Lettori fissi

sabato 14 dicembre 2019

Recensione libro Un amore per Natale di Alice Marcotti


Recensione libro
Un amore per Natale di Alice Marcotti 
Scheda tecnica
Titolo: Un amore per Natale
Autore: Alice Marcotti 
Genere: Romanzo rosa
Formato: Kindle e copertina flessibile
Pagine: 297
Pubblicazione: 1 Dicembre 2019

Abigail Paige ed Elliot Pearce si conoscono da sempre. Da piccoli erano inseparabili, ma durante gli anni del college si sono persi di vista. A Natale le famiglie Paige e Pearce si riuniscono a Horse Holding, come tutti gli anni. Abby vuole presentare il fidanzato alla famiglia,l'uomo che pensava di volere per sempre, ma perde tutte le sue certezze quando, per la prima volta, dopo anni, Elliot si presenta alla tenuta.Tra i due ci sono troppe questioni in sospeso e l'atmosfera natalizia riporterà a galla sentimenti assopiti ormai da molto tempo. Abby ed Elliot si ritroveranno faccia a faccia con i propri desideri e con le proprie emozioni. Dovranno decidere se vale la pena cambiare la propria vita e rimanere insieme, oppure tornare a casa e non vedersi mai più. 

Un amore per Natale è una splendida storia d'amore da leggere nel periodo natalizio; è una storia di speranza, redenzione, perdono. E' la storia di una grande amicizia nata in tenera età e sviluppata nel corso degli anni. Abigail Paige ed Elliot Pearce crescono e si innamorano reciprocamente senza però dichiararsi; la loro vita prende strade diverse, ma ogni anno, il 25 Dicembre, si ritrovano sempre nello stesso posto a festeggiare insieme. Natale è un momento magico, da vivere accanto alle persone amate e ovunque noi siamo, il cuore ci impone di ritornare. Ma purtroppo i due, si allontanano per 6 anni, saltando il fatidico appuntamento ma, lontano dagli occhi non significa lontano dal cuore...dopo 6 anni si ritrovano nello stesso posto e...La lettura è scorrevole, gradevole, emozionante. La storia è da leggere con gli occhi ma soprattutto col cuore; emoziona, cattura, attira e fa bene sia al cuore che all'anima. Abigal ed Elliott sono tanto diversi ma tanto uguali, sono entrambi orgogliosi e confusi e dovranno comprendere che amare significa soprattutto perdonare e venir incontro alle esigenze dell'altro... La storia ha un arco temporale scandito, capitolo dopo capitolo, ogni 25 Dicembre, anno dopo anno in maniera ritmica. Linguaggio pulito, storia semplice adatta alla lettura delle varie fasce d'età. Descrizioni curate e "colorate" che rendono palpabile l'atmosfera natalizia. Natale è un periodo magico, luminoso, colorato in cui l'impossibile diventa possibile. Leggete il romanzo ed aprite il vostro cuore!!!


venerdì 13 dicembre 2019

Recensione libro Dark and Light - Un amore impossibile di Sabrina Pennacchio

Recensione libro
Dark and Light - Un amore impossibile di Sabrina Pennacchio
Scheda tecnica
Titolo: Dark and Light - Un amore impossibile
Autore: Sabrina Pennacchio 
Serie: #1 Dark and Light
Genere: Dark Fantasy
Formato: Kindle e copertina flessibile 
Pubblicazione: 2 Dicembre 2019

