Lettori fissi

sabato 31 ottobre 2020

Recensione libro Al di là dei tuoi occhi: Una nuova vita di Paola Serra

 Recensione libro Al di là dei tuoi occhi: Una nuova vita di Paola Serra

Scheda tecnica
TitoloAl di là dei tuoi occhi: Una nuova vita
Autore: Paola Serra
SerieThe Munsee Series Vol. 2
Genere: Narrativa contemporanea
Formato: Ebook, cartaceo, disponibile con Kindle Unlimited
Pagine: 352
Pubblicazione: 19 Ottobre 2020
Alcune ferite si sanano col tempo. Altre restano indelebili, marchiate sulla pelle. Certe paure non si sconfiggono in un'estate, al contrario restano lì, in agguato, pronte a colpire. Si può decidere di tenerle a bada, di reagire, o di lasciarsi andare affondando nelle insicurezze. Questi sono i dubbi che scuotono l'animo di Beck nella ricerca di se stessa. Noah è tornato a New York. Lei è rimasta al ranch, a combattere da sola i suoi fantasmi, in attesa del momento in cui si sentirà pronta a spiegare le ali. Ma esiste davvero la giusta circostanza in cui abbattere le proprie resistenze e lanciarsi verso l'ignoto? In cui rischiare tutto per ciò che potrebbe renderti felice? Una differente città, una diversa quotidianità, un equilibrio da raggiungere. Un rapporto da costruire giorno dopo giorno, insieme. Entusiasmanti sfide da cogliere al volo.Tra vecchie e nuove conoscenze, segreti e rivelazioni sconvolgenti, i nostri protagonisti si preparano ad affrontare un nuovo inizio... Anzi una nuova vita. Saranno in grado di fronteggiare i cambiamenti senza perdere la giusta rotta? Potrà un'omissione mettere a repentaglio ogni cosa? Perché l'amore a volte può bastare, altre, invece, sfaldarsi sotto le macerie della fiducia perduta. Secondo volume de “The Munsee Series” che chiude la dilogia dedicata a Noah e Beck. Da leggere in successione al primo. Benvenuti nella Grande Mela, bentornati nella loro realtà.
Ho letto in soli due giorni il secondo volume della serie “The munsee Series” dal titolo “Al di là dei tuoi occhi – una nuova vita” di Paola Serra immergendomi totalmente in quel fantastico mondo dell’ippica e della natura, restandone talmente affascinata che il ritornare al grigiore della mia vita quotidiana non è stato semplice. In questo secondo volume ho ritrovato tutti i protagonisti del primo e delle new entry inaspettate che hanno donato alla storia quel pizzico di suspense in più. Ho ritrovato Beck cresciuta e matura che ha annullato le distanze della solitudine per assaporare quella felicità che la vita le ha impedito in maniera violenta, anche se i colpi a ferire non sono ancora terminati “Era strano come da un attimo all’altro la vita potesse cambiare. Le era bastato un minuto, un solo minuto per fare la differenza. Quello precedente brancolava nel buio intrappolata nel vuoto, senza uno scopo per poter vivere. In quello successivo invece si era sentita completamente diversa, completa, viva come non mai, ristorata da nuove energie che non sapeva di possedere. Tutto in un minuto che aveva cambiato la prospettiva”. Noah, sempre pronto ad asciugare le lacrime e a risanare le ferite dell’anima della sua Beck; pronto a difenderla da tutti, pronto ad accoglierla tra le sue braccia e calore umano, ma anche capace di lasciarla libera di realizzare i suoi sogni e i suoi desideri. Dopotutto non è forse questo il vero amore? Amare significa soprattutto lasciar andare, non imprigionare nella rete dell’egoismo “Entrambi a fare chiarezza. Entrambi a riflettere. Molto in gioco. Tutto in discussione. Una volta di più” Se dovessi racchiudere il romanzo in poche righe, lo sintetizzerei con le parole di una famosa canzone di Antonello Venditti : “ Certi amori non finiscono, Fanno dei giri immensi e poi ritornano, Amori indivisibili, Indissolubili, Inseparabili. Ma amici mai per chi si cerca come noi, non è possibile. Odiarsi mai per chi si ama come noi…” Leggete il romanzo e capirete il perché. Il romanzo è scritto sia in terza persona che in prima in modo alternato e questo ogni tanto mi ha messo un pochino in difficoltà nel tenere legato il filo del discorso; presenza di flasback che ci aiuteranno ad entrare in quella fragilità emotiva di Beck e comprenderne i suoi atteggiamenti a volte apparentemente incomprensibili. Immagini altamente descrittive che ci faranno assaporare e fiutare l’odore della campagna, i profumi della natura, ascoltare il fruscio del ruscello e ammirare le bellezze di un tramonto, ascoltare lo scalpitio dei cavalli in corsa ed emozionarci; il tutto rende la scrittura scorrevole e intrigante e la lettura consigliabile ad un pubblico vasto; assenza di volgarità e scurrilità se non sporadicamente la presenza di qualche parola triviale di uso quotidiano. Siete pronte a fare “un salto nel buio” e ad affrontare i vostri fantasmi del passato seguendo l’esempio di Beck e Noah?

