Lettori fissi

sabato 17 febbraio 2018

Recensione: Sono sempre io di Jojo Moyes

 
 
SCHEDA TECNICA

 
Titolo: Sono sempre io
Autore: Jojo Moyes
Editore: Mondadori
Pubblicazione: 30 Gennaio 2018
Pagine: 440
Formato: Kindle; cartaceo
 
Valutazione
 
 
 
“Mordi la vita Clark, vivi bene semplicemente vivi”

Questo è il saluto di Will al suo grande amore Louisa prima di togliersi la vita tramite il suicidio assistito , un invito a vivere a pieno ogni giorno, a non lasciare mai niente al caso, ad essere sempre se stessa, tutte cose che lui essendo costretto su una sedia a rotelle ha dovuto smettere di fare troppo presto.

 Dopo la sua morte Lou, ha lasciato che la depressione prenda il sopravvento, ma ricordando le ultime parole di Will, ha reagito ; era riuscita a trovare un nuovo lavoro e iniziare  una nuova vita in una nuova casa. Nonostante questo  continua ad essere insoddisfatta e in preda a momenti di sconforto fino al giorno dell'incidente,  un brutto incidente.

Ma anche dalle brutte situazioni ne nascono di nuove e di belle; quasi imprevedibili.  Un angelo di nome  Sam, che in realtà è il paramedico che le salva la vita. Un uomo buono ma non tutto è oro quel che luccica; infatti anche Sam , come lei, sta attraversando un momento difficile.

"Quella notte diedi qualcosa di me a Sam, diventai un'altra persona perchè desideravo mostrarli quanto fosse reale il mio bisogno di lui, era una lotta, anche se lui non lo sapeva".

Insieme provano a ripartire e sembrano viaggiare verso la felicità fino a che a Louisa viene proposto un lavoro  allettante nella città dei suoi sogni, e non ci pensa due volte.  Lascia la famiglia,  Sam,  e si trasferisce a  New York. Nonostante la decisione presa, di tanto in tanto ha nostalgia dei suoi affetti,  ma continua nella sua impresa, mette in gioco  se stessa, mordendo ogni attimo proprio come le aveva consigliato Will.

"Riconoscere dove sta la nostra felicità è già il primo importante passo per raggiungerla".

Si buttò a capofitto nel suo nuovo lavoro come assistente di una signora americana annoiata.
Ricopre la signora di attenzioni e la coinvolge con il suo entusiasmo contagioso ma purtroppo non riceve i giusti apprezzamenti e la sua “missione “ americana si rivela presto un fallimento.

Ma Lou non si arrende , a costo di perdere il lavoro e di mettere in gioco il suo rapporto con Sam, inizia a vivere con audacia portando Will scolpito nel cuore e seguendo una volta per tutte la sua vera strada.

"C'è una grande consolazione nel fare semplicemente qualcosa che ti piace".

Troverà finalmente la felicità che Will sperava tanto per lei? Riuscirà ad essere serena così lontana dagli affetti più cari.

Il terzo capitolo della fortunata storia che vede protagonista l’eclettica Louisa Clark alle prese con la semplice vita di tutti i giorni.

Dopo le infinite emozioni di “io prima di te” e la profonda tristezza di “dopo di te” l’autrice ci regala un seguito molto interessante, scritto semplicemente, ma l'autrice ha raggiunto il suo obiettivo:  coinvolge il lettore in maniera totale dalla prima all'ultima pagina ,lacrimuccia compresa! La sensazione più bella che si prova leggendolo è un chiaro invito ad essere sempre se stessi, a dispetto di tutte le difficoltà e degli obblighi che la vita ci pone davanti; perché non è solo un lavoro sicuro o un fidanzato premuroso che danno la felicità ma la sensazione di essere al posto giusto, con la persona giusta al momento giusto, Lou in questo ci può essere d’insegnamento!

“VIVI BENE, SEMPLICEMENTE VIVI!”
RECENSIONE SCRITTA DA SARA MASTRANTONI

Recensione: I cavalieri templari di Domizio Cipriani


SCHEDA TECNICA

 
Titolo: Cavalieri templari
Autore: Domizio Cipriani
Editore: BastogiLibri
Pubblicazione: 20 Ottobre 2017
Collana: Pensiero e Spiritualità
Pagine: 118
Formato: Cartaceo
 
Valutazione

 Non è facile recensire un saggio, ancor di meno il saggio di Domizio Cipriani, “I cavalieri templari”. Perché mi chiederete voi? Perché questo libro è il punto di arrivo di un lungo percorso spirituale e conoscitivo dell’autore, un percorso in cui ha investito su se stesso. In fondo cosa sappiamo noi dei Cavalieri Templari? Chi furono ? Cosa fecero?  Le poche notizie giunte a me, sono notizie apprese durante gli studi scolastici; informazioni superficiali e banali. Ma succede spesso che i libri scolastici contengano solo le informazioni selezionate  che si vuol fare giungere allo studente e lettore.

