Lettori fissi

sabato 10 aprile 2021

Recensione libro "Io non ho più paura" di Niccolò Palombini edito Newton Compton Editori

 Recensione libro "Io non ho più paura" di Niccolò Palombini edito Newton Compton Editori

Scheda tecnica
Titolo:  Io non ho più paura
Autore:  Niccolò Palombini
Editore: Newton Compton editori
Genere: Narrativa contemporanea
Pubblicazione: 08/04/2021
Formato: Ebook e cartaceo
Cosa succede quando la malattia irrompe, improvvisa e devastante, nella vita di un ragazzo di sedici anni? Niccolò (Nicco, per gli amici) vive la sua adolescenza tra le gioie e le preoccupazioni della sua età, tra scuola, amici, fidanzata, sport... È fortunato, Nicco: circondato da una famiglia amorevole e sostenuto dalla complicità di due fratelli gemelli, può guardare con fiducia a un futuro pieno di promesse. All'improvviso però tutto cambia. Sul campo da calcio, la sua passione più grande, Nicco sente un dolore alla gamba, insistente, insidioso. I giorni passano, ma quel dolore no, non passa, anzi, si fa sempre più intenso, finché un giorno la gamba cede e le cose precipitano. Osteosarcoma: questa è la terribile sentenza che colpisce Niccolò come un pugno in pieno viso. È la primavera dei suoi sedici anni e lui ha un cancro. Inizia così una lenta discesa agli inferi tra biopsie, operazioni, ricoveri, terapie e devastanti effetti collaterali. Mentre i suoi coetanei si godono l'estate, Nicco, in una stanza d'ospedale, è costretto a crescere in fretta, solo contro un nemico implacabile e subdolo. E proprio quando la stanchezza sembra prendere il sopravvento, Niccolò scopre il potere del sorriso, di un atteggiamento positivo, della resilienza... In questa lettera accorata che è un incitamento a non darsi mai per vinti, Nicco non nasconde a, non il dolore, non la rabbia, non il senso di sconfitta. Nel labirinto dei suoi pensieri, delle sue altalenanti emozioni, ci prende per mano e ci apre il suo cuore, che ha scoperto essere più forte e coraggioso di quanto avrebbe mai potuto immaginare. Perché essere coraggiosi non significa non avere paura, ma andare avanti nonostante la paura.
Il libro "Io non ho più paura", non è un romanzo di pura fantasia nè basato su una storia vera, ma è LA STORIA di Niccolò, un libretto di sopravvivenza e di crescita personale, raccontata e scritta tutta d'un getto, senza artefici nè fronzoli. Niccolò, racconta in questa lettera di circa 100 pagine, la sua disavventura e l'incontro con un nemico invisibile ma temibile: il cancro. Un racconto sincero che ripercorre le varie tappe dalla scoperta della malattia, alla terapia, fino alla guarigione. Un percorso durato lunghi mesi tra atroci dolori, lacrime e paura di non farcela; ma la grandezza di Niccolò è quella di raccontare non solo il suo dramma e dolore, ma soprattutto quella della sua famiglia, il dolore della madre che soffre in silenzio e la forza del padre "mascherata", perchè lo sappiamo tutti, che la malattia, distrugge e annienta malato e famiglia; corre su due binari, che se non fortificati, porterà al deragliamento psicologico di entrambe le parti. Un racconto dettagliato, spontaneo che porterà il lettore lungo i corridoi dell'ospedale a respirare e percepire dolore e sofferenza che squarciano il  silenzio attraverso urla terrificanti. Un racconto ricco di frasi motivazionali che lette in successione danno vita a pura poesia
"Trova il coraggio di sorridere! Anche quando pensi di non farcela! Sorridi perchè tanto ce la fai! Sorridi e lascia che questo sorriso ti cambi l'umore. Non perdere tempo a soffrire e a piangerti addosso. Abbi cura del tuo coraggio. "
Niccolò ce l'ha fatta e racconta la sua esperienza, affinchè aiuti tutti coloro che temono di non farcela, che tendono ad arrendersi e a non combattere. Niccolò è cresciuto in fretta pagando un alto prezzo a questa vita ingiusta, ma, il sole illumina il suo viso e il suo sorriso sogna ancora di ritornare sui campi di calcio.
 Leggetelo tutti; consigliatene la lettura ai vostri figli e nipoti che li aiuterà a crescere e ad amare la vita nonostante tutto, senza lamentarsi delle futilità. 
"Lo sapete chi vince alla fine? Chi tutte le mattine nella sua umiltà, si alza per affrontare la vita nonostante tutti i problemi, chi con le lacrime dona sempre un sorriso, chi crede ancora nei sogni, chi sa prendere in mano la propria vita dandole un senso!!!"
Forza Niccolò, hai già segnato il tuo calcio di rigore e hai fatto goal.







