Lettori fissi

venerdì 11 dicembre 2020

Recensione libro "TUTTO ACCADE PER UNA RAGIONE" di Anna Dalton, Garzanti

Recensione libro "TUTTO ACCADE PER UNA RAGIONE" di Anna Dalton, Garzanti

Scheda tecnica
Titolo: Tutto accade per una ragione
Autore: Anna Dalton
Editore: Garzanti
Pagine: 352
Formato: Ebook, cartaceo
Pubblicazione: 1 Ottobre 2020
Genere: Narrativa contemporanea
La meta è lì, a un passo. Per raggiungerla basta superare gli esami finali al Longjoy College e diventare una giornalista. Per Andrea questo significa realizzare il suo più grande sogno, ma soprattutto poter infine seguire le orme di sua madre che le manca ogni giorno di più. Ma proprio ora che dovrebbe concentrarsi solo sullo studio, non fa altro che pensare alla lettera in cui la donna le rivela di averle lasciato qualcosa di importante, senza darle indizi. Andrea sa che c'è un unico luogo da cui cominciare a cercare: Dublino. Dove affondano le sue radici, senza le quali non può spiccare il volo. Decide allora di partire per l'Irlanda con la scusa della tesi di laurea, anche se non sono ragioni di studio a spingerla. È un azzardo. Andrea sa bene che la competizione tra i suoi colleghi è altissima, e che non può fare passi falsi. Ma capire cosa vuole dirle sua madre è troppo importante. Talmente importante da spingerla a mentire per la prima volta a quella che ormai è la sua famiglia d'adozione, i suoi amici Marilyn, Andre... e Joker. Adesso che non hanno più paura del loro amore, lui non sarà felice di essere messo da parte. Andrea è di nuovo la ragazza dubbiosa e fragile del primo anno di college. È di nuovo la bambina che ha perso troppo presto l'affetto della madre. Questa è la ferita che deve curare per capire davvero chi è. E deve farlo da sola. Anche se sola non è mai, perché un foglio di carta e una penna sono sempre lì con lei. Il suo scudo, la sua forza. La sua vita.
“Perché per raggiungere l’oro alla fine dell’arcobaleno, come qualunque altra cosa nella vita, non bisogna mai abbassare la guardia. Si devono tenere gli occhi fissi sull’obiettivo, sempre. Perseverare e insistere fino a che non si scorge qualcosa che luccica, che brilla e che ci fa capire che finalmente siamo arrivati.”
“Scrivi, scrivi, scrivi”, questo semplice messaggio è la preziosa eredità che Andrea Doyle custodisce gelosamente da quando sua madre se ne è andata in maniera prematura. E lei cresce con il desiderio di farla felice, e di portare avanti la sua carriera di giornalista interrotta troppo presto; frequenta con passione il “Longjoy”, una famosa scuola di giornalismo, e arrivata al terzo anno dentro di sé sente che le manca però qualcosa. La mamma, in una lettera, le rivela qualcosa di inaspettato, e lei decide che il punto di svolta possa trovarsi a Dublino, la città dove lei è nata e cresciuta  e dove si trovano i suoi ricordi più belli. Ma Andrea non è da sola, a supportarla c’è Joker, il suo travagliato amore, Marylin e Andre i suoi amici di sempre; e l’amore senza fine di suo padre George e di tutti gli abitanti di san Neri, un paesino piccolo ma popolato di gente dal cuore grande.
"Non mi chiedevo se avessi tempo per fare colazione la mattina: la facevo perché ne avevo bisogno per stare in piedi tutto il giorno. Allo stesso modo non mi chiedevo se e perché scrivere articoli per il mio <<Doyle News>>: lo facevo perché mi aiutava a tenere viva l’identità di giornalista che era l’unica cosa in cui credevo, fortemente e ineluttabilmente. Scrivere era l’unico mezzo per tenere tutte le mie parti e non andare in pezzi".
Riuscirà a portare avanti il sogno di sua madre? Scoprirà cosa aveva riservato per lei, ancor prima di sapere che le sarebbe piaciuto essere una giornalista?Ho letto con piacere il terzo ed ultimo episodio di questa bella trilogia, scritto in maniera semplice dalla penna di un’autrice/attrice solare e travolgente. Raccontata in prima persona, è una lettura scorrevole, ed è stata un’ottima compagnia visto il periodo complicato da trascorrere quasi sempre in casa. Andrea è una ragazza carismatica, che sa bene cosa vuole dalla vita e ciò che intende diventare; lotta, fa di tutto per inseguire i suoi sogni, e per far si che la mamma, pur non essendo fisicamente al suo fianco, possa essere sempre orgogliosa di lei.
"Mi piacerebbe che tutto nella vita fosse come il caffè. Una cosa bellissima che ti fa stare bene e che apprezzi ma che se i manca non ti fa soffrire. L’amore senza la dipendenza. La gioia di stare insieme senza la necessità, l’obbligo. Semplicemente assaporare con gioia e gratitudine quel gusto buono che fa decollare la giornata. Senza temere di perderlo, senza chiederti se sarà ancora lì domani, nella stessa tazzina, in quello stesso bar, ad aspettarti".
E’ bello come si mette in gioco, sfidando tutto e tutti e partendo per Dublino, perché nel suo cuore sa che le belle storie finiscono dove tutto è iniziato, e come alla fine dei più brillanti arcobaleni solo in quella città a lei cara potrà trovare, come un tesoro, la vera felicità.
"Non avevo pensato che quel ritorno voleva dire molto di più per me: ricongiungermi con le mie radici, con il paese dove ero nata e cresciuta. Era una sensazione di disperata malinconia quella che mi chiudeva la gola mentre, con la fronte appoggiata al vetro, cercavo di catturare con lo sguardo e fissare nella mente il maggior numero possibile di immagini di quel paesaggio a me così caro".
Bellissima la presenza dell’amicizia all’interno della storia, come sostegno nelle difficoltà e sorriso nei momenti di gioia, gli amici sono la forza che spinge Andrea ad andare avanti, anche quando tutto sembrava essere tutto contro di lei; gli amici sono il regalo più grande per la vita di ognuno di noi. Leggetelo! Ed inseguite i vostri sogni, sempre! 5 stelle



