Lettori fissi

sabato 4 novembre 2017

Classifica della settimana libri più venduti aggiornata al 3 Novembre





CLASSIFICA SETTIMANALE LIBRI PIU' VENDUTI


Ed eccoci qua al nostro appunatmento settimanale.
Cosa sarà successo in questa settimana nella classifica? In maniera sorprendente notiamo che "Origin" di Dan Brown resta stabile in classifica nella sezione narrativa dopo quattro settimane , così come anche il romanzo "Storie della buonanotte per bambine ribelli" che resta stabile al primo posto nella sezione ragazzi dopo ben 34 settimane. Novità invece al podio della sezione Saggi in cui si classifica al primo posto il libro di Federico Rampini " Le linee rosse" .
Ma entriamo nel dettaglio.


                                         SEZIONE NARRATIVA



                                   1 ) ORIGIN DI DAN BROWN




[...] Scosso e incalzato da una minaccia incombente, Langdon è costretto a un disperato tentativo di fuga da Bilbao con Ambra Vidal, l'affascinante direttrice del museo che ha collaborato con Kirsch alla preparazione del provocatorio evento. In gioco non ci sono solo le loro vite, ma anche l'inestimabile patrimonio di conoscenza a cui il futurologo ha dedicato tutte le sue energie, ora sull'orlo di un oblio irreversibile. Percorrendo i corridoi più oscuri della storia e della religione, tra forze occulte, crimini mai sepolti e fanatismi incontrollabili, Langdon e Vidal devono sfuggire a un nemico letale il cui onnisciente potere pare emanare dal Palazzo reale di Spagna, e che non si fermerà davanti a nulla pur di ridurre al silenzio Edmond Kirsch. In una corsa mozzafiato contro il tempo, i due protagonisti decifrano gli indizi che li porteranno faccia a faccia con la scioccante scoperta di Kirsch... e con la sconvolgente verità che da sempre ci sfugge.

2) LE TRE DEL MATTINO DI GIANRICO CAROFIGLIO



Antonio è un liceale solitario e risentito, suo padre un matematico dal passato brillante; i rapporti fra i due non sono mai stati facili. Un pomeriggio di giugno dei primi anni Ottanta atterrano a Marsiglia, dove una serie di circostanze inattese li costringerà a trascorrere insieme due giorni e due notti senza sonno. È così che il ragazzo e l'uomo si conoscono davvero, per la prima volta; si specchiano l'uno nell'altro e si misurano con la figura della madre ed ex moglie, donna bellissima ed elusiva. La loro sarà una corsa turbinosa, a tratti allucinata a tratti allegra, fra quartieri malfamati, spettacolari paesaggi di mare, luoghi nascosti e popolati da creature notturne. Un viaggio avventuroso e struggente sull'orizzonte della vita.


3) FESTA DI FAMIGLIA DI SVEVA CASATI MODIGNANI



È quasi Natale. A Milano, in un ristorante di piazza Novelli già addobbato a festa, la proprietaria si prepara ad accogliere le ospiti abituali del giovedì. Andreina, Carlotta, Gloria e Maria Sole: quattro amiche, quattro giovani donne che ogni settimana si concedono quel momento di chiacchiere e confidenze. Due single, due in coppia, tutte alle prese con i dubbi del cuore: relazioni che le rendono felici a metà, uomini che dopo grandi dichiarazioni e doni preziosi si sono volatilizzati, oppure sono entrati in modalità-pantofola e pensano che il desiderio di ogni donna sia un robot da cucina. Quella sera, le attende un compleanno da festeggiare. Ma anche una confessione imprevista: Andreina aspetta un bambino. Proprio lei, soddisfatta della sua vita da single impegnata nel lavoro, ora deve affrontare una scelta d'amore che la coglie impreparata. «Che non ti venga mai in mente di fare un figlio senza avere un marito», le ripeteva sempre sua madre, per risparmiarle quanto era capitato a lei in un'epoca in cui una situazione simile era causa di scandalo e grandi sacrifici per una ragazza. Andreina appartiene a una nuova generazione di donne, più emancipate e disinvolte, eppure di fronte a quella decisione si sente smarrita. Forse la risposta è già nel suo cuore, in quell'angolo buio in cui ha imparato a nascondere i sentimenti. Una cosa è certa: qualunque sia la sua scelta, le amiche le saranno sempre accanto, come una famiglia.

4) BACIO FEROCE DI ROBERTO SAVIANO


Prosegue il ciclo della Paranza dei bambini e Roberto Saviano torna a raccontare i ragazzi dei nostri giorni feroci, nati in una terra di assassini e assassinati, disillusi dalle promesse di un mondo che non concede niente, tantomeno a loro. Forti di fame. Forti di rabbia. Pronti a dare e ricevere baci che lasciano un sapore di sangue.








5) NEGLI OCCHI DI CHI GUARDA DI MARCO MAVALDI


In un posto isolato e bellissimo della Maremma toscana, un'enorme tenuta tra le colline e il mare, si ritrova una compagnia di persone diverse tra di loro. È un appuntamento del destino, anche se non lo sanno. Si sta decidendo se vendere o no, a un gruppo finanziario cinese, la proprietà dove dimorano. E per ciascuno di loro, Poggio alle Ghiande è qualcosa di più che un semplice grande podere. I due proprietari, i gemelli Zeno e Alfredo Cavalcanti, sono divisi, pur senza aperta discordia; l'uno è un sofisticato collezionista d'arte che si è ritirato da decenni nella sua tenuta, l'altro è un broker di mondo i cui affari non vanno sempre a gonfie vele. La questione tocca in misura diversa i vari residenti che affittano i pochi alloggi nella tenuta. Quelli che invece sono ferocemente attaccati alla terra sono due famigli: il vecchio Raimondo, una specie di fattore misantropo che è stato lunghi anni in manicomio; e Piotr, un inquietante polacco fanatico religioso che fa il cameriere. Sono ospiti della villa anche Margherita, bella filologa chiamata a ordinare la collezione di Zeno, e Piergiorgio Pazzi, un genetista. Quest'ultimo incaricato di fare da esecutore di una singolarissima scommessa dalla quale dipenderà se vendere o meno. Una notte, un incendio improvviso divora il bosco di Poggio alle Ghiande e dentro il cerchio delle fiamme si ritrova il cadavere di Raimondo. E mentre sul vecchio fattore e su una certa opera di Ligabue scomparsa cominciano a circolare dicerie, un secondo omicidio toglie ogni dubbio sulla presenza di un assassino. Il mistero di quelle morti sta negli occhi di chi guarda.
 
