Lettori fissi

sabato 30 gennaio 2021

Recensione di Mr. Breakfast di Jonathan Carroll edito La Corte Editore

 Recensione di Mr. Breakfast di Jonathan Carroll edito La Corte Editore

Scheda tecnica
Titolo: Mr Breakfast
Autore: Jonathan Carroll
Editore: La Corte
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 269
Formato: Ebook e cartaceo
Pubblicazione: 12 Novembre 2020
Cosa faresti se potessi tornare a un preciso momento della tua vita e cambiarla facendo una scelta totalmente diversa? Saresti curioso di sapere come andrebbe a finire? A Graham Patterson, protagonista del nuovo romanzo di Jonathan Carroll, viene data proprio questa possibilità. Dopo aver tentato di sfondare come comico in tutti modi e dopo aver anche rotto una lunga e importante relazione, Graham decide di mollare tutto e partire per raggiungere il fratello dall'altra parte del Paese e cambiare completamente vita. Ma quando la sua auto si rompe improvvisamente in una sperduta città del North Carolina e s'imbatte in un enigmatico e affascinante negozio di tatuaggi, Graham, deliziato dall'abilità artistica della proprietaria, decide di farsene uno. È lui stesso a sceglierlo: è il particolare tatuaggio della Colazione. Da questo momento in avanti Graham Patterson non sarà più un semplice comico sulla via del declino, né un uomo che deve decidere se sposare la sua compagna di cui è profondamente innamorato, né il grande fotografo di fama mondiale che tutti conoscono e ammirano per la celebre immagine raffigurante il Mr. Breakfast. Da questo momento Graham Patterson guadagnerà la possibilità di viaggiare in tre vite diverse, fino ad arrivare poi a sceglierne una, quella definitiva. A che prezzo, però? E come scegliere tra la fama e l'amore?
Ogni volta che inizio un libro edito La Corte so già che sarà una bomba. Poteva non esserlo anche questa volta?
"Cosa faresti se potessi tornare a un preciso momento della tua vita e cambiarla facendo una scelta totalmente diversa? Saresti curioso di sapere come andrebbe a finire"?
Così inizia la sinossi di un libro appena terminato e amato, scritto da Jonathan Carroll, un autore americano che se ancora non conoscete, vi consiglio vivamente di scoprire! Il protagonista di questo originale romanzo è Graham Patterson, comico non esattamente riuscito, (ex) marito e celebre fotografo, che dopo il divorzio decide di partire per la costa opposta degli USA e andare a far visita a suo fratello. Durante il tragitto, precisamente nella Carolina del Nord, l'auto di Patterson ha un guasto e lui è costretto a fermarsi, arrivando per caso ad essere accolto dalla tatuatrice Anna Mae. Incuriosito dalla strabiliante arte dei disegni di quest'ultima, Patterson decide di farsene uno, quello della colazione. Un semplice tatuaggio all'apparenza, ma che al tocco, pronunciando la parola "Pigna", il nome del suo cane, e "uno", "due" o "tre" a seconda della vita che voleva visionare, lo avrebbe come proiettato nella vita giusta. Patterson poteva scegliere quale delle tre vite voleva vivere. Ma qual era il prezzo da pagare?
"Se non gli fosse andata a genio, poteva sempre tornare indietro in un istante".
Ciò che più mi ha colpita in questa interessante lettura è proprio la fantasia dell'autore, e la capacità di trascrivere tutto usando originalità e simpatia. Non sono mancati i sorrisi infatti, ma ripeto, la trama davvero originale e scritta con il talento di Carroll hanno fatto sì che io potessi apprezzarne l'intero contenuto. Amo quando i libri hanno il potere di farmi vivere una storia al massimo, specialmente come in questo, dove mi sono addirittura "vista" all'interno, immaginandomi con un Graham Patterson dalle strane acconciature mentre è su un lettino di uno studio tattoo, in un parcheggio sperduto con il suo Pick-up, o rapito e portato via a tutta velocità.
<<Per cui, se mi vorrai, io ci sto. Te lo giuro su Dio: se avremo dei figli, mi farò in quattro per essere il miglior padre che potrò.>>
Mi sono sentita in dovere di evidenziare e riportare qui le frasi che hanno catturato maggiormente la mia attenzione, e vi spiego il perché. Tutti noi abbiamo il desiderio di tornare indietro nel tempo e cambiare anche solo una piccola parte della nostra vita, riparando ad esempio un errore commesso. Sfortunatamente nessuno di noi possiede la bacchetta magica. E no, ancora sfortunatamente, non possiamo farlo quando vogliamo, per giunta in un istante. Mi è piaciuto molto lo spirito responsabile del protagonista, nel punto preciso in cui è innamorato di sua moglie, ma hanno una discussione sul tema figli. Dire cosa non mi è piaciuto di questo romanzo è impossibile, non ho trovato una singola frase fuori posto, segno che l'autore è esperto in fatto di scrittura con stile particolare, che sicuramente suscita attenzione, curiosità e interesse nel lettore, anche chi ha scoperto Carroll da poco. Descrizione di eventi, luoghi e personaggi praticamente perfetta, così come i dialoghi, strutturati e chiari. Il finale non poteva che lasciarmi senza fiato, e io che mi emoziono quasi sempre, devo ammettere che è scesa l'inevitabile lacrimuccia. Una nota sulla copertina: strepitosa! Un sentito grazie alla splendida squadra de La Corte per la copia digitale offerta. Ovviamente le stelle assegnate sono 5, pienissime!!!




