Lettori fissi

venerdì 19 maggio 2017

Meglio Tardi - Recensione

Titolo : Meglio tardi
Autore : Davide Bergamin
Editore: CTL Editore Livorno
Data pubblicazione : 12 Dicembre 2016
Genere : poesia italiana



SINOSSI : Meglio tardi, è l'ultima fatica di Davide Bergamin, l'autore che scrive “poesie” da sempre, senza però averne mai conservate,  fino al 2016 quando decide di partecipare al suo primo concorso, risultando tra i finalisti a “Versi sotto gli irmici 2016“, con la poesia “L’albero più bello” dedicato all’ispiratrice del testo, la figlia Lucrezia.
Successivamente partecipa ad altri concorsi e alla “VIII Edizione del Concorso Il Federiciano”, con la poesia “La veranda”, dove entra a far parte del volume di raccolta, contenente i testi più rappresentativi del concorso.

RECENSIONE: Meglio tardi, è un libro di 43 poesie piene di amore e gioia per la vita e di nostalgia per il passato e per tutto ciò che di bello esso conserva.
 Leggendo le poesie, si ritorna indietro nel tempo; quel tempo in cui era bello riscaldarsi al "caldo della stufa"; quel tempo in cui la sera la famiglia si riuniva per raccontarsi fatti ed episodi reali e fantastici; quel tempo in cui si giocava nel prato con gli amici e nascevano gli amori al cospetto degli alberi; quel tempo in cui ci si sedeva sui muretti di pietra e si piangeva per le piccole delusioni; quel tempo in cui  l'odore della "carne alla brace" era speciale ed unico.
Il libro è anche un inno e una lode alla vita; è una preghiera e un incitamento
a lottare e a non mollare mai in qualsiasi momento e difficoltà che potremmo incontrare lungo il nostro cammino.
" Corri! Alla paura non concedere il minimo tepore , alla tempesta nega il nome del tuo amore" sono gli splendidi versi presenti nella poesia dedicata alla figlia dal titolo " L'albero più bello"!

APPROFONDIMENTI: Non è facile recensire un libro di poesie, perchè a differenza del romanzo, la poesia rappresenta l'emozione dell'autore riportata sul foglio.
Spero di essere stata in grado di far arrivare a tutti voi le mie stesse emozioni e avervi convinto ad immergervi nel mare delle emozioni dell'autore.
Buona lettura!

Maggiori informazioni cliccando su questo link:

giovedì 18 maggio 2017

L'amore non citofona - Recensione

Titolo: L'amore non citofona
Autore: Fabio Pinna
Editore: Letteratura Alternativa
Collana: Laboratorio di poesia
Genere: Letteratura, poesia
Data Pubblicazione: 2016
Valutazione : 5       ( da 1 a 5)

SINOSSI : L'amore non citofona, è l'ultimo capolavoro di Fabio Pinna. Un libro di 40 poesie; un libro di 40 emozioni differenti.







RECENSIONE: 40 poesie che parlano d'amore, solitudine e speranza. Sfogliando le pagine del libro si "assaporano"odori e profumi perduti, delle stagioni della vita, in un bagliore di emozioni.

" La nuova casa del sole" richiama l'estate, il mare, i bei ricordi di gioventù.
" Sotto un glicine" richiama la primavera e con essa i profumi e la rinascita della natura e dei nostri cuori.
" Giugno con te" dipinge i nuovi colori della natura: i campi e le spighe color avorio, gli aquiloni che svolazzano simbolo di libertà e spensieratezza, le vigne e i "fili di zucchero"dei fichi.
" Inverni" rievoca la musica della pioggia e la voglia di accoccolarsi al caldo del camino accanto alla persona amata.
Tutto il libro è un quadro stupendo di mille colori, mille emozioni, mille profumi che si incastrano alla perfezione formando un puzzle perfetto.
Il libro è un'opera d'arte dipinta dal pittore Fabio Pinna.