 
SEZIONE SAGGISTICA
 
 
 
 
1) LE LINEE ROSSE DI FEDERICO RAMPINI

 
«Viaggiamo di più. Capiamo di meno. Mentre lo attraversiamo in velocità, il mondo ci disorienta. I leader brancolano nel buio. Fissano delle "linee rosse" che non capiscono. Forse perché non leggono. Quel che il mondo vuole dirci è spiegato nelle carte geografiche, e nella loro storia. Ma quelle studiate a scuola non bastano. Bisogna penetrare il loro significato nascosto, incrociare il paesaggio terrestre con le storie delle civiltà, dei popoli e degli imperi.
 
 
2 CAPORETTO DI ALESSANDRO BARBERO

 
 
Da cent'anni la disfatta di Caporetto suscita le stesse domande: fu colpa di Cadorna, di Capello, di Badoglio? I soldati italiani si batterono bene o fuggirono vigliaccamente? Ma il vero problema è un altro: perché dopo due anni e mezzo di guerra l'esercito italiano si rivelò all'improvviso così fragile? L'Italia era ancora in parte un paese arretrato e contadino e i limiti dell'esercito erano quelli della nazione. La distanza sociale tra i soldati e gli ufficiali era enorme: si preferiva affidare il comando dei reparti a ragazzi borghesi di diciannove anni, piuttosto che promuovere i sergenti - contadini o operai - che avevano imparato il mestiere sul campo. Era un esercito in cui nessuno voleva prendersi delle responsabilità, e in cui si aveva paura dell'iniziativa individuale, tanto che la notte del 24 ottobre 1917, con i telefoni interrotti dal bombardamento nemico, molti comandanti di artiglieria non osarono aprire il fuoco senza ordini. Un paese retto da una classe dirigente di parolai aveva prodotto generali capaci di emanare circolari in cui esortavano i soldati a battersi fino alla morte, credendo di aver risolto così tutti i problemi. In questo libro Alessandro Barbero ci offre una nuova ricostruzione della battaglia e il racconto appassionante di un fatto storico che ancora ci interroga sul nostro essere una nazione.
 
 
3) GENERARE DIO DI MASSIMO CACCIARI

 
 
La figura della Vergine col suo bambino ha svolto un ruolo straordinario nella civiltà europea. Attraverso questa immagine, che assume forme diversissime, che è chiamata e invocata con nomi anche contrastanti, questa civiltà non ha pensato soltanto il proprio rapporto col divino, la relazione di Dio con la storia umana, ma l'essenza stessa di Dio. Perché Dio è generato da una donna? Pensare quella Donna costituisce una via necessaria per cogliere quell'essenza. E le grandi icone di quella Donna, come la Madonna Poldi Pezzoli del Mantegna, non sono illustrazioni di idee già in sé definite, bensì tracce del nostro procedere verso il problema che la sua presenza incarna.
 
 
4) METTI VIA QUEL CELLULARE DI ALDO CAZZULLO

 
 
Aldo Cazzullo si rivolge ai figli e a tutti i ragazzi: li invita a non confondere la vita virtuale con quella reale, a non bruciarsi davanti ai videogame, a non andare sempre in giro con le cuffiette, a non rinunciare ai libri, al cinema, ai concerti, al teatro; e soprattutto a salvare i rapporti umani con i parenti e i professori, la gioia della conversazione vera e non attraverso le chat e le faccine. I suoi figli, Francesco e Rossana, rispondono spiegando al padre e a tutti gli adulti il rapporto della loro generazione con il telefonino e la rete: che consente di vivere una vita più ricca, di conoscere persone nuove, di mettere lo studente al centro della scuola, di leggere i classici. Ne nasce un dialogo serrato sui rischi e sulle opportunità del nostro tempo: la cattiveria online, gli youtuber e l'elogio dell'ignoranza, i cyberbulli, gli idoli del web, i padroni delle anime da "Facebook" ad "Amazon", l'educazione sentimentale affidata a "YouPorn", la distruzione dei posti di lavoro e della cultura tradizionale, i nuovi politici da Trump a Grillo, sino all'uomo artificiale; ma anche le possibilità dei social, i nonni che imparano a usare le chat per parlare coi nipoti, la rivolta contro le dittature, la nascita di una gioventù globale unita dalla rete.
 
 
5) IL BISOGNO DI PENSARE DI VITO MANCUSO
 

 
«Perché vivete? Quale scopo date al vostro essere qui? Cosa volete da voi stessi?». In questo libro Vito Mancuso ingaggia un dialogo serrato con i suoi lettori per risalire alle sorgenti di un bisogno primordiale dell'uomo: il nostro bisogno di pensare. È da questa urgenza interiore, strettamente legata al desiderio e al sogno di una vita diversa e migliore, che Vito Mancuso ci spinge a tornare a «pensare con il cuore», senza barriere, preconcetti o tabù, e senza altro dogma che la ricerca costante del Bene. Così, nel movimento ora logico ora caotico delle nostre esistenze, questo libro diventa una guida capace di orientarci e consigliarci in quei momenti in cui siamo chiamati a scegliere se resistere strenuamente oppure arrenderci al flusso della vita, per raggiungere quella desiderata pace interiore, l'equilibrio di chi ha finalmente trovato un senso al suo essere al mondo.
 
 
 
 
 

venerdì 3 novembre 2017

Recensione: Il caso Fitzgerald di John Grisham



                                                   SCHEDA TECNICA

Titolo: Il caso Fitzgerald

Autore: John Grisham

Editore: Mondadori

Pagine: 304

Pubblicazione: 20 Giugno 2017



È notte fonda quando una banda di ladri specializzati in furti d'arte riesce a penetrare nel caveau della Princeton University rubando cinque preziosissimi manoscritti originali di Francis Scott Fitzgerald, assicurati per venticinque milioni di dollari.
Sembrerebbe un'operazione audace e impeccabile se non fosse per una piccola traccia lasciata da uno dei malviventi. Basandosi su quell'unico indizio l'FBI parte immediatamente alla caccia dei ladri e della refurtiva, impresa che si rivela molto difficile.
Ma chi può avere commissionato un furto così clamoroso? C'è un mandante o si tratta di un'iniziativa autonoma?
Bruce Cable è un noto e chiacchierato libraio indipendente, appassionato di libri antichi che commercia in manoscritti rari. La sua libreria si trova a Camino Island, in Florida, ed è un punto di ritrovo per gli amanti della lettura. Molti scrittori vi fanno tappa volentieri durante i loro tour promozionali. Forse lui sa qualcosa in merito a questa vicenda?
Mercer Mann è una giovane scrittrice che conosce bene quell'isola, dove era solita trascorrere le vacanze con la nonna quando era bambina. Ora è rimasta senza lavoro ed è alle prese con la stesura di un nuovo romanzo che non riesce proprio a scrivere. Chi meglio di lei può essere ingaggiata per indagare da vicino senza destare sospetti sulle misteriose attività di Bruce?
Lontano dalle aule dei tribunali e dalle consuete ambientazioni dei suoi legal thriller, John Grisham scrive un mystery godibilissimo, descrivendo con grande sagacia il mondo editoriale, quello dei collezionisti, le librerie indipendenti e le piccole e grandi manie degli scrittori.



