Lettori fissi

sabato 23 maggio 2020

Segnalazione libro IL FILO ROSSO FRA LE COSTELLAZIONI di Freya Ballada


Segnalazione libro 

IL FILO ROSSO FRA LE COSTELLAZIONI di Freya Ballada 

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

Informazioni tecniche
TITOLO: IL FILO ROSSO FRA LE COSTELLAZIONI AUTRICE: Freya Ballada
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Romance/New Adult
PAGINE: 526
FORMATO:  EBOOK E CARTACEO 
DATA USCITA : 12 Maggio 2020
IL FILO ROSSO FRA LE COSTELLAZIONI di [Freya Ballada, Seshat Seshat Mura, Deedee86, Deilantha, Jerzy Gór-ecki Gór-ecki]
Claudie Bonnet è una giovane donna un po' goffa, paffuta e con due grandi occhi grigi che ha sempre detestato a causa delle continue prese in giro che subiva per via del loro colore. Vive in una civiltà nella quale, al suo venticinquesimo compleanno, insieme ai suoi coetanei, parteciperà ad una cerimonia durante la quale gli astri riveleranno l’identità delle loro anime gemelle, creando così quel filo che li legherà per sempre. Ma avrà un’amara sorpresa quando scoprirà che il suo compagno predestinato è Ivan Volkov. E’ solo uno scherzo del destino, oppure gli astri le hanno riservato un futuro infausto insieme al suo demone personale che le ha rovinato l’infanzia? Ivan è un uomo crudele ma bellissimo con uno sguardo magnetico a cui tutte le donne non sanno resistere. Alla ricerca spasmodica di una via d’uscita da questo legame che nessuno dei due vuole, sarà il loro odio reciproco più forte del destino? Oppure sarà quest’ultimo a prevalere? Solo nel momento in cui saranno pronti ad ascoltare ciò che si cela nel profondo dei loro cuori avranno la risposta tanto cercata.
L'immagine può contenere: una o più persone e testo
ESTRATTO ROMANZO
«Ho voglia di divertirmi un po' e penso che tu possa fare al caso mio.» sogghignò trascinandomi nello stretto vicolo che separava la mia casa da quella della mia vicina.
Il mio cuore iniziò a battere all’impazzata, il respiro si fece più affannoso tanto che temetti che, da un momento all’altro, avrei avuto un mancamento.
«Lasciami andare…ti prego.» balbettai impaurita più che mai. Conoscevo Ivan da sempre ma, mai e dico mai, si era spinto così oltre. «Mi stai facendo paura.» sussurrai con le lacrime agli occhi.
«Non averne.» disse passando una mano sulla mia guancia, la accarezzò con dolcezza, stupendomi. «Chissà se le tue labbra sono davvero così morbide come ho sempre pensato.»
Mi osservava con uno sguardo che mai nessuno mi aveva rivolto e ne rimasi imbambolata.
«Ivan.» sussurrai il suo nome sorpresa che, proprio lui, volesse me. Un secondo dopo, la sua bocca fu sulla mia. Delicatamente mi assaporò.
In un primo momento, il mio istinto fu quello di allontanarlo da me ma, l’istante dopo, mi abbandonai a quella dolce sensazione. Aprii la bocca per sapere che sapore avesse, la sua lingua si infilò dentro di me e cominciò ad assaporarmi. Fece passare una mano sui miei capelli neri per attirarmi di più a lui.
Il mio primo bacio! Realizzai tutto ad un tratto e, con quel pensiero, allontanai immediatamente Ivan da me. «Perché mi hai baciata?» gli chiesi senza cercare di nascondere il rossore del mio viso.
Mi resi conto di avere il respiro affannato, proprio come lui, ma non mi importava, volevo solo sapere per quale motivo mi avesse baciata.
Ivan chiuse gli occhi mentre scuoteva il capo. «Dannazione.» mormorò a voce così bassa che quasi non lo sentii. Aprì gli occhi e mi guardò mentre si passava una mano fra i capelli.
«Mi sembra ovvio topolina.» disse con uno sguardo che prometteva solo cattiverie. «Ho fatto una scommessa che, a quanto pare, ho vinto.» aggiunse con un sorrisino vittorioso. Rimasi senza parole.
«Una scommessa?» domandai con le lacrime che sentivo nascere nei miei occhi, pronte a scendere sul mio viso.
«Cosa credevi? Che ti avessi baciata perché mi piaci? Ma per favore! Come potrebbe piacermi una ragazzina bassa come te e con quegli occhi grigi che ricordano il colore di un topo?» mi sbeffeggiò, rideva di me e della mia ingenuità.
Lacrime amare scesero lungo le mie guance, lo fecero silenziosamente. Agii d’istinto e gli tirai uno schiaffo in faccia.
«Ma cosa?» mormorò Ivan confuso. Si poggiò una mano sulla guancia rossa, stupito dal mio comportamento.
«Ho sempre saputo che eri uno stronzo ma, con questo sei andato oltre.» dissi stringendo la mano che pulsava per lo schiaffo appena dato. «Ti odio.» affermai guardandolo dritto negli occhi verde acqua. Poi scappai per paura che potesse restituirmi lo schiaffo.
«Claudie.» urlò una voce maschile. Non mi girai perché sapevo già a chi appartenesse.
Corsi più velocemente che potevo verso i rampicanti che erano sotto la mia finestra. Mi arrampicai su di essi fino ad arrivare alla finestra della mia camera che avevo lasciato aperta. Entrai e la chiusi subito per paura che potesse venirmi dietro.
«Sono salva.» Tirai un sospiro di sollievo prima di sprofondare nella vergogna e nella tristezza.
«Che stupida sono.» mormorai sdraiandomi sul letto e coprendomi con la coperta, volevo nascondermi dal mondo intero. «Perché a me? Cosa ho fatto per meritarmi il suo odio?» mi domandai stringendo con forza il cuscino mentre cercavo di trattenere le lacrime che volevano uscire ancora.
«Mai più.» mormorai. «Non mi farò più abbindolare da Ivan Volkov.» Promisi a me stessa chiudendo gli occhi e assopendomi in una gelida notte d’inverno.
Freya Ballada è una sognatrice. Ha frequentato l’Istituto d’Istruzione Superiore “Azuni” di Cagliari. E’ amante degli animali e ha con se due bellissimi gatti e una cagnolina. Scrivere è la sua vita. La sera si addormenta sognando una nuova avventura per il suo romanzo successivo e si sveglia con la determinazione di scrivere quanto vissuto nei sogni. E' dislessica ma, nonostante questo suo problema, non si è mai arresa e ha continuato ad impegnarsi per realizzare il suo sogno di diventare una scrittrice. Ha già pubblicato: La duologia “The Curse” (The love of a Demon, The love of an Angel) e Sun Moon. E ce ne saranno molti altri.
L'immagine può contenere: una o più persone e testo

