultimi anni, oltre al suo cane di rilevamento IED e alla sua gamba sinistra. In qualità di tutore della sorella di quattro anni, August deve fare affidamento sul suo addestramento nel Corpo dei Marine per crescere un piccolo essere umano, cocciuto quanto lui. Diventare un militare, però, non l'ha mai preparato a questo, né a Olivia Anders, una donna che non si ferma davanti a nulla per raggiungere i suoi obiettivi. Come proprietaria di Zampe per la Causa, Olivia è abituata agli uomini e alle donne che ritornano distrutti dalla guerra. Ed è abituata anche ai cani problematici. La sua missione, infatti, è quella di accoppiare cani ed esseri umani per arricchire entrambe le loro vite. Tuttavia, Olivia capisce sin da subito che, con August Cotton, ci vorranno tanto tempo e tante energie. L'ultima cosa che August vuole è che un'invadente donna del Sud s'infili nel suo letto e nella casa dei suoi genitori, costringendolo ad affrontare i fantasmi del suo passato. Per sua sfortuna, questo è proprio ciò che Olivia intende fare. August e Olivia si completano a vicenda, eppure non sopportano nemmeno di trovarsi nella stessa stanza. Potrà Olivia scalfire la corazza di questo Marine e mostrare al suo cuore la via del ritorno a casa?

Vieni più vicino (Sweet Surrender Vol. 2) di Rosa Campanile, Triskell edizioni

Jackson “Jax” Hunt è il playboy più famoso e desiderato di Chapel Hill. Il corpo coperto di tatuaggi e piercing, la lingua talentuosa e l’irresistibile sensualità lo hanno reso l’uomo a cui nessuna donna dice di no. Tuttavia la prima a rifiutarlo sarà una misteriosa sirena dalla voce dolce come il miele, e un testardo come Jax non può passare sopra a una sconfitta simile. 
Maggie non ha idea del guaio chiamato Jackson in cui si è ficcata esibendosi alla serata Open Stage del Red Light, e quando lui riesce a rintracciarla nulla sarà più come prima. Quel tipo sexy e spigliato che la fa ridere e riesce a farla arrossire con una semplice occhiata, è deciso a non lasciarla in pace fino a quando lei non cederà e gli dirà di sì. Un’ora del suo tempo è tutto ciò che a Jackson serve per poterla conquistare. Ciò che lui non immagina, però, è che sarà Maggie a stravolgergli la vita. Poiché lasciarsi andare e arrendersi all’amore potrebbe essere più facile di ciò che entrambi credono.

I will marry Harry. Gli imprevisti dell'amore di Cinnie Maybe, Delrai Edizioni

Viola Jones è innamorata persa. Lei, infatti, non prova alcun interesse per nessun ragazzo al di fuori del Principe Harry ed è certa che prima o poi riuscirà a incontrarlo e a farlo innamorare di lei. Per questo non vuole assolutamente sentir parlare del suo matrimonio felice con Meghan Markle. Il suo obiettivo, perciò, è incontrare il principe e convincerlo ad aprire gli occhi, ma non sa bene come fare. L’occasione d’oro si presenta quando, leggendo un annuncio sul The Guardian, scopre che i duchi di Cambridge, William e Kate, hanno bisogno di un giardiniere da inserire nel team per prendersi cura dei meravigliosi giardini di Kensington Palace. Quindi, sebbene Viola stia al giardinaggio come un elefante sta alla danza classica, decide di sfruttare l’occasione e candidarsi per quel posto, con l’unico intento di arrivare così finalmente al suo Harry. Inizierà quindi la sua avventura nei bellissimi giardini di Kensington, dove però dovrà scontrarsi con un altro Harry, un burbero collega con cui dividerà le giornate. Sarà sufficiente questo incontro a farle abbandonare il sogno di sposare il secondogenito di casa Windsor? È il caso di dirlo, se son rose fioriranno…

La fattoria di Coup de Vague di Georges Simenon, Adelphi

Ogni mattina, da tutte le case prospicienti la spiaggia denominata, quasi fosse un presagio, Le Coup de Vague (alla lettera: «il colpo d'onda»), avanzano, nella melma e nei banchi di sabbia lasciati dall'oceano che via via si ritira, i carretti dei mitilicoltori che vanno a raccogliere ostriche e cozze. Tra loro, Jean e sua zia Hortense, «coriacea, granitica, solida», quasi fosse «fatta anche lei di calcare». È Hortense, insieme alla sorella Émilie, con la sua «faccia da suora», a mandare avanti la casa e l'azienda. E dalle zie Jean si lascia passivamente coccolare e tiranneggiare: gli va bene così, ha una motocicletta nuova, le partite a biliardo con gli amici e tutte le donne che vuole, perché è un pezzo di marcantonio, con i capelli neri e gli occhi azzurri. Quando però la ragazza che frequenta da alcuni mesi gli annuncia di essere incinta, la monotona serenità della loro vita viene travolta da qualcosa che assomiglia proprio a un'ondata, improvvisa, violenta. A sistemare la faccenda ci pensa, naturalmente, zia Hortense: basta conoscere il medico giusto, e pagare. Ma qualcosa va storto, e Jean è costretto a sposarla, quella Marthe pallida, spenta e sempre più malata, di cui le zie si prendono cura con zelo occhiuto e soffocante... Rari sono gli scrittori capaci, come Simenon, di portare alla luce, sotto la corteccia della rispettabilità piccolo-borghese, un verminaio di menzogne e di rancori, di ricatti e di ferocie.