La recensione di questo libro è il frutto del "Gruppo di lettura" di cui io faccio parte.
Il romanzo "Il caso Fitzgerald" è   stato la lettura del mese  di Ottobre.
Vi propongo ora i singoli commenti dei miei compagni di viaggio e di avventura letteraria diventati per me la mia seconda famiglia.


Pier:

Il dubbio che ho  subito avuto una volta finita la lettura è stato quello se lo avesse scritto veramente lui il libro. Poi leggendo la pagina dei ringraziamenti ho capito che è stato scritto sicuramente a più mani. Quello che ha scritto lo potevo scrivere benissimo pure io. Il finale è ridicolo perchè troppo prevedibile.
 Lo svolgimento solo passabile; la parte ove parla delle librerie carina.


Sevy:

Il dubbio che il libro non sia stato scritto da lui, mi duole ammetterlo, l'ho avuto anche io. Nel senso, la prima parte, in cui spiega tutto il procedimento della rapina è stile Grisham...tutto il resto...no.
La parte in cui il proprietario della libreria elenca alla protagonista gli errori da evitare assolutamente in un libro, a me ha dato l'impressione che quella lista di errori corrispondesse quasi alla perfezione con gli errori che il libro stesso ha.
Finale decisamente troppo prevedibile.
Ho avuto la sensazione che tutto  sia stato troppo surreale, dall'inizio alla fine. Mi spiego meglio: per quel poco che ho letto di suoi libri, Grisham racconta sempre storie piuttosto plausibili; questa storia invece mi è sembrata fin troppo costruita...insomma, chi mai accetterebbe di fare da spia per un'organizzazione che non si sa bene cosa sia, che lavora alle spalle dell' FBI?
Lettura finita in cinque giorni.

Laù:

Che dire di questo romanzo... forse c'è poco da dire, nel senso che, nonostante la brevità, non sia stata una lettura  fruibile.
L'inizio l'ho trovato un pò tortuoso, ho fatto fatica ad appassionarmi al momento clou, ovvero il furto dei manoscritti di Fitzgerald.
A metà libro, già più passabile anche se ripetitivo e abbastanza scontato.
Ed arriviamo al finale ...
 Ma che finale è? Aveva voglia di concludere alla bene e meglio, ma questo lieto fine è stato pressoché assurdo. Una delusione totale.
Purtroppo come approccio con Grisham devo dire non è stato il massimo. Mi è sembrato una storia fredda, distaccata, non sono mai stata realmente partecipe della storia.

Serena:

Era la prima volta che leggevo Grisham. Non ho idea se abbia mai scritto di meglio, ma per me questo libro non è stato il massimo e non lo consiglierei.
Come letto anche in rete è una lettura "da spiaggia", niente di che. Tolta la fatica iniziale, una volta entrata nel vivo della trama, la lettura è stata abbastanza scorrevole. L'idea del rapimento dei manoscritti mi è piaciuta, così come anche tutta la parte sulle prime edizioni e sulle librerie in generale; non mi sono piaciute invece le pagine sulle vicende dei personaggi che frequentano la libreria di Cable.
Finale orrendo a mio avviso, un pò alla "e vissero tutti felici e contenti".

Jusella:

Ho letto tredici libri di Grisham coinvolgenti al massimo. Che dire, quest'ultimo mi è sembrato banale, confuso e di basso livello. In alcune parti anche immorale.
E' evidente che non l'abbia scritto lui, ma che ci sia lo zampino di un ghostwriter.


Oriana:

Del libro del mese vorrei dire che è il peggior libro di Grisham che io abbia mai letto.
Mancano nella narrazione i dettagli, le descrizioni ed i piccoli particolari a cui Grisham ci aveva abituato nei suoi anni d'oro; la trama zoppica vistosamente.
Ho odiato lei , il personaggio principale...la detective improvvisata di cui non ricordo neanche più il nome. Personaggio privo di personalità. All'inizio sembrava il tipo morale, pian piano si è rivelata per quello che è: una persona che segue la linea del vento.
Insomma...e concludo ...Grisham in questi ultimi anni ci ha fatto assistere al suo lento declino. Ahimè, mi duole dirlo, ma sta toccando davvero il fondo.

Michele:

L'aspetto positivo del libro è quello di aver stuzzicato in me la voglia di leggere qualche documento o articolo che parli di Fitzgerald.
Mi chiedo: Fitzgerald è solo titolo? Magari sarà un omaggio?
Non male anche la leggerezza. Tutto sommato , a parte il finale insopportabile, si legge bene.
Uno spunto interessante, anche se non abbastanza sviluppato è il tormento interiore della protagonista , combattuta tra il bisogno di soldi e il non voler farsi coinvolgere dalla simpatia di Bruce .
Quello che invece proprio io abbia odiato è l'ambiguità morale. Ci sta il non distinguere tra i buoni e i cattivi. Tutti siamo un pò grigi e mai completamente bianchi o neri. Ma qui sembra che ricattare l'università per decine di milioni di dollari sia una splendida opportunità da cogliere.

Marco:

Il libro? Una delusione. Penso veramente che non li scriva più lui. Non avevo più letto Grisham dal romanzo " Il broker" . Ora, dopo aver letto questo libro penso di archiviare questo autore per un bel pò...il tempo è troppo limitato per sprecarlo.


Pasecta:

Io credo che il genere affine a Grisham sia il legal thriller, e, quando esula da questa tematica , cimentandosi in altro, come in questo caso, il flop era inevitabilmente dietro l'angolo. Letto in due giorni, ma è così ovvio che avrei potuto evitare di leggere. Non ho trovato in questo libro nessuno spunto di riflessione. Tutto piatto...