La nascita dell’ordine dei cavalieri templari è incerta e sconosciuta in quanto non vi sono delle vere e proprie documentazioni scritte a confermare o smentire. Inoltre intorno ad essi, ruotano superstizioni e falsi pregiudizi. Per questo, Domizio Cipriani ha deciso di scrivere questo libro, per chiarire e abbattere i falsi pregiudizi intorno all’ordine dei templari.

“Ho voluto trasmettere il vero motivo che convinse nove nobili a partire nel Medioevo per la Terra Santa, utilizzando una descrizione e una forma comprensibile da tutti. La lettura non dovrà essere solo sotto il profilo storico ma soprattutto sotto il profilo filosofico spirituale fino ad oggi tenuto nascosto”.

Grazie alla maestria di Domizio, ci troveremo catapultati nel XII secolo a seguire la nascita e le avventure di questo gruppo di cavalieri nobili che giurarono di essere fedeli e timorosi di Dio ed accettare le regole dei canonici come la castità , l’obbedienza e il rifiuto della proprietà. Anche se , alcuni di voi, considereranno ciò un controsenso , tenendo conto dei pregiudizi che legano i Templari come sanguinari e avidi di denaro. Per questo vi consiglio di leggere questo libro. Alla fine vi sentirete arricchiti umanamente, moralmente e intellettualmente.

Sorprendente è il fatto che nove cavalieri abbiano formato una congregazione giunta ai giorni nostri, sopravvissuta nei secoli nonostante i veti della Chiesa e della società. Oggi è l’Organo ufficialmente riconosciuto dal Principato di Monaco e dalla Chiesa anglicana come “L’Ordine dei Cavalieri Templari del Principato di Monaco”.

 

 

 


Farete un itineris intorno alla storia dei Templari, storia molto interessante  che percorre lungo la letteratura toccando Dante Alighieri (si ritrova traccia dei Templari nel XX canto del Purgatorio); lungo la filosofia illuminando il pensiero di Giordano Bruno; la scienza e l’arte tramite Galileo Galilei e Leonardo Da Vinci; la storia e la geografia attraverso Vasco da Gama e Magellano; menti eccelse che hanno accompagnato la loro conoscenza all’attività templare. Itineris  reso interessante dalla penna di Domizio, il cui inchiostro è imbevuto di passione, amore, coscienza e conoscenza. Ma  non sarebbe  potuto essere il contrario, trattandosi  del Gran Priore Magistrale dell’Ordine del Tempio di Gerusalemme nel Principato di Monaco. Ma al di là dell’aspetto storico, io sono attratta dall’aspetto filosofico – religioso, molto sviluppato nei templari e ben descritto tra le pagine del libro.


 

 

 

 


Pagine idilliache  in cui vengono descritte le ritualità del Secretum Templi Magnum Magisterium dell’ordine del Tempio; pagine che mi hanno trasmesso armonia e serenità e fatto ricredere sull’immagine a me giunta di uomini  sanguinari senza patria.

“ Tu che sei la via, la via e la verità , proteggici nella tua bontà, donaci la luce, l’intelligenza della verità e dell’amore costante del bene; infiamma i nostri cuori del fuoco sacro della carità, inonda la nostra anima di questa dolce pace che tu hai portato al mondo , benedici i nostri desideri in favore di quelli che non ti apprezzano ed i nostri sforzi per il sostentamento dei poveri e degli infelici , e rendici degni di condurci attraverso la tua divina misericordia alla vita eterna”.

L’autore ci spiega in maniera dettagliata i significati mistici  dei principali simboli , l’alfabeto segreto, il significato dell’eggregore , il Baphomet, estratti di storia , gli inizi del pensiero filosofico religioso; insomma verrete a conoscenza del lungo cammino per giungere alla gnosi .