Recensione "Sotto il ponte del diavolo" di A.S.Twin Black

 Recensione "Sotto il ponte del diavolo" di A.S.Twin Black

Scheda tecnica
Titolo: Sotto il ponte del diavolo
Autore: A.S. Twin Blak
Editore: Self Published
Genere: Thriller
Formato: Ebook e cartaceo
Disponibile su Kindle Unilimited
Pubblicazione: 30 Agosto 2020
"Ancora nessuna notizia della quindicenne scomparsa a Poggio Castano nella serata dell’8 luglio. La giovane aveva detto a sua madre che sarebbe andata a casa di un’amica, dove però non è mai giunta.”
Bea scosse la testa. Aveva atteso con ansia il notiziario regionale delle diciannove, con la speranza che i giornalisti fornissero maggiori dettagli su come fossero andati veramente i fatti, invece l’uomo fece da parte i fogli che aveva davanti a sé, e passò a parlare della notizia successiva.
C’era stato un incidente in un cantiere dove una gru si era ribaltata, e l’operaio era stato travolto perdendo la vita. A quella di notizia il giornalista dedicò più tempo, forse proprio perché il povero operaio era deceduto dopo tre giorni di agonia. Melissa, invece, era solo scomparsa anche se, i più pessimisti in paese, iniziavano a insinuare che fosse morta. Gino, un anziano di ottantaquattro anni, sosteneva che fosse stato il fantasma di un boscaiolo a ucciderla, quello che da anni appariva sotto il ponte del diavolo, lungo la vecchia mulattiera, e vagava nella boscaglia imbracciando un’ascia.
È un piccolo paese del centro Italia Poggio Castano. Un paese come tanti.
“Nei piccoli paesi, lì dove tutti conoscevano tutti, le persone si marchiavano a vicenda. Di molti veniva evidenziata una qualche caratteristica, con la quale poi venivano identificati quando si parlava di loro”.
Un paese con le sue leggende e i suoi segreti. Un paese coi suoi fantasmi e i suoi ponti. Ed è da Poggio Castano che, la sera dell’8 luglio, Melissa scompare. Una giovane donna, o piuttosto una bambina alle soglie della giovinezza, inconsapevole di essere dotata della bellezza e del fascino, eredità dell’amato padre Louis, capaci di destare più di un’attenzione. Sulle sue tracce Bea: amiche da sempre.
“Aveva usato il verbo al presente, perché parlare di Melissa al passato la faceva sentire in colpa. La colpa di chi si rassegna e dimentica”.
A.S.Twinblack è capace di lasciarci con il suo libro fra le mani fino a quando non lo abbiamo finito. Con una scrittura fluida e piena di ritmo costruisce un linguaggio fresco, senza ridondante ricorso a strutture eccessive e a figure retoriche. Ci conduce, così, attraverso il paese in cui si svolgono i fatti. Lasciamo l’abitato e cominciamo ad inoltrarci su per il sentiero lungo la mulattiera e quasi inciampiamo noi stessi rischiando di cadere mentre siamo distratti dallo stormire delle foglie agitate dal vento, trovando sollievo nel caldo estivo che soffoca, ammaliati dal panorama della natura. Attraverso il suo occhio attento viviamo la percezione illusionale che ha Melissa del papà, un mito per lei, scomparso quando aveva solo otto anni. Scopriamo la disattenzione di alcuni genitori e l’inadeguatezza sociale dei giovani uomini, i codici perfezionistici a cui tendono. Sentiamo l’odore disgustoso che hanno l’abbrutimento e l’abbandono. Assistiamo impotenti alla violenza perpetrata da chi non ha più parole.
“Che intendi per ballare col Diavolo?» le domandava, sporgendosi in avanti. Il suo cuore accelerava, in trepidante attesa di ricevere lo svelamento di un antico segreto”.
Che sia nello spirito o nel corpo, gli uomini che ballano col Diavolo feriscono e uccidono senza guardarsi dentro.”
Un libro consigliato. Stelle 4