                                                   GRADIMENTO
RECENSIONE SCRITTA DAL
 
GRUPPO DI LETTURA!
 
GRAZIE AMICI

Recensione: Un anno per un giorno di Massimo Bisotti



                                                             SCHEDA TECNICA


Titolo: Un anno per un giorno

Autore: Massimo Bisotti

Editore: Mondadori

Pagine: 160

Pubblicazione: 10 Maggio 2016


                                                                 Gradimento


 
 
 

Dedicato alle persone che almeno una volta hanno perso un treno per darsi un bacio in più. Dedicato a chi, con gli stracci dei suoi sbaglia, ci fa un vestito nuovo e ricomincia. E sappiate distinguere chi sa distinguervi da tutto il resto.”
 
 
 

Alex Gioia è un affermato cantante italiano e, dopo anni di dura gavetta è riuscito a realizzare il suo sogno più grande: vivere della sua passione, la musica.
 Affaticato dalla routine quotidiana, decide di trascorrere alcune settimane a Parigi.
 
 “Nonostante avessi tutto, oramai ero senza stimoli. Non scrivevo più buone canzoni e non ho mai imparato a spremermi controvoglia. Anche perché senza ispirazione non c'è autenticità e fare bene il proprio lavoro per me significa farlo con amore e senza forzature. Ci sono momenti in cui abbiamo bisogno di rigenerarci e riposare ”.
L'unico grande rimpianto di Alex è quello di non aver vissuto fino in fondo la sua storia d'amore con Greta.
 
“Rinunciare ad amare è qualcosa di assolutamente triste”.
In un giorno apparentemente come tanti, Alex decide di prendere la metro parigina per la prima volta e li si svolge un incontro inaspettato, che cambierà inesorabilmente la sua vita perchè
 
“è sempre in un giorno qualunque che accadono cose indimenticabili”.
Tra la folla, lo sguardo di Alex si sofferma su Nirvana, una donna dal comportamento insolito: osservandola per diversi giorni nota che ogni volta la donna scende ad una fermata della metro diversa, insieme a persone diverse, soffiando una nuvola di bolle di sapone iridescenti. E sarà proprio Nirvana a spiegare ad Alex il motivo di tale stranezza, donandogli un barattolino di bolle di sapone:
 
“queste sono apparentemente delle semplici bolle di sapone ma servono a riportarti dove vuoi. Potrai tornare a riscattare un giorno della tua vita passata, dando un anno della tua vita attuale.
Un anno per un giorno”.
Alex accoglie con gioia un regalo tanto prezioso, pronto a tornare indietro nel tempo per poter cambiare il passato e poter vivere diversamente la sua storia d'amore con Greta. Ma sarà davvero cosi semplice giocare con il tempo? Riuscirà Alex a cambiare il decorso della sua vita?
 
 
Risultati immagini per immagini bolle di sapone
 
Alex è una figura poco realistica nel suo contesto: ha una visione esclusivamente positivistica dell'amore e venera eccessivamente Greta, quasi fino a renderla eterea ed irreale. I suoi pensieri sono completamente dominati da Lei e dalla loro breve storia d'amore, tuttavia, ora che è finita, non ha il coraggio di affrontare la situazione e si lascia andare alla disperazione e alla depressione. Un personaggio che non si fa amare con facilità dal lettore, difficile da seguire nella sua intricata rete di pensieri e difficile comprendere il suo comportamento così poco incisivo.
Dall'altro lato abbiamo Greta, la co-protagonista della storia, che però non prende mai parte attiva nel romanzo: vive esclusivamente attraverso i ricordi di Alex.
Anche in questo caso è impossibile per il lettore adorare questa figura, in quanto la sua vera immagine è filtrata attraverso gli occhi e la mente di Alex, impossibile farsi un'idea della vera Greta.
L'avventura parigina di Alex è costellata dall'incontro di una serie di personaggi alquanto insoliti: in primo luogo Nirvana, la donna che regala bolle di sapone magiche in grado di poter viaggiare nel tempo; successivamente incontra un lontano parente e stilista di moda, Pierre de Pigalle, che non ha un ruolo ben definito nella storia, quasi come fosse una figura inutile. Andando avanti conosce la bellissima Charlotte, una ex modella costretta su una sedia a rotelle da un tragico incidente, totalmente perfetta nel suo essere donna e davvero reale e fondamentale nella vita attuale di Alex, quasi a contrapporsi alla figura eterea di Greta. In ultimo Etienne, il guardiano notturno dell'hotel dove alloggia, che svolge il ruolo di confidente e di guida per Alex nel suo assurdo viaggio nel tempo.
 
Risultati immagini per immagini parigi
 
Il romanzo è ben scritto, bella l'idea iniziale del viaggio nel tempo; tuttavia, risulta pieno di monologhi e dialoghi sull'amore, eccessivamente lunghi e ripetitivi, ricchi di pensieri melliflui, talvolta quasi noiosi. La storia è molto lenta, è carica di parole ma scarseggia in azioni: Alex perde tantissimo tempo a rivangare la sua passata storia d'amore con Greta, su ciò che era e che non potrà mai essere, senza davvero agire affinché cambino le cose, nonostante abbia ricevuto il grande dono di poter viaggiare nel tempo.
Anche le bolle di sapone di Nirvana e il palloncino rosso, caposaldo della storia tra Greta e Alex, simboleggiano il carattere aleatorio, leggero e transitorio dell'amore: le iridescenti bolle di sapone in pochi attimi scoppiano senza lasciare alcun ricordo di sé, mentre il palloncino rosso vola libero nel cielo e pian piano sparisce.
Rispecchiano in pieno il carattere davvero poco incisivo e deciso del protagonista.
Il tema principale del romanzo è il tempo: grazie al dono magico, Alex ha la possibilità di viaggiare nel tempo per poter cambiare situazioni ed azioni e poter vivere completamente e nel pieno della propria consapevolezza la storia con Greta.
 
 “Anche le piccole decisioni che hai preso, i rapporti che non hai approfondito, quelli che ti sono sembrati apparentemente insignificanti, hanno avuto in realtà il potere di mutare l'intero percorso della tua storia”.
Tuttavia Alex comincerà a giocare anche con il tempo degli altri: disturbare il tempo può essere molto pericoloso e questo Alex lo scoprirà pian piano a proprie spese.
 Una lettura piacevole per gli amanti del genere, anche se poco scorrevole: non aspettatevi una grande e passionale storia d'amore, perché il sentimento che lega Alex e Greta è molto “mentale”, ma poco fisico, è dominato da grandi sentimenti, pur rimanendo poco concreto sul piano reale.
Consigliato esclusivamente per i lettori che adorano una indigestione di dolci pensieri d'amore.
 