Il libro dei BOOMDABASH: Salentu d'amare - in uscita il 20/04 edito De Agostini

Il libro dei BOOMDABASH: Salentu d'amare - in uscita il 20/04 edito De Agostini

Un’autentica guida per scoprire il Salento a firma di uno dei gruppi italiani più amati di oggi. Con ironia e divertimento, ma anche con tanti consigli utili e sorprendenti, i Boomdabash ci portano nei loro luoghi del cuore tra le spiagge più belle e i posti migliori dove mangiare, con uno speciale vocabolario per mimetizzarsi tra salentini DOC.
Spiagge, vino buono e olio eccezionale, cultura del cibo, ospitalità, famiglia, vita tranquilla e senza stress: se lo domandate ai Boomdabash il Salento è questo, riassunto in poche parole legate tra loro come il reggae con la Giamaica o il cacioricotta sulle orecchiette della domenica. Il cuore di tutto sta giù, nella terra degli ulivi e dei carciofi pugliesi. E poi, certo, nel mare. Salentu: lu sule, lu mare, lu ientu. È un detto popolare che cattura gli elementi di questa terra, in quella che sembra quasi una formula magica. E il Salento è abituato agli incantesimi: dai mitologici morsi della tarantola guariti a suon di pizzica, fino ai sound system che negli anni Novanta cominciarono sorprendentemente a germogliare nel tacco d’Italia, trapiantati a migliaia di chilometri di distanza da un mare diverso ma altrettanto cristallino, quello dei Caraibi. A sperimentarsi in quelle prime yard improvvisate, naturalmente, c’erano anche i Boomdabash, che in questo libro ci svelano tutti i segreti della loro terra. Seguendo le dritte dei salentini doc Blazon, Payà e Biggie Bash, e del salentino d’adozione Ketra, ci lanciamo in un viaggio coast to coast tra Ionio e Adriatico, da Brindisi a Santa Maria di Leuca, attraverso grotte e cale, masserie e pagliare, dancehall e lidi da sogno. Dove la colonna sonora è scelta da chi fa ballare da anni questo angolo di Puglia – e nelle ultime estati ha fatto scatenare l’Italia intera. Ma ascoltiamo anche il racconto della vita e dei suoni che hanno portato quattro amici sul palco di Sanremo passando per una lunga gavetta, senza mai smarrire la strada di casa. Perché è lì che bisogna tornare ogni volta che si può. Di nuovo dove tutto è iniziato, sulla sabbia che vibra di musica e gente che balla. Perché l’estate in Salento sembra prometterci di non finire mai.
BOOMDABASH sono una delle band di spicco del reggae italiano nel mondo: Blazon e Mr. Ketra ai piatti e ai campionatori, Biggie Bash e Payà ai microfoni. Cresciuti tra i sound system salentini degli anni Novanta, nel 2018 sono arrivati al grande pubblico con l’album Barracuda e il singolo Non ti dico no (con Loredana Bertè). Da allora è un susseguirsi di hit e di dischi di platino: nel 2019 Per un milione, presentata al Festival di Sanremo, e Mambo salentino, nel 2020 Karaoke, insieme ad Alessandra Amoroso. A dicembre 2020 esce il loro Best of, celebrazione di 15 anni passati insieme tra risate, sacrifici e gioie condivise. Salentu d’amare è il loro primo libro. 

Tornano gli Esposito di Pino Imperatore - in libreria 'Tutti matti per gli Esposito" di Pino Imperatore edito Salani Editore

Tornano gli Esposito di Pino Imperatore - in libreria 'Tutti matti per gli Esposito

In attesa dell’uscita nelle sale del film Benvenuti in casa Espositocon Alessandro Siani in veste di produttore, regista e co-autore della commedia teatrale tratta dalla serie di libri e co-produttore del film, Pino Imperatore torna a raccontare le avventure tragicomiche della famiglia di camorristi napoletani più sgangherata ed esuberante di sempre, successo editoriale da oltre 100.000 copie.
Tonino Esposito ci prova, a seguire le orme del padre, defunto boss del rione Sanità, e a diventare un criminale come si deve. Ma per quella vita ci vuole stoffa, e lui quella stoffa proprio non ce l’ha. Goffo, ingenuo, nullafacente e perseguitato dalla sfortuna, sembra incapace di combinarne una buona. Canzonato dalla moglie, dai quattro figli, dai suoceri, dalla domestica ucraina e persino da due iguane e da un coniglietto, è la pecora nera della famiglia e il delinquente più maldestro nella storia della camorra. Quando anche ’O Capitano, lo spirito di un ufficiale spagnolo che gli parla mediante un teschio presente nel cimitero delle Fontanelle, si rifiuta di dare ancora ascolto ai suoi lamenti e lo incita a darsi finalmente una mossa, Tonino capisce di aver toccato il fondo. Decide perciò di cambiare strada e di cercarsi, per la prima volta in quarantacinque anni, un lavoro onesto. Ma i guai non tarderanno a raggiungerlo, così come gli uomini del clan che hanno in mente per lui un compito ‘molto speciale’. Dirigendo un coro di voci esilaranti e di situazioni pirotecniche, Pino Imperatore si conferma un maestro dell’umorismo, quello che unisce l’allegria e l’amarezza, compiendo il grande miracolo di farci ridere delle nostre stesse debolezze e assurdità.
PINO IMPERATORE è nato nel 1961 a Milano ma vive da sempre in Campania. Ha scritto sei romanzi, varie opere teatrali e racconti, vincendo i principali premi nazionali per la scrittura comica e umoristica. Benvenuti in casa Esposito e Bentornati in casa Esposito sono stati un successo da oltre 100.000 copie e, dopo anni di rappresentazioni a teatro, sono diventati un film.

venerdì 9 aprile 2021

Recensione libro "Cinque sorelle la saga della famiglia Fendi" di Cinzia Giorgio edito Newton Compton editori

 Recensione libro "Cinque sorelle la saga della famiglia Fendi" di Cinzia Giorgio edito Newton Compton editori