 

 

 

 


venerdì 29 gennaio 2021

Segnalazione libro

Segnalazione libro
Vi segnalo il romance autoconclusivo dal titolo "Ubriaca d'amore" dell'autrice Marina Rodriguez, Collana a cura di Ada Capobianco edito  Delos Digital
Info libro 
Titolo: Ubriaca d'amore
Autrice: Marina Rodriguez
EditoreDelos Digital srl
Data di uscita 8 dicembre 2020
Collana: Odissea Romantica n. 41
Pagine (stimate): 151
Formato: Ebook 
Leslie ha 35 anni e una vita tutta da reinventare, dopo che il suo fidanzato Daniel, chef e proprietario di un ristorante a Londra, l'ha lasciata per una esperta di vini. Leslie, pasticcera di origini italiane, senza una carriera ben definita, decide di saperne di più di vini pregiati e finirà per frequentare un corso di sommelier. Nella sua vita, però, si affaccia un bell'imprevisto: il dottor Adrian Miller, che sembra portarle di nuovo il sorriso. Aiutata dalla sua amica Monica e dal suo amico di sempre Jack, Leslie cambierà totalmente modo di guardare alla vita.
Marina Rodriguez è nata a Napoli, 34 anni fa. Scrive poesie. Ha lavorato come giornalista per giornali locali campani e come insegnante di lezioni private. Ha partecipato a molti concorsi di poesia (finalista al premio Aletti editore 2020). Questo è il primo romanzo che pubblica.

 


Weeend in libreria. Ultime uscite del mese di Gennaio

 Buongiorno lettori ecco le ultime uscite libri del mese di Gennaio. Un mese ricco di generi letterari. Chissà cosa ci aspetterà il mese di Febbraio. Buona lettura!!!


Bulli e Pupe (Cut & Run Vol. 3) di Abigail Roux, Triskell Edizioni (30 Gennaio)

Gli agenti speciali Ty Grady e Zane Garrett sono tornati a lavorare sul campo, e hanno costruito un rapporto personale e professionale basato su un forte senso di protezione e una passione infuocata. Vengo incaricati di assumere le identità di due membri di un giro di contrabbando internazionale – una coppia gay sposata – a bordo di una nave durante una crociera natalizia ai Caraibi. Come dice il loro capo, senza sapere quanto abbia ragione, di certo preferiranno baciarsi che farsi sparare addosso. Impersonare i ricchi criminali richiede a entrambi un certo cambiamento nel loro modo di fare, e attendere lo svolgersi degli eventi diventa sempre più deprimente. Non appena ciò inizia a influenzare il loro rapporto personale, Ty e Zane si rendono conto che essere partner significa molto più che guardarsi le spalle l’un l’altro, e quando il caso prende una piega inaspettata e mette in pericolo la vita di Ty, i due dovranno navigare e destreggiarsi in un mare di bugie innocenti e segreti burrascosi, alcuni dei quali piuttosto personali.

Gemini (La Regina dello Zodiaco Vol. 3) di Gemma James, Virgibooks (30 Gennaio)

Dodici uomini. Una regina vergine. Un matrimonio combinato.
Tre uomini. Fin troppi tradimenti. Una miriade di segreti. Mi circondano. Come le mura di questa torre. Landon Astor non è come me lo aspettavo. La mia storia si interseca con la sua in modi inaspettati. E a proposito di storie, il passato di Sebastian mi lascia tramortita. Ma nulla è paragonabile allo sconforto in cui cado una volta scoperta la verità su Liam. Proprio lui, che credevo fosse il mio porto sicuro in tutta questa follia. Ora sono in caduta libera, senza nessuno pronto ad afferrarmi. Perchè se i primi tre uomini che credevo di conoscere sono riusciti a sconvolgere la mia vita in questo modo, cosa mi posso aspettare dai nove che restano?

Il nostro posto preferito nel mondo Vol II   di Berenike Swan, PubMe, collana (I read it) (29 Gennaio)

A volte la vita ti pone davanti a scelte difficili. Occorre decidere se seguire la mente o il cuore. Ma quando il rumore dai battiti del cuore sovrasta quello dei pensieri, come è possibile capire quale sia la scelta giusta da fare Ally è un’anima errante in cerca del suo posto preferito nel mondo, non sarà facile per lei scegliere tra la vita dei suoi sogni e l’amore della sua vita. Deciderà di ascoltare il sussurro dei suoi pensieri o i battiti del suo cuore?