 
“Abbiamo una vita sola, non è affatto un crimine avvicinarci il più possibile al sogno che abbiamo sognato per noi. La dolcezza, al giorno d'oggi è la vera trasgressione”
 
 

    Recensione scritta da Flavia Pigliacelli



Uscite libri 3 Novembre 2107




                                                      USCITE LIBRI



                                1) Anormale di Susan Moretto



Mason ha sempre saputo come trattare le persone diverse da lui: scherzi, insulti, denigrazione. È un bullo e ne è fiero, almeno fino a quando le sue convinzioni non vacillano. In quel momento capisce che il confine fra bullo e mostro è sottile, ed è questione di un attimo perdere se stessi.
Sa a cosa va incontro nel suo tentativo di migliorarsi, la diffidenza di chi assieme a lui insultava gli anormali. Ciò a cui Mason non è preparato è Sam: ingenua, timida, bellissima. La spingerà a rompere il guscio che ha eretto attorno a sé, aprendosi al mondo, e non potrà fare a meno di innamorarsi di lei. Ma Sam non è chi sembra...





2) Insanity di Zey Morgan



 «Ti ho visto, ti ho voluto, ti ho preso. Ora sei mio». Lei: Ero nata in una bella casa, da una famiglia ricca, avevo tutto ciò che avrei potuto desiderare. Lui: Ero nato con una grande fortuna: la bellezza di un angelo caduto e una voce strepitosa, la fama non aveva tardato ad arrivare. Lei: Gestivo il patrimonio della mia famiglia, avevo al mio fianco un uomo altrettanto potente, presto mi sarei sposata. Lui: Il successo, le donne, i soldi e la vita dei sogni erano nel palmo della mia mano, non avrei potuto desiderare di meglio. Lei: Poi avevo visto lui ed ero precipitata in una spirale di follia, un vortice nero fatto di un desiderio che mi straziava l’anima. Lui: Poi lei mi aveva trovato e aveva trasformato la mia esistenza in un incubo allucinatorio. Lei: La decisione era stata presa: dovevo farlo mio. Solo averlo poteva placarmi, non importava come. Lui: Non avevo più un’esistenza, lei me l’aveva rubata. Non sapevo per quanto avrei resistito prima che mi rubasse anche l’anima. Questo libro fa parte della duologia Intensity Serie. Attenzione: il romanzo contiene scene di sesso. Prossimo libro: Infinity


giovedì 2 novembre 2017

Spazio nuovi autori: recensione di Sensazioni Immortali di Marianna Panagrosso




Titolo: Sensazioni immortali

Autore: Marianna Panagrosso

Pagine: 201

Genere: Urban Fantasy

Formato: Kindle

                                                            Gradimento






Marion Price è la classica ragazza intraprendente, la cui vita è
 invidiata da molti: sta per sposare Leon, l’amore della sua vita; sta
 per ereditare l’azienda di famiglia a causa della malattia di suo
 padre.

La ragazza però inizia ad avere i primi sintomi di insofferenza;
 vorrebbe rinunciare a tutto , ma il suo senso di dovere è più forte
 delle sue aspettative di vita.
 
"Fedeltà, la mia regola di vita.     
Se avessi dovuto paragonarmi a un animale, io sarei stata di certo
 
 un cane, uno di quelli che lecca la mano del padrone che lo prende
 
 a bastonate. Ero disposta a sacrificare tutto pur di portare a
 
 termine gli impegni che avevo assunto nei confronti delle persone
 
 che amavo e, soprattutto, di non disattendere le loro aspettative".

Ma il destino travestito da "incidente", fa fuoriuscire il suo vero IO,
 la sua vera natura:  essere un vampiro. Si ritrova a nutrirsi di
 sangue umano per sopravvivere e quindi, ad adattarsi alla sua
nuova natura.

Con sua grande sorpresa , anche Leon è un vampiro ed entra a far
 parte della famiglia, conosce Mikhal, il re dei primigeni e fratello
 del suo  futuro marito che la etichetta come una persona
pericolosa e la tiene prigioniera nella sua casa.
 
"Lo sentii ordinare al tassista di seguirlo e di non opporsi, qualsiasi
 cosa fosse accaduta. Usò il vetro per squarciargli il polso, poi
 allungò il braccio dell'uomo fino alla mia bocca. Lasciai che le
 ferite sgocciolassero nella mia gola. Il sangue nelle mie vene si
 scioglieva, riuscivo a sentire di nuovo il mio corpo. Più bevevo, più
 entravo in uno stato di assuefazione, il mio benessere accresceva
 e l’ansia che mi divorava lo stomaco si trasformava in un desiderio
 imperioso di assumere altro sangue".
Inizia così per  Marion un vita  divisa tra paura e voglia di vivere ; tra vita umana e vita vampiro; tra onestà ed efferati omicidi per proteggere se stessa e la famiglia dei primigeni .
Riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi e a sopravvivere? Le è stato vietato di bere sangue umano costringendola a bere sangue animale, ma fino a quanto la sua sete riuscirà a rispettare questo veto?

Risultati immagini per immagini vampiri


Un libro che unisce la semplice storia di una ragazza “qualsiasi” ad
 un’avventura fantasy; il risultato è una storia molto avvincente,
 famiglia, amicizia e una storia d’amore che va oltre le maledizioni
e l’immortalità, uniti a sanguinolente uccisioni per permettere ai
 vampiri di nutrirsi, omicidi macabri raccontati dettagliatamente
 con particolari raccapriccianti.
 
 
 

Il titolo descrive molto bene cio’ che il libro rappresenta, una
 miriade di sensazioni differenti che si uniscono nell’immortalità. E'
 il primo romanzo dell'autrice Marianna Panagrosso che con un
 linguaggio semplice ma dettagliato allo stesso tempo, mette a
 dura prova il lettore di fronte a scene "macabre" che sembrano
 reali pronte ad incutere terrore . Ma non scoraggiano il lettore a

 proseguirne la lettura, anzi, lo inducono a continuare e ad andare avanti. 
Complimenti all'autrice per la scelta della Cover. Il tramonto rosso trasmette serenità e se fosse vero ciò che dice il proverbio:

" Rosso di sera bel tempo si spera", l'autrice sarà già sulla buona via del successo.
 