Scheda tecnica
Titolo: Cinque Sorelle - La saga della famiglia Fendi
Autore: Cinzia Giorgio
Casa editrice: Newton Compton Editore
Genere: Narrativa
Pagine: 288
Formato: ebook - cartaceo
Pubblicazione: 1 aprile
Maddalena è una donna nota alle cronache per uno scandalo di cui è stata protagonista prima del matrimonio. Sin dal primo scambio di parole, però, le due donne sentono che qualcosa le lega: è lo spirito anticonformista e passionale che le anima entrambe. Quello spirito che ha consentito a Maddalena di emanciparsi dalla miseria in cui è nata e frequentare ora i salotti buoni di Roma, di ospitare in casa sua scrittori dell’importanza di Luigi Pirandello. Lo stesso spirito che ha spinto Adele Fendi, nella Roma degli anni Venti, ad aprire un negozio di moda insieme al marito, realizzando il suo sogno e diventando una stimata e affermata imprenditrice. Ben presto, infatti, grazie alla sua determinazione, le raffinate pellicce e gli accessori in pelle con il marchio Fendi diventano famosi anche all’estero, nonostante il conflitto mondiale. È solo l’inizio di un successo inarrestabile: l’amore per la produzione artigianale e per la tradizione, unito alla capacità visionaria, si trasmetterà dalla madre alle cinque incredibili figlie. Con loro e grazie al duraturo sodalizio con Karl Lagerfeld, il marchio diventerà una vera e propria icona del lusso internazionale. Tra le pagine di questo romanzo rivive la storia di un’amicizia così profonda da legare più generazioni, insieme a quella di una famiglia il cui nome è in grado di evocare eleganza e bellezza.
Questo libro è un viaggio nel tempo che va dagli anni ‘20 del secolo scorso al 2016 alla stupefacente sfilata delle Fendi alla fontana di Trevi. E’ la storia della maison Fendi che è anche parte della storia dell’artigianalità italiana unica nel mondo e che evoca eleganza e bellezza.  Grazie alle capacità della madre e delle cinque figlie e al sodalizio con il grande maestro Karl Lagerfeld, arriveranno ai massimi livelli internazionali della moda e del lusso.  Quella che viene raccontata è la storia del successo di Adele fino a diventare famosa anche all’estero e dell’amicizia con Maddalena e sua figlia Clelia. Donne unite dalla caparbietà, intraprendenza e lungimiranza e che grazie a queste qualità realizzano i loro desideri. L’autrice Cinzia Giorgio ha deciso di fare incontrare Maddalena Splendori, che lascia il suo piccolo paese natale per andare a Londra e che farà la modella d’artista per la Royal Academy of Arts, con Adele Casagrande, fondatrice del primo negozio di accessori di pelletteria in via del Plebiscito. Maddalena, donna di umili origini entra in contatto a Londra con gli artisti dell’epoca grazie a John William Godward, pittore per il quale lei posava. Siamo alla fine del periodo della Belle Epoque ma l’autrice citando e inserendo nel racconto questi artisti, ci riporta a quel periodo di ottimismo, dove arte, letteratura, cinema regalano svago e divertimento, prima che tutto cada nell’incubo delle due guerre mondiali. Gli artisti citati, vissuti a cavallo dell’Ottocento e del Novecento sono tutti realmente esistiti e hanno trascorso parte della loro vita in Italia, tappa obbligatoria per il Gran Tour, come si conveniva al tempo per ammirare gli splendidi giardini e le bellezze artistiche neoclassiche del nostro paese. Questo libro fa viaggiare con la fantasia, connette arte e manualità, creatività e artigianalità, traspare bellezza in ogni pagina. Così ci troviamo anche noi a imparare a distinguere tra una minaudière, una clutch e  una pochette (che credetemi, sembra, ma non sono la stessa cosa!). Come scrive Vogue: “chiunque definisca una minaudiere come una pochette ha completamente frainteso il significato del termine e l’utilizzo delle borsette gioiello”. Borsette e accessori di pelletteria disegnati e creati da Adele (che diviene poi Fendi dopo aver sposato Edoardo) aprono le porte della sua boutique alle signore dell’aristocrazia e dell’alta borghesia del tempo. La vicinanza del negozio a Roma vicino ai palazzi della politica, consente loro di avere un certo tipo di clientela, anche straniera. Adele è una donna-imprenditrice, antesignana del concetto di designer, di donna che si costruisce da sé, sul campo, è pragmatica e anticipatrice dei tempi in quanto lavoratrice e madre. 
Adele si portava dietro le quattro figlie e lavorava in laboratorio, tra una poppata e l’altra. E quando le piccole avevano sonno, le metteva a dormire nei cassetti destinati alle borse”. Adele crede molto in quello che fa, ha un grande talento di artista e ha una visione lungimirante e moderna. “Tutte le donne, tutte: grasse, magre, alte, basse, bionde, more e così via. Tutte, insomma portano gli accessori di lusso come pellicce, foulard di seta o borsette...gli accessori non fanno discriminazioni, stanno davvero bene a tutte le donne”.  
E sono le donne, le protagoniste indiscusse del successo della maison, a partire dalla sua fondatrice Adele, alla sua amica Maddalena che porta le mogli dei politici influenti a comprare borsette per eleganti serate. Questo libro, seppur romanzato, rende merito al lavoro delle donne che spesso rimangono nell’ombra di uomini potenti, ma che in realtà porta a conseguenze ed eventi di grande portata storica e sociale, di valore non meno inferiore a quello degli uomini. 

Recensione di Virginia

Weekend in libreria in compagnia di...