Boemondo D'Altavilla principe dell'amore di Francesca Rapone, PubMe, collana  Io me lo leggo (29 Gennaio)

Il biondo normanno, figlio di Roberto il Guiscardo, perde l’eredità del ducato di Puglia e Calabria lasciata dal padre al secondogenito Ruggero Borsa, avuto in seconde nozze. Convinto dal Guiscardo a combattere contro l’impero bizantino, parte alla volta di Costantinopoli. Ma la morte improvvisa del duca lo riporta in Puglia. Inizia una lunga lotta con il fratellastro per conquistare il titolo e le terre. Un incontro casuale gli fa conoscere l’amore. Ma le vicende personali si complicano con quelle politiche. Il papa bandisce la prima crociata e Boemondo, amante dell’avventura, parte alla conquista della Terra Santa. Deve vedersela con un nemico potente come l’imperatore bizantino, poi con i musulmani. Infine, conquistata Antiochia, comprende che è più importante essere principe dell’amore.

La Mia Ossessione Sei Tu #8 (The Bruins Series) di Manuela Ricci

Quando imparare ad amare diventa la sfida più grande

Reed Shane è il caos. Non per niente è soprannominato Twister, il tornado. L'ultimo acquisto degli Giants di New York, si è appena tramutato nel mio peggiore incubo. Arrogante. Odioso e...Sexy, sembra essersi trasferito nella mia città, solo per rendere la mia vita un vero e proprio inferno. Shalby Jhonson è il proibito. Lei è quella partita che non riuscirò mai a portare verso il touchdown. E so già che sarà il mio castigo più grande. Perché? Perchè lei è la figlia del mio capo, Logan James Jhonson. Bella. Irriverente e... Sexy da morire, sembra essere stata creata per far bruciare ogni mio singolo pensiero. Ed io, ho tutta l'intenzione di non tenere solo per me quel calore che sento scorrermi nelle vene.

AUTOCONCLUSIVO



giovedì 28 gennaio 2021

Recensione libro "Indomita e ribelle" di Sabrina Boccia edito O.D.E Edizioni

 Recensione libro "Indomita e ribelle" di Sabrina Boccia edito O.D.E Edizioni

Scheda tecnica
Titolo: Indomita e ribelle
Autore: Sabrina BOCCIA
Genere: Vittoriano, historical romance
Pov: 3° persona
Data pubblicazione: 19 Gennaio 2021
Pagine: 270
Serie: no
Autoconclusivo: sì
Phillip Godart, conte di Derbyshire e futuro duca di Devonshire, poco avvezzo a tollerare i dettami dell’epoca, preferisce di gran lunga una corsa clandestina a un evento mondano. Adora trastullarsi con l’amante di turno e non desidera cambiare questo buon vezzo. Lady Hepzibah Cristina Atwood rimanda anno dopo anno il suo debutto nella buona società, accampando miserabili scuse al solo scopo di conservare la sua preziosa libertà.  Arguta e frizzante vuole godersi la vita e sposarsi per amore, non per dovere. Cosa accadrà quando il destino farà a entrambi uno sgambetto? Soccomberanno agli eventi o lotteranno per far valere le loro ragioni?

Il romanzo è godibile, anche se non un capolavoro del genere. La trama, trattandosi di un romance, è incentrata per lo più sui personaggi principali, che tuttavia sono il punto debole del romanzo. I due protagonisti, Cristina e Philip, sono troppo poco originali (a tratti stereotipati), per riuscire ad appassionare il lettore, mentre gli altri personaggi, anche quelli con più potenziale, sono poco tratteggiati. Il punto forte del romanzo, invece, è lo stile dell’autrice: fresco e ironico, superficialmente legato ai canoni del romanzo storico, coinvolge il lettore più di quanto riescano a fare la trama e i personaggi. Consiglio la lettura a chi cerca un romanzo leggero, scorrevole e poco descrittivo. 3.5/5

Recensione di Beatrice













Recensione in anteprima : Maria Nata per la libertà di Amalia Frontali edito Nua Edizioni

 Recensione in anteprima : Maria Nata per la libertà di Amalia Frontali edito Nua Edizioni