APPROFONDIMENTI : E' la prima volta che recensisco un libro di poesie, forse per paura e timore di violare l'intimità del poeta ed entrare con forza nel suo animo.
In fondo, cos'è la poesia?
La poesia è la vita tradotta in versi di chi scrive; la poesia è la capacità che non tutti hanno di esprimere su carta le proprie emozioni; ma è anche la capacità che non tutti hanno di capire ed intendere "quelle emozioni".
Lo scopo dell' autore è quello di trasmettere al lettore le sue emozioni; a me le emozioni di Fabio, sono arrivate e, se anche voi avete voglia di emozionarvi e di sognare , vi consiglio di leggere "L'AMORE NON CITOFONA" perchè " Alla fine ( la fine della fine) chi resta?
                                                                 Alla fine
                                                                 tutto ritorna
                                                                 per terra
                                                                 siamo
                                                                 briciola
                                                                 amore di qualcuno

                                                                                             

 Se qualcuno volesse  approfondire questo è il link della pagina ufficiale

 http://www.fabiopinna.me/libri-fabio-pinna/amore-non-citofona/


EMANUELA CASSONE

mercoledì 17 maggio 2017

La solitudine dell'assassino - Recensione


Titolo: La solitudine dell'assassino
Autore : Andrea Molesini 
Editore: Rizzoli
Collana: Scala italiani
Anno edizione: 2016
Pagine: 366 
Voto : 4    (da 1 a 5 )



Sinossi: Andrea Molisani, ha scritto un romanzo che parla di amicizia vera in grado di superare pregiudizi e odio.
Recensione: Carlo Malaguti è un' assassino che sta scontando l'ergastolo nel carcere di Trieste. Ma dopo 20 anni di reclusione,  la legge decide di farlo uscire, dopo aver raggiunto la soglia degli ottant'anni. Che sia giusto o sbagliato, la legge lo prevede. Ma Carlo, contrariamente a quanto si potrebbe pensare,  non è pronto, rifiuta di uscire, perchè ritiene che la sua colpa deve essere pagata per intero. Per 20 anni, ha rifiutato di difendersi e raccontare il motivo che lo hanno indotto ad uccidere.  Nessuno ha conosciuto i fatti e il suo passato, neanche il suo avvocato. 
La direttrice del carcere, per aiutare Carlo a reintegrarsi nella società , totalmente cambiata in venti anni della sua reclusione, chiama in aiuto Luca Rainer , un traduttore di testi storici,  per scrivere la  biografia di Malaguti.  Inizia così un lungo tragitto in cui i due devono conoscersi e far combaciare le loro vite quasi come se fosse un puzzle. Vite apparentemente diverse, ma tanto simili .
Approfondimento:  Molesini, con questo romanzo, ha voluto sottolineare la difficoltà che i carcerati hanno, nello stringere rapporti umani e nell'integrarsi nella società, ma anche la potenza dell'amicizia che può nascere tra persone differenti che riescono alla fine a salvarsi entrambi dalla propria solitudine e paura della vita.
E' un romanzo commovente ma a tratti esasperante in quanto vi è  un netto contrasto  tra i sentimenti di rivalsa, a cui ciascuno di noi ha diritto,  e altri sentimenti di ripudio nei confronti di chi ammazza le donne. Ma il fine  giustifica i mezzi anche stavolta? Leggetelo e datemi una risposta.

TOP TEN: LA CLASSIFICA DEI DIECI LIBRI PIU' VENDUTI DELLA SETTIMANA



1. Storie della buonanotte per bambine ribelli, Francesca Cavallo e Elena Favilli. Mondadori.

 SI RICONFERMA DOPO OTTO SETTIMANE, AL 1 POSTO,  " STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI"
Questo libro, pubblicato grazie al crowdfunding , racconta 100 vite di donne straordinarie che hanno sognato in grande. Donne come Serena Williams, Malala Yousafzai, Rita Levi Montalcini, Frida Kalo, Margherita Hack e Michelle Obama. Le autrici Elena Favilli e Francesca Cavallo hanno raccolto 1.300.000 dollari prima ancora di scrivere il libro, cifra che mostra quanto l’idea sia piaciuta alle persone, desiderose di storie capaci di rompere gli schemi.




2 . Dentro l’acqua, Paula Hawkins. Piemme.