 Weekend in libreria

Buongiorno lettrici/ori vi segnalo le uscite libri del weekend 9 - 11 Aprile. Buona lettura


Royal Hearts Academy: Jace Formato Kindle di Ashley Jade, Hope Edizioni  (9 Aprile)

Mi chiamo Dylan Taylor e non avrei mai pensato di tornare a Royal Manor. Tuttavia, eccomi di nuovo qui, per frequentare l’ultimo anno alla Royal Hearts Academy. Ritroverò Jace Covington: il mio primo amico, il mio primo amore, il mio primo bacio. La persona che sono stata costretta a lasciarmi alle spalle. Il nuovo Jace, però, è tanto crudele quanto stupendo, e sembra determinato a rendere la mia vita un inferno, insieme alla sua famiglia e alla sua cerchia di amici. Io non so perché il ragazzo che amavo mi odi così tanto, ma... se Jace Covington vuole che me ne vada dovrà impegnarsi di più, perché non sono mai stata il tipo di ragazza che gioca secondo le regole.

Heartsong: Il canto del cuore (Green Creek Vol. 3) Formato Kindle di TJ Klune, Triskell Edizioni (10 Aprile)

Tutto quello che Robbie Fontaine ha sempre voluto è un posto da considerare casa. Dopo la morte della madre passa da un branco all’altro, formando legami provvisori per evitare di diventare selvaggio. Gli basta… finché il presidio dei lupi a Caswell, nel Maine, non lo convoca. La vita da braccio destro di Michelle Hughes, il capo di tutti gli Alfa, e l’amicizia preziosa di un vecchio stregone insegnano a Robbie che cosa significhi fare parte di un branco, avere una casa. Ma quando Michelle lo invia in una missione sul campo, Robbie si ritrova a mettere in discussione da dove viene e tutto quello che gli hanno raccontato. Girano voci di lupi traditori e magia selvaggia, ma chi sono i traditori e chi il tradito? Cosa più importante, Robbie ha un bisogno disperato di risposte, perché uno dei presunti traditori è Kelly Bennett… il lupo che potrebbe essere il suo compagno. La verità ha un modo tutto suo di venire allo scoperto. E quando succede, tutto si disintegra.

Amami ancora: The Summerhaven Trio, Vol.3 Formato Kindle di Katy Regnery, Quixote Edizioni (9 Aprile)

Hallie Gilbert ha avuto un anno particolarmente terribile. Quando suo marito l’ha lasciata dopo cinque anni di matrimonio, in pratica la figlia di quattro anni di Hallie, Jenny, ha smesso di parlare. Si aggiunga a questo che ha dovuto vendere il suo appartamento di Boston per pagare i conti esorbitanti della carta di credito del marito. Quello di cui Hallie ha bisogno è un autunno senza complicazioni al Colby Cottage, la casa estiva di famiglia a Sandwich, New Hampshire, dove lei e Jenny possano riorganizzarsi e capire cosa accadrà in seguito. Ma il Colby Cottage, situato accanto al Campeggio Summerhaven, non è stato ben tenuto, e il cattivo stato in cui Hallie lo trova è quasi incredibile. Quando Rory Haven, il proprietario del campeggio vicino, decide che suo fratello Ian gestisca la ristrutturazione per Hallie, i suoi progetti per un autunno senza complicazioni diventano all’improvviso molto, molto più complicati.

Donne ai confini dell’Impero: Un romanzo storico ai tempi dell’Antica Roma di Alberto Costantini, Gigalmesh Edizioni (9 Aprile)

Velia è figlia unica di un padre amante della filosofia e dell’osservazione delle stelle, che lha fatta crescere in una casa dove si respira la cultura e la raffinatezza della Roma del IV secolo d. C. Il suo matrimonio con il giovane ufficiale semibarbaro Vindicio la porterà nelle diverse guarnigioni ai margini dell’Impero, sul limes del Danubio e sul confine mesopotamico, a contatto col mondo barbarico e con antichissime civiltà, fra genti, lingue e religioni esotiche.  Per sopravvivere, la giovane sposa dovrà aggrapparsi alla sua capacità di adattamento, ai consigli del buon padre e al suo inguaribile ottimismo, imparando a conoscere e amare il mondo femminile che gravita attorno ai soldati posti a difesa dell’ultima romanitàIntanto, la sua amica d’infanzia, la bellissima e inquieta cugina Valeria, tra Roma e la nuova capitale, Costantinopoli, sta percorrendo strade diverse e opposte… 

Una balena bianca non volerà mai di Lorenzo Barbetti, Giovane Holden Edizioni (10 Aprile)

Quando possiamo considerarci veramente perdenti? Quando sbagliamo qualcosa oppure quando non tentiamo nemmeno? È il quesito a cui cerca risposta il protagonista, un trentenne che trascorre il proprio tempo a bere birra barcamenandosi tra lavori improvvisati, passeggiate nei boschi con Marta, sua amica da sempre, e con Stefano e Marco, dispersi nel mondo come lui. In un vortice di flashback ed eventi, talvolta al limite del grottesco, proverà a scrollarsi di dosso un'apatia che pare tenerlo disperatamente ancorato a una città (Perugia) che ama e odia allo stesso tempo. Sognando (forse) un futuro da sceneggiatore, intento a contaminare troppo spesso il cinema con la realtà, incappa in una ragazza e il suo skate, che gli daranno modo di pensare e ripensare a ciò che vuole davvero e ciò che forse non diventerà mai. Romanzo caratterizzato da uno stile di scrittura asciutto, che scorre come fosse una sceneggiatura nella mente del protagonista. Ogni parola, ogni spazio, ogni punto a capo, ha una sua valenza, un ritmo volutamente spezzato, volto a creare confusione, la confusione di un giovane che non riesce a a dare una svolta alla propria vita.