“Affrontala…qualunque cosa sia, valle incontro a muso duro…”











Recensione libro Innamorarsi a colazione di Milena Zucchetti edito More Stories

 Recensione libro Innamorarsi a colazione di Milena Zucchetti edito More Stories

Scheda tecnica
TitoloInnamorarsi a colazione
Autore: Milena Zucchetti 
Editore: More Stories
Genere: Romanzo rosa
Pubblicazione: 12 Ottobre 2020
Formatodisponibile con Kindle Unlimited, Ebook e Cartaceo
Pagine: 390 

Edward è un uomo in crisi, Odette una ragazza in attesa. Si conoscono facendo colazione al bar e, complici “cappuccino e brioche”, iniziano a frequentarsi. Firenze fa da sfondo alla nascita di un amore che sembra impossibile, Londra distrugge le già vane speranze di coronarlo. Gli equivoci sono sempre in agguato quando bugie, omissioni e tradimenti governano le emozioni. Una commedia romantica che racconta il disincanto della realtà: perché vivere significa rischiare e in amore non vince chi fugge. O forse sì?Autoconclusivo
“D’altra parte, provava per quell’uomo un’attrazione forte che andava oltre il fisico, forse. Non lo sapeva dire con certezza, non riusciva a distinguere il desiderio dall’emozione, l’eccitazione dal sentimento.”
Cappuccino e bombolone, di certo il modo migliore per iniziare la giornata, è proprio quello che si regalano, sempre nello stesso bar, gli artigiani che popolano il centro di Firenze. L’unico “intruso” è Edward, uno scrittore inglese, che sta trascorrendo un periodo in Toscana per migliorare il suo italiano in vista del prossimo romanzo.
Edward, alloggiando in un hotel proprio al centro della città, si adatta subito alle abitudini fiorentine, e ogni mattina si fa tentare dalle golosità sfornate dal bar di fronte al suo alloggio.
Grazie a quel ritrovo conosce Odette, una ragazza italo-inglese che gestisce un negozio di abbigliamento, dove disegna e realizza capi unici e originali. Odette, una ragazza apparentemente sicura di sè, che dentro nasconde tante paure, soprattutto quella di soffrire di nuovo per amore. E’ proprio questo che non le fa comprendere a pieno, che Edward potrebbe essere la sua grande occasione per essere felice.
"Aveva il cuore in fibrillazione, perché non avrebbe saputo dire da quanto tempo non si sentiva attratta da un uomo con la stessa intensità con cui si sentiva attratta da Edward. Aveva lo stomaco che si contorceva, perché si era messa in gioco proprio mentre lui se ne tirava fuori".
Una storia semplice, che ammetto di aver faticato un po’ a leggere perché non ha catturato a pieno la mia attenzione; è raccontata in terza persona, ed è comunque una lettura piacevole e un ottima compagnia per una serata rilassante. Nella prima parte del libro tutti i personaggi si ritrovano ogni mattina a fare colazione nel bar gestito da Costanza, mentre degustano le sue specialità si confidano e si confrontano su quello che gli succede o gli sta per succedere ogni giorno; questo trasmette tanta armonia e voglia di star bene fin dai primi momenti della giornata. Odette inizialmente prova ad ignorare il fascino di Edward, certa che sarà sicuramente l’ennesima delusione, ma conoscendolo meglio si rende conto che hanno tante cose in comune e che forse è arrivato il momento di aprirsi verso la serenità e la felicità.
"Ma la notizia era che gli piaceva e non riusciva più a negarlo a se stesso, né in inglese, né in italiano. Glielo aveva perfino confessato. Restava da capire cosa fare di questa novità. Se la ragione lo spingeva ad allontanarsi da lei, il cuore remava controcorrente per raggiungerla. Se l’esperienza gli suggeriva di darsela a gambe, l’emozione gli faceva lo sgambetto".
Un monito per tutti, non rinunciamo ai nostri sogni, non reprimiamo i nostri sentimenti ma apriamo il cuore ad una sincera felicità!
Leggetelo! Carino e piacevole. 4 stelle


 