Segnalazione libro Dal 27 Maggio su tutte le piattaforme, The Gentleman di Angy S.

Segnalazione libro
Dal 27 Maggio su tutte le piattaforme, The Gentleman di Angy S.

«Pensa come un animale, comportati da Gentleman...»
Ariel Beltrami è una spogliarellista in fuga dal suo passato. Una notte si imbatte in Ares Daverio, un giovane imprenditore che fa del tutto per aiutarla. Ariel, benché titubante e diffidente, decide di accettare l'aiuto di quest'uomo all'apparenza perfetto. Con lo sfondo della città meneghina le paure più profonde di entrambi torneranno a galla, così come il tormentato passato di Ares, in lotta con sé stesso come il Dio greco della guerra. 
«Dovevo essere forte. Dovevo evitare di provare sentimenti. Dovevo pulire, cucinare e spogliarmi, così a ripetizione, per sempre. Ora però il mio per sempre si è spezzato e non so più cosa fare. Vorrei tanto potermi fidare di qualcuno, lo vorrei davvero ma non riuscirei a sopportare di restarne delusa. Andrei in mille pezzi...»
IN ESCLUSIVA PER PUBME, COLLANA FLOREALE, L'ESORDIO DI ANGY S. E DEL SUO SEXY E TENEBROSO GENTLEMAN... SIETE PRONTI A CONOSCERLO? 
Collana Floreare - Pubblica libri gratis - Realizza il tuo sogno