giovedì 8 aprile 2021

Segnalazione libro: Nuova uscita libro di Daniela Poggi edito "La Vita Felice"

 Dal 15 Aprile "Ricordami!" di Daniela Poggi edito La Vita Felice

Le prime ore della sera. Una stanza. Un letto sul quale è distesa una donna che, per anni, giorno dopo giorno, è scivolata nell’oblio dell’Alzheimer. Una poltrona dove siede la figlia, perfettamente conscia che quella sarà la notte che libererà la madre dalla prigionia del corpo. L’autrice si mette a nudo senza timore del giudizio o della critica in un flusso di parole che compongono un soliloquio. È un urlo silenzioso che esplode senza remore, come una necessità di confermare la propria esistenza, là dove la malattia ne cancella ogni traccia. Il tempo scorre lentamente, segnato dai rumori dell’esterno e dalla danza della fiammella di una candela: prima che sia troppo tardi tutto deve essere detto, ricordato, rivelato.
Daniela Poggi si svela nella malinconia di una maternità mancata, nel senso dell’abbandono vissuto nei collegi, nella ricerca di una felicità sempre in fuga da se stessa e dagli altri attraverso viaggi, vissuti in gioventù, a volte al limite dell’incoscienza. Racconti di vita confermati da fotografie ingiallite che la figlia metterà nelle sue mani perché le porti con sé in quel viaggio estremo. E di fronte all’asprezza del morbo della madre, della morte prematura del padre e della perdita dei figli, l’autrice mantiene una profonda consapevolezza delle scelte compiute come emblema del suo innato spirito libero. Piccoli giochi narrativi ironici e divertenti compongono il puzzle del racconto per concludersi in una scena di vita quotidiana, mentre la madre esala l’ultimo respiro.
Daniela Poggi è uno dei personaggi più eclettici del mondo artistico italiano. Attrice di cinema, teatro e televisione. Molti i ruoli che ha interpretato, dalla commedia brillante a quelli più drammatici. In ogni interpretazione una nuova sfumatura della sua personalità. Esordisce giovanissima in una pièce teatrale in lingua francese Andromaca di Racine. Da quel momento capirà il significato dello stare sul palcoscenico entrando nella vita di altri. Al Festival di Sanremo del 1977 è tra le “ballerine bazarette” dei Mattia Bazar. Debutta nel ’78 nella commedia teatrale con Walter Chiari . È stata protagonista teatrale con Gino Bramieri, Mario Scarpetta,Johnny Dorelli, Arnoldo Foà, Gianfranco Iannuzzo,Gabriele Lavia e molti altri. Al cinema affronta ruoli brillanti e drammatici con registi del calibro di Pasquale Festa Campanile, Sergio Corbucci, Giovanni Veronesi,Philippe Monnier, Ettore Scola, Claude Chabrol. Nel 2017 è protagonista del film di Ciro Formisano “L’Esodo” per il quale vince numerosi premi tra cui il Globo d’oro della stampa estera. In televisione è protagonista di numerose serie televisive tra cui Incantesimo, Vento di ponente, Capri, Il commissario Vivaldi e molte altre. Conduce con grande successo per quattro stagioni il programma "Chi l’ha visto” . Regista e autrice di due cortometraggi: “Viaggio d’amore” in concorso al festival di Venezia  nel ’97 e “ Non si paga social theatre” girato in Mozambico. Nel maggio del 2001 viene nominata ambasciatrice dell'UNICEF e, come tale, ha partecipato ad alcune missioni per aiutare i bambini in Africa. L'impegno dovuto all'intensa attività professionale non le ha impedito di sviluppare una grande sensibilità umana e sociale. Autrice e interprete di monologhi teatrale che affrontano sia il tema dell’emigrazione che il valore della vita animale. Nasce così “Anima Animale” sull’esistenza dell’anima degli animali. Dimostra tutta la sua forza d'animo nell'affrontare la complessa malattia della madre affetta da Alzheimer, accompagnandola con grande dedizione fino alla sua fine. Colpita profondamente da questa esperienza, contribuisce a far conoscere meglio questa patologia scrivendo un recital teatrale “ Io, madre di mia madre”. Tematica affrontata anche nel libro di prossima pubblicazione, "Ricordami!" edito da La Vita Felice.

Uscite libri 8 Aprile 2021

 Cosa ci riservano oggi le case editrici? Seguitemi!!!

Rabbia e rovina (Harbinger Series Vol. 2) di Jennifer L. Armentrout, Harper Collins

Trinity e Zayne, il Guardiano gargoyle incaricato di proteggerla, stanno combattendo insieme ai demoni per salvare il mondo dall’apocalisse che minaccia di abbattersi sull’umanità, ma concentrarsi sulla missione non è affatto semplice, perché ciò che provano l’uno per l’altra, anche se la natura del loro legame lo proibisce, si sta inesorabilmente trasformando in amore. Così, cercando di tenere a bada il desiderio che cova sotto la cenere, ogni notte i due ragazzi pattugliano le strade cercando tracce del Messaggero, la misteriosa entità che nessuno ha mai visto e che sta uccidendo Guardiani e demoni senza distinzione… e soprattutto senza alcuna logica. Quando Trinity e Zayne si rendono conto che da soli non possono farcela, chiedono rinforzi a un alleato a dir poco particolare: Roth e la sua coorte. Poi, mentre il numero dei morti continua a salire, viene alla luce un sinistro complotto che coinvolge la scuola locale e una persona molto cara a Zayne, e Trin si rende conto di essere stata ingannata e manipolata per un qualche oscuro fine. Allora la rabbia esplode, i sentimenti sfuggono al controllo… e questo potrebbe essere la rovina per tutti loro.