Tutto quello che facciamo sulla terra è un bene a vantaggio della nostra salute fisica e morale, stiamo cercando strenuamente la ricchezza materiale che non ci seguirà in un altro piano, trascurando i mezzi per acquisire la ricchezza spirituale che ci seguirà in tutti i piani della nostra esistenza”.

Ve ne consiglio caldamente la lettura, non ve ne pentirete; lettura da tenere in considerazione per due motivi:

La conoscenza apre la mente al di là dei pregiudizi e delle barriere mentali;

Le royalties di questo libro verranno interamente devolute in beneficienza per aiutare i bambini nel mondo con l’Amade mondiale e l’Ordre des Templiers de Jerusalem Principautè de Monaco.

 



 

 "Quando qualcuno ha un problema , continua incessantemente a pensarlo fino a che diventa veramente un problema! La conoscenza ci insegna ad usare quello che abbiamo. In quei casi, provate a fare un respiro profondo , riempiendo l’addome, il torace , sino alle clavicole ed alla gola, trattenete un attimo il respiro e poi espirate lentamente come se aveste un filo d’erba tra le labbra… e vedrete…”

 
BUONA LETTURA
 
 
 
 
 


 
 

venerdì 16 febbraio 2018

Comunicato stampa della Quixote edizioni: dal 21 Febbraio in libreria e su tutti gli store, "Rosso Sangue"...


COMUNICATO STAMPA  DELLA QUIXOTE EDIZIONI PER COMUNICARE L' USCITA DEL ROMANZO M/M " ROSSO SANGUE" DELLE AUTRICI L. CARPENETTI & K. ELISE DAL 21 FEBBRAIO IN TUTTI GLI STORE E LIBRERIE!!!



SCHEDA TECNICA


TITOLO: Rosso Sangue

AMBIENTAZIONE: San Francisco

AUTORE: L. Carpenetti & K. Elise

SERIE: Iron & Gold #1

COVER ARTIST: PF Graphic Design

GENERE: Qlgbt Poliziesco

COLLANA: All Colors

FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo

PAGINE: 260

PREZZO: 3,99 € (e-book) su Amazon, Kobo, Itunes, Google Play, Store QE (in preorder)
DATA DI USCITA: 21 Febbraio 2018
 
Dopo aver perso sul campo il suo partner lavorativo, Edward Davis guarda la vita con occhio cinico e la affronta a muso duro, passando le sue giornate tra lavoro e incontri occasionali con ragazzi più giovani, che non lo mettano in condizione di impegnarsi.
Nel bel mezzo di un caso complicato, viene piantato dall'ennesimo collega, che viene sostituito dal figlio di un politico, appena approdato alla sezione omicidi. Dopo l'iniziale diffidenza, il detective dovrà ammettere che David Briggs è molto di più del raccomandato che credeva e che i meriti sul campo non sono l'unica attrattiva dell'uomo.
Lo svolgimento delle indagini prosegue a pari passo con la crescente attrazione tra i due, fra incomprensioni e momenti di estrema vicinanza. Come l'acciaio e l'oro del distintivo che portano, i due si scopriranno opposti e complementari.
Ma il detective Davis capirà la forza di questa nuova unione quando sarà sul punto di perdere Dave e si getterà al salvataggio del collega. La circostanza estrema riuscirà a scuotere le sue convinzioni e predisporlo più positivamente verso un'eventuale frequentazione. Non una vera e propria relazione, ma qualcosa che gli si avvicini molto.

 
Lucia Carpenetti, quarantatrè anni, vive a Trieste con i suoi due bambini e un gatto. Dal 2011, affianca al proprio lavoro nell'ambito del sociale una proficua attività in campo letterario, partecipando a concorsi e pubblicando racconti e romanzi, per lo più in ebook, sotto lo pseudonimo di Lily Carpenetti
 
Pagina Autore su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Bloodlust/137351842970995?fref=ts

K. Elise, sigla per Kullen Elise, è lo pseudonimo di un'autrice romance italiana, che desidera rimanere anonima.
Con il vero nome, ha auto pubblicato quasi una decina di romanzi, negli ultimi due anni, ma Rosso Sangue è il suo primo M/M. La Kullen è un'appassionata lettrice di libri gialli, e il suo bagaglio culturale è stato molto d'aiuto per l'intreccio poliziesco della storia.

https://twitter.com/QuixoteEdizion
 
 


 
 

giovedì 15 febbraio 2018

Recensione: La vita perfetta di Renee Knight


SCHEDA TECNICA

 
Titolo: La vita perfetta
Autore: Renee Knight
Editore: Piemme
Pagine: 283
Pubblicazione: 15 Marzo 2016
Formato: Kindle, cartaceo
 