venerdì 22 maggio 2020

22 MAGGIO, SPECIALE GIORNATA DELLA BIODIVERSITÀ, Rizzoli e Fabbri ragazzi, PRESENTANO LE LORO PROSSIME USCITE I LIBRI SALVAMONDO IN LIBRERIA DAL 3 GIUGNO

22 MAGGIO,  SPECIALE GIORNATA DELLA BIODIVERSITÀ, Rizzoli e Fabbri ragazzi, PRESENTANO LE LORO PROSSIME USCITE
I LIBRI SALVAMONDO IN LIBRERIA DAL 3 GIUGNO

Andrea Vico - Lucia Vaccarino
I LIBRI SALVAMONDO

ATTENTI AL CLIMA - RISPARMIANO ENERGIA
ZERO PLASTICA - NON SPRECHIAMO CIBO
Il mondo che lasciamo ai nostri figli è un mondo al collasso: mari e oceani pieni di plastica, terra sfruttata, aria irrespirabile, cibo-veleno. Più che un patrimonio è qualcosa di cui dobbiamo chiedere scusa. Per salvare il salvabile bisogna fare in fretta, e invertire subito la rotta. Dalle filiere alimentari all’autoproduzione, da una vita senza plastica alla riduzione dei rifiuti, sono molte le cose che si possono e si devono fare, tutte a portata di bambino. Perché educare al rispetto dell’ambiente, alla sostenibilità e alla sobrietà non è più soltanto un dovere civile. È l’unica strada per la salvezza. Per salvare il mondo e noi stessi dobbiamo agire in fretta! Basta partire dalla quotidianità, da quei piccoli gesti che possiamo compiere tutti, a casa, a scuola, nella nostra città. Coinvolgendo amici, genitori e insegnanti. Perché, si sa, l'unione fa la forza!

CLIMA Quali sono le conseguenze del cambiamento climatico? Come si contrastano l’inquinamento e l’effetto serra? Perché è importante piantare alberi e fermare la deforestazione?
ENERGIA Quali sono i trucchi per consumare meno energia elettrica a casa? Che cosa sono le fonti rinnovabili? Scegliere bene le lampadine può fare la differenza?
PLASTICA Perché è importante una corretta raccolta differenziata? Come si può ridurre la produzione di rifiuti? Che cosa si può fare per guarire un ambiente già inquinato?
CIBO Che cosa si può fare con il cibo avanzato? Quello che mangiamo può influire sull’inquinamento del pianeta? Come si fa una spesa intelligente per ridurre gli sprechi?
Andrea Vico è giornalista dal 1988 e per gran parte della sua carriera si è dedicato alla divulgazione scientifica su quotidiani e riviste, in tv e in radio e nelle scuole.
Lucia Vaccarino è nata nel 1981 a Torino. Oltre a scrivere libri, da anni si occupa di audiovisivi.