Gibson's Melody (Last score Vol. 3) di K.L. Shandwick, Queen Edizioni


Dicono che il passato, prima o poi, bussi sempre alla tua porta. E per uno come Gibson Barclay, il dio del rock, la cosa era solo una questione di tempo. Per lui non è stato facile lasciarsi alle spalle la reputazione che si era creato, e quando finalmente credeva che non ci fossero più scheletri nel suo armadio, il suo passato ha deciso di tornare a tormentarlo con una notizia sconvolgente. Gibson, però, non si è mai tirato indietro di fronte alle sue responsabilità, e non lo farà neanche questa volta… anche se potrebbe ferire l’unica persona che ama più di qualsiasi altra cosa. Quando lui rivelerà a Chloe il suo segreto, il loro amore riuscirà a sopravvivere ai cambiamenti inevitabili che esso comporta?

Insegnami a nuotare di Martina Mori, Triskell Edizioni

Dean ha tutto quello che ha sempre desiderato: un lavoro sicuro e una moglie che sta per regalargli una splendida bambina. Un giorno però, le sue certezze crollano, lasciandolo con una bottiglia di alcol fra le mani e la disperazione di un futuro negato, a pochi passi dalle acque gelide di un lago pronto a inghiottirlo. Ed è quello che le fredde profondità dell’Erie fanno: accolgono Dean, annientandone forze e speranze.  
Eppure, il destino ha per lui dei propositi diversi. Quando le braccia di Aaron lo afferrano e lo riportano alla vita, il corso tormentato dei suoi giorni sembra prendere una piega diversa. E il ricordo dell’abbandono di Madison, sua moglie, inizia a scemare per fare spazio a un sentimento del tutto nuovo, destabilizzante ma carico di gioia. Con Aaron, Dean torna a respirare, a sperare, a sorridere. Almeno finché il passato, con i suoi amari segreti, non torna a bussare alla sua porta, assieme allo spettro di una dipendenza latente che non ha mai cessato di perseguitarlo.

Lo straniero venuto dal mare (La saga di Poldark Vol. 8) di Winston Graham, Marsilio

Cornovaglia, 1810. Trascorsi dieci anni dagli eventi narrati nella Furia della marea, siamo nel pieno delle guerre napoleoniche. Demelza attende il ritorno di Ross dal Portogallo, dove il marito è in missione presso l’armata di Wellington. La vita dei due si è rasserenata, e intanto le nuove generazioni – soprattutto i figli Jeremy e Clowance, ormai cresciuti – cominciano a imporsi sulla scena. Intorno a loro, si muovono tutti gli altri personaggi di questa saga, che hanno trovato ciascuno la propria strada: Drake e Morwenna hanno coronato il loro amore e hanno avuto una figlia, Sam si è sposato con Rosina, e George Warleggan – vedovo di Elizabeth – fa la corte a una ricca Lady. Questo ordine ritrovato viene infranto il giorno in cui un misterioso straniero, Stephen Carrington, tratto in salvo in seguito al naufragio della sua nave, si stabilisce a casa dei Poldark. I due giovani figli di Ross rimangono conquistati dal nuovo venuto, spericolato e passionale, che travolge come un’onda le loro vite: Jeremy vede incarnati in lui l’avventura, il rischio, un mondo dall’orizzonte più vasto; Clowance, invece, indipendente e corteggiata da molti spasimanti, è attratta dal suo fascino misterioso. Tuttavia ben presto scopriranno che Stephen non è quello che sembra, e saranno costretti a fare i conti con i suoi segreti.

L'anima della festa di Tea Hacic-Vlahovic, Fandango libri

"L’anima della festa" è una dark comedy cupissima ambientata a Milano. Tutto ruota intorno a Mia che giovane espatriata americana è arrivata nella capitale del Nord all’inizio degli anni 2000 per tuffarsi nel mondo della moda e della vita notturna milanese. È venuta in Italia per sfuggire ai suoi problemi ma ne ha trovati solo di nuovi e più glamour. Coinquiline che come lei mangiano solo junk food per risparmiare i soldi per un cocktail, case che sembrano baracche ma costano come suite, lavori molto cool ma super precari, fidanzati inaffidabili. Mia si abbandona agli alti e bassi che la droga e gli uomini possono offrire, solo per rimanere sempre e di nuovo sola con se stessa. Puoi perdere l’innocenza se non l’hai mai avuta?

Una famiglia straordinaria di Andrea Albertini, Sellerio editore

Un inconsueto e inedito legame familiare unisce un grande direttore del Corriere della Sera, un drammaturgo che ha scritto la Tosca e una talentuosa attrice nipote di Lev Tolstoj. Questo è il romanzo di quelle vite, di quegli intrecci, che coprono molti decenni tra '800 e '900, in una saga storica e letteraria che racconta per la prima volta una famiglia che ha cambiato l'Italia.