Un’isola ricoperta costantemente da una strana nebbia grigia e fitta, un nuovo college e un incontro inaspettato in aeroporto… Isabel non poteva aspettarsi un nuovo inizio più incasinato, eccitante e oscuro di così. Dopo la morte del padre, sopraggiunta all’improvviso, lei e la madre si trasferiscono a  dove ogni cosa non è mai come appare realmente. Dietro la fitta nebbia si nascondono creature misteriose e, nonostante Isabel sia innamorata di tutto ciò che è fantasy, non avrebbe mai il coraggio, nemmeno nei suoi sogni più audaci, di immaginare quello in cui si sta lanciando: una faida familiare, un ragazzo su cui girano strane voci e il suo cuore, pronto a guarire, graffiato, lapidato e oscurato dalla tenda del terrore.Immergetevi in un mondo Urban Fantasy che saprà tenervi col fiato sospeso.
"Amore impossibile" è il primo volume della saga "Dark and Light" dell'autrice Sabrina Pennacchio di genere Dark fantasy. La serie è preceduta da polemiche per la similitudine con la serie di Twilight, ma l'autrice ha specificato che la serie è stata scritta per intero ben oltre 10 anni fa e ha voluto fornire anche le prove attestanti. Il romanzo era nato su piattaforme gratuite (in primis su un sito x manga poi in Epf) e lo aveva pubblicato anche in altre piattaforme gratuite per scrittori a puntate. Questo è stato scritto anche nella pagina dei ringraziamenti finali. Ma il mio giudizio non risente alquanto di tale polemica per un semplice motivo: non ho seguito né letto la saga di Twilight non essendo il mio genere preferito, perciò il mio giudizio sul libro si basa esclusivamente sulle sensazioni che la lettura ha trasmesso a me, umile lettrice. 
Pagina dopo pagina, il lettore sarà catapultato in una dimensione parallela, in un mondo in cui licantropi, vampiri e umani convivono nonostante le difficoltà; in quel mondo in cui ciascuno di noi, viene catapultato sin da piccolo attraverso le fiabe. 
Isabel, la protagonista è un'amante lettrice dei romanzi fantasy e inconsapevolmente, i suoi sogni diventano realtà quando, trasferitasi a Shadow City, incontra un bellissimo ragazzo, gentile, affabile e disponibile che rivelerà successivamente la sua vera natura: è un vampiro, che vive del sangue di giovani ragazze universitarie, fino a quando l'amore non cercherà di modificare il suo modus vivendi.
La storia si fonda sull'amore e le sue sfaccettature: amore passionali, fraterno, amicizia ed è ricco di pathos e colpi di scena. Il romanzo è ben scritto e strutturato; la psicologia dei vari personaggi è ben delineata e la fusione tra umani e vampiri sembra veritiera e possibile. Molto belle le descrizioni del bosco e della natura; molto vivide le emozioni provate da Isabel, che raggiungono il lettore creando empatia e comunicazione. Il linguaggio è curato ma allo stesso tempo fluido, rendendo la lettura scorrevole e adatta a tutte le fasce d'età. Se amate vivere e sognare nuove avventure, ve ne consiglio la lettura. Naturalmente essendo una saga, la storia lascia il lettore sospeso e basito... cosa accadrà poi? Sembrava che il "vissero felici e contenti", sia il finale giusto, 
invece...
Che fareste voi, se da lettrici vi trovereste ad essere protagoniste? 

giovedì 12 dicembre 2019

Recensione libro Lasciami andare di Luana Ballarò

Recensione libro
Lasciami andare di Luana Ballarò
L'immagine può contenere: una o più persone, telefono, oceano, testo e acqua
Scheda tecnica 
Titolo: Lasciami andare
Autore: Luana Ballarò
Genere: romanzo rosa / narrativa contemporanea
Pubblicazione: 28 Novembre 2019
Formato: Kindle e copertina flessibile
Pagine: 278
Valery, bellissima, interior design presso uno studio di Madrid. Donna dal carattere apparentemente forte, scorbutica, ma soprattutto irraggiungibile. José, dolce, disponibile, rispettabile. Un uomo cresciuto con sani valori, costretto a prendersi carico della gestione dell'hotel di famiglia. Entrambi hanno subito un evento che li ha cambiati. Entrambi hanno sempre avuto il desiderio di qualcosa che gli mancava. Cosa succederà quando inevitabilmente i loro destini si incroceranno? Colpi di scena, segreti, paure e... amore vi terrano legati a una storia che crescerà di pagina in pagina. Volume autoconclusivo. Ci sono fatti inspiegabili che accadono nella vita, tanti, troppi. Molte volte ci domandiamo il perché accadono, perché dobbiamo soffrire. Perché il destino ci ponga degli ostacoli così insormontabili, dolorosi, traumatici. Purtroppo per quanto ce lo chiediamo, non troveremo mai una risposta. La vita è questa! O ti lasci andare, o vai avanti. Luana Ballarò.
L'immagine può contenere: oceano, testo e acqua