Rizzoli, Bur, Fabbri Editori - Novità febbraio-marzo 2020 - Radio ...


giovedì 21 maggio 2020

Do. Il cammino giapponese per la felicità di Junko Takahashi Novità giugno De Agostini dal 16 giugno

Do. Il cammino giapponese per la felicità - Novità giugno De Agostini dal 16 giugno

Dō. Il cammino giapponese per la felicità di [Junko Takahashi]Cosa hanno in comune l'ike-bana (l'arte di disporre i fiori recisi), il tiro con l’arco, la cerimonia del tè e la calligrafia? Junko Takahashi, autrice di questo manuale, sperimenta in prima persona alcune delle arti giapponesi tradizionali, rituali accomunati dalla stessa filosofia: la ricerca personale e quotidiana della felicità
Data di uscita: 16 giugno 2020
Pagine 320 – euro 16
La cultura giapponese persegue la felicità, la serenità e l’armonia anche praticando delle arti, più precisamente attraverso il percorso di apprendimento che porta a dominare quell’arte. Questo “cammino” si indica con il suffisso -dō, che segue il nome dell’arte in questione: per es. kodō, dove kō- sta per fragranza, quindi kodō è il percorso di affinamento dell’abilità di percepire fragranze. L’autrice sperimenta in prima persona alcune arti giapponesi tradizionali (dall’ike-bana al tiro con l’arco, dalla cerimonia del tè alla calligrafia): questo libro, raccontando la sua esperienza, ci apre una finestra straordinaria non solo su antichi rituali, ma anche su una filosofia di fondo che si può applicare ogni giorno nella nostra personale ricerca della felicità.
JUNKO TAKAHASHI, nata in Giappone ma residente in Europa, è il perfetto ponte tra Oriente e Occidente. Nessuno meglio di lei è in grado di cogliere quali sono i segreti dello stile di vita giapponese e trasformarli in consigli applicabili da tutti.

NUOVA USCITA LITTLE BLACK DRESS: "CENERENTOLA A VENEZIA"dal 28 Maggio

NUOVA USCITA LITTLE BLACK DRESS: "CENERENTOLA A VENEZIA"dal 28 Maggio
Beatrice vive in un monolocale a Roma. Insegna in una scuola per stilisti e si lascia andare alle fantasie più sfrenate su una vita piena di viaggi e glamour. Sognare non costa nulla e non espone al pericolo delle delusioni, così non ci trova niente di male a inviare messaggi a Lucas Damon, un noto - e bellissimo - attore americano, che stranamente le risponde dalla sua pagina Facebook... Quando all’improvviso Lucas la invita a incontrarlo a Venezia per il Festival del Cinema, Beatrice entra in crisi. Ci vuole un guardaroba all’altezza delle première e dei party esclusivi della Laguna. Come fare? Non potendo comprare outfit d’alta moda, ad aiutarla intervengono Isabella e Daniele, due fashion addicted. Che la favola di Cenerentola abbia inizio... a Venezia!















martedì 19 maggio 2020

Dal 23 Maggio, ritorna Eveline Durand con il suo nuovo romanzo dal titolo "White colors - Tutti i colori del bianco" firmato Delrai Edizioni

Dal 23 Maggio, ritorna Eveline Durand con il suo nuovo romanzo dal titolo "White colors - Tutti i colori del bianco" firmato Delrai Edizioni
Scheda tecnica
Autrice: Eveline Durand
Genere: romance new adult
Romanzo autoconclusivo
Formato: ebook
Pagine: 242
Location: Versilia
Protagonisti: Alessandro Vallieri e Lorena Bassetti
Alex vanta una carriera d’ingegnere informatico in ascesa e la libertà che ogni ventinovenne vorrebbe avere.
Lorena è una studentessa e lavora duramente per costruirsi un futuro. L’egoismo dei genitori l’ha spinta a crescere in fretta per ritagliarsi il suo angolino d’indipendenza.

Alex è albino.
Lorena soffre di sindrome di abbandono.
Ma quando sei online puoi diventare chiunque e lasciarti alle spalle ogni complesso. Sulla piattaforma virtuale, Lorena non è più insicura e Alex può sfuggire agli sguardi della gente che sussulta di fronte al suo aspetto insolito. E proprio su The Chariot, il gioco online dove s'incontrano milioni di utenti, i due iniziano a frequentarsi.