Valutazione
È una storia nella storia raccontata in parallelo: da una parte Catherine Ravenscroft, donna in carriera e film-maker di successo, e dall’altra Stephen Brigstocke, ex professore del liceo e scrittore senza successo.
La vita di Catherine è una vita perfetta: un lavoro che le da soddisfazione e che la premia, un marito che l’adora da molti anni ed un figlio ormai cresciuto che ama da morire. La sua è una famiglia unita e la sua vita la rende felice. Tutto cambia per colpa di un libro. Un libro apparso dal nulla durante il trasloco nella nuova  casa . “Un perfetto sconosciuto” entra nella vita di Catherine senza uscirne più. Quel libro riporta a galla quel  segreto nascosto da anni a tutti, compreso il marito.
Ma chi è l’autore di quel libro?  Cosa vuole da lei? Perché  tormenta quella sua vita così perfetta?
“A volte bisogna essere crudeli per essere giusti”
La vita di Stephen è sempre stata martoriata. Uomo vedevo innamoratissimo della sua defunta moglie Nancy e lacerato dalla morte prematura del suo giovane figlio Jonathan. Sarà proprio lui, con i suoi demoni chiusi nei cassetti, a cambiare la vita di Catherine, riuscendo a cambiare anche la sua allo stesso tempo. Qual è il filo conduttore che lega due vite opposte tra loro? Forse sarà proprio il segreto di Catherine? In che modo Stephen entrerà nella sua vita?
“Ho dovuto interromperla solo una volta per porle una domanda a cui lei ha risposto. Non mi sono alzato per accompagnarla alla porta né per ringraziarla di essere venuta. Sono rimasto dov’ero. Vorrei non aver bruciato i quaderni di Nancy: darei qualsiasi cosa pur di riaverli.”


“La vita perfetta” è un romanzo thriller psicologico  scritto dall’autrice Reneè Knight che cerca di  stupire e meravigliare i suoi lettori. Ne ho intrapreso la lettura spinta dalla curiosità di leggere un thriller, speranzosa di essere risucchiata dal phatos  e suspense  tipico di un romanzo thriller.
ll linguaggio a volte è confuso e volgare, e questo tende a rallentare l’andamento della lettura perché ne disturba la concentrazione. La suspense c’è, e riesce ad arrivare al lettore, ma si spezza quasi subito, in quanto abbastanza fievole e superficiale. Nonostante ciò, questo libro è stato di mio gradimento; è riuscito a tenere sottocontrollo la mia“ansia”  durante la lettura.
Ma è come se mancasse ancora qualcosa. Mi aspettavo molto di più. I temi trattati sono molto importanti e suggestivi: rapporto madre e figlio, altalenante e sempre forte, esattamente ciò che succede nella società di oggigiorno;  il coraggio di andare avanti, riuscendo a combattere le proprie paura e il proprio passato; la fiducia e l’amore tra marito e moglie.. e non solo!
Quest'ultimo in particolare è quello ricorrente in quasi tutto il romanzo, perché oramai, manca la fiducia in una relazione e sbagliando  si considera  “scontato” il bene della persona che abbiamo accanto. È stato proprio questo che mi ha sorpreso!
Gli ultimi capitoli del libro sono i più belli, a mio parere con finale inaspettato ; è riuscito a spiazzarmi, mai avrei immaginato un finale tale.
Sono sicura che chiunque lo leggerà, sarà d’accordo con me.
“C’era terrore nei suoi occhi quando mi ha guardato. L’ho riconosciuto subito, quel terrore, perché l’avevo già visto, anche se non sono abituato a coglierlo negli occhi di un adulto. Non sono mai stato il genere di uomo che incute terrore a quelli della sua stanza. Sì, era spaventata, ma non per se stessa. Era spaventata per suo figlio, e la cosa mi ha sorpreso perché non era quello che mi aspettavo.”
Spero che la lettura sia di vostro gradimento e che attiri la vostra attenzione dall’inizio alla fine della lettura, diversamente da me.
 
Buona lettura!
 
 
 
 
 

L'esordio letterario di Alexandrea Weis Dal 28 Marzo "Dalla prima all'ultima pagina"

L'esordio letterario di Alexandrea Weis Dal 28 Marzo "Dalla prima all'ultima pagina"  Delrai Edizioni Alexand...