Cinquanta modi per dire pioggia di Asha Lemmie, Casa Editrice Nord

Kyoto, 1948. Nori Kamiza ha solo otto anni quando viene lasciata dalla madre davanti al cancello di un'enorme villa di proprietà della nonna. Sola e spaventata, la bambina viene accolta in casa, seppur a malincuore. La famiglia Kamiza è tra le più nobili del Giappone, imparentata addirittura con l'imperatore, mentre Nori, con quei capelli crespi e la pelle scura, è il frutto della scandalosa relazione con un gaijin, uno straniero, per di più di colore. Perciò la nonna fa il possibile perché Nori rimanga un segreto ben custodito. La relega nell'attico e la costringe a trattamenti per renderla «più giapponese»: le stira i capelli e la sottopone a bagni nella candeggina per rendere la sua pelle più bianca. Nori impara fin da subito le regole fondamentali: non fare domande, non lamentarsi, non opporsi. Ma tutto ciò che conosce viene sconvolto dall'arrivo di Akira, il suo fratellastro. Nori è certa che Akira la odierà: lui è il legittimo erede della famiglia, lei il marchio d'infamia che lo disonora. Eppure presto si rende conto che Akira non è come gli altri. Akira viene dalla grande e moderna Tokyo e non gli importa nulla né dell'aspetto di Nori né delle regole della nonna. Per lui, Nori è la sua sorellina e l'adora, almeno quanto Nori adora lui. Così, i due diventano inseparabili e Akira mostra a Nori un mondo nuovo. Un mondo in cui, finalmente, lei non è un'intrusa, non è sbagliata. Un mondo in cui il pregiudizio è sconfitto dalla forma più pura d'affetto: quello che non chiede nulla in cambio. Un mondo in cui anche lei ha il diritto di essere felice. Tuttavia ogni cosa ha un prezzo. E la libertà di Nori potrebbe richiederne uno altissimo...

La felicità degli altri di Carmen Pellegrino, La nave di Teseo

Sono nata in una casa infestata dai fantasmi. Allampanati, tignosi fantasmi da cui non si poteva fuggire. A quel tempo vivevamo nella parte ovest di un villaggio che aveva case tutte uguali, tutte al pianoterra, prima che si elevassero. Mio fratello e io speravamo che le case degli altri fossero infestate quanto la nostra. A dieci anni fui allontanata dal villaggio per pura crudeltà, ma i fantasmi non rimasero a casa.” 
Cloe è una donna che ha imparato a parlare con le ombre. Un’anima in ascolto, alla ricerca di una voce che la riporti al luogo accidentato della sua origine, al trauma antico di quando, bambina, cercava di farsi amare da chi l’aveva messa al mondo. Nel suo cammino costellato di fragorosi insuccessi e improvvisi passi avanti, Cloe attraversa città, cambia case, assume nuove identità, accompagnata da voci, ricordi, personaggi sfuggenti: Emanuel, il fratello amatissimo; il professor T., docente di Estetica dell’ombra; Madame e il Generale, guardiani della Casa dei timidi, dove la donna era stata accolta a dieci anni. Cloe è uno sguardo che cerca attenzione e verità, il suo viaggio coraggioso è il racconto di un amore e di una speranza che non si spengono, anche quando dentro e fuori di noi non c’è che rovina.

A mani nude di Francesca Della Monica, Il ciliegio

È il 1932: Rosa, una giovane contadina è vittima di violenza da parte del figlio del padrone per cui lavora con la sua famiglia. Da questo sopruso nasce una bambina, Maria, che Rosa deve abbandonare in un convento dieci giorni dopo la sua nascita. Dopo l’abbandono la donna è costretta dalle circostanze ad andare a servizio da una ricca famiglia di Salerno dove diventerà la balia dei loro figli. Si dedicherà a loro anima e corpo, li amerà incondizionatamente tanto da sacrificare l’amore per Patrick, un militare inglese conosciuto nell’autunno del 1943, ma nel cuore di Rosa rimarranno sempre il dolce ricordo di quest’uomo e lo strazio doloroso di avere abbandonato la sua cara Maria.

