Lettori fissi

sabato 19 settembre 2020

Segnalazione nuova uscita NPS Edizioni: Il giovane Achille, romanzo di formazione, di Alessandro Ricci, impreziosito dalle illustrazioni di Stefania Franchi.

Segnalazione nuova uscita NPS Edizioni: Il giovane Achille, romanzo di formazione, di Alessandro Ricci,  impreziosito dalle illustrazioni di Stefania Franchi.

Informazioni libro

 Titolo: Il giovane Achille

Autore: Alessandro Ricci

Illustrazioni: Stefania Franchi

Casa editrice: NPS Edizioni

Genere: narrativa per ragazzi

Formato: cartaceo

Prezzo: 12 euro

Pagine: 222

Uscita: 15 settembre 2020

A tredici anni, Alessio non sopporta nessuno. Né i suoi compagni, sempre pronti a sparlargli alle spalle, né suo padre, da cui si è allontanato dopo la morte della moglie. Ma soprattutto odia se stesso. Colpa del suo tallone d’Achille, una malformazione fisica che lo costringe a camminare zoppicando, attirando risatine e commenti, che alimentano la rabbia che si porta dentro. Un giorno, la fiamma dell’ira esplode, costringendo il padre a inviarlo a un campo estivo, sperando di favorire così la sua socialità. Ma al Campeggio Sorriso Alessio non imparerà solo regole e disciplina. Tra sortite notturne, giochi a Palla Mortale e misteri sotterranei, conoscerà il valore dell’amicizia e l’importanza di vivere ogni giorno a pieno.
«La rabbia è un sentimento molto potente e hai tutto il diritto di provarla. Ma non permetterle di scegliere al posto tuo, né di farle risolvere le situazioni. Altrimenti alla fine dell’incendio non ti resterà che raccogliere i resti della sua devastazione. C’è un modo migliore per reagire. Se il tuo dolore è troppo grande per te, sappi che non sei solo. Io sono con te, i tuoi amici sono con te».
Arriva in libreria “Il giovane Achille”, nuovo libro di Alessandro Ricci, edito da NPS Edizioni (12 euro), il marchio editoriale dell’associazione “Nati per scrivere”: un romanzo di formazione, destinato alla fascia di lettori sui 10-15 anni, ma fruibile anche da genitori e adulti. Una storia in grado di offrire uno spaccato sul mondo della pre-adolescenza, con le sue gioie e i suoi dolori, i drammi quotidiani e le straordinarie potenzialità della fantasia.  Il giovane Achille” è una storia di delusione verso la vita, isolamento e difficoltà di comunicazione, difficoltà che viene superata quando il protagonista incontra persone in grado di condividere gli stessi sentimenti, gli stessi suoi silenzi, scoprendo di non essere più solo e imparando ad accettarsi, pur con i suoi difetti fisici. 
Alessandro Ricci, scrittore garfagnino, adora scrivere storie per ragazzi, lasciandosi ispirare dalle atmosfere di Roald Dahl e Gianni Rodari.  «Mi sento vicino al linguaggio dei bambini, sono molto legato all’idea di fantasia che si trova nelle favole e nelle fiabe. Una fantasia semplice, non ancora corrotta dalla visione dei grandi, forse più sincera» dichiara l’autore. «Mi affascina la possibilità di poter immaginare una storia senza i vincoli e le zavorre che comporta il pensiero adulto, è più facile essere rapiti dalla magia quando non ci si pongono troppe domande».   Il libro è impreziosito da numerosi disegni a colori, realizzati dall’illustratrice Stefania Franchi, che accompagnano i ragazzi nella lettura. 

Stefania Franchi   Sono nata il 23 dicembre del 1985, ma indipendentemente da quando leggerete la mia biografia sappiate che dimostro molti meno anni. In tutti i sensi. Amo la musica, il cinema, la letteratura fantastica e il disegno, la mia più grande passione. Disegno fin da quando ho memoria, frequento corsi di pittura e grafica. La mia passione per l’arte visiva ha avuto parecchie sfaccettature: dalla realizzazione di quadri e lavori artigianali, a caricature e disegni per partecipazioni matrimoniali, fino alle illustrazioni per libri. 
Pagina Facebook: Stefania Franchi Art - Illustratrice 



 




Recensione libro: "Dobermann" di JD Hurt

 Recensione libro Dobermann di JD Hurt

Scheda tecnica
Titolo: Dobermann
Autore: JD Hurt
Serie: Honorable Men Series - Spin Off
Formato: Ebook e cartaceo
Genere: Romance
Pubblicazione: 15 Settembre 2020

Doveva essere un danno collaterale, qualcosa che mi avrebbe salvato la vita e avrei reso infelice per sempre. Impossibile donare gioia quando tu stesso sei l’essenza dell’amarezza. Ma poi l’ho odorata, sniffata come una dannata striscia di cocaina. Cinque minuti, lei è diventata tutto il mio mondo.
So ciò che state pensando. È la solita storia, col solito protagonista cattivo. Niente di più sbagliato; al massimo posso essere il vigliacco.
E forse non sono neanche quello. Non so molto di me, ma il mio ruolo nella mafia è sempre stato quello del Dobermann.
Non un soldato, neppure un servo.
Un fottuto cane ammaestrato a umiliare. Ora quel cane vuole lei, Dafne Morabito.
Chiamatemi Dobermann oppure col mio vero nome: Boris Solara. Non me ne frega niente; dovete solo capire che le appartengo.
Dafne e Boris, quando l’amore scavalca il destino.
Wow!!! Che dire, un' epopea bella e atroce ma con tanto patos. Dafne è una maestrina dalla penna rossa, incontra Boris Solara un cane sciolto senza morale. Il loro incontro avviene a Roma nella città eterna dove Boris si reca per cercare Claudio,fratello di Dafne, è li che la vede e che decide di portarla nella sua vita. Boris non sa però che la bella maestrina abbia un passato turbolento e che portala nella sua sia fatale per il suo sogno. Intrecci, bugie, confessioni e rivelazioni, seguono le vicende dei protagonisti: più la vita li allontana. più il fato li unisce. Una storia piena di emozioni e citazioni epiche che ti rapisce e ti immerge in scenari grotteschi; ma tutto ha un senso e il finale è... Una storia stupenda che l'autrice estrapola da personaggi secondari e che decide di rendere le loro vicende memorabili. Grazie per questo 3 romanzo della serie, per me da 5 stelle.
Recensione di Rosa