Entrambi sono peni di dubbi.
Vivono nella stessa città, allora perché lui non vuole incontrarla?
E lei è davvero diversa dalle altre, oppure si lascerà condizionare dal suo aspetto e dalle patologie che si porta dietro?

Continuare la loro storia in quel mondo sicuro, ma artificiale, diventa impossibile. Vogliono vedersi, toccarsi e imparare a fidarsi di qualcuno, ma la paura è grande.
Avranno il coraggio di essere se stessi, in una società che si finge aperta e solidale, ma rifiuta il diverso?
Malia Delrai, dal self publishing alla fondazione della Delrai ...

L'ETÀ DEI MIRACOLI- Dalla psicologa e terapeuta familiare Hedvig Montgomery firmato De Agostini

L'ETÀ DEI MIRACOLI- Dalla psicologa e terapeuta familiare Hedvig Montgomery firmato De Agostini
L’età dei miracoli: Sette passi per crescere figli indipendenti e felici (0-2 anni) di [Hedvig Montgomery]
Informazioni libro
Data di uscita: 9 giugno 2020

208 pagine 
 13,90 euro

I primi due anni di vita dei bambini appaiono spesso sotto una luce prodigiosa: tutto quello che succede è nuovo, e la capacità dei piccoli di apprendere e crescere riserva continue sorprese. Per loro è davvero L’età dei miracoli. Eppure, questo è anche il periodo nel quale i neogenitori cercano affannosamente risposte a una miriade di dubbi.
Cosa significano quei pianti inconsolabili? Come farli addormentare quando non ne vogliono sapere? E poi: come creare per loro uno spazio sicuro? Quali cibi scegliere per lo svezzamento? In che modo gestire il rapporto con la tecnologia – che inevitabilmente in questi due anni entrerà a far parte della loro esperienza? Se il primo libro della serie Sette passi per crescere figli indipendenti e felici poteva essere considerato un punto di partenza, in questo secondo volume Hedvig Montgomery affronta nello specifico tutte le tappe e le difficoltà dei bambini di età compresa tra zero e due anni: con la consueta impostazione chiara e incoraggiante vi guiderà passo dopo passo, indicandovi come non cadere negli errori più comuni che i genitori tendono a fare all’inizio della loro avventura. Ma soprattutto vi aiuterà a creare da subito il legame tra voi e i vostri bambini. Perché non esistono genitori perfetti, ma una cosa è certa: i vostri bambini hanno bisogno di voi. Proprio in questa decisiva fase della crescita, infatti, potrete far germogliare in loro quella sicurezza e quella fiducia che, una volta attecchite, li accompagneranno in tutte le sfide della vita.
«I vostri bambini hanno bisogno di voi. Dipendono da voi in tutto e per tutto, necessitano della vostra vicinanza, del vostro calore, di essere nutriti e di godere del contatto fisico con voi. Non hanno bisogno di genitori che seguano i libri di psicologia alla lettera, o che comprino loro i pannolini più costosi o gli alimenti più biologici. A loro non importa se non riuscite a essere dei genitori da manuale, o se non scattate loro delle belle foto o, ancora, se i vostri amici e conoscenti non pensano che siate delle brave mamme o dei bravi papà. Loro hanno bisogno di voi. Con tutti i vostri difetti e mancanze, in tutta la vostra inadeguatezza, perché voi siete e sarete sempre le persone più importanti della loro vita.»
Chi siamo | Italia
Il metodo della più amata psicologa e terapeuta familiare norvegese per affrontare felicemente i primi due anni di vita del bambino. Essere genitori significa affrontare così tante sfide, piccole e grandi, che è impossibile essere preparati a tutto. La serie bestseller n. 1 in Scandinavia, dalla stessa autrice di Sette passi per crescere figli indipendenti e felici.
Hedvig MONTGOMERY è una psicologa e terapeuta familiare con oltre vent’anni di esperienza sul campo. Vive a Oslo con la sua famiglia. La sua serie di libri per aiutare i genitori in tutte le tappe della crescita dalla nascita all’età adulta, bestseller in Norvegia, è in corso di pubblicazione in oltre venti paesi. Il primo volume, Sette passi per crescere figli indipendenti e felici, è stato pubblicato da De Agostini nel 2019.
Chi siamo | Italia