Scheda tecnica
Titolo: Maria nata per la libertà
Autore: Amalia Frontali 
Editore: Nua edizioni
Genere: narrativa storica
Pubblicazione: 28 Gennaio 2021
Formato: Ebook e cartaceo
Aprile 1944: appesa ai cornicioni delle finestre, una donna fugge dalle finestre dell’ospedale Niguarda, a Milano. È Maria Peron, un’infermiera trentenne, nubile, che abita in un convitto di suore e non ha alcun interesse per la politica, né tantomeno per la lotta armata. Però è coraggiosa, affamata di libertà e la sua bussola morale è infallibile. Ricercata dai fascisti, prende una decisione che le cambierà la vita: salire sui monti della Valgrande e diventare una ribelle. Maria trascorre un anno insieme ai partigiani e si spende senza riserve per prestare aiuto, senza mai imbracciare un’arma. Organizza un’infermeria e un presidio sanitario, si guadagna un grado da ufficiale e i galloni di chirurgo sul campo. Attraversa l’inferno della guerra, trovandosi testimone e protagonista di eventi drammatici e atti di ordinario eroismo e facendo i conti, giorno dopo giorno, con la propria coscienza. Infine incontra persino l’amore, a cui credeva di avere già rinunciato. Nel pieno di una tragedia collettiva, Maria si scopre piena di risorse, pragmatica e coraggiosa, capace di ridisegnarsi sulle proprie esperienze restando coerente a se stessa. Questa è la sua storia ed è una storia vera.

Ci sono persone che quando nascono sono destinate a diventare qualcuno ovvero degli eroi, e saranno ricordati per sempre, come la protagonista di questo romanzo. Maria, la tua storia mi ha fatto conoscere un passato storico che personalmente poco conoscevo, il tuo coraggio e la tua forza devono essere da esempio per tutti. Hai combattuto, hai sofferto tanto per la tua liberta' ed e' come se tu mi stessi di fronte e mi raccontassi la tua storia e ho pianto insieme a te. Sinceramente non ho molto da dire stavolta perche' non trovo le parole giuste per descrivere le emozioni che mi ha dato leggendo questo romanzo, ma so solo che mi ha lasciato dentro, non dico malinconia, ma una tristezza infinita e anche tanto tanto coraggio, e, nonostante le avversita', l'amore vince su tutto. Stelline 5

Recensione di Nemesis









USCITE LIBRI 28 GENNAIO 2021

 Buongiorno lettori, scopriamo insieme le uscite libri odierne. 


Una storia inaspettata (Love unexpectedly Vol. 4) di Lauren Layne, Newton Compton editori

L’ereditiera viziata Georgianna Watkins ha una reputazione da party girl da mantenere. Eppure tutto lo shopping e le feste iniziano a sembrarle un po’ vuoti, e lei inizia a sentirsi sola. Anche se Georgie non lo ammetterebbe mai, la parte migliore della sua settimana sono le mattine in cui torna a casa alla stessa ora in cui il suo vicino esce per andare in palestra prima di una lunga giornata di lavoro. Provocarlo è la cosa più divertente che Georgie abbia fatto da anni, e le regala tanto materiale per i suoi più scatenati sogni a occhi aperti. L’avvocato divorzista delle celebrità Andrew Mulroney non ha molto tempo per le donne, specialmente per le principessine viziate che passano più tempo immortalate sulle pagine delle riviste di gossip che a fare un lavoro vero. Anche se Georgie è di una bellezza strepitosa, rappresenta tutto ciò che Andrew non sopporta: il tipo di ragazza che ha ereditato il suo attico invece di guadagnarselo. Ma quando Andrew zittisce uno dei loro battibecchi con un bacio a sorpresa, un bacio che viene immortalato, tutta Manhattan inizia a chiedersi se siano una vera coppia. E nessuno è più sorpreso di Andrew nello scoprire che la risposta potrebbe essere davvero sì.

Broken di Crystal Kaswell, Queen Edizioni

Dopo la morte di mio fratello, stavo annegando. Delilah è diventata la mia ancora di salvezza. 
Eravamo due opposti, la schietta studentessa di Arte e l’atleta ombroso. Lei era in grado di entusiasmarsi per cose che mi erano indifferenti, era radiosa quando io ero cupo, delicata quando io ero l’esatto contrario. Per due anni, abbiamo avuto tutto. Poi Delilah se ne è andata e si è portata via anche il mio cuore. Ho provato a guarire. A gettarmi negli studi della facoltà di Medicina. A dimenticarla. Pensavo di averlo fatto. Fino a oggi. Quegli occhi blu, quel sorriso dolce, quel gemito delicato... è la mia Delilah.
Non appena la sento ridere, lo capisco. È ciò che manca nella mia vita. Ho tre giorni per riprendermela. Dio, spero di essere affascinante almeno quanto lo ero una volta.