Recensione libro La biblioteca di Parigi di di Janet Skeslien Charles, edito Garzanti

 Recensione libro La biblioteca di Parigi di di Janet Skeslien Charles, edito Garzanti

Scheda tecnica
Titolo: La biblioteca di Parigi
AutoreJanet Skeslien Charles
Editore: Garzanti
Pagine: 362
Genere: Narrativa storica
Pubblicazione: 4 Giugno 2020
Formato: Ebook e cartaceo

Nessuno può far tacere i libri. Parigi, 1940. I libri sono la luce. Odile non riesce a distogliere lo sguardo dalle parole che campeggiano sulla facciata della biblioteca e che racchiudono tutto quello in cui crede. Finalmente ha realizzato il suo sogno. Finalmente ha trovato lavoro in uno dei luoghi più antichi e prestigiosi del mondo. In quelle sale hanno camminato Edith Wharton ed Ernest Hemingway. Vi è custodita la letteratura mondiale. Quel motto, però, le suscita anche preoccupazione. Perché una nuova guerra è scoppiata. Perché l’invasione nazista non è più un timore, ma una certezza. Odile sa che nei momenti difficili i templi della cultura sono i primi a essere in pericolo: è lì che i nemici credono che si annidi la ribellione, la disobbedienza, la resistenza. Nei libri ci sono parole e concetti proibiti. E devono essere distrutti. Odile non può permettere che questo accada. Deve salvare quelle pagine, in modo che possano nutrire la mente di chi verrà dopo di lei, come già hanno fatto con la sua. E non solo. La biblioteca è il primo luogo in cui gli ebrei della città provano a nascondersi: cacciati dalle loro case, tra i libri si sentono al sicuro, e Odile vuole difenderli a ogni costo. Anche se questo significa macchiarsi di una colpa che le stritola il cuore. Una colpa che solo lei conosce. Un segreto che, dopo molto tempo, consegna nelle mani della giovane Lily, perché possa capire il peso delle sue scelte e non dimentichi mai il potere dei libri: luce nelle tenebre, spiraglio di speranza nelle avversità.

Buongiorno a tutti voi lettori!
Oggi vi parlo di un libro super atteso, bellissimo, e dell'onore che ho avuto di leggerlo. Scritto con uno stile impeccabile, "La biblioteca di Parigi" rappresenta il bellissimo potere che avevano i libri durante la guerra. 
Leggere di cultura è sempre un'emozione, un libro che parla di libri, e di chi cercherà di salvarli da un regime rigido, in un periodo storico da dimenticare. I libri erano importantissimi per i soldati che andavano a combattere perché grazie ad essi venivano distratti dal pericolo che la guerra generava. 
Il romanzo è molto coinvolgente e appassionante perché descrive l'amore di Odile per i volumi che lei stessa voleva salvaguardare dal regime nazista, intenzionato a bruciare intere biblioteche.  Questo romanzo mi è piaciuto molto perché descrive molto bene l'amore di Odile per Paul, le sue incertezze e insicurezze tipiche del periodo di crescita. Il libro è stato, inoltre, di grande compagnia e di conforto perché mi ha aiutata a capire che i protagonisti affrontano le medesime difficoltà degli altri esseri umani. La biblioteca è un luogo in cui non è permessa la volgarità: è il luogo della pacatezza e del silenzio. Grazie ad Odile i libri verranno messi in salvo e la cultura avrà la meglio perché non si può far tacere un libro, nonostante siano oggetti non parlanti.
La struttura dei dialoghi è molto precisa e la narrazione lineare fanno sì che il lettore non si stanchi mai durante la lettura. Nonostante ciò, un piccolo appunto sulla tematica del romanzo: credo proprio di essere io a non essere abituata a leggere questo genere, che tratta di avvenimenti durante la guerra, ma il solo fatto che parla anche dell'amore per i libri mi ha rincuorata. Ecco, ho trovato la sensazione che più si addice a quello che ho provato durante la lettura de La biblioteca di Parigi. Ringrazio come sempre la Casa Editrice Garzanti per la copia digitale offerta.
Voto 4,5







venerdì 18 settembre 2020

Cover/Segnalazione uscita libro "KOL–never forget" di Elvereth Ahn

 Cover/Segnalazione uscita libro 

KOL – never forget di Elvereth Ahn

Scheda tecnica
Titolo: KOL – never forget
Autore: Elvereth Ahn
Genere: mafia romance
AUTOCONCLUSIVO
Data di pubblicazione: 2 ottobre 2020
Selfpublishing
Formato ebook: 2,99€
Pagine: 462

Nessuno ha avuto pietà di me. Di noi. E io non avrò pietà di loro.
Ho lottato per tutta la vita contro la mia oscurità.
Per non perdere il mio cuore.
Ho lottato per tutta la vita contro gli incubi.
Per non impazzire. Ma quando il mio sporco passato ritorna, più crudele che mai, sono disposto a perdere tutto. Per l’unica persona che mi ha dato la forza di combattere quando eravamo dei bambini soli e terrorizzati, in una stanza buia e senza via d’uscita.
Sofie. L’ho protetta con tutto me stesso. Era l’unica cosa importante. E lo è ancora. Continuerò a proteggerla. Perché la nostra promessa è incisa nel mio sangue e sulla mia pelle, come una ferita che non può rimarginarsi.
Sempre e per sempre. A qualsiasi costo.
 “Ti vorrei incontrare altre mille e mille volte ancora, per l’eternità. Anche in una stanza buia e asfissiante, terrorizzati e affamati. Ti vorrei incontrare di nuovo anche così, Sofie.”