venerdì 30 ottobre 2020

Recensione libro Nelle profondità del lago di S. K. Tremayne edito Garzanti

 Recensione libro  Nelle profondità del lago di S. K. Tremayne edito Garzanti

Scheda tecnica
Titolo: Nelle profondità del lago
AutoreS. K. Tremayne
Editore: Garzanti
Pagine: 336
Genere: Thriller
Formato:Ebook e cartaceo
Pubblicazione: 15 Ottobre 2020
È una gelida giornata d'inverno quando Kath si risveglia in ospedale, scampata per miracolo a un terribile incidente. Non ricorda nulla dell'accaduto e non vede l'ora di tornare a casa per riabbracciare il marito Adam e la figlia Lyla, le persone cui tiene di più al mondo. Ma non appena mette piede nella proprietà immersa nella silenziosa brughiera del Dartmoor, niente è come prima. Non c'è più traccia della tranquillità che credeva di aver trovato. Adam è distante e sfuggente; amici e conoscenti continuano a ripeterle che non si è trattato di un semplice incidente, ma di un tentato suicidio. Kath non riesce a crederci: non sarebbe mai stata capace di abbandonare la figlia, che vive del suo affetto e delle sue cure. Eppure, anche il comportamento di Lyla, all'improvviso indecifrabile, la mette in allarme: la bambina le chiede ossessivamente «Perché l'hai fatto mamma? Non mi vuoi bene?», e dice di vedere l'ombra di un uomo nella brughiera. Un uomo che le sta osservando e che assomiglia come una goccia d'acqua a Adam. Kath inizia a dubitare di tutto e di tutti, persino di sé stessa e della memoria che non smette di tradirla e di confonderla. Anche se sa bene che non può lasciarsi paralizzare dalla paura, ma deve trovare il coraggio di scoprire come sono andate davvero le cose la notte dell'incidente. Solo così potrà sperare di uscire dall'incubo in cui la sua vita si è trasformata quasi senza che lei se ne accorgesse.
Kath, la protagonista del romanzo, è scampata per miracolo ad un terribile incidente che l’ha sprofondata, a bordo della sua auto, in fondo ad un gelido lago, la sera del 30 dicembre. Si è risvegliata con un lieve trauma cranico e un’amnesia retrograda che le impedisce di ricordare il giorno e i motivi che l’hanno spinta a decidere di abbandonare Adam e Lyla: la sua famiglia.
“Sono sopravvissuta a un incidente potenzialmente mortale e sono decisa a elencare le mie benedizioni, come fossi una bimba che conta sulle dita.”
Da quando è tornata a casa, dopo l’incidente, Kath avverte in maniera sempre più preponderante, che la famiglia felice che credeva la sua, forse non è tale.
Tutto quello che ricordo è uno strano e repentino senso di inevitabilità, come se in qualche modo il mio destino sin dalla nascita fosse stato morire all’improvviso, a soli trentasette anni.”
Mentre lei cerca in ogni modo di riprendere in mano la vita che aveva prima dell’incidente, la vita di sempre, né Adam, nè Lyla si comportano in modo “accogliente”. Adam emana rabbia e diffidenza mentre Lyla acuisce il suo comportamento instabile. Schiacciata da un profondo senso di terrore e dalla crescente ansia che qualcuno o qualcosa la voglia morta, Kath fa di tutto per ricostruire il puzzle della memoria i cui brandelli via via affiorano...senza potersi fidare di nessuno e neppure dei ricordi che non ha. Nelle profondità del lago di S.K.Tremayne, un thriller che racchiude nelle sue 298 pagine una trama densa di mistero e temi attuali come l’autismo, le due entità opposte e complementari rappresentati da bene e male. Kath e la sua famiglia vivono nella brughiera del Dartmoor: Adam é il ranger del parco. Lyla, la loro bambina: “Lyla Redway. La bimba che si diverte a disporre gli uccelli morti in file e cerchi. Lyla Redway, la bimba di nove anni laggiù nel cortile che indossa un cappello blu e una giacca a vento pesante nera, che gioca sempre sola, o al massimo con Felix e Randal, che forse preferisce a qualsiasi essere umano.”
“Ma a me non dispiace. È una bambina diversa dalle altre: è semplicemente sé stessa, con tutto il suo essere fragile, eccentrico, buffo, dolce e adorabile.” Kath e Adam hanno opinioni differenti rispetto alla specialità mostrata da Lyla e mentre lei vorrebbe una diagnosi ed un consiglio medico per gestire al meglio i momenti critici della loro figlia, Adam rifiuta qualunque tipo di etichetta possa ricondurre Lyla ad una catalogazione artificiosa. Vivono nella selvaggia e meravigliosa cornice della natura inglese, la brughiera silenziosa e disseminata di tor granitici e minacciosi ma anche di  sorbi, fiordalisi e ginestre.
Mentre Kath cerca di riaccomodarsi nella sua vita e i frammenti della sua memoria tornano lentamente a galla, la prima parte del libro scorre ad un ritmo piuttosto lento, dandoci la possibilità di farci pervadere dalle sensazioni di angoscia e terrore che la scrittura, assai evocativa dell’autore, sapientemente innescano. Via via che ci addentriamo nella lettura dei capitoli contraddistinti dal nome del luogo dove si svolge l’azione, il ritmo narrativo diviene sempre più serrato ed ansiogeno. Tremayne fa ricorso all’ambientazione, che diviene cupa e desolata, scura ed inquietante mentre i personaggi assumono aspetti sempre meno chiari lasciando Kath in preda ad un isolamento pericoloso e paranoico. Attraverso una spirale di ansia da paura arriviamo alla fine del libro, una fine non scontata dopo colpi di scena e disvelamenti inaspettati.
Una lettura conturbante che cattura il lettore fino all’ultimo rigo…
Assolutamente consigliato.
Recensione di Diana 

 

Felicità è...andare in libreria nel fine settimana...

 Felicità è...andare in libreria nel fine settimana...

Viste le restrizioni causa COVID e i vari divieti, noi andiamo comunque in libreria anche se in modo alternativo...venite con me...

Aries (La Regina dello Zodiaco Vol. 1) di Gemma James,  Virgibooks (31 ottobre)

Dodici uomini. Una regina vergine. Un matrimonio combinato.
La prima volta che Novalee incontra i ragazzi della Fratellanza dello Zodiaco è una pedina nelle mani dello zio, una ragazza che ancora piange la morte dei suoi genitori e che davanti a loro è costretta a mettersi in ginocchio. Sono passati sei anni ed ora quei ragazzi sono diventati degli uomini potenti, e lei dovrà trascorrere un mese con ognuno di loro. Perchè suo zio ha in mente di venderla al migliore offerente. Ma dei dodici, solo uno possiede realmente il suo cuore. E solo uno potrà reclamare la sua mano. Se solo spettasse a lei poter decidere...

Paura di Volare: Fearless - Vol. 2 di S.L. Jennings, Hope Edizioni (30 Ottobre)

Dominic Trevino è stato chiamato in molti modi. 
Prostituto. 
Donnaiolo. 
Puttana. 
Ma il nome con cui tutti lo conosco è Dirty Dom. 
Perché lui è sempre stato così… anche se non è non mai stato soltanto quello.
Il suo passato è tormentato e macchiato, tanto quanto la sua reputazione licenziosa. Una reputazione che si è costruito senza porsi troppi limiti, nell’unico modo che conosceva per affrontare quei fantasmi che, da sempre, lo tengono imprigionato nell’orrore e nel disgusto per se stesso. Il giorno in cui Raven entra con prepotenza nella sua vita, con il suo temperamento così focoso e con quei suoi pantaloncini striminziti da adolescente, Dominic capisce che tutto quel sesso anonimo non sarà più in grado di placarlo. Eppure, non può lasciare che la ragazza veda chi – ma soprattutto cosa – lui è in realtà. Riuscirà Raven a liberarlo dal suo passato di dolore? Riuscirà a salvarlo nonostante Dominic stesso non creda ne valga la pena?