Tanto vale vivere di Dorothy Parker, Astoria

Dorothy Parker, sovrana dei salotti intellettuali degli anni venti di New York, è considerata una delle donne più intelligenti e ferocemente sagaci della sua generazione. Natalia Aspesi, prefatrice di questa nuova raccolta di ventuno racconti, afferma che “per scrivere con tanta eleganza e perfidia bisogna aver avuto un’esistenza non facile, che ti ha obbligato a trovare rifugio nella tua intelligenza e nella tua fragilità”. Parker non si limita a rivelare le ipocrisie, vanità, miti e fobie delle vite della piccola e grande borghesia americana, ma le trafigge con il suo stile impietoso, e ne ritrae senza sconti i conformismi e i pregiudizi. Storie brevi, eppure compiute, senza fili sospesi, che raccontano di razzismo strisciante, di proiezioni sui figli, di padri frustrati, di classismo malcelato, di matrimoni in agonia mantenuti in vita solo per ipocrisia e convenienza, di infedeltà coniugali e vacuità. Tutto ritratto con estrema eleganza.

La primavera perfetta di Enrico Brizzi, Harper Collins Italia

Luca Fanti non avrebbe saputo dire qual era stato l’istante esatto in cui le cose avevano iniziato a mettersi male. Dopotutto era un uomo fortunato. Una moglie affascinante, due splendidi figli, un lavoro che in tanti gli invidiavano: fare il manager di suo fratello Olli, uno dei ciclisti più forti del mondo.
Poi qualcosa aveva sbagliato, certo. Errori piccoli, ed errori grandi. E il castello delle sue certezze si era sgretolato. Il divorzio, gli alimenti impossibili da pagare, le accuse della figlia maggiore, perfino un processo per aggressione, una cosa ridicola, in fondo aveva solo tirato un pugno a un amico. Certo, con suo fratello l’aveva davvero fatta grossa.

La leggenda di Fiore di Marcello Veneziani, Marsilio

L’avventura spirituale di Fiore, figura leggendaria, dalla nascita all’adolescenza, tra la natura e le scoperte dell’anima; poi la fuga da casa, i primi incontri e i primi pensieri; le tracce della religione d’infanzia rimaste anche d’adulto (come baciare il pane avanzato e sgranare il rosario). Il suo viaggio senza ritorno, dall’Isola delle donne al lungo cammino in Oriente, verso la Luce – la tigre cavalcata, gli incontri straordinari, tra cui un ex papa ritiratosi nella foresta – la visione del Fiore d’oro. La svolta della sua vita è segnata da un contagio che lo porta sul punto di morire: restituito alla vita, in un convento, Fiore decide di dedicarla a un compito e a una ricerca. Nomen omen, Fiore risale a Gioacchino da Fiore, l’eremita dei sette sigilli che annunciò l’avvento dell’età dello Spirito Santo: ebbe in custodia il suo libro segreto che si riteneva perduto. Comincia allora la sua vita nuova, tra digiuni di cibo e di parole, preghiera e alchimia; veste una tunica, un cappello a forma di cono, si ritira in un trullo. Viaggia nel futuro, con un caleidoscopio che è la sua sfera di cristallo, e nel passato, tramite un album di ricordi. Suona il salterio e naviga su un tappeto magico. Lungo il suo cammino dispensa versi, pensieri e precetti, trova seguaci ma se ne libera. Gli amori fugaci e la scoperta tardiva della paternità. Un romanzo spirituale, tra Zarathustra e Siddhartha, in tempi e luoghi indefiniti, dedicato alla vita e al pensiero di un asceta gioioso.

Delitto d'inverno di John Banville, Guanda

1957, contea di Wexford, Irlanda. In una fredda notte d’inverno, nella biblioteca di Ballyglass House, elegante residenza degli Osborne – famiglia protestante molto in vista – viene scoperto il cadavere di un prete cattolico ucciso da una pugnalata alla gola. Chi può aver colpito padre Thomas Lawless, un uomo benvoluto da tutti? Dalla capitale arriva per indagare l’ispettore Strafford, anch’egli di famiglia protestante, un’eccezione in polizia. A Dublino il sovrintendente Hackett è molto preoccupato; l’arcivescovo McQuaid esercita infatti pressioni non troppo velate per insabbiare il caso: i preti irlandesi non muoiono di morte violenta. Mentre la neve continua a cadere implacabile, Strafford si trova da solo a indagare in un ambiente ostile, dove tutti sembrano avere qualcosa da nascondere e forse, più degli altri, proprio la vittima...

Tutto ciò che è sulla Terra morirà di Michel Bussi, Edizioni E/O

Una grande ombra scura sprofondata nei ghiacci sulla cima del monte Ararat. I segreti del Libro di Enoch custoditi nei sotterranei del Vaticano. Frammenti dell’arca di Noè venerati come reliquie in un remoto monastero armeno. Il tatuaggio dell’unicorno che contraddistingue i membri di una setta con un nome da angeli ribelli… Sono solo alcuni dei pezzi del gigantesco puzzle che Zak, un avventuroso scienziato, e Cécile, glaciologa erudita ed esuberante, dovranno assemblare per risalire all’origine di tutte le religioni del mondo e salvare così la Terra.