Uscite libri in questo fine settimana!!!

 Uscite libri nel fine settimana

Libri Amazon: Rosa/Romance

La saga dei Dumont. Ho imparato ad amarti, di Karina Halle, Newton Compton Editori

La Riviera francese è sinonimo di lusso, se sei ricco. Per Sadie Reynolds, una studentessa spiantata, significa ostelli squallidi e vicoli bui. Quando percorrendo una strada malfamata si ritrova in pericolo, l’ultima cosa che si aspetta è di essere salvata dall’uomo più bello che abbia mai visto. E così si sveglia in una suite di lusso con vista sul Mediterraneo, con il suo salvatore che si sta prendendo cura di lei: Olivier Dumont, lo scapolo più ambito di tutta la Francia, albergatore miliardario, erede della fortuna dei Dumont nel mondo della moda. Olivier è anche protagonista di tanti scandali. Ma Sadie è diversa da tutte le donne che abbia mai conosciuto. La sua umiltà e la sua innocenza nascondono promesse di grande passione. Anche lui le sta promettendo qualcosa: tutto quello che desidera. Da Bordeaux a Cannes a Parigi, il passato di Sadie negli Stati Uniti viene spazzato via e rimpiazzato da una fantasia troppo bella per essere vera. Trascinata nell’orbita di Olivier, fatta di ricchezza, glamour ed eccessi, Sadie scopre che la dinastia dei Dumont porta con sé un bagaglio di segreti pericolosi. E i segreti di Olivier sono i più oscuri di tutti…

Annegare: Water’s Edge Vol.1, di Stacy Kestwick, Hope Edizioni

Le ciambelle erano la sua debolezza.
Se Sadie Mullins non fosse andata a correre in spiaggia – per bruciare le calorie dovute alla sua dipendenza da ciambelle – non avrebbe notato quell’uomo, immobile nell’acqua, e non si sarebbe tuffata per aiutarlo.
West Montgomery avrebbe dovuto esserle grato e ringraziarla.
Fine della storia.
E invece non è andata così.
Maledette ciambelle!

Sorridi per me (The Summerhaven Trio Vol. 2), di Katy Regnery, Quixote Edizioni

Tierney Haven, amante dei libri, ha sempre preferito i luoghi alle persone, e ama soprattutto la pace e la quiete di Villa Moonstone, un museo situato sulle White Mountains del New Hampshire, dove presiede le visite ed è la principale storiografa e curatrice del posto. L’ultima cosa che si aspetta è di ritrovarsi Burr O’Leary, uno sconosciuto ferito e sanguinante, sulla soglia di casa nel cuore della notte, con un disperato bisogno di aiuto. 
Contro ogni buonsenso, e sfidando l’ira dei suoi fratelli, Tierney offre un riparo a Burr a Villa Moonstone e lo aiuta a tornare in salute, sorpresa di scoprire che l’impetuoso ed enigmatico sconosciuto ama la storia e la pace di Moonstone tanto quanto lei. Ma Burr ha un passato oscuro, e coloro che l’hanno ferito non si fermeranno davanti a niente pur di eliminarlo… esponendo Tierney a un grave pericolo. Almeno finché Burr non si sentirà abbastanza in forze da trovarli per primo.



giovedì 17 settembre 2020

Recensione libro "Il libro dei sette sigilli" di Barbara Bellomo edito Salani Editori

 Recensione libro Il libro dei sette sigilli di Barbara Bellomo edito Salani Editori