Recensione libro "Close me" di Elle Eloise

Recensione libro
Close me di Elle Eloise 
Scheda tecnica
Titolo: Close me
Autore: Elle Eloise
Genere: Romanzo rosa
Formato: Kindle
Close to me di [Elle Eloise]
Quando Danny incontra Nadia per la prima volta all’aeroporto di Torino - Caselle, qualcosa attira subito la sua attenzione: forse i suoi bizzarri capelli rosa, o semplicemente l’intensità dei suoi incredibili occhi blu. Nadia non può credere che il suo storico ragazzo l’abbia piantata in asso proprio a un passo dall’esaudire il loro sogno di trasferirsi a Londra per cercare lavoro, ma su quell’aereo è costretta a salirci da sola. La sua avventura, destinata a partire con un tonfo, si rivela invece una piacevole sorpresa grazie all’incontro con Daniele, un ragazzo italiano che vive a Londra da tre anni e con il quale instaura da subito una forte amicizia alla “Harry ti presento Sally”, film amato da entrambi e da loro citato in molte occasioni. Sia Danny, incastrato in un’acerba relazione con una donna inglese che non ama, che Nadia, ancora tramortita dalla sua lunga storia d’amore finita male, tentano invano di ignorare i loro sentimenti e la reciproca attrazione per non rovinare un rapporto platonico che cresce di giorno in giorno. Sotto il cielo di una Londra grigia e piovosa divampa una passione che rischia di consumarsi nel silenzio, all’ombra di segreti e paure che lui porta sulle spalle come una zavorra pronta a soffocare qualsiasi germoglio d’amore in procinto di sbocciare.