"Chi è veramente Valery e cosa nasconde?"Lasciami andare di Luana Ballarò è un grido di aiuto, una richiesta di attenzioni che entra nei pori del lettore e penetra in profondità. Il romanzo racconta la crescita personale di Valery, superstite di un brutto incidente e successivamente tumore. E'sopravvissuta miracolosamente a tutta la sua famiglia e questo per lei sarà solo motivo di sensi di colpa che annienterà e distruggerà la sua esistenza.Il suo è un rifiuto totale ad essere felice e ad ogni tipo di realizzazione. E' come se fosse un morto che cammina come disse Giovanni Falcone."Mi sono chiesta il perchè la vita sia stata così crudele con me o cosa abbia mai fatto di male da dovermi strappare anche l'anima. perchè io non ho un'anima, non ho un cuore, io sono morta...morta dentro..."Finchè non incontra Josè; incontro puramente professionale che culminerà in una bellissima storia d'amore se solo Valery riuscisse ad abbassare le sue barriere. "Purtroppo vedo sempre marcio dappertutto, riuscendo ad allontanare le poche persone che dimostrano diprovare dell'affetto per me"Ogni pagina è pura emozione e scatena vari sentimenti nel lettore: rabbia, stupore, amore ed è una lezione di vita che tutti dovrebbero imparare. Il dolore di Valery entra nelle ossa e fa male, ogni parola è una ferita inferta. Questo il merito dell'autrice che è riuscita a far emozionare e riflettere una lettrice come me "fredda", peccato però per il linguaggio utilizzato. Il romanzo è scritto in modo semplice con un linguaggio "moderno" di uso quotidiano, quindi ricco di turpiloqui, il linguaggio tipico giovanile in cui la comunicazione parlata è ricca di parolacce e imprecazioni; penso che la scelta dell'autrice sia mirata, ma in un romanzo così profondo, sinceramente, il continuo turpiloquio, diventa fastidioso. Io penso che l'autrice abbia tutte le capacità comunicative e descrittive ed un vocabolario più vasto di quello utilizzato in questo romanzo. Segnalo pure scene osè seppur non ne disturbano la lettura. Ve ne consiglio comunque la lettura, fa bene al cuore e all'anima e sicuramente vi farà riflettere sull'importanza dell'amore nella nostra vita. 