Scheda tecnica
TitoloIl libro dei sette sigilli
AutoreBarbara Bellomo
Editore: Salani
Genere: Thriller/Suspense
Pagine: 304
Pubblicazione: 25 Giugno 2020
Formato: Ebook e cartaceo
Gerusalemme. Nell'anno del Signore la profetessa Anna consegna al mondo un libro destinato a cambiarne le sorti. Molti secoli dopo la storia di questo testo leggendario incrocia il cammino di Margherita Mori, scrittrice di successo affetta da ipermnesia, un disturbo della memoria che la porta a ricordare ogni singolo dettaglio della sua esistenza, anche il più doloroso. Margherita ha da poco pubblicato un romanzo d'avventura, in cui racconta la storia di un libro apocalittico, protetto da sette sigilli e in grado, all'apertura di ogni sigillo, di flagellare la popolazione con terribili catastrofi. Ma se l'opera è solo il frutto della sua fantasia, perché padre Costarelli sembra essere così interessato, tanto da convocarla con urgenza presso il seminario? Quando, solo due giorni dopo il loro incontro, il religioso muore in circostanze sospette, il tenente dei Ros Erika Cipriani viene incaricata delle indagini. Molte sono le domande che cercano risposta: il Libro dei sette sigilli esiste davvero? Dove può essere stato nascosto? E che ruolo hanno i gesuiti nella ricerca? Tra inseguimenti rocamboleschi, archivi che nascondono insospettabili segreti e chiese dense di mistero, Margherita viene trascinata in una vicenda più grande di lei, mettendo a rischio la sua stessa vita.
Un thriller alla Dan Brown, che, allo stesso tempo, presenta caratteristiche discretamente originali. Una struttura narrativa coinvolgente, ad esempio, in cui la storia narrata si alterna a estratti del libro scritto dalla protagonista. I capitoli di questo genere sono numerosi e sfruttati in maniera intelligente, per fornire al lettore, in maniera indiretta e accattivante, informazioni importanti ai fini della trama. I personaggi sono interessanti e ben caratterizzati. La protagonista, Margherita, e il tenente Cipriani sono stati i miei preferiti, per la loro complessità e forza, ma ho apprezzato anche personaggi minori, che sono stati descritti con altrettanta abilità. Lo stile non è particolarmente complesso, tuttavia le scene d’azione e le descrizioni sono ben costruite. In particolare ho apprezzato la caratterizzazione che l’autrice ha fatto dei luoghi d’Italia coinvolti nella trama. Un aspetto fondamentale nelle opere di Dan Brown è l’equilibrio tra l’azione e le informazioni che è necessario fornire al lettore ai fini della trama: il risultato è un’opera fruibile a tutti e mai noiosa. Nel thriller della Bellomo questo equilibrio viene a mancare, a favore della divulgazione. Il libro non perde di fascino, assolutamente, risulta solo un po’ più difficile da seguire. Un libro ben fatto, a mio parere, ma non indimenticabile. Un’ottima scelta per chi ama il genere ma non cerca qualcosa di troppo impegnativo.
Recensione di Beatrice





Nuova uscita: Sabbia Bianca di Pitti Ducham edito Words Edizioni

 Nuova uscita: Sabbia Bianca di Pitti Ducham

Informazioni libro
Titolo:Sabbia Bianca 
Serie: #1 I Giganti del Calcio Storico
Autore:  Pitti Duchamp 
EDITORE: Words Edizioni 
GENERE: Romance Contemporaneo
FORMATO: Ebook, Cartaceo 
 Pagine: 250
Pubblicazione: 16.09.2020
DISPONIBILE SU AMAZON E IN TUTTE LE LIBRERIE 