“Non riuscivamo a non piangere, così come non eravamo in grado di smettere di ridere, perché l’amore era questo in fondo, euforia e disperazione, un raggio di sole e una goccia di pioggia, e non potevamo farci assolutamente niente.”Daniele incontra Nadia per la prima volta alle partenze internazionali dell’aeroporto di Torino, catturato dalla particolarità dei suoi capelli rosa; entrambi in procinto di partire per Londra, lui per tornare al suo lavoro, lei per cambiare vita, decisione presa all’ultimo momento con il suo fidanzato che all’ultimo momento però resta in Italia. Arrivata in Inghilterra, inizia da subito ad avere paura di non farcela, sola, con un trolley gigante che prova a trascinare a fatica fuori dal terminal.Daniele, rendendosi subito conto della sue difficoltà, dopo averla salutata continua a seguirla con lo sguardo, e vivendo già da tempo nella capitale inglese, la aiuta ad arrivare al suo alloggio e le dà qualche dritta per riuscire ad ambientarsi facilmente.I due ragazzi diventano amici, e grazie ad alcune citazioni da “Harry ti presento Sally”, un film che entrambi amano, scoprono di avere molte cose in comune, e tante affinità proprio come i protagonisti del film."Mi riempì di luce, di desiderio. Di speranza. Lei era la mia speranza di avere davvero una vita e non solo una sequenza di giornate, di mesi, di anni. Un respiro dopo l’altro non bastava a farmi sentire vivo, avevo bisogno di misurarmi con qualcuno, di fidarmi e affidarmi a qualcuno".All’inizio, visto che entrambi erano impegnati con altre persone, provano ad ignorare il fatto che la loro amicizia possa diventare qualcosa di più; ma poi pian piano si rendono conto che i loro rispettivi fidanzati non hanno mai tirato fuori da loro il meglio, non li hanno mai fatti sentire loro stessi.Danny e Nadia quindi non demordono e continuano a considerare il loro rapporto molto prezioso, anche se spaventati dalle sensazioni che questo provoca in ognuno di loro, e ignari che ci possa essere qualcosa di più grande a complicare tutto."Hai visto tutto di me, il bello e il brutto. E giorno dopo giorno ti sei presa un pezzo del mio cuore. Subito ho avuto paura di dartelo tutto, non l’avevo mai dato a nessun altra prima, nemmeno a Virginia. Ma ora ho capito di essere più spaventato dall’idea di riprendermelo questo dannato cuore che da quella di regalarlo a te. Prendilo Nad, ti appartiene da otto mesi".Bentornata scrittrice del mio cuore!Sono fiera e onorata di aver letto in anteprima questo tuo nuovo romanzo, felice di averti ritrovata ed entusiasta perché ancora una volta mi hai dato la possibilità di vivere un sogno.Una storia delicata e complicata allo stesso tempo, che inizia come una semplice storia d’amore e amicizia, ma che durante la lettura pian piano dà vita ad una vera avventura ricca di emozioni e colpi di scena.Raccontata in prima persona, le voci dei due protagonisti mi hanno presa per mano e mi hanno aiutato a vivere, senza difficoltà ogni loro sensazione piccola o grande; questa è la scrittura di Elle Eloise, entrare dentro la storia, sentire i personaggi sulla pelle, considerarli talmente reali da pensare di conoscerli davvero, pregi a mio parere rari e preziosi da trovare in un libro.Daniele è un ragazzo tormentato, che porta il peso di un passato difficile da rivelare; aiutato dal suo migliore amico si è impegnato comunque a cambiare città e a realizzare il suo sogno lavorativo.Nadia invece, inizialmente timorosa di affrontare un cambio di vita così repentino, trova la forza di dimostrare a tutti che lontano dalla sua casa e dagli affetti e in grado di reagire ed essere felice."Mi ributtai nel letto, in cerca del suo profumo di cannella: avrei voluto immergere tutti i miei vestiti in quel profumo per averlo sempre con me. Non riuscivo a togliermi dalla testa quelle braccia solide che mi avvolgevano: era stato lui ad abbracciarmi. Certo io gli avevo dato il via appoggiando strategicamente la mano sul suo fianco, ma lui mi aveva voluta più vicina, mi aveva tenuta stretta per tutta la notte ed era stato come essere accolta dai raggi del sole".Ma è solo quando il loro rapporto si intensifica, che i due ragazzi realizzano di aver bisogno l’uno dell’altra per essere davvero completi."Si accucciò vicino per stringermi a sé con una forza e una determinazione che non avevo mai sentito negli innumerevoli abbracci della mia vita: c’era stato quello dei miei genitori, amorevole ma anche traboccante di pena per me, quelli compassionevoli di mio fratello e mia sorella, quello amichevole e pregno di cameratismo di Jacopo. Questo abbraccio sembrava più una lotta, ma non tra lei e me. Stavamo lottando insieme contro quella forza che voleva dividerci a tutti i costi".Vanessa e Jacopo, i migliori amici dei nostri protagonisti, dimostrano quanto sia fondamentale la presenza dell’amicizia all’interno della storia e nella vita di tutti noi, infatti li supportano e li aiutano pur restando in disparte e lasciandoli libero di prendere autonomamente le loro decisioni, questo è il comportamento di chi ti vuole davvero bene!Non posso dire di più, leggetelo e vivrete e vivrete davvero un’emozione unica.Grazie Eloise, essere una “lettrice beta”, ti aiuta davvero ad entrare nella storia e a viverne ogni minimo dettaglio, questo per me è un regalo grande.