mercoledì 11 dicembre 2019

Recensione libro Tutta colpa dell'amore di Chiara Trabalza

Recensione libro
Tutta colpa dell'amore di Chiara Trabalza
Tutta colpa dell'amore di [Trabalza, Chiara]
Scheda tecnica
Titolo: Tutta colpa dell'amore
Autore: Chiara Trabalza
Genere: romanzo rosa
Formato: Kindle e copertina flessibile
Pagine: 214
Pubblicazione: 24 Gennaio 2019
Annelie crede nell'amore, nelle favole e nel lieto fine. E adesso che la sua migliore amica si sposa deve aiutarla a organizzare il matrimonio romantico che hanno sempre sognato fin da bambine. Chris invece ha chiuso con l'amore una volta per tutte. Non crede nel matrimonio, nei sentimenti, nelle promesse ed è convinto che il lieto fine non esiste nella realtà. L'unico modo per proteggere il suo cuore a pezzi è rinchiuderlo dentro una corazza. Ma l'amore non ha regole e non chiede permesso: è proprio quando smetti di crederci e di cercarlo che arriva nella tua vita come un uragano. E tutte le barriere che Chris ha costruito per sentirsi al sicuro rischiano di essere infrante dall'entusiasmo travolgente di Annelie che sembra uscita da un libro di favole. Il destino a volte sorprende in modi sconosciuti e imprevedibili, come un matrimonio da organizzare e una sposa stravagante da aiutare. Tra battibecchi, baci rubati, imprevisti e mille scintille, Annelie e Chris trasformeranno la loro reciproca antipatia in un sentimento più dolce e inaspettato, tanto profondo da travolgerli entrambi. Ma innamorarsi di un uomo che non crede più nell'amore porta solo guai... Fin dove sarà disposta a spingersi Annelie per dimostrare a Chris che il vero amore esiste? Si può, nel dolore, trovare una seconda possibilità? Chris dovrà fare una scelta: continuare a scappare dal suo passato o combattere per ciò che desidera veramente. A volte la magia è nascosta nella nostra vita, come in una favola. Sta a noi riuscire a trovarla. La realtà può essere più straordinaria dei sogni. La vera forza è avere il coraggio di amare.
Chiara Trabalza continua ad emozionarmi nonostante la scrittura sia semplice e non articolata, in quanto riesce a raccontare delle situazioni difficili con una tale semplicità da far emozionare. In “Tutta colpa dell’amore”, racconta la storia di Annelie, anzi la fa raccontare in prima persona ad Annelie, una donna che ama per due, che ama tanto per entrambi, talmente tanto, che la sua mente è completamente offuscata da non rendersi conto di non essere amata e rispettata. Annelie ama un uomo in carriera, Adrien, che non ha mai tempo da dedicarle, ma la esibisce come se fosse un trofeo a cene e galà importanti. Annelie ha la sindrome da crocerossina e sembra che tutto le vada bene, fino a quando…finalmente tutto le è chiaro…
è come un fermo immagine… mi blocco e trattengo il respiro…mentre vedo davanti ai miei occhi tutti i sacrifici che in quegli anni io ho fatto per Adrien, aspettando i suoi tempi, appoggiando ogni sua scelta, aiutandolo nei suoi problemi, seguendolo nelle cene di lavoro, inseguendo il sogno di un amore romantico che, forse, non è mai esistito se non dentro la mia testa…”
Non è ancora pronta a cambiare la sua vita, ma non ha fatto i conti con il fato che fa incrociare i suoi occhi con Chris, il bello e tenebroso fratello di Alain, il futuro sposo della sua migliore amica Melanie. E da questo momento si incrociano vari momenti simpatici quasi comici, come il loro incontro – scontro, i loro battibecchi; momenti teneri di profonda commozione; momenti furiosi.
“…penso che in fondo la vita è così: non sai mai cosa ti capiterà, non si può prevedere cosa succederà domani e cosa ti riserva il futuro. Non sai quando l’amore busserà alla tua porta, non sai quando una storia finirà, non sai quando arriverà la felicità…”
Molto delineata la psicologia dei personaggi, caratterizzata da dolore ed esperienze deleterie e distruttive. L’autrice racconta una rinascita psichica e spirituale; Chris e Annelie, sono la personificazione dell’araba fenice che rinasce dalle proprie ceneri non in solitudine, ma restando uniti aprendo il proprio cuore e la propria anima alla vita che tende loro le mani.
Linguaggio pulito anche se con rade scene osè (per cui ne consiglio la lettura ad un pubblico adulto), lettura scorrevole che arriva dritta al cuore e che indurrà il lettore ad un’attenta riflessione, specialmente nelle donne che saranno protese ad analizzare il loro atteggiamento in amore:
“Santo cielo cosa sto facendo?