 


 Il nuovo capolavoro di Paula Hawkins, dopo il bestseller " La ragazza del treno" , entra in classifica. un nuovo thriller della scrittrice.
Quando il corpo di sua sorella viene trovato in fondo al fiume di Beckford, nel nord dell’Inghilterra, Julia Abbott è costretta a fare ciò che non avrebbe mai voluto: mettere di nuovo piede nella soffocante cittadina della loro adolescenza, un luogo da cui i suoi ricordi, spezzati, confusi, a volte ambigui, l’hanno sempre tenuta lontana. Ma adesso che Nel è morta, è il momento di tornare. Di tutte le cose che Julia sa, o pensa di sapere, di sua sorella, ce n’è solo una di cui è certa davvero: non si sarebbe mai buttata.
 
 
3. Il caso Malausséne, Daniel Pennac. Feltrinelli.
 

 
In questo nuovo libro, la storia si snoda tra il solito quartiere di Parigi (Belleville, dove vivono i Malaussène) e Vercors, nelle Alpi francesi. Uno dei protagonisti è l’industriale ed ex ministro Goerge Lapièta, che viene intercettato e rapito mentre si dirige a ritirare un importante assegno che lo avrebbe reso un privilegiato della società. Vedremo così i rapitori esigere giustizia sociale dalle autorità e tanti altri personaggi, come Benjamin, l’archetipo da sempre del “capro espiatorio”, e il lunatico scrittore Alceste.
 
4. L’ultimo faraone, Wilbur Smith. Longanesi
 

Wilbur Smith ritorna con una nuova avventura.
Il faraone Tamose giace ferito a morte. L’antica città di Luxor è circondata. Tutto sembra perduto. Taita, ex schiavo ora generale delle armate di Tamose si prepara per l’ultima, fatale mossa dei nemici, gli hyksos. Ma il tempestivo arrivo di un vecchio alleato, Hurotas, re di Sparta, volge le sorti della battaglia in favore dell’armata egizia costringendo gli invasori a ritirarsi. Tornato vittorioso a Luxor, Taita viene tuttavia accusato di alto tradimento e destinato alla pena capitale. Tamose nel frattempo è morto e una nuova era di intrighi e veleni sorge e si instaura alla corte del nuovo faraone Utteric.
 
 
5. Tredici, Jay Asher. Mondadori.
 
 
Clay torna da scuola e fuori dalla porta trova sette audio cassette numerate con dello smalto blu. Ascoltandole, riconosce la voce di Hannah, la ragazza di cui aveva una cotta e che si era suicidata due settimane prima. La sua voce, racconta 13 storie, ciascuna legata a una persona che ha contribuito al suo suicidio . Clay, seppur sconvolto, continua ad ascoltare tutte le storie, finchè....
 
6. Viaggiare in giallo, AA. VV. Sellerio.
 
Zaino in spalla o trolley in policarbonato, gli investigatori di casa Sellerio partono in treno, aereo o automobile e i loro viaggi si tingono subito di giallo. Buona avventura a tutti.
 
 
 
7. Il misterioso manoscritto di Nostratopus, Geronimo Stilton. Piemme.

 
Anche Geronimo Stilton, entra in classifica. Chi di noi non ha mai letto una sua avventura?
“Nostratopus aveva previsto tutto, perfino la data della fine del mondo! Io volevo pubblicare il manoscritto, ma a Topoforte, durante la Fiera del Libro, accadde una cosa incredibile…” (Geronimo Stilton)
 
 
8. Tre volte te, Federico Moccia. Nord.
 
L'ultimo capolavoro di Federico Moccia, lo ritroviamo in ottava posizione.
 L'ultimo romanzo della serie, dopo " Tre metri sopra il cielo" e " Ho voglia di te"; Step è cresciuto, si è affermato nel mondo del lavoro come produttore televisivo, ha un amore che lo fa sentire sicuro e un progetto matrimoniale. Tutto sembra perfetto nella sua vita, finchè i ricordi del passato non lo fanno vacillare. Non si riconosce più: che fine ha fatto quel ragazzo ribelle con la moto? Inizia un lungo periodo di riflessione.
 
 
9. Un battito d’ali, Sveva Casati Modignani. Mondadori Electa.

 Un libro autobiografico, in cui la scrittrice, ripercorre le sue prime esperienze lavorative che la faranno diventare una scrittrice affermata , instaurando un dialogo immaginario con suo padre.
 