Forza e coraggio (Cut & Run Vol. 2) di Abigail Roux, Triskell Edizioni (30 Ottobre)

Sono passati sei mesi da quando gli agenti speciali Ty Grady e Zane Garrett hanno quasi perso la vita per mano di un serial killer a New York City, e adesso devono subire una cosa altrettanto spaventosa: la monotonia del lavoro d’ufficio. Quando viene loro ordinato di prendersi una vacanza, per il bene di tutti, Ty stringe i denti e porta Zane a casa con sé nel West Virginia, sperando che la pace e la quiete delle montagne forniscano a lui e al partner l’occasione per esplorare l’attrazione esplosiva che non sono ancora riusciti a conciliare con il loro rapporto professionale. Assieme al padre e al fratello di Ty, i due si dirigono sui Monti Appalachi per una bella escursione rilassante nei boschi… dove nessuno li sentirà urlare. Si ritrovano ad affrontare pericoli di ogni tipo: condizioni meteo imprevedibili, montagne spietate, animali selvatici, escursionisti che non hanno nulla da perdere, e la sfida più terrificante di tutte. Confrontarsi l’uno con l’altro.

Di tenebra e d’amore di Silvia Zucca, More Stories (30 Ottobre)

Non è facile adattarsi alle usanze di un paese straniero, ma lo è ancor meno quando si è dovuto rinunciare a una promettente carriera artistica. 
Odyle Chagny è stata costretta a lasciare la Francia e ad accontentarsi di fare l’istitutrice delle due figlie di Lord e Lady Moran. Dalla sua posizione ai margini del bel mondo, la giovane si rende contro ben presto che in quell’ambiente dove tutto sembra perfetto, in realtà molti nascondono oscuri segreti. Che dire per esempio di Lord Tristan Brisbane, l’attraente gentiluomo la cui timida insicurezza mal si accorda con le voci inquietanti che circolano sul suo conto? O dell’avvenente Lady Moran, che pur circondata dal lusso conduce un’esistenza triste e solitaria?
Generosa e perspicace, Odyle si ritrova così in una scomoda posizione, scoprendo a proprie spese che nell’Inghilterra puritana di fine Ottocento può bastare un sussurro per distruggere una vita.

Adrian di Canella, Quixote Edizioni (30 Ottobre) 

Adrian è lo slave, Angelica è la mistress: riuscirà a trionfare un amore che appare impossibile?
Adrian, famoso modello che si ritiene irresistibile, viene catturato dalle Angry girls, guidate da Angelica; un gruppo nato per vendicarsi della razza maschile rea di avere ammazzato troppe donne con violenti atti di femminicidio.
Ad Adrian, però, viene riservato un trattamento speciale perché è un hung, un uomo con qualcosa di speciale.
Tu per me sei come un gioco e io sono colei che ti possiede.
Tra dolore, momenti di estasi e di folle piacere, sta nascendo un qualcosa di profondo tra Angelica e Adrian; un qualcosa che abbatte le certezze della padrona, che aveva giurato a se stessa che non si sarebbe mai innamorata; un qualcosa che illude lo slave che comincia a credere di potersi salvare grazie al suo fascino.
Lost Girl (versione italiana): Shelby Day - Libro Primo di Holly Kammier, Dunwich Edizioni (30 Ottobre)
Un terribile atto di violenza e un duplice omicidio irrisolto. Shelby Day, reporter di una piccola città, è determinata a dare la caccia all’assassino. Mentre la sua ricerca la conduce alla scoperta di una verità perversa, inizia a ricevere messaggi minatori affinché mantenga il silenzio e abbandoni la storia. La giovane giornalista è in pericolo. Il suo affascinante cameraman e migliore amico, una persona con un passato segreto, vorrebbe proteggerla. Ma Shelby è testarda, ed evita tutto ciò che potrebbe portarla all’amore. Non può permettere a nessuno di distrarla mentre si batte per le due ragazze uccise che meritano giustizia. Non si aspetta che lungo la strada dovrà fermarsi per salvare se stessa. Tic-toc… se Shelby non si sbrigherà a risolvere il caso, diventerà la prossima vittima dell’assassino.