I segreti della villa in collina di Daniela Sacerdoti, Newton Compton Editori

Un segreto del passato si nasconde tra le pagine ingiallite di un diario Callie, una timida cameriera, è appena arrivata a Montevino, in Italia, dal Texas, in cerca di risposte sulla sua identità. Ha scoperto da poco di essere stata adottata e di aver ereditato dalla madre che non sapeva di avere la splendida villa in collina che ha davanti, e che la lascia decisamente senza fiato. Con le chiavi ancora strette tra le mani si prepara a varcare i cancelli arrugginiti, dove la aspetta un primo incontro con Tommaso, il custode del castello che sorge poco distante dalla villetta. Attraverso la sua vera madre, Callie entra in possesso anche di un taccuino di pelle color tortora, il diario di una donna di nome Elisa. Pagina dopo pagina, Callie viene travolta dalla storia d'amore di Elisa, scoprendo come abbia sposato in segreto il suo fidanzato d'infanzia prima di decidere di unirsi alla Resistenza. I due avevano giurato di ritrovarsi quando la guerra fosse finita, ma il destino decise diversamente. Callie è certa che la sua vita e quella di Elisa siano in qualche modo collegate, e che la verità sulla sua famiglia d'origine sia nascosta tra le pagine ingiallite del diario. Questo le dà il coraggio per iniziare a fare domande agli abitanti del paese, fino a quando sente che il suo cuore comincia finalmente ad aprirsi.

Venezia enigma (I Lupi di Venezia Series Vol. 3) di Alex Connor, Newton Compton Editori

Venezia, XVI secolo.
Dopo un disperato tentativo falli­to di assassinare il suo aguzzino, Marco Gianetti fugge con la sua amante, Tita Boldini. Angosciato dai crimini che pesano sulla sua coscienza, in cerca di redenzione si è rivolto all’enigmatico olan­dese Nathaniel der Witt. Ma der Witt brama vendetta: è giunto a Venezia per indagare su una se­rie di brutali omicidi che hanno sconvolto la città; omicidi legati ai famigerati Lupi di Venezia, ai quali non perdona l’assassinio di sua figlia. Con il suo nuovo allea­to, sotto la minaccia dello spietato Pietro Aretino, der Witt inizia la sua ricerca. Mentre a uno a uno i Lupi cominciano a essere scoperti, Marco Gianetti crede di aver tro­vato finalmente la pace. Ma la vita di qualcuno che gli è molto vicino potrebbe essere in grave pericolo e una spia un tempo fedele ad Are­tino, Adamo Baptista, minaccia di svelare i segreti di Marco: la Sere­nissima è sempre più un luogo si­nistro e la sete di sangue dei Lupi di Venezia non è ancora placata…

Quando vola il falco di Wilbur Smith, Harper Collins

Tre strade, una sola avventura: la storia affascinante di Mungo St John, uno dei personaggi più enigmatici e complessi mai creati da Wilbur Smith, in una nuova traduzione. 
Robyn Ballantyne ha sempre lavorato sodo per raggiungere i suoi obiettivi. Eppure, tornata in Africa dopo vent’anni, sa che ci sono ancora tre uomini che potrebbero impedirle di ottenere ciò che vuole. Zouga, suo fratello, è l’unico parente che abbia mai conosciuto per la maggior parte della sua vita. E benché sia un valoroso soldato apprezzato da tutti, lei sa che non vedranno mai le cose allo stesso modo. Codrington, ambizioso ufficiale della Marina britannica, sogna di regalarle la vita perfetta. Ma Robyn sarà disposta a lasciarsi domare abbastanza da rispondere al suo ideale di perfezione? E poi c’è Mungo St John, famigerato trafficante di schiavi americano: quello che fa la disgusta, eppure non riesce a dimenticare ciò che c’è stato un tempo fra loro. Ora però è arrivato il momento di scegliere quale strada seguire, e sarà una decisione che influenzerà il destino di tutti loro...