Lei è un’anima fragile. Lui un gladiatore moderno disposto a tutto per averla. Sullo sfondo Firenze. Vera, cruda. Meravigliosa. La perfezione, ecco cosa pretende l’avvocato Leopoldo Carsini dalla vita. Quando conosce Olimpia, quello a cui mira in ogni cosa che fa si concretizza nell’azzurro intenso dei suoi occhi. Lei ha tutte le carte in regola per stargli accanto e lui la vuole, spinto da un desiderio razionale distante da ogni sentimentalismo. Ma la complessità di Olimpia si svela a poco a poco, durante la ricerca di un fratello sparito nel nulla, mentre riaffiorano dispiaceri e solitudine da un passato familiare sofferto. E così, il cuore di Leo, impantanato nella sabbia di piazza Santa Croce, là dove le partite del calcio storico fiorentino danno vita a leggendari scontri tra gladiatori moderni, comincia a battere più forte. Una storia d’amore e di cambiamento con tre protagonisti: un avvocato dalla doppia faccia, una ragazza di buoni sentimenti e una Firenze sospesa tra il presente e un passato attualissimo, vissuta, graffiata, leccata e amata.
Nata nel 1981 sotto il segno del Leone a Firenze. Vive tutt’ora nella provincia di Firenze, sulle colline del Mugello, con il marito rugbista, due bimbi indisciplinati e un cane anarchico. Appassionata di Burlesque e collezionista di pezzi vintage di arredamento e moda cerca di coniugare i suoi interessi scrivendo e leggendo romance storici. Se avesse del tempo libero adorerebbe trascorrerlo tra i rigattieri e i robivecchi del centro di Firenze. È amante della storia in particolare quella dell’Europa tra il 1500 ed il 1900, i quattrocento anni che hanno creato la modernità per come la conosciamo oggi in termini di arte, pensiero filosofico e scientifico, socialità. Apprezza nelle persone più di tutto la gentilezza, il garbo e la buona educazione, quel non so che nel portamento che fa di una donna una dama e di un uomo un signore. In self ha pubblicato per la serie D’amore e d’Italia: L’Arabesco, Lupo di primavera, La gran dama, Il pugnale e la perla nera, La fiamma del ghiaccio. Ha partecipato alla raccolta Natale a Pemberly con uno scritto ispirato a Orgoglio e pregiudizio e alla raccolta Cuori fra le righe con un racconto ambientato durante la Grande guerra. Per Dri Editore ha pubblicato Frittelle al miele e altre dolcezze, il primo regency, e Stupefacente banalità, un romance contemporaneo. Con Words Edizioni ha pubblicato il regency Il Farabutto e la Sgualdrina. Sabbia Bianca è il primo volume autoconclusivo della tetralogia I Giganti del Calcio Storico. 
ESTRATTI
 Leo era attaccato a Firenze in un modo che solo i fiorentini possono comprendere. Era la sua parte migliore Firenze, la sua identità e il suo cuore viola, l’unico motivo che scatenava in lui forsennati batticuori. Era la luce abbagliante dei fuochi d’artificio di San Giovanni, le poltroncine scomode di legno dell’ex cinema Odeon, era le forche a scuola per andare sul Forte Belvedere a pomiciare con la ragazzina di turno. Firenze era il lampredotto di Nerbone al mercato di San Lorenzo, il Brindellone per Pasqua trainato dai buoi bianchi con le corna appuntite, i Madonnari di Por Santa Maria e il mercato del Porcellino, erano gli stornelli volgari di Marasco e gli scherzi cattivi di Amici miei. Firenze era l’Arno e la sua forza devastante quando s’incazzava e portava via tutto, e i bomboloni di via del Corso che scendevano dallo scivolo e finivano nello zucchero. Era la Fiorentina di Giancarlo Antognoni, Dunga, Roberto Baggio, Rui Costa, Toldo, Gabriel Omar Batistuta, Luca Toni. Era la Curva Fiesole e la Ferrovia ed era la Vecchia guardia, il club di tifosi di cui Leo faceva parte. Firenze era sotto la sua pelle e chi ne parlava, bene o male, senza essere fiorentino, lo irritava. Chi non era fiorentino non aveva diritto di parlare di Firenze, poteva solo adorarla.
“Senti, facciamo così, quando sarai a pezzi perché lui sarà stato più bastardo di tutti i bastardi, ricordati di me, Olimpia.” 
«Pensi al perché lei mi vuole conquistare. È solo perché le va di aggiungere un nuovo nome alla lunghissima lista? O perché magari le sto resistendo ed è ferito nell’orgoglio. Perché?» domandò. «Ha lasciato fuori il motivo più importante.» Leo si alzò dalla sedia, aggressivo e seducente, e si avvicinò lentamente illuminato dalla luce di un lampione, una tigre lenta e inesorabile che stava per azzannarla. All’improvviso la bocca le parve felpata, la lingua gonfia e le labbra presero vita, protese verso di lui che si stava avvicinando. «Qual è il motivo più importante?» gli chiese, con le mani grandi di Leo che scivolarono a scaldarle le guance raggelate. Piegò la testa indietro per guardarlo in viso mentre le braccia, dotate di proprio potere decisionale, entrarono dentro il giaccone aperto di lui alla ricerca del tepore della sua schiena contratta per lo sforzo di non stringerla troppo. La lingua saettò fuori, incapace di aspettare ancora di essere azzannata da quella del suo predatore, e prima che Olimpia la ritraesse l’avvocato se ne impadronì, posando le labbra sulle sue. Calde, umide, esigenti. Lui sapeva di soddisfazione e appagamento, sapeva di piaceri saziati e pace dopo l’orgasmo. Odorava di dopobarba e di maschio che sa fare l’amore in un modo unico e speciale. Lo spessore ruvido delle sue mani scese sul collo e poi scivolò sulle spalle attraverso il cappotto, sulle braccia e si infilò tra le maniche e l’addome cingendo d’assedio la vita, stringendola in una morsa dolcissima. «Ti desidero, voglio fare l’amore con te e poi ancora e ancora e non voglio staccarmi più» le mormorò con i nasi che si sfioravano. «Mi innamorerò di te e tu mi spezzerai il cuore. Ti stancherai, mi getterai via e io non sopporterò di diventare solo un ingombro.» Olimpia respirava sussurrandogli nella bocca, vicinissima a lui anche senza la costrizione delle sue mani a trattenerle la testa. «Non possiamo conoscere il futuro, nessuno può. Potresti essere tu a spezzarmi il cuore. Potresti essere tu a gettarmi via» le bisbigliò parlandole con pazienza a un millimetro dal volto, inspirando l’essenza di vaniglia e chissà cosa che sulle labbra di Olimpia si era mischiata al sapore amarognolo della birra.
 "Baciami ancora"



Uscite libri 17 Settembre

 Uscite libri 17 Settembre

Libri amazon: Rosa/Romance

Una grande storia d'amore, di Susanna Tamaro,Solferino

Edith e Andrea, una giovane un po’ trasgressiva e un capitano molto rigoroso, si incontrano per caso su un traghetto, tra Venezia e la Grecia. Un evento minimo dei tanti di cui è fatta la vita. Ma la loro cambia per sempre. Dapprima c’è il rifiuto: come possono, loro così diversi, sentirsi attratti una dall’altro? Poi le fasi alterne di un amore dapprima clandestino, le avventure di una lunga separazione, il pericolo di un segreto, una felicità inattesa e una grande prova... E infine l’isola, piena di vento e di luce, dove i due vanno ad abitare ristrutturando una vecchia casa abbandonata. L’isola dove ora Andrea si ritrova solo. I dialoghi veramente importanti, però, non si esauriscono mai: mentre la cura quotidiana del giardino e delle api dell’amata moglie lo aiuta a tornare alla vita, Andrea continua a parlare con lei. Le racconta, con tenerezza e passione, la loro grande storia d’amore. E le promette che ritroverà la figlia, Amy, che da troppo tempo ha interrotto i rapporti con i genitori. Forse è possibile ricominciare, riscoprirsi famiglia, nonostante i dispiaceri e le scomode verità?

Dirty Games (Un romanzo sul ménage) (La Serie Dirty Vol. 3). di Tara Crescent

Cinque notti. Niente regole. Nessun limite. È ora di giocare. Una volta ero innamorata di Scott Leyland e Zane Marshall. Il nostro era un rapporto a tre sexy, bollente e pieno di passione. Pensavo sarebbe durato per sempre. Mi sbagliavo. Tutto finisce. Ora Scott e Zane sono arrivati a New Summit per riconquistarmi ma io sono altrettanto determinata a resistere. Una volta li amavo. Non ci ricadrò di nuovo. E poi mi propongono una sfida il cui premio è il mio cuore. Cinque notti assieme a loro. Cinque notti di piacere. Cinque notti di provocante lussuria. Se alla fine vorrò lasciarli, non mi fermeranno. Ho intenzione di vincere questa sfida. O forse no.