giovedì 29 ottobre 2020

Recensione libro Il significato della parola Fine di Ilaria Mann

 Recensione libro Il significato della parola Fine di Ilaria Mann

Scheda tecnica
TITOLO: Il significato della parola Fine
AUTORE: Ilaria Mann
SERIE: #1: Una notte a Milano (Autoconclusivo)
#2: Il significato della parola fine (Autoconclusivo)
GENERE: Contemporary Romance / Sport Romance
USCITA: 30 Ottobre
Silvia è un aspirante maresciallo dei carabinieri e Franco un giovane maestro di sci e vivono a Sammartino, un paese del basso Trentino. Si incontrano ed è amore a prima vista. Un amore di quelli intensi, mai più paragonabili ad altri, da perdere completamente la testa. Un amore di prime volte. Inizia una storia bellissima, senza colpi di scena e senza gelosie. Solo amore, puro amore, di quello che neanche una volta dubiti che possa durare tutta la vita. E invece qualcosa inaspettatamente si inceppa e i due si lasciano nel peggiore dei modi. Si ignorano. Si odiano. Cercano in ogni modo di dimenticarsi, mentre per anni l’orgoglio e la rabbia coprono ogni forma di amore. Solo che le loro strade continuano ad incrociarsi e a portarli ancora e ancora nella mansarda che ha visto iniziare la loro storia, dove finiscono inevitabilmente l’uno contro l’altra a riprovare le sensazioni che li hanno uniti a diciott’anni. Perché ci sono amori che non conoscono la parola fine.
Il romanzo  “Il significato della parola Fine” si dipana in 3 parti che suddividono 20 anni della vita dei protagonisti Silvia e Franco che inizia con la frase “dimmi che non stai con nessuno…”. Nella prima parte si racconta l’incontro e la nascita di un amore puro, passionale, sincero. Un colpo di fulmine, il primo amore che farà battere il cuore di ciascuno di voi. Nella seconda parte si racconta la crescita dei protagonisti e il raggiungere dei propri obiettivi personali, Silvia è un’aspirante maresciallo dei carabinieri e Franco un giovane maestro di sci. Crescita che devono essere in grado di accettare e incastrare come tante tessere di un puzzle.
“…quel giorno in cui il cubo di rubik della tua vita può assumere ancora tante diverse combinazioni si inceppa e non riuscirà mai più a tornare alla forma perfetta originaria”
La terza parte racconta la vita dei due dopo 20 anni maltrattati da una scelta e decisione presa da Silvia che ha spezzato il loro rapporto.
“Convivere con le mie assenze. Concentrarmi sul mio lavoro. Sciogliere un posto che sia il più lontano di casa. Andare avanti insomma”
La storia è ambientata in Italia tra Sammartino, un paese del basso Trentino, Roma e Firenze. Se debbo essere sincera, inizialmente il libro non mi è piaciuto, una storia che rasenta la banalità, scritta con un linguaggio quasi elementare. Ma pian piano, anche la scrittura si è evoluta trasformando la banalità in passione, interesse ed attirando la mia attenzione. Il romanzo tocca una tematica molto delicata che scatenerà sicuramente delle polemiche da parte di qualche lettore, me in primis, che non accetto determinate scelte ma cerco comunque di rispettare. Penso che la scelta dell’autrice sia stata audace e forse, dal mio punto di vista, ha tolto valore alla storia, ma ovviamente non sono qua a criticare nessuno. Ma sono una lettrice e cerco sempre di immedesimarmi nella storia di ogni romanzo che leggo. Ma da quello che ho letto, anche Franco era della mia stessa idea. E’ un romanzo che parla di amore, passione ma anche di perdono, la calamita in grado di unire l’umanità.
“Il destino di due calamite è quello di attrarsi. Non importa quanti anni tu riesca a tenerle lontane, appena le avvicini si toccheranno sempre”
Perdono che farà rincorrere i due protagonisti per circa 20 anni e che terrà il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. Alla fine ci sarà? Leggete il romanzo che consiglio ad un pubblico adulto sia per la presenza di scene di sesso con linguaggio esplicito, sia per la tematica trattata che necessita di una consapevolezza adulta e matura.



Segnalazione/Cover Impossibile smettere di amarti di Julia B. Williams edito Ode edizioni dal 4 Novembre

 Segnalazione/Cover Impossibile smettere di amarti di  Julia B. Williams edito Ode edizioni dal 4 Novembre

Informazioni libro
Autore: Julia B. Williams
Editore: ode edizioni
Genere: contemporary romance
Prezzo ebook: € 2.99
Prezzo cartaceo: € 12.99
Data pubblicazione: 4 novembre
Pagine: 350
Serie: no
Autoconclusivo:
Sapete cosa mi hanno sempre detto? Che l'amore rende felici. E credo sia la storiella più deprimente che esista dopo quella degli unicorni rosa. L'amore non rende felici né rende migliori. L'amore distrugge, fa male e trasforma. L'amore ti svuota, ti spezza e ti umilia. Mi ha fatto diventare ciò che sono: un bastardo egocentrico che pur di ottenere quello che vuole non fa distinzione tra amici e nemici. Sono ricco da fare schifo, la bellezza è impressa a fuoco nel mio DNA e sono maledettamente bravo nel mio lavoro. Credevo di essere invincibile, poi Ivory Dillard è tornata a tormentarmi, con quei suoi capelli rossi che assomigliano a fiamme e lo sguardo ostile dietro al quale si nasconde una tristezza infinita. Sono Kyran Blair e questa è la storia di come sono sopravvissuti a quella cosa che chiamano AMORE.
Sono Giulia, non ho mai pensato a me come a una scrittrice, sono soltanto una sognatrice che cerca di condividere con gli altri la propria fantasia. Scrivo da quando ero piccola e da sempre ho una passione viscerale per la lettura. Sono originaria di Roma ma l’amore mi ha portata in Toscana tra splendide sfumature di verde e inebrianti profumi di terra. Amo gli animali e l’acqua è il mio elemento, starei per ore ad osservare il mare senza stancarmi. Sono una ragazza come tante che prova a vivere cercando di fare ciò che le piace.



Andiamo in libreria, tante novità ci aspettano...

 Andiamo in libreria, tante novità ci aspettano...

Re di anime (Verona Legacy Vol. 2) di L. A. Cotton, Queen Edizioni

Arianne Capizola sta vivendo una menzogna.
Arrabbiata. Abbandonata. Spaventata. Preferirebbe passare le sue giornate rinchiusa nella villa di suo padre, invece di stare con il ragazzo che ha rubato la sua innocenza: il suo fidanzato. Niccolò Marchetti sta vivendo un incubo. Spezzato. Esiliato. Tradito. Farà di tutto pur di salvare la ragazza che ama, anche se questo significa dover pagare con la sua vita.
Mentre la verità che avvolge le loro famiglie inizia a rivelarsi, tutto quello che credono di sapere inizierà a vacillare. Ma Nicco farà qualsiasi cosa per proteggere la ragazza che gli ha insegnato ad amare, e lei rischierà tutto per salvare il ragazzo che le ha rubato il cuore. Il tempo scorre, e nemici vecchi e nuovi si avvicinano. Solo che, questa volta, il loro amore potrebbe non essere sufficiente a salvarli.

