Lettori fissi

sabato 8 febbraio 2020

Recensione libro Svegliarsi sposati 2&3, della serie Wake Up Martied di Leta Blake, Triskell Edizioni

Recensione libro
Svegliarsi sposati 2&3, della serie Wake Up Martied di Leta Blake, Triskell Edizioni
Svegliarsi sposati : Will e Patrick incontrano la famiglia (Wake Up Married 2 & Vol. 3) di [Blake, Leta]
Scheda tecnica
Titolo: Svegliarsi sposati 
Autore: Leta Blake
Editore: Triskell Edizioni
Serie: 2&3,  Wake Up Martied 
Genere: Romanzo rosa/M/M
Formato: Kindle
Pubblicazione: 8 FEBBRAIO 2020
Will e Patrick incontrano la famiglia
Seguite Will e Patrick mentre vengono a patti con le conseguenze del loro matrimonio a Las Vegas in questa seconda parte della commedia romantica a episodi, Svegliarsi Sposati, dell’autrice best seller Leta Blake e della debuttante Alice Griffiths!
Incontrare la famiglia è una sfida per ogni nuova coppia. Ma dovendo nascondere la propria situazione alle persone a cui tengono di più, per Will e Patrick, quegli imbarazzanti momenti in famiglia diventano solo più divertenti… e difficili.
Buttateci dentro la tensione sensuale che arde fra i due, gli spiacevoli incontri con il fin troppo recente ex fidanzato di Will, un iperprotettivo padre mafioso e una spia della mafia che li segue in giro per Healing, Sud Dakota, e avrete la ricetta per pazze risate e sentimenti sorprendentemente toccanti.

Will e Patrick e le festività natalizie
Seguite Will e Patrick mentre affrontano le festività natalizie in questa terza parte della commedia romantica a episodi, Svegliarsi Sposati, dell’autrice best seller Leta Blake e della debuttante Alice Griffiths!
Quando una coppia trascorre insieme il primo periodo natalizio, è sempre un momento speciale. Il Ringraziamento, il Natale e la vigilia di Capodanno sono magici, quando si è innamorati. Peccato che il matrimonio di Will e Patrick sia una messa in scena e che stiano solo fingendo di provare affetto l’uno per l’altro. O forse no?
Volano scintille in questo episodio della serie Svegliarsi sposati. La tensione sessuale fra Will e Patrick esploderà finalmente in una smaniosa notte di passione? O continueranno a negare i propri sentimenti?

"Will e Patrik incontrano la famiglia"
In questo secondo racconto, ritroviamo Will e Patrik ancora alle prese con il loro matrimonio. Le cose non sembrano per niente semplici, Will soffre sempre nel vedere il suo ex con un altro e sembrerebbe non riuscire a toglierselo dalla testa, Patrik invece è il solito sbruffone, stronzo e sempre troppo sicuro di se. Finalmente Patrik inizia a lavorare in ospedale, le cose sembra che inizino a migliorare, l'attrazione che provano tra di loro sembra aumentare di giorno in giorno, anche se il paese è piccolo e la gente mormora. Anche in questo racconto Will è sempre insicuro, non riesco a capire molto di lui, mentre si capisce bene che Patrik usa la sua sfrontatezza per nascondere il dolore e gli abusi che ha subito da bambino, cerca di nascondere la sua parte buona, ma che piano piano stiamo iniziando a intravedere. 

"Will e Patrik e le festività natalizie"
Nel terzo racconto le cose iniziano ad essere un po' più interessanti. Infatti l'attrazione che provano uno per l'altro non fa che crescere. Will inizia a vedere Patrik con occhi diversi e Patrik, beh Patrik è Patrik.
In questo libro i protagonisti secondari sono , o simpatici e sono pochi, o antipatici e ottusi, ci sono stati dei momenti in cui mi sono innervosita, non è possibile che in questa famiglia siano stati menefreghisti per alcune cose e ottusi per altre. Ho trovato delle parti dove avrei voluto prendere a schiaffi Will per svegliarlo un po' e altre dove avrei voluto tenerlo stretto per consolarlo. Il personaggio di Patrik è quello che alla fine mi ha dato più soddisfazioni, infatti non vedo l'ora di leggere cosa farà nei prossimi racconti. Per entrambi i racconti, il mio voto è di 4 stelle.
La serie Wake Up Married 

- Svegliarsi sposati 


Svegliarsi sposati 2&3
Risultato immagini per triskell edizioni

giovedì 6 febbraio 2020

Recensione libro La rosa del deserto - Ishtar la sacerdotessa di Lina Giudetti, Maria Giudetti