Nella luce di un'alba più fredda di Hans Tuzzi, Bolleri Bolinghieri

Nel 1990 a Milano si ebbero 103 omicidi: per la maggior parte, regolamenti di conti fra la malavita organizzata. Norberto Melis, primo dirigente della Questura della «capitale morale» (dove, di lì a breve, scoppierà lo scandalo di Mani Pulite), si interessa di più ai delitti che coinvolgono individui apparentemente normali, coloro che potrebbero essere, o dei quali potremmo essere i vicini di casa. Compenetrarsi di queste vite per risalire dalle vittime agli assassini affidandosi alla conoscenza del cuore umano, alle sensazioni, all’intuito – pur utilizzando tutti gli indizi materiali che la moderna criminologia consenta di vagliare – è per lui l’aspetto forse più coinvolgente di un’indagine: vedere le facce, sentire le voci, conoscere i luoghi. Per arrivare alla verità. Così, mentre la duplice inchiesta condotta dal commissario capo Michele Iurilli sulla morte di un uomo senza identità e su due anziane casalinghe uccise con identica bizzarra modalità in due quartieri lontani fra loro segna il passo, Melis non esita a indagare personalmente su un altro omicidio, tanto violento da poter essere dettato soltanto da un odio profondo. Il tutto mentre si avvicina, livido e al tempo stesso smagliante di luci, il Natale. 
Ma il mistero di un delitto non è mai, per Melis, un puro problema di analisi: egli avverte potente la necessità di restituire giustizia ai morti e ai vivi, e sa che, se vi è sempre la soluzione, non sempre è dato agli uomini di trovarla. E che talvolta, per concludere un’indagine, è necessario sacrificare agli dèi del Caso, i soli che, quando le carte sono troppo mischiate, possono rendere la scoperta dei colpevoli una Necessità.

I fuochi dell'ira di Wilbur Smith, Harper Collins

Fratelli, alleati, nemici: le storie di Shasa Courtney e Manfred De la Rey tornano a intrecciarsi nell’appassionante seguito de Il potere della spada. Dalla fantasia del maestro dell’avventura, uno straordinario capitolo della saga dei Courtney, in una nuova traduzione. Shasa Courtney, erede dell’immensa ricchezza di famiglia, ha un unico sogno: riunificare il suo amato paese, dilaniato dall’apartheid. Solo per questo, contro tutti i propri principi, si lascia convincere dal fratellastro Manfred a unirsi all’ala destra del Partito Nazionale, sperando di poter moderare dall’interno le frange più estremiste. Non immagina che sua moglie Tara stia lavorando in segreto contro tutto ciò che lui sta cercando di realizzare, né che Manfred nasconda pericolosi segreti di cui sia la famiglia che il paese, ormai sull’orlo della guerra, devono assolutamente rimanere all’oscuro. In questa feroce lotta per il futuro del Sudafrica, i Courtney dovranno pagare un prezzo altissimo... ma non saranno gli unici.

Pericoli di un viaggio nel tempo di Joyce Carol Oates, La Nave di Teseo 

Adriane S. Strohl vive negli SNAR (Stati del Nord America Rifondati) una confederazione nata dopo i Grandi Attacchi Terroristici e la conseguente Guerra Contro il Terrore. Uno stato retto da un governo onnipresente e opprimente che non consente nessun tipo di dissenso. Adriane è solo una ragazzina di diciassette anni, idealista e curiosa, quando viene arrestata dalla Sicurezza Interna per aver osato fare delle domande a scuola. La sua condanna è quella di essere rimandata indietro nel tempo di ottant’anni e di scontare la pena a Wainscotia Fall, nel Wisconsin, per studiare nella locale università. Lasciata alla deriva nel tempo in questa idilliaca cittadina del Midwest, viene avviata a un percorso di “riabilitazione” per poter poi tornare a casa, ma non può resistere all’innamoramento per un altro esiliato, che la porterà a riflettere sul mondo Wainscotia e sulla realtà che è costretta a vivere, con risultati al contempo devastanti e liberatori. “Pericoli di un viaggio nel tempo” è un romanzo distopico, visionario e sorprendente, che racconta la resistenza di una giovane donna contro i vincoli di una società oppressiva, ma è anche una potente storia d’amore, splendidamente narrata dalla più grande scrittrice americana contemporanea.

Luis Sepúlveda. Il ribelle, il sognatore di Bruno Arpaia, Guanda

Un ritratto preciso e appassionato del grande scrittore recentemente scomparso, che in queste pagine viene raccontato non dal punto di vista di un critico o di un biografo, ma da quello di un trentennale amico e collega. Passando dalla sua vita ai suoi libri, dai suoi temi alle sue ossessioni, dai suoi luoghi ai suoi tanti amici, Bruno Arpaia svela allo stesso tempo il Luis Sepúlveda pubblico e quello intimo, nel tentativo di farlo conoscere meglio ai suoi tantissimi lettori e di restituire, ora che purtroppo non ci sarà più lui a raccontarla, un'immagine autentica e limpida di una vita di formidabili passioni.