La vacanza che cambiò la mia vita di Sue Moorcroft, Newton Compton Editori

Georgine ama il Natale. Le festività accendono sempre di luci e vita il villaggio di Middledip. Ma da quando il suo ex fidanzato se n'è andato, lasciandola con enormi debiti da fronteggiare, Georgine fatica a sbarcare il lunario, e questo le toglie la voglia di partecipare alla gioia che ha contagiato il paese. Per distrarsi dalle  preoccupazioni, allora, decide di buttarsi anima e corpo nell'organizzazione dello spettacolo di Natale della scuola locale. E quando il bel Joe Blackthorn propone di aiutarla, Georgine non riesce a ignorare che i battiti del suo cuore sono leggermente accelerati. Ma le ombre del passato stanno per raggiungere il piccolo paese innevato per vie che Georgine non si sarebbe mai aspettata. Ma, nonostante questo, l'aiuto di vecchi amici potrebbe rendere il Natale comunque indimenticabile...

L'amore non arriva mai da solo di Federica Fasolini

Avete presente quando tutto va al contrario di come avete sempre immaginato? Quando decidete di intraprendere un lavoro fuori dal comune? Oppure quando non riuscite a tenere la bocca chiusa e dite ogni cosa che vi salta in mente, anche la più imbarazzante? O quando incontrate una rockstar arrogante e dal carattere esplosivo e le chiudete la porta in faccia? 
Faye Curton lo sa benissimo. La sua vita è una collezione di situazioni esilaranti, di casi umani disperati e di disastri dai quali è certa non si libererà mai. Jay Drewman, cantante di fama internazionale, perennemente in lotta con il mondo, dall’indole arrogante e pungente, è bloccato: la sua musica pare averlo abbandonato, come se nemmeno lei lo sopportasse più, insomma, come se il karma avesse deciso di punirlo per il suo carattere sopra le righe. Ha una scadenza da rispettare, un nuovo album da pubblicare e per poter ritrovare l’ispirazione ha deciso di ritirarsi in solitaria in un paese grosso quanto una nocciolina: Crostlane Creek. Che cosa succede però quando una donna dalla lingua tagliente, che è incapace di nascondere le proprie emozioni e il proprio disprezzo, si scontra con un uomo dal carattere irascibile, abituato a dare ordini? Ognuno di loro avrà un ruolo cruciale per accendere un fuoco che brucerà entrambi, giocheranno ad un gioco in cui ciascuno è solito uscire vincitore, chi con la sincerità, chi con l’arroganza. Ma che cosa accadrà se lei è l’unica a poterlo aiutare? Se lei ha il potere di riportare la musica nella sua vita, come una musa con il proprio artista? Jay ha bisogno di Faye, ma lei ancora non sa di avere altrettanto bisogno di lui.

Un caso maledetto: Un'avventura del commissario Bordelli, Guanda editore

Gennaio 1970. Il commissario Bordelli in aprile andrà in pensione, dopo quasi un quarto di secolo in Pubblica Sicurezza, e ancora non sa cosa aspettarsi, non riesce a immaginare come accoglierà questo totale cambiamento. Ma per adesso è in servizio, e il tempo per riflettere e farsi troppe domande non c’è: in una via del centro di Firenze avviene un omicidio brutale. Sarà proprio quel crimine odioso il suo ultimo caso? Ma soprattutto, riuscirà a risolverlo? Lui e il giovane Piras, che nel frattempo è diventato vice commissario, lavorano a stretto contatto, spinti come ogni volta dal senso di giustizia, ma in questa occasione anche dalla intollerabile inutilità di quell’omicidio. Passano i mesi, arriva la primavera, la data del pensionamento si avvicina. La relazione del commissario con la bella Eleonora sembra essere sempre più solida. Non mancherà la cena a casa di Franco Bordelli, dove come d’abitudine ognuno racconterà una storia. Ma una mattina il commissario riceve una telefonata dalla questura… un altro omicidio?

Buonvino e il caso del bambino scomparso (La serie del commissario Buonvino Vol. 2) di Walter Veltroni, Marsilio editore

È l’estate del 2020. Tra speranze e paure, i romani si stanno lasciando alle spalle la lunga quarantena imposta dalla pandemia. Un anno dopo aver brillantemente risolto il terribile caso dei corpi smembrati, il commissario Buonvino sta ancora vivendo il suo momento di gloria, anche se in realtà non vede l’ora di uscire dalla luce dei riflettori. Quando una ragazza lo avvicina per chiedergli di indagare sul fratello minore, scomparso anni prima e mai più ritrovato dopo una gita con la famiglia nel parco di Villa Borghese, Buonvino si appassiona a quel cold case dai risvolti oscuri e decide di aiutarla. Ad affiancarlo nelle indagini c’è sempre la sua scalcinata squadra di agenti, integrata da due nuovi ingressi che non mancano di creare scompiglio, sia tra gli uomini che nel cuore del commissario. Dipanare la matassa di quella vicenda che ha distrutto un’intera famiglia, però, metterà a dura prova le capacità investigative di Buonvino e dei suoi “magnifici sette al contrario”, portando alla luce verità sconcertanti e misteri rimasti sopiti per troppo tempo.