L'arte di non amare di Giuseppe Di Piazza, Harper Collins

"Amare o non amare è infatti la questione che sta sotto mille altre: dalla risposta che ognuno di noi sa o vuol dare dipende molto del nostro presente. E dalle azioni che ne conseguono, quasi tutto il nostro futuro.” Scrittori e poeti dall’alba dei tempi lo invocano nelle loro composizioni, poi drammaturghi e registi di ogni epoca lo hanno messo in scena, ma tutti gli esseri umani hanno dedicato gran parte dei loro pensieri, belli e brutti, al sentimento più forte e universale: l’amore. Così Giuseppe Di Piazza, grande giornalista e scrittore, prova a riflettere sull’amore oggi, tra tecniche di corteggiamento antichissime, social network e siti di appuntamenti. Il punto di partenza è il primo incontro immaginato tra una giovane donna e un giovane uomo: Lucas e Margherita. Da quel primo fatale momento, Di Piazza, con lo sguardo del reporter e l’animo del filosofo, segue i suoi due personaggi lungo tutto il corso della loro storia d’amore – il colpo di fulmine, la seduzione, il primo contatto, la paura, il nervosismo, i silenzi e le parole – alternando il racconto delle tappe del rapporto di Lucas e Margherita con riflessioni illuminanti e citazioni amorose di tempi vicini e lontani, dai versi di Ovidio sino a quelli dei cantautori contemporanei. “L’arte di non amare” è al tempo stesso manuale, vademecum e trattato, breve e irresistibile, su quello che “muove il sole e l’altre stelle”. "


mercoledì 10 febbraio 2021

Recensione in anteprima "Raptor" di JD Hurt

 Recensione in anteprima "Raptor" di JD Hurt 

Scheda tecnica
Titolo: Raptor
AutoreJD Hurt 
SerieHonorable Men Series - Spin Off 
Editore : Independently published
Generemafia-suspense romance
Formato: Ebook e copertina flessibile
Pagine: 239
Pubblicazione: 10 Febbraio 2021
Dovevo buttarla fuori da New York e dalla mia vita come ho fatto con la sua famiglia. Lei è pericolosa, un mondo di segreti che può solo distruggere ciò che mi è caro. Ma sono stato debole; “un mese” mi sono detto, “e mi toglierò la voglia”. L’ho portata nel mio palazzo, al centro del ghetto. Impossibile resistere alle tentazioni dell’infanzia.Io sono Raptor: un re nero, l’imperatore dei rifiuti. Un’aquila maestosa. Ora mi ciberò di lei. Saprò fermarmi dopo trenta giorni? Dovevo salvare mio fratello. Poi Ash è caduto tra le sue grinfie. L’ho pregato di restituirmelo; non c’è stato verso. Ora sono sua per trenta giorni. La macchia bianca al centro di un mare nero.Sarò capace di galleggiare? Ho già fallito una volta, quand’ero una bambina che lo amava sopra ogni cosa. Ma sono cresciuta e anche se non possiedo un salvagente, voglio adattarmi. Anni di ghetto mi hanno impartito una lezione: vincere o morire. Questa volta sarà il passero a divorare l’aquila. Io sono Aubree Miller; finalmente so nuotare.
Nota dell’autrice: Raptor è un mafia-suspense romance autoconclusivo secondo spin-off della Honorable Men Series. Pur non essendo un vero e proprio dark, per via delle atmosfere violente, del linguaggio utilizzato e delle situazioni sessualmente esplicite è destinato a un pubblico adulto e consapevole.

Chi mi conosce  sa quanto io adori questa autrice; per me lei è straordinaria, unica. Nei suoi romanzi, trovi ambienti malfamati, storie  di vite al margine; quella di  Raptor è una storia molto vicina ad ognuno di noi, che ha ascoltato e si è indignato. La politica  ci ha  avvilito ma chi dovrebbe  proteggerci ci ha deluso .
La storia  è basata sul yin  yang ma non come metafora: il nostro yin è un nigga troppo  deluso  dalla vita e cosciente che la schiavitù  non sia mai finita, ma ha solo cambiato  nome. Tariq Davis lo yin  mentre lo yang Aubree Miller sono come Ebano e avorio; vivono insieme in perfetta armonia,
l'uno accanto all'altro sulla tastiera del mio pianoforte (ecco cosa  sono in un mondo  Disney). Ma, nella  realtà,  le loro vite sono un intreccio, uno scorcio di serenità  che viene  annientato  dalla vita stessa e da persone egocentriche che distruggono tutto  al loro passaggio. Ebony e Ivory si conoscono  da piccoli, ma la Ibony o 
Auby-love, è per il nostro Raptor  il sole innocente che fa l’amore con la notte guerriera, la prima cosa bella e pura in quel mondo marcio che lo tiene a  galla. Tariq le chiede un mese dove lei deve sottostare  ai suoi ordini. Tariq cerca disperatamente  di mandarla via dalla sua mente, dimenticare i battiti e combattere  l'emorragia che gli procura la sua vicinanza. Qui, sogni non ne esistono e nemmeno favole; sono stati abbandonati e neanche le cercano; gli incubi  li avvolgono  e li uniscono  nel loro noi che tanto  bramano. Io ho amato  i protagonisti, un pieno 5 per questa autrice  che mi fa battere  il cuore  in ogni sua storia.
Recensione di Rosa 








Oggi 22 Aprile 2021 in libreria!!!

Buongiorno lettori, siamo già a metà settimana, ma le uscite libri continuano a deliziare la nostra mente e i nostri occhi. Seguitemi Attraz...