Principe di cuori (Verona Legacy Vol. 1), di L. A. Cotton, Queen Edizioni

Arianne Capizola è tale e quale a suo padre. Umile. Onesta. Diligente.
Preferirebbe passare le sue giornate a fare volontariato, invece di stare spalla a spalla con i suoi compagni di classe superficiali e snob. Niccolò Marchetti è tale e quale a suo padre. Oscuro. Pericoloso. Subdolo. Preferirebbe passare le sue giornate sul ring a sporcarsi le mani di sangue, invece di frequentare le lezioni e mantenere le apparenze. Quando le loro strade si incontrano, alla Montague University, nessuno dei due è disposto ad abbassare le barriere che ha costruito nel corso del tempo. Ma lui non può resistere alla ragazza che sembra avere le stelle negli occhi, e lei non può dimenticare il ragazzo che quella notte l'ha salvata. C'è solo un problema. Per Arianne, Nicco non è un cavaliere dall'armatura splendente. Lui è il figlio del più grande nemico di suo padre. Lui stesso è il nemico. E le loro famiglie sono in guerra.

Lascia che sia l'amore, di Maurizio Marinucci, Leone Editore

Giuseppe e Dora sono due ragazzi appartenenti a stati sociali differenti, contadino lui, benestante lei, che si innamorano e sognano una vita insieme. Don Concezio, nonno di Dora e proprietario terriero colpito dalla crisi finanziaria del 1929, tenta in tutti i modi di ostacolare i piani dei due giovani segregando la nipote in casa per otto anni. Per tutto quel tempo, i due non perdono le speranze e continuano a escogitare un modo per vivere la loro storia d'amore. In loro aiuto arriverà Marcello, giovane ragazzo innamorato di una delle sorelle di Dora, che riesce a fare da tramite tra i due e a organizzare di nascosto il matrimonio tra Dora e Giuseppe.

Da me a noi due, di Alexandrea Weis, Delrai edizioni

Dopo un divorzio che l’ha profondamente ferita, Rayne decide di dedicarsi alla sua grande passione, i cavalli, per dimenticare l’ex marito. Promette a se stessa di non farsi più affascinare dalla falsità di complimenti inutili e di sorrisi maliziosi ed è determinata a riprendere le redini della sua vita. Ma i suoi propositi vanno in fumo quando alle scuderie Southland arriva il nuovo maestro di equitazione, Trent Newbury. Affascinato da Rayne, l’uomo tenterà in ogni modo di guadagnarsi la sua fiducia, ma quando sembra che tra loro stia nascendo un sentimento profondo, accade l’impensabile, e Rayne si ritrova al punto di partenza. Trent riuscirà a conquistarla oppure vincerà la diffidenza?

Libri Amazon: Gialli/Thriller

L'omicidio è denaro di Petros Markaris, La nave di Teseo

In Grecia nessuno sembra occuparsi dei più poveri, di coloro che sono rimasti ai margini della società. Il vecchio militante di sinistra Lambros Zisis progetta così di far nascere il “movimento dei poveri”, perché la crisi non è finita: nonostante le bugie dei politici che raccontano di una ripresa degli investimenti, il mondo sta cambiando sempre più velocemente – tra il turismo mordi e fuggi che minaccia di svuotare Atene e gli immigrati che cercano in Europa un nuovo futuro – ma a pagare il conto sono sempre gli stessi. Eppure non è l’idealismo del suo vecchio amico Zisis a preoccupare il commissario Kostas Charitos – o almeno, non solo – quanto piuttosto i feroci omicidi di due investitori stranieri, uccisi a coltellate sulle note di una vecchia canzone popolare. Per trovare il colpevole, Charitos dovrà affrontare uno dei casi più difficili della sua carriera, indagando in una Atene sospesa tra speranza e disillusione, tra la bellezza immortale della sua storia e il caos dei nostri tempi.

Ballata per un traditore, di Massimo CarlottoPasquale RujuD. Ferracci, Feltrinelli

Da un soggetto originale di Massimo Carlotto, un noir che affonda nelle ferite di una città in cui la lotta contro il crimine nasconde insospettabili ombre. Un killer fugge nella pioggia dopo aver freddato due uomini. Le telecamere inquadrano il volto di Davide Valenti, vecchia punta di diamante dell'Anticrimine milanese: un tempo insieme ai colleghi Galli e Lo Porto formava un trio di investigatori decorati e infallibili. Perché ora è diventato un assassino? Il chiacchierato commissario Lo Porto, ormai in pensione, viene rimesso in gioco dalla dirigente che ha preso il suo posto: l'affascinante e inflessibile Stefania Rosati. Toccherà a lui dare la caccia al sodale del passato, mentre antichi equilibri segreti rischiano di saltare e generazioni di poliziotti e criminali si confrontano con le armi in pugno. E per tutti, colpevoli e innocenti, idealisti e corrotti, si avvicina una sanguinosa resa dei conti.

Il mio lavoro non è ancora finito, di Thomas Ligotti,Il Saggiatore

Frank Dominio è un anonimo quadro aziendale. Alla sua postazione passa giornate tutte uguali, segnate dalla stolida ripetizione di rituali noiosi e stantii, tra cui la riunione settimanale con i colleghi e il capo. Durante una di queste, mentre a turno i colleghi fanno il punto della situazione dei loro reparti, Frank Dominio per una volta osa fare qualcosa di inaspettato: proporre un nuovo prodotto. Purtroppo per lui questo significa uscire dai ranghi, e così ben presto finisce ostracizzato sempre più dal resto dell’ufficio, fino a trovarsi costretto a rassegnare le proprie dimissioni. Frank Dominio pianifica dunque una vendetta letale stringendo un’alleanza con una tenebra liquida e viscosa, un oblio cieco di terrore con il quale ossessiona e condanna a morte ogni membro della setta aziendale che lo ha fatto fuori. Il suo corpo fisico si smaterializza in un fiume inesorabile di disintegrazione da cui sorveglia da lontano le vite misere degli ex colleghi per poi ghermirle con una pena raccapricciante. Il volto di Dominio non è più quello di un supervisore aziendale: è quello di un Angelo della Morte, un’entità sovrannaturale che si vendica di chiunque lo abbia ostacolato. 