La ragazza con le trecce di Wilma Geldof, Casa Editrice Nord

La vera storia di Freddie Oversteegen, la più giovane partigiana d'Olanda

Tutto comincia nel 1941, quando un signore distinto bussa alla porta di casa Oversteegen. L’uomo ha una proposta per la giovane Freddie, che con quelle trecce e il fisico minuto dimostra anche meno dei suoi sedici anni. Nessuno sospetterebbe di lei, quindi è la candidata ideale per entrare nella resistenza contro gli occupanti tedeschi. Freddie accetta, a una condizione: non uccidere. Non vuole diventare come i mostri che combattono. All'inizio le vengono affidati compiti innocui, come trasmettere messaggi o sabotare linee elettriche. Poi, però, le regole del gioco cambiano e le viene chiesto di andare nei locali frequentati dai nazisti, farsi notare dall'obiettivo e convincerlo a seguirla in un luogo appartato, nel bosco, dove lo attenderanno i sicari dell’organizzazione clandestina. Freddie non ha dimenticato la sua promessa, eppure fa ciò che è necessario. A poco a poco, il limite che si era imposta scivola sempre più in là e lei inizia a pianificare attentati e anche a liquidare personalmente i bersagli. Sono in guerra, e in guerra tutto è permesso, perché il male deve essere estirpato a ogni costo. Ma, in un clima di sospetto e delazioni, Freddie è davvero pronta a sacrificare la sua giovinezza, la sua identità, le amicizie e, forse, anche l’amore?


Tre madri di Francesca Serafini, La nave di Teseo

La commissaria Lisa Mancini a soli trentatré anni ha già alle spalle una carriera straordinaria. Tanti successi in Italia e all’estero di cui potrebbe vantarsi, ma che creano intorno a lei un’aura di mistero il giorno in cui decide di abbandonare l’incarico all’Interpol di Lione per dirigere il commissariato di Montezenta, un piccolo centro romagnolo con i pregi e i difetti della provincia italiana, e di tutte le province del mondo. Nessuno conosce il motivo del trasferimento di Lisa. Tutto quello che sappiamo sul suo conto è che, sbrigate le pratiche di routine, passa le giornate chiusa nel suo ufficio a giocare a Candy Crush sul cellulare. Finché non viene denunciata la scomparsa di River: un quindicenne di origine inglese che vive con la sua famiglia in un piccolo villaggio appena fuori dalle mura medievali di Montezenta. Una comunità libertaria e anticonformista che trasforma in opere d’arte i materiali di scarto, e che attira per questo su di sé l’ostilità e i pregiudizi del resto della popolazione. River – uno studente modello, capace di farsi amare da tutti – è davvero una vittima oppure sta scappando da qualcosa di cui è lui stesso responsabile? Per riuscire a rispondere a questa domanda, Lisa dovrà combattere i demoni del suo passato, e trasformare la ricerca del ragazzo in un viaggio a perdifiato dentro sé stessa.
In un romanzo straripante di scelte coraggiose e parole raccolte con cura, di canzoni che si insinuano nei pensieri e film che lasciano folgorati, Lisa Mancini è un personaggio che parla di noi, delle nostre paure, dei nostri affetti più incandescenti.

Io non ti lascio solo di Gianluca Antoni, Salani

L’amicizia è affrontare insieme la paura. Lo sanno bene Filo e Rullo, due ragazzini diversissimi eppure inseparabili, che decidono di scappare da casa e di avventurarsi tra i boschi, alla ricerca del cane di Filo, perso durante un temporale. Per ritrovarlo si spingono fino alla cascina di Guelfo Tabacci, uno schivo montanaro di cui si mormora che anni prima abbia ucciso suo figlio. Così, l’ingenuità della loro fuga lascia il posto ai terribili segreti del mondo degli adulti. Molto tempo dopo, nella cantina di quello stesso casolare vengono ritrovati due diari. Sono stati proprio i due amici a scriverli, consegnando a quelle pagine ingiallite la soluzione del mistero e il racconto, insieme crudo e poetico, di un’estate destinata a cambiare per sempre le loro vite. In un paesaggio dominato dal contrasto tra la luce dell’eterna innocenza e il buio del dolore, Gianluca Antoni mescola le atmosfere del giallo a quelle del romanzo di formazione. Con colpi di scena e toni delicati, racconta i rapporti tra genitori e figli, le strategie imprevedibili con cui affrontiamo la perdita, ma anche la tenacia di legami fatti per sopravvivere al tempo.



Oggi 22 Aprile 2021 in libreria!!!

Buongiorno lettori, siamo già a metà settimana, ma le uscite libri continuano a deliziare la nostra mente e i nostri occhi. Seguitemi Attraz...