lunedì 18 maggio 2020

Recensione libro Firenze, un film di Riccardo Lestini, Edizioni Fogliodivia

Recensione libro
Firenze, un film di Riccardo Lestini, Edizioni Fogliodivia

Scheda tecnica
Titolo: Firenze, un film
Autore: Riccardo Lestini
EditoreEdizioni FogliodiVia 
Genere: Narrativa contemporanea/racconti
Formato: copertina flessibile 
Pubblicazione: 5 Marzo 2020
Pagine: 176
La Firenze che non ti aspetti, quella nascosta, sotterranea e maledetta, che non trovi sulle cartoline né sulle guide turistiche. Quella feroce degli anfratti sconosciuti di certe vie del centro, della noia, dell'ipocrisia, dell'angoscia delle periferie. La Firenze più autentica e vera, unta di lampredotto e bestemmie, incazzosa e superba, sboccata e principesca, che prendendoti per il culo riesce a svelarti l'universo. Dopo "Il Piccolo Principe è morto", Riccardo Lestini torna con un romanzo. E questa volta ci racconta quindici storie, quindici frammenti di disperata normalità che, in un'anonima giornata d'inverno, si intrecciano, si sfiorano, si guardano. Due vecchi compagni di università che si rincontrano scoprendo che hanno da dirsi molto più di qualcosa, una ragazza che ha misteriosamente perso la memoria, un netturbino furioso con il mondo, una prostituta piena di incubi, un senza tetto innamorato, una donna impantanata in un amore sbagliato, un sedicenne col cuore a pezzi. E, su tutti e fra tutti, un ragazzo che gira le strade con la videocamera convinto che ci sia un film nascosto dietro ogni mattino, che il mondo sia un gigantesco concerto di ostriche e che, a spolparlo per bene, prima o poi deve per forza saltar fuori la Perla...

“Un libro, un film, tante storie per una città unica”.Tutti conosciamo Firenze come una città caratterizzata da opere d’arte uniche, musei invidiati in tutto il mondo che fanno da sfondo ad momenti letterari importanti; ma cosa c’è davvero dietro a tutto questo? Questo libro è una particolare raccolta di racconti, si intrecciano infatti 15 storie che danno voce al lato disperato, alla realtà nascosta e maledetta che questa città cela.Troviamo una prostituta e i suoi incubi, una ragazza vittima di violenza, storie d’amore sbagliate e amicizie problematiche; il tutto tenuto insieme da un giovane che gira con la telecamera riprendendo tutto, convinto che dietro ad ogni storia possa esserci un film nascosto.Ogni capitolo infatti, è presentato come se fosse lo spezzone di un copione utilizzato su un vero set cinematografico; la lettura però risulta poco scorrevole anche per colpa della presenza di un linguaggio scurrile che forse poteva essere evitato o comunque alleggerito, anche se probabilmente lo scrittore l’ha usato per sottolineare meglio questo lato “sporco” della città.Quello che mi ha colpito di più in questa storia, è come si sia voluto dare importanza agli “ultimi”, a persone che solitamente restano nella parte buia della città, troppo spesso dimenticati e tristemente messi da parte."E ogni volta che la vita torna a tentarla con le sue bellezze Margherita lo risente o lo rivede, il momento peggiore della sua vita, non lo stupro, non gli occhi dei suoi genitori a fissarle le unghie spezzate e le cosce sanguinanti, ma quello della sentenza, quando i sette ragazzi furono condannati per violenza sessuale ma il giudice gli concesse le attenuanti, perché in sostanza si, erano sette bestie che avevano seviziato una ragazza ripetutamente e in ogni modo per quattro ore, ma anche lei, che pur se innocente non era una santa, con quelle mutandine rosse li aveva provocati, incoraggiati, scatenati".A mio parere queste sono le persone che hanno davvero bisogno di supporto, coloro che nel bene e nel male fanno la vera storia di una città come Firenze, che ha sempre tanto da raccontare.

3 stelle e 1/2





Recensione libro Guarire con il sistema corpo specchio di Martin Brofman edito TeA

 Recensione libro  Guarire con il sistema corpo specchio  di   Martin Brofman edito TeA Scheda tecnica Titolo : Guarire con il sistema corpo...