Storia di due anime, di Alex Landragin, Nord Editore

A Parigi, una ricca collezionista incarica un uomo di rilegare insieme tre manoscritti, composti in epoche diverse e da mani diverse. A una condizione: non leggerli. Ma quando viene a sapere che la donna è morta - qualcuno dice assassinata - il rilegatore rompe la promessa. Rimane così colpito - e turbato - dalla lettura dei manoscritti che decide di pubblicarli col titolo di "Storia di due anime". "L'educazione di un mostro". Dopo essere stato investito da una carrozza, Charles Baudelaire viene soccorso e portato in una villa subito fuori Bruxelles. Anche se lui non l'ha mai vista, la misteriosa padrona di casa dimostra di conoscere il suo passato fin troppo bene. E gli fa una proposta inquietante... "La città fantasma". A Parigi, davanti alla tomba di Baudelaire, un uomo e una donna s'incontrano per la prima volta. Lui è un rifugiato tedesco, lei - Madeleine -, un'enigmatica appassionata di poesia. Con l'esercito nazista ormai alle porte, la città viene evacuata, ma i due decidono di restare. E, in quei giorni di passione, Madeleine gli racconta una storia incredibile: la storia di due anime che si perdono e si ritrovano da quasi due secoli. E poi gli chiede di partecipare a un'asta, dove si venderà il manoscritto di un racconto inedito di Charles Baudelaire, "L'educazione di un mostro". L'uomo la asseconda, rimanendo così invischiato in una serie di brutali omicidi che sembrano portare la firma dell'esclusiva - ed elusiva - Société Baudelaire... "I racconti dell'albatro". È la storia di Alula, colei che ricorda, e di Koahu, colui che dimentica. Una storia che comincia al tramonto del XVIII secolo, in una sperduta isola del Pacifico, e si dipana fino ad arrivare a Parigi, nel 1940, davanti alla tomba di Charles Baudelaire, dove il cerchio si chiude. O forse no...

Il libro segreto di Hitler, di Mario Escobar, Newton Compton Editori

Monaco, 1957. Max Amann riceve a casa sua la visita di una sconosciuta che, dopo averlo drogato, lo avvelena con una siringa. Setaccia la casa e porta via con sé un unico oggetto. Giorni nostri. Andrea Zimmer, una giovane reporter argentina, viene invitata dal suo amico Daniel Rocca nella sua casa di San Lorenzo de El Escorial, vicino a Madrid. Qui Daniel le racconta di aver ricevuto una lettera in cui un suo collega, il professor Goodman, gli rivela di aver trovato una pista che potrebbe condurre a un misterioso secondo libro scritto da Hitler dopo il Mein Kampf, ma mai pubblicato. Andrea si mette sulle tracce del volume ma, giunta a Bariloche, scopre che Goodman è morto. Grazie all’aiuto di suo nipote Teodoro, riesce ad accedere all’archivio segreto del professore. Qualcosa di incredibile la attende, qualcosa che la condurrà a intraprendere un pericoloso viaggio fino a Nueva Germania, in Paraguay: la città fondata dalla sorella e dal cognato di Friedrich Nietzsche come colonia di “puri ariani”…

Libri Amazon: Narrativa

Il contrabbandiere, di Clive Cussler, Justin Scott , Longanesi

È il 1921, un anno d’oro per il Proibizionismo, un anno d’oro per il contrabbando. E proprio inseguendo a grande velocità una barca che trasporta illegalmente whisky, Joseph «Joe» Van Dorn si trova al centro di una sparatoria. Joe, l’amico di una vita di Isaac Bell nonché il capo dell’omonima agenzia investigativa, viene ferito gravemente, mentre Bell, sconvolto, giura di catturare il responsabile. Ma non può immaginare in che guaio si stia cacciando. Quando un testimone della sparatoria viene trovato barbaramente giustiziato, diventa chiaro a Bell che quelli con cui ha a che fare non sono criminali ordinari… La scia di sangue, denaro e alcol svelerà infatti l’esistenza di un’organizzazione segreta internazionale con progetti molto più ambiziosi e terribili del fare qualche soldo con un po’ di contrabbando. Isaac Bell dovrà intraprendere un nuovo viaggio ad altissimo rischio per sventare i piani criminali di chi cerca di distruggere l’America dall’interno, seguendo le sue tracce in un’Europa devastata dalla Prima guerra mondiale, nelle sale buie degli speakeasy di New York, nelle strade senza legge di Detroit, fino alle stanze sfarzose dei lussuosi hotel della Florida.