Agatha Raisin – Morti e sepolti di M.C. Beaton, Astoria

C’è un nuovo abitante ricco di fascino a Carsely, il detective in pensione Gerald Devere. Agatha, come sempre, cede alla bellezza maschile, ma questa volta si trova a dover rivaleggiare in amore con l’amica di sempre, Margaret Bloxby, la moglie del pastore. 
Ma non è tanto Gerald a seminare scompiglio nei Cotswolds, quanto piuttosto una minaccia di speculazione edilizia da parte di un possidente locale, lord Bellington, che vuole cementificare un’area solitamente utilizzata per orti in affitto. Il nobiluomo diventa il personaggio più inviso ai pensionati-orticoltori dei Cotswolds, e un giorno viene avvelenato nella sua dimora. Il figlio ed erede, Damian, è il primo dei sospettati e assolda Agatha per scagionarlo.
Ne nasce una delle più articolate, insanguinate ma anche per molti versi comiche indagini mai capitate ad Agatha & Co.

L'ultima odissea di James Rollins, Casa Editrice Nord

Roma, 1515. Curiosando tra i manoscritti conservati negli Archivi Vaticani, Leonardo da Vinci s'imbatte in un meraviglioso codice arabo, un trattato d'ingegneria meccanica risalente al IX secolo. Al suo interno, sono contenute una mappa del Mediterraneo e una traduzione dell'XI canto dell'"Odissea", in cui si narra la discesa di Ulisse nel Tartaro... Groenlandia, oggi. La missione della squadra di ricerca capitanata dalla dottoressa Elena Cargill è fare luce su una scoperta eccezionale: una nave d'epoca medievale sepolta sotto il ghiaccio. Nella cabina del comandante, Elena scova uno strano manufatto d'oro, di chiara fattura araba, che sembra essere una sorta di mappa meccanica. Ma, prima che lei possa analizzare quel reperto, un commando armato li attacca e uccide i suoi colleghi... Washington, oggi. La Sigma Force è in stato di massima allerta: la figlia del senatore Cargill è scomparsa, ed è compito di Painter Crowe e della sua squadra riportarla a casa sana e salva. Gray Pierce si lancia subito sulle tracce dei rapitori, in un folle inseguimento attraverso il Mediterraneo, e a poco a poco intuisce che quegli uomini stanno ripercorrendo l'antica rotta battuta da Ulisse per raggiungere il Tartaro cantato da Omero, un luogo che scienziati e sovrani hanno cercato invano per secoli, attratti dalla promessa di un potere al di là di ogni immaginazione. Le porte dell'inferno stanno per aprirsi...

Nessuno scrive al Federale. I casi del maresciallo Ernesto Maccadò di Andrea Vitali, Garzanti 

Le rive del lago di Como sono punteggiate di paesi e paesini accomodati ai piedi delle montagne dove non succede granché. Tranne a Bellano. Nell'ultimo anno e mezzo circa, il Federale del fascio ha dovuto sostituire già due segretari della sezione locale del partito. Il primo a saltare è stato Bortolo Piazzacampo, detto Tartina, per una vicenda legata alle bizzarrie di un toro chiamato Benito in cui il Tartina si è distinto per insipienza. Il secondo è stato Aurelio Trovatore, che ha deciso di accasarsi in quel di Castellanza preferendo l'amore al destino fatale della patria fascista. Ora ha nominato tale Caio Scafandro, un pezzo d'uomo che usa le mani larghe come badili per far intendere le proprie ragioni. Avrà la forza d'animo, visto che quella fisica non difetta, per mantenere l'incarico? Perché nel passato dello Scafandro qualche fantasma c'è. E più di uno lo sa. Basterebbe una parolina sussurrata all'orecchio del Federale e anche il terzo segretario del fascio di Bellano farebbe la fine dei precedenti. Per questo, lo Scafandro ha preso le sue contromisure senza preoccuparsi di sconfinare in quel territorio dell'illegalità presidiato dalle forze dell'ordine. E lì appunto si trova il maresciallo Ernesto Maccadò. Fresco padre di Rocco, il suo primogenito, la mattina del 20 novembre 1929 il maresciallo scampa per un pelo a una disgrazia per via di un oggetto metallico scaraventato giù in contrada da un potenziale assassino. E chi sarà mai quell'imbecille? "Nessuno scrive al Federale" riporta in scena il maresciallo Ernesto Maccadò. Nel paese in cui è stato inviato insieme alla sua Maristella come fossero due marziani, ora si sente sempre più a casa, soprattutto con l'arrivo del primo figlio. Ma Bellano, visto da così vicino, è tutt'altro che un luogo tranquillo. E non è facile scacciare il pensiero che vi regni una certa follia.

I demoni di Wakenhyrst  di Michelle Paver, Neri Pozza

A Wakenhyrst, un minuscolo borgo del Suffolk, sorge Wake's End, un maniero dai tetti dissestati spruzzati di licheni arancioni e dalle finestre che si fanno a stento largo tra l'edera. Un posto fuori dal tempo, reso ancora più tale dalla Palude di Guthlaf, la landa selvaggia e intrisa d'acqua che circonda la tenuta. A Wake's End, un tempo, vivevano Edmund Stearne, ricco proprietario terriero e stimato storico, e sua figlia Maude. Ma nel 1913 la sedicenne Maud Stearne vide il padre scendere i gradini con un punteruolo da ghiaccio e un martello da geologo e massacrare la prima persona che gli capitò a tiro nel modo più assurdo e raccapricciante. Internato in un manicomio, Edmund Stearne dedicò il resto della sua vita alla realizzazione di tre sbalorditivi dipinti. Opere che paiono uscite da un incubo: grottesche, macabre, malvagie... Opere che celano la chiave dell'omicidio? Nel 1965, per rispondere a questa domanda, la storica dell'arte Robin Hunter decide di contattare e interrogare l'ormai anziana Maude. La ricerca della risposta, tuttavia, trascina con sé altre domande. I fatti del 1913 hanno forse a che fare con il rinvenimento di uno spaventoso dipinto medievale chiamato l'Apocalisse, scoperto da Edmund nel camposanto di Wakenhyrst? E i diavoli raffigurati nella pala... sono loro la causa dell'inspiegabile e improvvisa perdita di senno dell'irreprensibile e stimato storico? O a farlo precipitare nel baratro della follia sono stati invece i demoni del suo passato?