Recensione in anteprima Spettri di frontiera di Ambrose Bierce, Adiaphora edizioni


Recensione in anteprima
Spettri di frontiera di Ambrose Bierce, Adiaphora edizioni
Spettri di frontiera. Testo inglese a fronte
Scheda tecnica
Titolo: Spettri di frontiera
Autore: Ambrose Bierce
Genere: Horror
Pagine: 280
Editore: Adiaphora
Formato: Kindle e copertina flessibile
Pubblicazione: 10 Dicembre 2019
Ambrose Bierce scrisse numerosi racconti dell'orrore e del soprannaturale, generi che riflettevano il suo profondo tormento interiore. Questa raccolta contiene molte tra le sue più suggestive storie di fantasmi e di case infestate: morbose, ciniche, inquietanti, capaci di trascinare il lettore nelle regioni crepuscolari dello spirito e nei più oscuri recessi della mente. Opere cariche di terrore ma, al contempo, pervase di tetra ironia, con echi di Poe, del romanzo gotico e dei racconti romantici, dotate dell'impronta inconfondibile di un autore che ha conosciuto di persona gli spettri che da sempre tormentano l'umanità. I personaggi di Bierce - poeti posseduti, vili aristocratici, professionisti abbietti, corpi rianimati, malfattori perseguitati - vivono in un mondo misero e perverso. Che si tratti di omicidi, vendette dall'oltretomba, sparizioni inspiegabili, dimore infestate o anime inquiete, le storie di Bierce rappresentano uno dei migliori esempi di narrativa soprannaturale di tutti i tempi e hanno ispirato autori come Robert W. Chambers e H.P. Lovecraft.
Non conoscendo l’autore di questo libro dopo averlo letto sono andata a documentarmi in quanto piacevolmente colpita. E alla fine ho scoperto delle cose interessanti che rendono questa raccolta ancora più…spaventosa! E alla fine di questa recensione vi spiegherò perché….
Ambrose Bierce è un autore di spicco nella letteratura statunitense, ispirò tanti autori successivi che devono molto alla sua narrativa. Questo libro è una raccolta di racconti brevi tra horror leggenda e mistero, ambientati a cavallo del 1800 e per assurdo in linea generale per lo più ambientati negli anni di vita dello stesso autore. Il libro contiene questi racconti sia in italiano che in inglese.
Li ho trovati scritti bene che passano davvero l’inquietudine dell’horror e del mistero e lasciano il lettore per alcuni tratti sconvolto per altri in suspense.
Vanno letti con una certa attenzione perché nel loro essere brevi c’è una ricchezza di dovizia di particolari che li rendono non idonei a una lettura poco attenta, se si vuole capire la trama.
Sono racconti ambientati in luoghi tetri, dimenticati, che la sola descrizione fa paura, come gole e terreni rurali dimenticati dal mondo; si parla di predatori invisibili, spettri vendicativi, maledizioni e soprattutto misteriose sparizioni e sono scritti con grande maestria sia i personaggi ma soprattutto gli accadimenti. Apparizioni inspiegabili e eventi legati alla visione delle stesse la fanno da padrona. Ti dà l’impressione di essere dentro il racconto e vederlo come spettatore invisibile. Sa perfettamente descrivere la paura dei suoi personaggi ma generare paura soprattutto nel lettore
Cosa mi ha colpito e reso più interessante il libro??? I racconti sono a livello temporale collocati negli anni di vita dell’autore, rispecchiano la sua personalità burbera, cinica e parlano di un mondo che tende a non mantenere le aspettative. La cosa più assurda??? La sua morte risulta avvolta nel mistero esattamente come il finale di molti suoi protagonisti contenuti in questo libro, nessuno sa come sia morto, dove e in che circostanze. Dopo essermi documentata sulla sua vita e ripercorrendo mentalmente questi racconti ho dato un significato all’ impressione che avevo leggendo senza averle potuto dare un nome come se qualcosa mi sfuggisse. Mi sono fatta l’idea che fossero ispirati alla sua vita o a degli accadimenti della stessa, ma la mia conclusione è stata che forse è quello che l’ autore stesso ha voluto far passare.
E detto sottovoce un consiglio…. Non leggetelo di notte o se avete poco fegato…. Rischiate gli incubi…..