Recensione libro
La rosa del deserto - Ishtar la sacerdotessa di Lina GiudettiMaria Giudetti
L'immagine può contenere: 2 persone, il seguente testo "REVIEW PARTY LA ROSA DEL DESERTO"
Scheda tecnica
Titolo: Ishtar la sacerdotessa
Saga: #1 La rosa del deserto
AutoreLina GiudettiMaria Giudetti
Genere: Romanzo storico/rosa
Pubblicazione: 8 Ottobre 2018
Formato: Kindle e copertina flessibile
Pagine: 256

Tanto tempo fa, in una terra antica, due popoli si davano battaglia... Ishtar, figlia e unica erede di un potente re barbaro è ancora in fasce quando la guerra che vede vittoriosi i sumeri cambia per sempre il suo destino, rendendola schiava di una razza a cui non appartiene. Bella e orgogliosa, con i capelli rosso fuoco e gli occhi verde smeraldo, cattura subito l'attenzione del giovane re Dungir che salito al trono dopo la morte del padre la nomina somma sacerdotessa di uno dei templi più importanti di Ur. Lui è affascinante, sensuale e caparbio, ma alterna con Ishtar dolcezza a crudeltà. Nonostante il sangue barbaro che le scorre nelle vene le urli di non sottomettersi, lei cede agli ordini del suo sovrano divenendo la sua concubina. Il loro sarà un rapporto conflittuale, passionale e tormentato. Dovranno imparare a difendersi dalle insidie di corte, affrontando vecchi e nuovi rancori...
La Rosa del Deserto – Ishtar La Sacerdotessa è il primo romanzo di una trilogia romantico-erotica a sfondo storico. Gli altri volumi sono: La Rosa del Deserto – Ishtar La Sumera La Rosa del Deserto – Ishtar La Guerriera
L'immagine può contenere: 1 persona, testo
Siete pronti ad affrontare un lungo viaggio nella macchina del tempo direzione Babilonia? Allora venite con me a sfogliare le pagine del  primo volume  della trilogia “La rosa del deserto”. In questo primo volume, il lettore vivrà la storia della principessa di Zagros, Safiye, figlia del re dei gutei, Tirigan, rapita dal re sumero Ur – Nammu in tenera età, dopo aver distrutto il loro regno e annientato l’intera popolazione, rendendola schiava, prigioniera del tempio; diventando successivamente Ishtar, somma sacerdotessa  di Uruk. La sua bellezza non ha eguali e si distingue da tutte le donne sumere e dalle altre sacerdotesse tanto da essere prescelta tra le quindici vergini durante il rituale sacro dal figlio ed erede di Ur – Nammu, Dungir, che la rende la sua concubina; ma Ishtar si innamora e questo sarà la sua rovina.
Un romanzo storico che narra vicende e personaggi realmente esistiti “condito” da una storia d’amore e di vita, nata dalla penna delle autrici; un romanzo intriso di passione, vendetta e tradizioni. Entreremo nello splendore e nel grandioso tempio della Ziggurat di Ur , dedicata al culto del dio della luna Nannar, ma al tempo stesso, tempio e magazzino per prodotti agricoli, un deposito idrico e la casa in cui Ishtar ha vissuto per ben vent’anni fino a quando non fu costretta  a fuggire per aver salva la sua vita. Ma prima o poi le sue origini busseranno alla sua porta.
Un romanzo coinvolgente sia dal punto di vista morale che umano; una storia che metterà in risalto le debolezze di ciascuno di noi, le nostre paure ma allo stesso tempo la voglia di lottare e di vivere. Ishtar e Safiye la stessa persona divisa in due: Gutei, popolazione nomade e Sumeri, considerati la prima civiltà urbana. Ma chi è veramente Ishtar? Tra le due personalità, quale prevarrà? Per capirlo,così come comprendere il significato del titolo (niente è scritto a caso), dovreste leggere il libro. 
La trilogia inizia con Ishtar la sacerdotessa, prosegue con Ishtar la sumera e termina con Ishtar la guerriera, un’emozione lunga quanto una trilogia ma che rimarrà impressa nella vostra anima anche dopo aver terminato la lettura.
Lettura consigliata a tutti!!!

mercoledì 5 febbraio 2020

"BELLA IN ROSA" prima uscita Collana Little Black Dress di Daniela Perelli, dal 29 Gennaio...