La scuola ci salverà di Dacia Maraini, Solferino

Cosa è successo alla scuola? Come possiamo risollevare le sorti dell’istituzione più importante per il futuro del Paese dopo una fase difficile come quella che sta affrontando? Dovremmo partire dagli insegnanti motivati e capaci che la sorreggono nonostante i molti ostacoli e dal serbatoio di vitalità degli studenti. E poi naturalmente occorre ridare all’istruzione le risorse e la centralità che merita. 
La scuola può fare la differenza, soprattutto in momenti di crisi. Dacia Maraini ne è convinta e lo testimonia con il suo impegno in difesa dell’insegnamento come negli interventi scritti nel tempo e in alcuni intensi racconti raccolti in questo libro: L’esame, Il bambino vestito di scuro e Berah di Kibawa. Da sempre l’autrice si dedica al dialogo con gli studenti e con i loro docenti approfondendo modelli di apprendimento e impugnando questioni di diritti e di riforma, e in queste pagine racconta una scuola come dovrebbe e potrebbe essere, filtrata dagli occhi di scrittrice, di intellettuale civilmente impegnata e anche di docente. Storie, idee, battaglie e ricordi di una vita intera, dalle lezioni al Liceo di Palermo all’insegnamento nel carcere di Rebibbia. Un viaggio tra i banchi, anche attraverso la forza dell’immaginazione, da cui emerge l’urgenza di garantire ai nostri ragazzi un’istruzione migliore per ridare all’Italia una concreta speranza nell’avvenire.

Pausa caffè con gatti di Charlie Jonas, Garzanti

Si aggirano furtivi tra i tavolini, dormono sugli scaffali, usurpano le sedie più comode. Sono loro i veri padroni della caffetteria più famosa della città: i gatti, come la dolce e bianca Mimi. Sarà forse per questo che lì succedono cose straordinarie. Al suono delle fusa tutto sembra più semplice, ogni scelta meno ardua, ogni errore meno irrimediabile. Perché tutti hanno ostacoli da superare e scuse da fare, ma i gatti ci aiutano a trovare il coraggio di cambiare. Basta poco perché tutto accada: si sceglie il tavolo preferito, si ordina un caffè e una fetta di dolce, si prende un libro dagli scaffali. Ma soprattutto si segue una regola: aspettare. Aspettare che gli strambi avventori dal passo felpato decidano di avvicinarsi. Perché, si sa, è inutile chiamare un gatto: verrà solo quando lui vorrà. È così per Maxie che non è mai riuscita a capire quale sia il suo sogno nel cassetto, o Leonie che non dice la verità per non ferire una persona cara. Poi c’è Paul che vorrebbe tanto abbracciare sua figlia Emma, che si sente spesso sola. Per loro la caffetteria è l’unico posto in cui tutto sembra di nuovo possibile. In cui il passato può servire per cambiare il presente. Se ne esce diversi, più forti, più ottimisti. In fondo, niente di quello che si è fatto o detto è imperdonabile. E dove c’è un rimorso c’è sempre una seconda occasione. Mimi e i suoi amici sono lì per ricordarcelo: nulla è mai perduto per sempre.

La cacciatrice di storie perdute di Sejal Badani, Newton Compton Editori

Jaya ha il cuore spezzato. Ha tentato a lungo di avere un bambino, ma dopo la terza gravidanza interrotta sta cominciando a perdere le speranze. Anche il suo matrimonio inizia a sfaldarsi e così, nel disperato tentativo di ritrovare sé stessa, decide di allontanarsi da New York per riavvicinarsi alle sue origini indiane. Non appena Jaya arriva in India viene immediatamente sopraffatta dai colori, dai profumi e dai suoni. Ogni cosa ha un fascino esotico, per lei, e ben presto il desiderio di riscoprire la cultura della sua famiglia prende il sopravvento. Ma ci sono segreti del passato a lungo taciuti che hanno il potere di influire sulle generazioni a venire. E così Jaya viene a conoscenza della storia di sua nonna e di un amore clandestino che è destinato a cambiare per sempre la sua vita. Solo dopo aver scoperto il coraggio e l'inarrestabile spirito di resilienza che hanno caratterizzato le donne della sua famiglia, infatti, Jaya si accorgerà di avere dentro di sé una forza che non avrebbe mai potuto immaginare di possedere.

La custode dei profumi perduti di Fiona Valpy, Newton Compton Editori

Sperando che un nuovo inizio possa essere la cura per il suo cuore spezzato, Abi Howes decide di accettare un lavoro estivo nella campagna francese. Non appena raggiunge il meraviglioso castello di Bellevue, è subito rapita dal fascino antico di quella dimora e dai segreti che custodisce. E ben presto, complici gli echi del passato, Abi scopre una storia straordinaria, che avrà il potere di sconvolgere i piani della sua estate e, forse, della sua stessa vita. Era il 1938 quando Eliane Martin si prendeva cura degli alveari nel giardino del castello di Bellevue. Incontrò Mathieu Dubosq mentre vendeva il miele al mercato e se ne innamorò perdutamente. Sembrava che niente potesse scalfire la loro felicità, invece le ombre della guerra si allungarono fino ai confini francesi. Nel caos generato dall'occupazione tedesca, Eliane e Mathieu vennero divisi e lei prese una decisione che sarebbe potuta costarle la vita: si unì alla Resistenza e combatté per la libertà della Francia. Ma la strada verso la liberazione fu lunga e, nei momenti più bui, il suo amore per Mathieu venne messo a dura prova. Può una storia che arriva dal passato coinvolgere a tal punto chi la rivive? La vicenda di Eliane riuscirà a risvegliare il coraggio e la determinazione di cui Abi ha bisogno?

Oggi 22 Aprile 2021 in libreria!!!

Buongiorno lettori, siamo già a metà settimana, ma le uscite libri continuano a deliziare la nostra mente e i nostri occhi. Seguitemi Attraz...