Recensione di Stella

martedì 10 dicembre 2019

Uscite libri Da oggi disponibile, le inquietudini dei 18 anni raccontate da Alessio Rega in "Giro di vita" edito Les flaneurs Edizioni

Uscite libri
Da oggi disponibile, le inquietudini dei 18 anni raccontate da Alessio Rega in "Giro di vita" edito Les flaneurs Edizioni

Informazioni libro
Autore: Alessio Rega
Titolo: Giro di vita
Data di pubblicazione: 10 dicembre 2019
Pagine: 182 
Prezzo: € 13
A diciotto anni è il tempo degli amori eterni e delle amicizie indistruttibili. È quello di cui è convinto Gabriele, un adolescente come tanti altri, che presto però si accorge che la realtà è ben diversa, più concreta e imprevedibile. Se da un lato può contare su degli amici fidati e una posizione sociale che gli garantisce grandi vantaggi, sente che qualcosa dentro di lui si è rotto. Avverte il peso di un enorme vuoto, quello che gli ha lasciato la separazione dei suoi genitori. In un attimo la sua famiglia e le sue poche certezze vengono spazzate via, così come le sue convinzioni sull’amore, un sentimento che sta imparando a conoscere e che, improvviso, lo sconvolgerà fino a fargli prendere la decisione più grande e difficile della sua vita.


Alessio Rega (Bari, 1984). Laureato in Scienze della Comunicazione Sociale Istituzionale e Politica all’Università degli Studi di Bari. Fondatore delle case editrici Les Flâneurs Edizioni e Dots Edizioni.


SEGNALAZIONE "LET IT SNOW" di Vera Demes Paola Garbarino ed Elle Eloise dal 13 dicembre

SEGNALAZIONE
 "LET IT SNOW" di Vera Demes Paola Garbarino ed Elle Eloise dal 13 dicembre
Informazioni libro
Titolo: Let it Snow – Racconti di Natale
Autrici: Vera Demes, Elle Eloise, Paola Garbarino
Genere: Contemporary romance
Formati disponibili: ebook 2,99 € / cartaceo 11,50 € e abbonamento Kindle Unlimited
Data di uscita: 13 dicembre 2019
Lui si staccò dalla sua bocca, la fissò e poi sorrise. Non si era mai sentito così vicino a nessuno, prima di allora. Una folata di vento sollevò nell’aria cristalli di neve che rimasero sospesi un istante sopra le loro teste, in un arcobaleno gelato e iridescente. Un frullare d’ali in un cespuglio, la luce che declinava lentamente a ovest. Tornarono verso l’automobile senza parlare. Il fruscio del bosco li accompagnò accudente, come se davvero fosse sufficiente così.  Il calore di un bacio. E il sapore dell’eternità sulle labbra. Vera Demes - Ti bacerò a Natale
Risultati immagini per natale e libri
In quel momento, tra le braccia del ragazzo di cui credeva di essere innamorata, si sentì bambina e donna allo stesso tempo, non più una ragazza senza una direzione, con la vita sempre sospesa in una bozza. C’era qualcosa di compiuto in quel ballo. Per la prima volta si trovava nel presente, a vivere il suo giorno, il suo amore, senza resistenze, senza ripensamenti, senza procrastinare ancora. 
Elle Eloise - La danza degli amori perduti  
Risultati immagini per natale e libri
Tutto il calore se n’è andato via con lei, col rosso che ha macchiato questo candore, sulla neve di questo asfalto. Ho congelato il mio cuore, ho isolato tutto fuori per non soffrire mai più, e facendolo ho lasciato all’esterno sia il bene che il male. Il mio cuore è diventato neve, poi ghiaccio, e ho vissuto pensando che prima o poi sarebbe andato in frantumi e non sarebbe rimasto più nulla. Invece sei arrivata tu, a sciogliere questo inverno.
Paola Garbarino - Cuore di Neve
Risultati immagini per natale e libri
 Vera Demes, Elle Eloise e Paola Garbarino, tre scrittrici, tre modi di interpretare il romance italiano, tre punti di vista femminili in un solo volume. Tre storie d’amore dove il Natale non è solo contesto, ma un personaggio che porta con sé, insieme alla prima neve, una ventata di passione e romanticismo. 
Risultati immagini per natale e libri
Playlist su YouTube:
Playlist su Spotify: https://open.spotify.com/playlist/3BuDInFUBCGAOlyds3RaHd?si=Cc4ZVSxOQ7yakf_MJcldtw
Vera Demes ama definirsi una bookhaolic convinta con il vizio della scrittura. Per molti anni impegnata in attività di consulenza che l'hanno portata a viaggiare per il mondo e a interagire con diverse e multiformi culture, attualmente ha trovato un po' di tranquillità e scrive romanzi sentimentali contemporanei dal retrogusto malinconico. Vive nelle nebbie della pianura padana ma appena può scappa nel suo piccolo rifugio in riva al mare dimenticando tutto. Ha un marito paziente, un figlio innamorato e poche amiche ma fidate. È solitaria, sognatrice e un po’ schiva. Ama visceralmente la natura e la sua contemplazione.
Risultati immagini per natale e libri
Elle Eloise è lo pseudonimo tutto al femminile con cui di sera una donna torinese dalla vivida immaginazione si nasconde dietro uno schermo a inventare le sue storie di amore e di vita. Nata a Cuneo nel 1981, è laureata in Cinema al D.A.M.S. di Torino, città-personaggio di quasi tutti i suoi romanzi.     Attraverso il romance contemporaneo dal gusto vagamente metropolitano - con la serie How to disappear completely - e il fantasy che si affaccia al distopico - nei romanzi ancora inediti -, l’ambizioso obiettivo di Elle Eloise è quello di provare a descrivere le infinite sfumature dell’animo umano.
Risultati immagini per natale e libri