Proprio come te di Nick Hornby, Guanda

Lucy è un'insegnante di lettere, quarantaduenne, con due figli e un ex marito che con molta difficoltà cerca di essere almeno un padre decente. L'amica Emma le invidia la sua condizione di single, che - immagina - le consentirà ben presto di fare sesso con una persona con cui non l'ha mai fatto prima, e si impegna instancabilmente nel darle consigli non richiesti. Ma Lucy non è pronta per una nuova storia, o forse non ha nessuna voglia di cominciarne una con un uomo che, sulla carta, sarebbe perfetto per lei: divorziato, bianco, colto, di mezza età. Passa senza convinzione da un deprimente appuntamento al buio a una cena con uno scrittore un po' troppo pieno di sé. Finché nella sua vita entra Joseph. È il ragazzo che lavora al banco della macelleria, ma fa anche il babysitter e l'allenatore di calcio. Però il suo sogno è diventare deejay. È troppo giovane per Lucy. È di colore. Ah, e forse voterà a favore della Brexit. Insomma, Joseph e Lucy non potrebbero essere più diversi, quindi tra loro non funzionerà mai. O invece sì? Sullo sfondo di una storia d'amore piena di colpi di scena, arricchita da personaggi irresistibili perché incredibilmente veri, c'è la Londra divisa dalla scelta sull'Europa, che sembra spaccare il mondo in due: in famiglia, sul lavoro e in tutte le relazioni. Nick Hornby ci racconta, con la sua ironia sempre carica di profondità, che c'è un modo per vivere nelle differenze, per superare i pregiudizi, in amore come in politica. E che per fare un pezzo di strada insieme forse non è necessario, e nemmeno desiderabile, trovare qualcuno che sia proprio come te.

I prati dopo di noi di Matteo Righetto, Feltrinelli

Mentre le pianure arroventate sono in fiamme, la montagna rappresenta l'ultimo, precario, rifugio. E in un monastero alle pendici dei monti vive Bruno, un ragazzo gigantesco, "magro e alto come un ontano verde", che si sente particolarmente legato agli animali minuti, insetti soprattutto: "Mio papà diceva", racconta a chi gliene chiede il motivo, "che i più grandi devono prendersi cura dei più piccoli". La sua mansuetudine, lo sguardo fantasioso e candido fanno sì che a molti sembri uno sciocco, eppure sono proprio quelle doti a renderlo capace di comprendere cose che ai più non è dato vedere né sentire. Nell'abbazia gli viene così affidata la cura degli apiari, fondamentali per il pregiato miele, la propoli, l'idromele, gli unguenti e la cera delle candele. Ma le api sono preziose anche perché è grazie a loro che la natura può rigenerarsi, e Bruno ne diventa fedele custode. Sulle Alpi vive anche il vecchio Johannes. Convinto che il pianeta stia per soccombere a causa dell'avanzata dei nuovi barbari, parte per l'Ortles, la montagna sacra che la leggenda vuole abbia un tempo ospitato in perfetta armonia uomini, animali e piante. Nel cammino verso il sacro monte, Johannes e Bruno sono destinati a incontrarsi fra loro e con Leni, una vivace bambina sordomuta rimasta sola al mondo.

Gli anni della seta: Il destino di una famiglia di Ulrike Renk, Tre60

Germania, 1926: Ruth Meyer vive una giovinezza spensierata a Krefeld, una cittadina della Renania, insieme ai genitori e alla sorella Ilse. Trascorre molto tempo a casa dei vicini Merländer, commercianti di seta, e, affascinata da stoffe e tessuti colorati, impara a disegnare modelli e a realizzare borse e indumenti. Lì incontra Kurt, il suo primo, grande amore, con il quale condivide sogni e progetti. Ma con l’arrivo dei nazisti, il loro futuro di giovane coppia di ebrei è compromesso. La paura si diffonde nella piccola comunità, la famiglia di Kurt vuole lasciare il Paese, Ruth potrebbe essere costretta ad abbandonare tutto ciò che ama. Finché arriva il giorno in cui il destino della sua famiglia sembra dipendere proprio da lei...

Disperanza, di Giulio Cavalli, Fandango Libri

È possibile individuare il momento in cui abbiamo perso la speranza? Oggi si possono ancora dichiarare le nostre fragilità contro la retorica del superomismo? Una riflessione sulla nostra società che ci spinge a essere ottimisti e positivi, una cassetta degli attrezzi per continuare a sperare.

Cara pace, di Lisa Ginzburg, Ponte alle Grazie

Maddalena, la maggiore, è timida,sobria, riservata. Nina, di poco minore, è bella e capricciosa,magnetica, difficile, prigioniera del proprio egocentrismo. Le due sorelle, legate dal filo di un’intima indistinzione, hanno costruito la loro infanzia e adolescenza intorno a un grande vuoto, un’assenza difficile da accettare. Ancora adesso, molti anni dopo, cercano di colmarla con corse, lunghe camminate, cascate di parole e messaggi WhatsApp che, da Parigi a New York, le riportano sempre a Roma, in una casa con terrazzo affacciata su Villa Pamphili, dove la loro strana vita, simbiotica e selvatica, ha preso forma.È proprio a Roma che Maddi,da sempre chiusa nel suo carapace,decide di tornare, fuggendo dai ruoli che la sorella, prima, e la famiglia poi, le hanno imposto. Finalmente sola con sé stessa e con i suoi ricordi, lascia cadere le difese e, rivivendo i luoghi del passato, inverte le parti e si apre alle sorprese che riserva la vita.Padri e madri, amicizie e passioni,alberi e fiumi fanno da cornice a una storia d’amore e di abbandono che,come ogni storia viva, offre solo domande senza risposta. E misura con il metro felice della letteratura la distanza che intercorre tra la ferita originaria e la pace sempre e solo sfiorata della maturità.


Recensione libro Al di là dei tuoi occhi: Una nuova vita di Paola Serra

 Recensione libro  Al di là dei tuoi occhi: Una nuova vita di   Paola Serra Scheda tecnica Titolo :  Al di là dei tuoi occhi: Una nuova vita...