Risultati immagini per immagini vampiri
 
 
Non è il mio genere ma sono sicura che gli amanti del  genere
 Urban Fantasy lo apprezzeranno moltissimo.
L'autrice a mio parere, ha superato la prova del "dilettante" e son
 convinta che diventerà una professionista.
Buona lettura!
 
 
RECENSIONE SCRITTA DA SARA MASTRANTONI


Uscite libri 2 Novembre 2017



                                                     LIBRI IN USCITA





1) L'ombra di Ares di Jennifer L.Armentrout




Mentre il mondo dei mortali scivola nel caos, travolto da una guerra in cui divinità, Puri e Mezzosangue si affrontano senza esclusione di colpi, Alex per la prima volta non sa cosa fare. La scioccante sconfitta che ha lasciato sul suo corpo ferite indelebili ha segnato profondamente anche la sua anima, costringendola a dubitare di se stessa e delle sue reali capacità di mettere fine a quell'insensato conflitto una volta per tutte. Come se non bastasse, gli ostacoli che separano lei e Aiden dalla felicità sembrano moltiplicarsi, e l'idea di doversi fidare di un nemico letale per scendere ancora una volta negli Inferi e liberare uno degli dei più potenti e pericolosi di tutti i tempi è a dir poco destabilizzante. Ma la resa dei conti è ormai imminente, e Alex sa che sarà messa di fronte a una scelta terribile: la distruzione di tutto ciò che ha di più caro... o la propria fine.

Un perfetto mix di azione, sentimento e ironia a conclusione di una serie tra le più emozionanti del panorama urban fantasy.





2) Finalmente ci sei di Tijan



Da quando si è trasferita insieme alla madre nella casa del patrigno, Samantha non è riuscita a mantenere le promesse fatte a sé stessa. Non è riuscita a stare lontana dai fratelli Kade, i cattivi ragazzi per eccellenza, i più temuti e adorati della scuola. Soprattutto, non ha saputo restare indifferente agli sguardi magnetici di Mason. Non appena ha incrociato i suoi occhi verdi, si è sentita speciale, amata come mai prima, e tra le sue braccia ha trovato un rifugio dalle delusioni. Ora che sono finalmente insieme, non potrebbe essere più felice. Felice di essersi lasciata alle spalle una solitudine durata troppo a lungo. Felice di aver trovato qualcuno su cui poter contare.
Ma non esiste amore senza complicazioni. Ci sono persone vicine a Sam che sembrano non volerne sapere della nuova coppia, a cominciare dalle vecchie conoscenze, che rivorrebbero indietro l’amica di un tempo e sono pronte ad allontanarla da Mason con ogni mezzo. Ma il più grande ostacolo, ancora una volta, è rappresentato dalla famiglia: la madre di Sam, Analise, è pronta a tutto pur di separarli. Anche a mentire. E se per Mason non è un problema rispondere con l’indifferenza a queste minacce, che per lui non hanno alcun valore, Sam non può far finta di nulla. Perché soltanto lei ha il potere di fermare la madre prima che sia troppo tardi. Quando un terribile segreto ritorna dal suo passato a tormentarla, Sam deve trovare la forza di reagire, se vuole salvare sé stessa, Mason e il loro futuro insieme.  



3) Un posto accanto a te di Brittainy C.Cherry


Momenti. Le nostre vite sono un insieme di momenti. Alcuni terribilmente dolorosi e pieni di rimpianto. Alcuni splendidi e carichi di promesse per il futuro. Ho vissuto molti momenti nel corso della mia vita: momenti che mi hanno cambiata, momenti che mi hanno messa alla prova. Momenti che mi hanno spaventata e momenti che mi hanno trascinata giù verso il fondo. Comunque, tutti i momenti più importanti – quelli che mi hanno spezzato il cuore o fatto trattenere il respiro – includono tutti lui. Avevo dieci anni quando ho perso la voce. Un pezzo di me mi è stato portato via, e l’unica persona al mondo in grado di “sentire” il mio silenzio era Brooks Griffin. Lui è stato la luce durante i miei giorni più oscuri, la promessa di un domani, fino a che non ha avuto luogo la sua tragedia personale. Una tragedia che l’ha trascinato in un abisso. Questa è la storia di un ragazzo e una ragazza che si sono amati a vicenda senza amare sé stessi. Una storia di vita e di morte. Di amore e di promesse infrante. Di momenti.
 






4) Natale a Parigi di Mady Baggot




Il romanzo perfetto per sentirsi bene
La cosa più importante è seguire il proprio cuore...
Ava e la sua migliore amica Debs sono appena arrivate a Parigi. È tutto perfetto e la neve che comincia a cadere è uno spettacolo meraviglioso. La Tour Eiffel brilla di una luce magica, ma tutto quello a cui Ava riesce a pensare è Leo, il suo ex, che l’ha tradita, spezzandole il cuore. Debs, determinata a restituire il sorriso all’amica, la trascina a fare shopping tra i mercatini di Natale, a passeggiare sul Lungosenna, a mangiare pain au chocolat. Piano piano, Ava comincia davvero a convincersi che non può sprecare la vita pensando agli uomini, fin quando la sua strada incrocia quella di Julien, un misterioso e affascinante fotografo, con un irresistibile accento francese e occhi così profondi che sembrano leggere dentro di lei. Ava non può ignorare le reazioni che si scatenano tra loro, ma non riesce a fidarsi e a lasciarsi andare. Tutto si complica quando per Ava arriva il momento di rientrare in Inghilterra…
La magia del Natale e della Ville Lumière in un romanzo che vi farà innamorare
 
 
5) Il piccolo negozio della felicità di Rosie Blake

 
L'hygge mania diventa un imperdibile romanzoÈ autunno nella cittadina di Yulethorpe, e una pioggerella gelata scende da giorni. A rendere ancora più tristi gli animi arriva la notizia che l’ultima bottega del centro, l’adorabile negozietto di giocattoli della signora Louisa, sta per chiudere i battenti. Per Yulethorpe sarà un inverno più gelido del solito, ma la speranza ha il volto di un angelo biondo di nome Clara Kristensen. In paese per una vacanza, la ragazza è il ritratto della salute e della felicità. In lei tutto è hygge, come dicono i danesi: è allegra, solare, con un senso profondo della famiglia, ama le candele profumate, i bambini, i cani e i libri. Clara si rimbocca le maniche e rivoluziona il negozio, trasformandolo in un luogo magico e accogliente. In mezzo all’entusiasmo che ha contagiato grandi e piccini, però, salta fuori Joe. È il figlio della proprietaria, un tipo tutto business, sposato con il suo smartphone, e teme che quella di Clara sia una manovra per mettere le mani sugli affari della madre. Del resto, nessuno si darebbe tanto da fare solo per restituire il sorriso ai bambini, no? Tra esilaranti malintesi e scontri all’ultimo fendente, riuscirà Clara, con i suoi occhi azzurri e i modi scandinavi, a convincere lo scostante e ruvido Joe che il segreto della felicità non è il denaro?
L’hygge è la ricetta per la felicità: prepara una cioccolata calda, ritagliati uno spazio tutto per te e goditi la lettura!
 