 Paola Garbarino è nata a Genova il 30 novembre 1974. Ha studiato Letteratura, si è laureata col massimo dei voti con una tesi sulle Esperienze di Pre-morte, ha conseguito un Master artistico e insegnato a lungo nella Scuola pubblica. Ha viaggiato molto e vissuto in Finlandia, Corea del Sud, Inghilterra e Qatar. Attualmente vive in Canada assieme al marito e alle loro due figlie e sta scrivendo una nuova storia. Scrivere è il suo ossigeno e il modo in cui riflette sul mondo.
Risultati immagini per natale e libri





 



Recensione libro Conquista di Joanna Chambers edito Triskell Edizioni


Recensione libro
Conquista di Joanna Chambers edito Triskell Edizioni
Conquista (Enlightenment Vol. 3) di [Chambers, Joanna ]
Scheda tecnica
Titolo: Conquista
Autore: Joanna Chambers
Serie: #3 Enlightenment
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Romance storico sentimentale -  M/M
Formato: Kindle
Pubblicazione: 10 Dicembre 2019
Sono cinque mesi che David Lauriston è ospite a Laverock House, la tenuta di campagna di Lord Murdo Balfour, e in questo lasso di tempo ha recuperato la salute fisica e la fiducia in se stesso, conoscendo anche, grazie alle attenzioni del padrone di casa, una felicità e un appagamento mai immaginati prima. David è però consapevole che presto dovrà rinunciare a tutto ciò e riprendere la propria professione di avvocato a Edimburgo, così come Murdo dovrà tornare alla sua vita di Londra. Ma quando Patrick Chalmers, vecchio amico e mentore ormai sul letto di morte, convoca David al proprio capezzale, entrambi gli uomini non possono fare a meno di pensare che il giorno del distacco sia giunto prima di quanto avrebbero voluto. Chalmers chiede a David di occuparsi in sua vece di un’ultima faccenda: assicurarsi che Elizabeth, sua figlia, possa contare su un vitalizio. Per esaudire quel desiderio, David è costretto a recarsi nella capitale inglese, ovviamente accompagnato dal suo titolato angelo custode. Non appena i due uomini arrivano nella residenza cittadina dei Balfour, vengono raggiunti dal padre di Murdo, il quale, fedele alla propria fama di spietato manipolatore, rivela a David un segreto che scuote il giovane fin nel profondo. A peggiorare la situazione sopraggiunge la scoperta che Elizabeth corre un rischio molto più grande di quanto Chalmers avesse immaginato e, ancora una volta, David non si tira indietro, anche a costo di mettere a repentaglio la propria incolumità.