Inferno Capitale di Antonio Del GrecoMassimo Lugli, Newton Compton Editori

Roma. L’autrice di un noto pro­gramma della RAI viene brutalizzata e uccisa nel parco di Villa Ada e una serie di omicidi a sfondo sessuale gettano nel panico la capitale. È un caso difficilissimo per il vicequestore Angela Blasi, dirigente della sezione omicidi della Mobile, incalzata dai superiori e dalla stampa e alle pre­se con una realtà inimmaginabile. Promossa a funzionario dopo l’in­chiesta sul Canaro della Magliana, si troverà ad affrontare un’indagine che la porterà a ripercorrere alcuni casi del passato, in apparenza senza alcun collegamento tra di loro: pro­prio per questo l’esito della vicenda sarà ancora più inaspettato.

Una donna normale di Roberto Costantini, TeA

Aba Abate è una donna normale. Suo marito Paolo, pubblicitario aspirante scrittore, è un uomo colto ma con scarso senso pratico. I suoi figli, Francesco e Cristina, sono adolescenti e, come tutti i ragazzi a quell'età, problematici e conflittuali. La sua unica vera amica sin dai tempi della scuola, Tiziana, ha una libreria e da single continua a cercare il grande amore. Aba si rivolge a lei in cerca di un aiuto per le aspirazioni di romanziere del marito. Aba fa di tutto per tenere unita la sua famiglia e i suoi affetti, ma non è sempre facile per via del suo vero lavoro. Perché Aba Abate in realtà è anche «Ice». Non una semplice impiegata ministeriale come credono i suoi familiari, ma una funzionaria dei Servizi segreti con un compito delicatissimo: reclutare e gestire gli infiltrati nelle moschee. È proprio da un suo informatore che Aba apprende una notizia potenzialmente catastrofica: in Italia sta arrivando via mare dalle coste libiche un terrorista pronto a farsi esplodere. La scadenza: una settimana. Aba si trova costretta a intervenire in prima persona anche sul campo, in Libia e in Niger. E per avere una pur minima speranza di successo deve avvalersi della collaborazione di un agente del posto, il professor Johnny Jazir, un uomo che la trascina gradualmente in una spirale in cui tutti i suoi valori sono messi in dubbio.

Il merlo di Gianni Simoni, TeA

Ex magistrato ritiratosi dalla professione per incompatibilità con gli intrighi del Palazzo di Giustizia, e da tempo separato, Paolo Camporesi ha ripreso a fare l’avvocato. Piccoli casi, poche pratiche, lo studio in una stanza del suo appartamento in centro a Milano, una vicina di casa che gli tiene l’amministrazione; una vita appartata, senza scosse, un po’ malinconica. Fino a quando la conoscenza di una dirimpettaia, Laura Giusti, riapre una stagione che sembrava passata per sempre. Mentre trascina le poche indagini sui casi presenti al momento sulla sua scrivania, a poco a poco l’avvocato Camporesi si avvicina a Laura. Ma la relazione che prende corpo, il fantasma di un amore, deve fare i conti col disinganno di Paolo e col passato di Laura, che la tormenta col ricordo di un trauma che non può essere dimenticato. Un passato che all’improvviso spinge la donna a fuggire, il più lontano possibile, per evitare nuove complicazioni e nuove ferite. Paolo decide d’impulso di seguirla, buttandosi in un viaggio assurdo che lo porterà fino a un’isola del Pacifico, in cerca della verità e di una ragione per tornare alla sua vita. 

 La guerra del lupo di Bernard Cornwell, Longanesi
Dopo immensi sforzi, Uhtred di Bebbanburg è riuscito a riconquistare la terra che gli spettava di diritto, ma non ha tempo di godersi la vittoria, minacciato su tutti i fronti da vecchi e nuovi nemici. Il mondo che lo circonda, infatti, è in subbuglio. In Mercia, la ribellione è nell’aria da tempo e re Edoardo cerca di impadronirsi della regione; nel regno del Wessex, le parti rivali non riescono ad accordarsi sulla nomina del loro nuovo sovrano; in tutto il Paese, i norreni, i guerrieri lupo invasori, proseguono nella loro incessante incursione sempre più affamati di terra, sotto il comando del terribile re Sköll, che è deciso a uccidere chiunque intralci i suoi progetti di conquista. Uhtred è ormai considerato da tutti un guerriero leggendario, ammirato e cercato come alleato e temuto come avversario. Per anni è riu­scito a vivere sul confine tra le sue origini pagane e il mondo cristiano, tra la sua essenza di sassone e quella di vichingo, tra il vecchio mondo in cui era nato e la nuova realtà che lui stesso ha contribuito a forgiare. Ma il cambiamento non può essere fermato e Uhtred si troverà vittima della sventura e della tragedia, rischiando di perdere tutto nello scontro con uno dei nemici più duri di sempre.
Solo l’astuzia più scaltra, la più grande lealtà e il coraggio più straordinario potranno, forse, salvarlo.



Oggi 22 Aprile 2021 in libreria!!!

Buongiorno lettori, siamo già a metà settimana, ma le uscite libri continuano a deliziare la nostra mente e i nostri occhi. Seguitemi Attraz...