 
6) A fior di pelle di Sophie Jackson

 
Kat ha 24 anni e insegna letteratura inglese in un carcere di New York. Wes Carter è un giovane detenuto, brillante e misterioso, amante dei libri e della musica, ma con una pericolosa tendenza a mettersi troppo spesso nei guai. Quando Carter entra a far parte della classe di Kat, tra loro scatta subito una scintilla: i due iniziano a sfidarsi, e a sfidare un destino che sembra portarli entrambi sull'orlo di un abisso. Nel loro passato si nascondono delle ombre determinate a intrecciarsi in un'attrazione fuori da ogni controllo, oltre qualsiasi razionalità. Ma difendersi dalla passione diventerà ogni giorno più difficile. Una storia d'amore proibita e impossibile da vivere, un romanzo emozionante come una carezza sulla pelle capace di far vibrare il cuore.
 
 
7) La nuova mappa dell'amore di Abi Oliver

 
 
 
 
Per riparare un cuore spezzato bisogna fare le valigie e partire...È il febbraio del 1964 quando George Baxter scappa, letteralmente, dal funerale di quella che è stata sua moglie per ventisei anni e non si presenta al successivo rinfresco. Con la sola compagnia del fedele bassotto Monty, George decide che quella è la sua unica chance di reagire e non rassegnarsi a un destino grigio e senza prospettive. Si dedica quindi al suo lavoro di antiquario, nella sua casa al centro del villaggio in cui vive, aperto a ogni genere di incontri tra le persone che varcano la porta in cerca del proprio piccolo pezzo di storia. Quando incontra la vedova Sylvia Newsome, comincia addirittura a sperare in un nuovo amore. Ma la vita offre sempre sorprese inaspettate. Nel corso dell’estate, George si troverà ad affrontare risvolti inattesi del suo passato, in grado di dare nuova forma al suo futuro.
Un libro pieno di episodi divertenti e attimi di riflessione profonda
 
 
 
 
1) Chi soffia sul fuoco di James Patterson

 
 
 
Finalmente libero dalle minacce del passato, Michael Bennett può tornare nella sua città: New York. Grazie a lui, infatti, è stata smantellata la rete criminale guidata da Perrine, che aveva costretto Bennett ad allontanarsi dalla città e ad accettare la tutela di un programma di protezione testimoni. Di nuovo nella sua dimensione, Michael si dà da fare collaborando con una nuova unità, ma riceve quasi subito una chiamata allarmante: un tale sostiene di aver visto uomini in abiti costosi compiere una sorta di strano rituale all’interno di un edificio fatiscente. La descrizione dell’uomo, tuttavia, non contiene riferimenti chiari a infrazioni della legge e soprattutto non è sostanziata da prove. Così, in un primo momento, Bennett ignora la telefonata... ma ben presto, in seguito a una scoperta agghiacciante, verrà fatalmente attirato nei meandri di un mondo criminale oscuro e spietato. Un solo passo falso potrebbe significare la sua fine.
 
 
2) Nessun testimone di Elisabeth George

 
 
 
Thomas Lynley torna a indagare affiancato dalla sua collega Barbara Havers e da Winston Nkata, da poco promosso detective, e il caso che devono affrontare richiederà tutte le loro abilità deduttive. Per le strade di Londra si muove un sinistro assassino. Sulla sua strada ha lasciato il corpo nudo e mutilato di un giovane adolescente e una serie di macabri indizi lasciano pensare all'opera di un serial killer. Lynley scopre presto che l'assassino ha già colpito altre tre volte, senza che la polizia sia arrivata a collegare i casi o a dare loro importanza. La ragione purtroppo è molto semplice: le prime vittime erano ragazzi neri.
 
 
3) Girl in snow di Danya Kukafka

 
 
 
 
Un parco giochi qualsiasi in una cittadina qualsiasi. La neve è caduta avvolgendo tutto in un silenzio ovattato: le case, le strade, i giochi, il corpo senza vita di Lucinda Hayes. Le indagini a Broomsville rivoltano pietre: sotto la superficie immacolata di una piccola comunità si nasconde un brulicare di segreti e bugie destinati a venire alla luce. Per Cameron, sensibile e bizzarro, Lucinda era la luce del sole. Per Jade era la ragazza perfetta che, forse suo malgrado, le aveva portato via tutto. Per Russ è un penoso caso da risolvere al più presto. Ma Russ è legato a Cameron, e questo non fa che offuscare il suo giudizio. Ciascuno ha le sue ragioni per voler scoprire la verità. Che non può essere una sola.
 
 
4) Midnight Texas di Charlaine Harris

 
 
 
 
A Midnight, in Texas, niente è come sembra. Protetto da un’apparente normalità, infatti, nella cittadina vive un gruppo di persone che altrove sarebbe considerato perlomeno strano. Invece, lì, nessuno si stupisce se il reverendo Sheehan passa il suo tempo nel cimitero, a benedire le tombe degli animali; se l’imponente Fiji dice di essere una strega (buona); se il prestante Bobo Winthrop afferma di vedere il futuro; se il pallidissimo Lemuel esce soltanto di notte…
Eppure anche i singolari abitanti di Midnight si sconvolgono quando, in riva al fiume, viene scoperto il cadavere di una donna. C’entra forse il nuovo arrivato, Manfred Bernardo, un sensitivo assai insicuro del proprio talento? Oppure quel delitto è legato a qualcosa che è avvenuto molto tempo fa? E perché le indagini della polizia suscitano tanta preoccupazione? Quali segreti potrebbero rivelare? Starà agli abitanti di Midnight scoprirlo. Ma, per farlo, dovranno unire le proprie forze contro un unico, terribile nemico…
 
 
5) La strategia del gambero di Piero Colaprico

 
 
 
 