"BELLA IN ROSA" prima uscita Collana Little Black Dress di Daniela Perelli, dal 29 Gennaio...
Bella in Rosa (Little Black Dress Vol. 1) di [Daniela Perelli]

Viola Fumagalli lavora per un’impresa di pulizie, vive in un piccolo appartamento nella periferia di Milano insieme al suo criceto Pablo. Da sempre insicura per le sue forme morbide, ma al tempo stesso appassionata di moda, grazie all’aiuto del suo migliore amico Martin, decide di aprire un blog dedicato al mondo delle donne curvy.
Daniel Corti è il direttore della rivista di moda italiana «Bella in rosa». Vive all’ultimo piano di una palazzina nel centro di Milano. Votato anima e corpo al suo lavoro, decide un giorno di apportare alcuni cambiamenti alla rivista per ampliare il pubblico di lettrici. Per caso si imbatte nel blog di Viola e si accorge subito del notevole riscontro, così la contatta per una proposta di lavoro. Viola non potrà rifiutare un’occasione così importante e inaspettata, Daniel non potrà più fare a meno di lei, ma il destino beffardo potrebbe complicare le cose e rendere tutto un po’ più difficile…

Daniela Perelli. Nata a Genova il 6 giugno 1980, si è diplomata come Tecnico dei Servizi Ristorativi e specializzata in pasticceria. Ha lavorato per due anni a contatto con i bambini come educatrice e animatrice turistica, coltivando la passione per la danza, il canto e la lettura. Vive a Genova con il marito Alessandro, i figli Giulia e Luca e la loro cagnolina Stella. Responsabile editoriale della collana "Un cuore per capello", autrice di libri di ricette, romance contemporanei, racconti e novelle, ha pubblicato tramite il self publishing ed è autrice per la Tulipani Edizioni, ed ex autrice Rizzoli per la collana You Feel. Redattrice della rivista "Pink magazine Italia", gestisce il suo sito "La piccola bottega del cuore di Daniela", dove pubblica articoli, ricette e consigli di lettura e la rivista amatoriale femminile "Semplicemente amiche". Da poco collaboratrice per i settimanali 'Intimità' e ‘Confidenze’, ambasciatrice e modella curvy per Beautifulcurvy, ha aperto un piccolo brand d’abbigliamento, Sweet Girl, per tutte le taglie.


Dal 30 Gennaio, Chandler Baker con il romanzo "Le ribelli", in libreria

Dal 30 Gennaio, Chandler Baker  con il romanzo "Le ribelli", in libreria
Le ribelli di [Baker, Chandler]


“Prima di quel giorno, le nostre vite sfrecciavano su invisibili montagne russe, un convoglio incollato ai binari da leggi fisiche che sfuggivano alla nostra comprensione, malgrado tutte le nostre lauree. Ci sembrava di procedere in un caos controllato. Conoscevamo tutte le marche di shampoo a secco. Impiegavamo quattro giorni a vedere un episodio completo di The Bachelor. Crollavamo dal sonno con le cosce scaldate dai laptop. Per noi staccare significava leggere fiabe della buona notte ai nostri figli, cercando di non fare il conto delle ore trascorse in ufficio e di quelle passate a fare la mamma, senza sapere che cosa c’era stato prima. Eravamo iperqualificate e sottoutilizzate, autoritarie e sempre dalla parte della ragione. Le nostre strette di mano erano virili, gli estratti conto delle nostre carte di credito imponenti. Dimenticavamo il pranzo sui piani lavoro delle nostre cucine. Sempre la solita solfa. Finché tutto non cambiò. Il giorno in cui morì il nostro CEO, d’un tratto ci rendemmo conto che il nostro treno aveva una ruota difettosa e che stavamo per essere scaraventate fuori dai binari.”
Ispirato al caso “Shitty Media Men”, Le ribelli di Chandler Baker è un thriller che ha innescato negli Stati Uniti un intenso dibattito sulle ingiustizie subite dalle donne sul lavoro. Baker affronta non solo il tema delle molestie ma si concentra anche sul sostrato culturale maschilista più sottile, impercettibile a molti uomini, che produce automatismi e pregiudizi e che spinge molte donne a nascondere fragilità e punti di forza per tutelare la carriera. Un romanzo corale che è allo stesso tempo un atto di denuncia e un invito alla solidarietà tra donne.
Sloane, Ardie, Grace e Rosalita lavorano da anni alla Truviv, marchio di abbigliamento sportivo con sede a Dallas, e con molte delle loro colleghe hanno due cose in comune: sono madri lavoratrici e si muovono al di qua di una linea invisibile che le separa dai collaboratori uomini, nell’ombra del loro prepotente superiore Ames Garrett. Quando il CEO della Truviv muore improvvisamente e loro scoprono che la persona più vicina ad assumere il controllo del ruolo vacante è proprio Ames – che ha appena assunto una nuova ragazza, giovane, bella e single – capiscono che è arrivato il momento di fare qualcosa. Troppo a lungo, infatti, ci sono stati solo sussurri, bisbigli messi ripetutamente a tacere, ignorati o nascosti dai complici. Sloane, avvocato dell’azienda, convince le altre a fare qualcosa. Qualcosa di apparentemente innocuo, qualcosa che sembra un sussurro ma presto diventa un grido.
CHANDLER BAKER, è nata nel 1986 e vive ad Austin, in Texas, dove lavora nell’ufficio legale di una grande azienda. È sposata e ha una figlia. Le ribelli è il suo primo thriller.


