Lettori fissi

martedì 11 giugno 2019

Recensione libro "INNAMORARSI E’ UNA FOLLIA SOCIALMENTE ACCETTABILE" di Cristina Alessandro

Recensione libro


INNAMORARSI E’ UNA FOLLIA SOCIALMENTE ACCETTABILE di Cristina Alessandro 



Scheda tecnica

Titolo: Innamorarsi è una follia socialmente accettabile
Autore: Cristina Alessandro
EditoreEdizioni della Goccia
Genere: Racconti Narrativa
Pubblicazione: 20 Ottobre 2018
Formato: Kindle e Copertina flessibile
Pagine : 166

Una raccolta di racconti brevi in cui si spiano con occhi neutrali gli istinti primari che regolano i rapporti di coppia, si mettono a nudo fragilità, tormenti, disillusioni, paure e sogni di chi ancora, nonostante tutto, si abbandona al sentimento. Ognuno a modo suo, come può o riesce, perché nessuno è immune dalla fascinazione di una follia socialmente accettabile come l'amore.
L’amore, in ogni sua forma, sembra una follia ma il suo potere riesce a rendere più bella ogni cosa. Chi di noi non ha mai immaginato l’amore perfetto? Credo che il sogno di tutti, sia quello che quasi sempre leggiamo nei libri o vediamo nei film, ma l’amore perfetto esiste? Questo semplice libro potrebbe essere la risposta, una raccolta di brevi racconti che narrano dell’amore in tutte le sue forme e che ne mettono in evidenza pregi e difetti.
La vita è davvero capricciosa. Si era negata una possibile storia d’amore e ora, più che mai, avrebbe solo voluto dimenticare. La sua emotività era stata violata anche lì, sul posto di lavoro, dove era padrona indiscussa delle proprie emozioni. Quella storia aveva valicato i confini del possibile e doveva per forza rientrare sotto il suo controllo e risolversi al più presto.
Ogni racconto è introdotto da una breve citazione di Charles Bukowski, che ne anticipa l’argomento trattato.
L’intento di ogni storia, è quello di mettere a nudo, grazie a tematiche molto attuali, timori, sogni, dubbi e perplessità di chi nonostante tutto crede che innamorarsi non sia una follia ma un sogno da realizzare.
Bisogna capire quando è il momento di smettere, e accettare, lucidi, che niente sarà più come prima.
E’ bello quindi, leggere le varie sfaccettature dell’amore: un ragazzo che non si è mai voluto impegnare credendo che l’amore sia finalizzato solo al sesso, una ragazza madre che cerca di non far mancare nulla a suo figlio passando da un rapporto occasionale all’altro, una coppia omosessuale come al solito incompresa e costretta a nascondersi, l’apprensione di una madre per la figlia adolescente in difficoltà.
Due solitudini o due miserie, se si fondono, possono anche annullarsi. Per mantenere in vita un legame in apparenza logoro, ma non ancora del tutto spezzato. Tenuto insieme da una sottilissima fibra resistente. Testardo, come può essere, se lo si vuole davvero, un grande amore.
Tante situazioni differenti, che però portano ad un’unica considerazione; l’amore è un’esperienza che ognuno di noi dovrebbe vivere e una fonte da cui attingere serenità. Quindi mai scoraggiarsi, l’amore potrebbe essere vicino a noi sotto qualsiasi forma,accogliamolo col cuore aperto e porterà solo gioia.
L’imperativo categorico resta, dunque “vivere”, comunque e in qualsiasi modo, con qualsivoglia modalità. Ci si deve sentire comodi nel proprio vagare, indossando l’abito che più ci sta a pennello, che meglio ci rappresenta. Questa, la loro storia non storia. Tutto un prendere o lasciare, godere o soffrire, o forse no. Emozionarsi così è già qualcosa e forse può bastare, o forse no. A molti la vita, a ben guardare, riserva assai meno…
E solo grazie al nostro cuore riusciremo a tenere lontane quelle rare forme di “amore malato”, che spesso ci impediscono di aprirci con facilità a quello vero e sincero.
Leggetelo! Una lettura fresca e leggera ma una bella lezione di vita.

Recensione libro "La scomparsa di Stephanie Mailer" di Joël Dicker , La nave di Teseo

Recensione libro La scomparsa di Stephanie Mailer   di   Joël Dicker La nave di Teseo Scheda tecnica Titolo :  La ...