Corrado Genito è un ex agente per la sicurezza dello stato finito in prigione "per aver voluto salvare con tutti i mezzi, soprattutto quelli illeciti, l'ostaggio di un sequestro e, diciamolo, per scoparsi alla grande la moglie del rapito, l'ex Miss Sorriso Maretta Zara. Per lei, e per i soldi in ballo, una montagna di soldi, s'era lanciato in una strategia sbagliata". A farne le spese, il vecchio collega ispettore della Omicidi, nonché suo migliore amico, Francesco Bagni, che era rimasto a terra condannando Genito a lunghi anni di galera e a un indomabile "corpo a corpo con la tristezza". I servizi segreti, però, lo fanno evadere perché solo lui è in grado di portare a termine una missione: deve infiltrarsi all'interno dei due clan 'ndranghetisti che detengono il potere in un paesino fra Milano e Varese, Ranirate. Per tutti gli anni ottanta e novanta gli Spanò e i Corallo si sono combattuti a suon di brutali omicidi, ma da qualche tempo sembrano volere la pace - e l'imminente matrimonio fra "Kurt" Spanò e la bella Ada Corallo dovrebbe sancirla. Una pace cercata in nome degli affari che contano, e naturalmente tocca a Genito scoprire quali siano. Per riuscirci i servizi gli danno carta bianca, così lui si inventa un metodo di infiltrazione inedito: la strategia del gambero.
 
 
6) La battaglia delle tre corone di Kendare Blake

 
 
 
Da che se ne ha memoria, sull’isola di Fennbirn ogni generazione è stata scandita dalla nascita di tre gemelle: tre regine, tutte ugualmente degne nella successione ereditaria della corona e tutte in grado di padroneggiare la magia. Mirabella è una fiera elementalista, sfacciata come i suoi incantesimi: governa il fuoco, i flutti e i fulmini con il solo schioccare delle dita. Katharine è in totale simbiosi con i veleni: può ingerire anche la più letale delle sostanze tossiche senza che le accada nulla. Arsinoe, invece, ha sviluppato una perfetta comunione con la natura: può far sbocciare le rose più incantevoli o ammansire i leoni con il suono gentile della sua voce. Ma per diventare regina non basta il diritto di nascita, ognuna di loro dovrà combattere duramente per ottenere la corona, perché non si tratta di un gioco in cui si vince o si perde… In ballo c’è la loro vita. Questa è la notte in cui le gemelle compiono sedici anni, la battaglia ha inizio.
Bestseller del New York Times
 
 
 
7) Nelle terre di nessuno di Chris Offutt

 
 
 
Paesaggi di brutale bellezza, alcol e fucili, rabbia e rassegnazione. Segherie abbandonate; vecchie baracche dove si gioca a poker e le partite rischiano di finire a colpi di pistola, bar fumosi in cui tutti gli avventori si conoscono, e molti coltivano antichi rancori. Figli senza padri, alla deriva; famiglie nelle quali nessuno lavora, ma che l’assistenza sociale sembra aver dimenticato. E ad aleggiare su tutto, l’amore lancinante e doloroso per una terra da cui si parte – ma quasi sempre per farvi ritorno e rimanere – e una testarda, assurda, commovente speranza di riscatto. Con Nelle terre di nessuno, Chris Offutt ha scritto uno tra gli esordi più fulminanti degli ultimi decenni, aggiungendo alla grande tradizione del racconto americano un nuovo, potente capitolo. Le sue storie, dure ma cariche di emozione, ci guidano in un Kentucky solo apparentemente marginale, e sanno narrarci con profonda empatia la sublime desolazione, il culto della violenza e la fame d’amore che si nascondono nell’America più ignota e dimenticata; in quei paesi che, come scriveva Mark Strand, nessuno visita mai.
 
 
 
 
 
 
 
1) Il guerriero di Roma di Harry Sidebottom

 
 
 
 
 
 

 
 
 
ROMA, A.D. 264. L’impero romano si è spaccato in due. Le province occidentali – Gallia, Spagna e Britannia – sono state conquistate da Postumo, intenzionato a scalzare Gallieno. Sulle pianure dell’Italia del nord le armate dell’imperatore Gallieno si raccolgono perché egli possa riprendere il potere che gli spetta di diritto. Sta per scoppiare una guerra tra i due contendenti ed è il momento di scegliere da che parte schierarsi. Balista è inviato in missione segreta da Gallieno nella sua provincia natale, Hyperborea, dove il suo popolo sta radunando un’armata per combattere al fianco di Postumo: dovrà viaggiare lungo la Via dell’ambra per raggiungere il remoto Nord. Durante il viaggio incontrerà un temibile nemico deciso ad annientarlo, che metterà a ferro e fuoco l’accampamento dei suoi uomini con continue azioni di guerriglia. Anche il ritorno a casa non sarà pacifico.
La battaglia tra Postumo e Gallieno è imminente e solo uno di loro potrà sopravvivere e diventare imperatore.

 2) Sirene: Un'avventura terrestre di Monica Rametta

 
 
 
 
 
Sirene è il romanzo della nuova serie TV  di grandissimo successo in onda su Rai Uno, scritta da Ivan Cotroneo e Monica Rametta, con un cast di eccezione, tra cui Luca Argentero, Maria Pia Calzone e Ornella Muti.
Hanno centinaia di anni terrestri, ma sono giovani e belle e soprattutto determinate a dare un futuro alla loro specie. Per farlo, le sirene devono rinunciare alle meravigliose code da pesci e camminare sulla terra al fine di ritrovare l’unico tritone del Mediterraneo, Ares, fuggito per cercare la felicità tra gli umani. E tra gli umani – a Napoli – le tre sorelle sirene Yara, Irene e Daria devono imparare a muoversi e a vivere, senza rivelare il loro segreto.
 
 
Potenti ammaliatrici, ma anche estranee alle abitudini terrestri, le sirene conosceranno l’amicizia, l’amore e il pericolo, osservando tutto dal loro punto di vista ingenuo e alieno. Attraverso il loro sguardo anche noi vedremo il mondo che ci circonda, con le sue contraddizioni, le sue distorsioni e i suoi tesori, come se fosse la prima volta.
Sirene è una commedia fantastica, un inno alla diversità e all'amore in tutte le sue forme. 




 

Recensione Libro "Malarte Di Gaia Mencaroni" edito Emersioni

Recensione Libro Malarte Di Gaia Mencaroni Emersioni Scheda tecnica Titolo : Malarte Autore : Gaia Mencaro...