"L’amore non dovrebbe essere negato"Il romanzo “Conquista” dell’autrice Joanna Chambers, letto in anteprima grazie alla disponibilità della casa editrice, è stata per me una vera sorpresa e come dice il titolo stesso, mi ha letteralmente conquistata. Il romanzo è ambientato nel 1823 tra Edimburgo e Londra in cui ritroviamo i personaggi dei libri precedenti della serie “Enlightenment”, in particolar modo Lord Murdo Balfour innamoratissimo di David, seppur inferiore al suo rango; Lord Alasdair Kinnell, il malvagio marito di Lady Elizabeth; William Lennox, il primo amore di David e tanti altri. Il romanzo è intriso di amore e passione ostacolato e sporcato dai giochi di potere di matrimoni combinati. La storia è ricca di colpi di scena che lasceranno il lettore senza fiato ma anche da tanta tenerezza e passione. Nel libro troviamo amore, gelosia, amicizia, rispetto, odio e rancore. Un mix di sentimenti che rappresentano l’essere umano.Bellissime le descrizioni dei paesaggi di Londra e dei sontuosi palazzi…“Via via che proseguiva, le strade si facevano più corte e strette, un dedalo di viuzze sormontate da altri edifici traballanti che si accalcavano gli uni sugli altri come un gruppetto di vecchi acciaccati davanti al fuoco…”…bellissimi i passaggi che descrivono l’amore tra i due protagonisti che non disturbano la sensibilità di nessuno trattandosi di amore omosessuale.“Fare l’amore con Murdo era diventato vitale per David…non solo per il piacere reciproco che ne ricevevano, ma soprattutto per lo scambio che c’era tra di loro, la generosità e la dolcezza nel dare e prendere…non era un criminale né un peccatore. Fare l’amore con Murdo aveva trasformato il suo vergognoso segreto nella sua più grande gioia”.L’autrice è così abile nel dosare le parole e la giusta terminologia anche nel raccontare un atto sessuale esplicito tra i due; passaggio che non mi ha inorridito, ma tanto intenerito ed emozionata; il desiderio di amare e la passione di manifestare tale amore, può solo provocare gioia e buon umore. La parola chiave del romanzo è : “L’amore non dovrebbe essere negato”ripetuta costantemente e io concordo con l’autrice.“Non voglio che sposi Lady Louise…ti voglio tutto per me… - fu un’ammissione dolorosa…” Il romanzo si collega ai volumi precedenti, ma può anche essere letto come auto conclusivo, in quanto si illumina di luce propria.Complimenti all’autrice. Ne consiglio la lettura a tutti, affinché cada ogni forma di pregiudizio nei confronti dell’omosessualità che rappresenta solo un diverso orientamento sessuale e non deve assolutamente condizionare l’esistenza di nessuno. Perché essere costretti a nascondere quel sentimento nobile che è l'amore?

LA SERIE COMPLETA

- PROVOCAZIONE

- INCANTO

- CONQUISTA

  

Recensione libro La rosa del deserto - Ishtar La Sumera di Lina Giudetti e Maria Giudetti

Recensione libro La rosa del deserto - Ishtar La Sumera  di  Lina Giudetti e    Maria Giudetti   Scheda tecnica Titolo : Ishtar La S...