10 . I love Tokyo, La Pina. Vallardi
Uscito il 3 Aprile, il libro, ci porta in viaggio in Giappone . La scrittrice, condivide con i suoi lettori, i suoi viaggi in Giappone , terra da lei amata che frequenta da quando era ragazzina. Ha visto tanto, ha imparato tanto, e lo vuole condividere. Siete pronti ad emozionarvi?
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

martedì 16 maggio 2017

Il tredicesimo dono - Recensione

Titolo: Il tredicesimo dono
Autore: Joanne Huist Smith
Editore: Garzanti
Collana: Narratori moderni
Pagine: 166
Genere: Narrativa straniera
Valutazione: 5     (da 1 a 5 )




Sinossi: Capita o è capitato a tutti di odiare le feste , specialmente il Natale, dopo un grande lutto. Ma i miracoli esistono e accadono quando meno ce lo aspettiamo.


Recensione: Una giovane donna rimasta vedova con 3 figli, proprio il giorno della Vigilia di Natale dell'anno precedente, odia il Natale, e ha deciso perciò di non festeggiarlo più e di trascorrere i giorni di preparazione e cenoni, come se fossero giorni comuni. E' come se si fosse spenta. e neanche le opinioni contrarie dei suoi figli, la svegliano dal quel torpore.
Ma 13 giorni prima di Natale, sulla soglia di casa, appaiono tutte le mattine dei doni diversi, firmati " gli amici"... Giorno dopo giorno, la curiosità si trasforma in luce e la voglia di capire chi siano questi amici e di capire il filo che leghi i regali tra di loro,  la fanno ritornare alla vita.
Fino a convincerla a comprare l'albero di Natale , i regali e ad addobbare la casa.
Approfondimento: Mi sono avvicinata alla lettura di questo libro, in maniera scettica, solo perchè corrispondeva ad alcune caratteristiche per partecipare a una reding challenger. Ma poi?
Che dire? Leggere questo libro, è stato per me " un dono", perché mi ha fatto rivivere momenti tristi della mia vita e mi ha fatto riflettere, che forse anche per me, in fondo al tunnel, c' è la luce, anche in assenza " degli amici... Si può ritornare a vivere anche nel ricordo, chissà magari da qualche parte del mondo anche per me ci sono " degli amici".
Leggetelo ed emozionatevi anche voi come me.

Il suggeritore - Recensione

Titolo: Il suggeritore
Autore: Donato Carrisi
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja Scienza
Pagine : 468
Genere: romanzo thriller
Valutazione: 5      ( da 1 a 5)



Sinossi: Il suggeritore è il primo romanzo di Donato Carrisi uscito nel 2009 .
Non è un thriller, ma è il thriller che ci accompagnerà nelle sue 468 pagine di suspance, tensione e paura. 
La squadra del criminologo Goran Gavila, con l'aiuto dell'investigatrice specializzata Mila Vasquez, devono affrontare e risolvere una brutta storia che coinvolge alcune bambine e le loro famiglie.

Recensione:  In una tranquilla giornata, vengono trovate in un bosco, sei braccia sinistre sotterrate; ma solo cinque nomi di bambine scomparse: Debby, Anneke, Sabine, Melissa, Caroline.
Di chi sarà il sesto braccio?  Inizia così una corsa contro il tempo sia per trovare i corpi delle cinque bambine e riconsegnarli alle famiglie, sia per cercare di capire di chi sia il sesto braccio. Ma la sorpresa arriva dal medico legale che afferma che il sesto braccio apparterrà a una bambina molto probabilmente ancora viva, in quanto l'amputazione del braccio è avvenuta in modo chirurgico perfetto e l'arto è ancora vivo.

Approfondimento:  " IL SUGGERITORE",  non è solo un romanzo thriller, ma anche psicologico, in quanto il libro racconta una lotta contro il tempo che coinvolge l'intimo sia dei personaggi sia del lettore. Leggendo le pagine del romanzo, riaffiorano le paure represse di chi legge, ma nello stesso tempo nasce nel lettore la voglia di superare quelle angosce e paure riaffiorate che si pensava fossero nascoste.

 Un thriller che delinea un disegno inquietante e che toglie il sonno.

Grande Donato, aspettative appagate a pieno.
CONSIGLIATISSIMO!!!
Attendo i vostri commenti!

Recensione Frammenti di DelWriters, edito Delrai Edizioni, Amazon

Recensione Frammenti di DelWriters edito Delrai Edizioni Amazon Scheda tecnica Titolo : Frammenti Autor...