martedì 4 febbraio 2020

Recensione libro Una gran voglia di vivere di Fabio Volo, Mondadori, Amazon


Recensione libro
Una gran voglia di vivere di Fabio Volo, Mondadori, Amazon
Una gran voglia di vivere di [Volo, Fabio]
Scheda tecnica
Titolo: Una gran voglia di vivere
Autore: Fabio Volo
Editore: Mondadori
Genere: Romanzi rosa
Pagine: 199
Formato: Kindle e copertina flessibile
Pubblicazione: 22 Ottobre 2019
Quello di Marco e Anna sembrava un amore in grado di mantenere le promesse. Adesso Marco non riesce a ricordare qual è stata la prima sera in cui non hanno acceso la musica, in cui non hanno aperto il vino. La prima in cui per stanchezza non l'ha accarezzata. Quando la complicità si è trasformata in competizione. Forse l'amore, come le fiamme, ha bisogno di ossigeno e sotto una campana si spegne. Forse, semplicemente, è tutto molto complicato. Il libro di Fabio Volo è il racconto di una crisi di coppia e del viaggio, fisico e interiore, per affrontarla. Un romanzo sincero, diretto, che sa fotografare le pieghe e le piccole contraddizioni dei nostri rapporti.

“Avevano tutto per essere felici, ma non riuscivano ad esserlo.”Anna e Marco si conoscono, si innamorano e mettono su famiglia in maniera molto veloce, forse troppo.Nasce Matteo, e la loro vita diventa una routine che li porta a perdere entusiasmo in tutto, dimenticando i veri motivi per essere felici insieme.Dopo vari tentativi, si rendono conto che l’unica soluzione è separarsi, ma decidono di mantenere comunque la promessa fatta a Matteo e partono per un lungo e indimenticabile viaggio in Australia."Uno dei motivi per i quali ero confuso è che non era facile lasciare andare tutto quello che avevamo sempre desiderato, quello che avevamo creduto potesse renderci felici. Era difficile ammettere  di avere sbagliato, difficile accettare anche il fatto di buttare via tutto".Nonostante la loro situazione, cercano in tutti i modi di vivere al meglio quei giorni di vacanza; incontrando giorno dopo giorno, compagni di viaggio che regalano loro piccole ma preziose storie che diventano importanti bagagli d’esperienza."Ho avuto la tentazione di scattare una foto con l’idea di postarla, come avrei fatto normalmente. Per qualche strana ragione, però, non ho avuto più voglia di vedere il mondo dentro lo schermo di un telefono. Volevo godermi tutto, vivermi ogni momento dentro la realtà".Potranno Anna e Marco riuscire a salvare la loro famiglia “imperfetta”? Riusciranno, anche separandosi, a dare al loro bambino amore e armonia? Un libro molto semplice, scritto dalla penna di un autore che seguo molto, aspettandolo con trepidazione tra una pubblicazione e l’altra, e che ho avuto modo di conoscere durante le sue presentazioni.Raccontato in prima persona dall’ironica voce di Marco, è una storia leggera ma significativa, che ho letto velocemente e in maniera scorrevole. Anna e Marco rappresentano la classica coppia in crisi come tante, pensano che sia tutto perduto e inizialmente non hanno voglia di trovare soluzioni per provare a recuperare.“Amare richiede il coraggio di avere una relazione profonda con se stessi, non con l’altro. Non esiste l’anima gemella, piuttosto esiste un’educazione al sentimento.”Decidono comunque di partire senza nessuna aspettativa, ma giorno dopo giorno, e incontro dopo incontro, mettono da parte delle piccole perle che li aiutano a credere che forse una speranza c’è ancora.Un bellissimo esempio per chi rinuncia troppo presto, quando l’amore diventa difficile; bisogna sempre lottare per ciò che ci fa davvero stare bene.A volte la donna che ami ha bisogno di essere guardata con i suoi occhi.”Leggetelo! Un libro che parla di vita vera, non ne rimarrete delusi.4 stelle

Recensione libro Guarire con il sistema corpo specchio di Martin Brofman edito TeA

 Recensione libro  Guarire con il sistema corpo specchio  di   Martin Brofman edito TeA Scheda tecnica Titolo : Guarire con il sistema corpo...