Recensione libro Il piacere dell'inganno di Kristel Ralston

 Recensione libro Il piacere dell'inganno di Kristel Ralston 

Scheda tecnica
Titolo: Il piacere dell’inganno
Autrice: Kristel Ralston
Traduttrice: Elisabetta Savino
Editore: Self publishing
Data di uscita: 1 Settembre 2020
Genere: Romanzo contemporaneo / rosa
Pagine: 499
Prezzo Ebook: 4,99 € gratis con Kindle Unlimited
Prezzo cartaceo: 14,55 €
Dimitri vive in una realtà perversa mimetizzata dietro l'opulenza dei circoli aziendali. In un mondo in cui il territorio viene difeso in modo diverso, con la morte e l’intimidazione, nelle tenebre, è lui che decide le leggi e le punizioni. I leader delle organizzazioni pagano i loro debiti con il passato e onorano la parola data; nel caso di Dimitri, tale debito gli giunge sotto il nome di Sienna Farbelle. La donna lo fa infuriare con la sua sfrontatezza, e Dimitri non ha bisogno di una moglie, per quanto l'affare duri solo novanta giorni. Lui ha delle priorità: chiudere uno degli accordi finanziari più ambiziosi per la sua organizzazione, Peccati di Sangue. Se per portare a termine la sua missione deve fare affari sporchi, e sulla strada deve anche piegare la volontà di Sienna per abbreviare i tempi del suo matrimonio, Dimitri Constinou è disposto a farlo. Che importanza può avere una donna alla quale non riesce a smettere di pensare e che, senza nemmeno provarci, sembra attraversare la corazza di acciaio che ricopre la sua perfidia?
Sienna non ha avuto una vita facile, anche se ha imparato a scegliere con intelligenza le proprie battaglie. Tutto cambia, per lei, quando un affascinante uomo di origine greca acquisisce la società per cui lavora da tre anni, a Londra. All’inizio crede che si tratti del classico imprenditore di successo con interessi aziendali di formazione ed espansione. Grande errore! Quando scopre ̶ e nel peggiore dei modi ̶ chi è veramente Dimitri Constinou, Sienna vede il suo mondo esplodere in mille pezzi. Presto l'angoscia si dissolve, sostituita dalla determinazione di far pagare a Dimitri il suo inganno: vuole proprio fargli riconoscere che non c'è avversario peggiore di quello che sminuisce l'altro.
"Il piacere dell'inganno" è un romance contemporaneo, molto esplicito, ambientato nel mondo della mafia internazionale, un romanzo carico di passione, amore, ma anche di bugie e inganni.
"Due mondi distinti, a volte, avevano bisogno di scontrarsi per trovare le somiglianze. Dalle differenze, potevano nascere sorprese meravigliose... come l’amore".
Di questo libro mi sono rimasti impressi il carattere di Sienna, una donna forte, sincera e leale, che mette tutta sé stessa in ciò che fa e la forza con cui Dimitri si ostina ad anteporre la ragione e gli affari ai suoi sentimenti, negandoli persino a sé stesso. Non avevo mai letto nulla di questa autrice prima, ma posso dire che il suo stile mi piace, è diretto e coinvolgente, se vi piacciono le storie cariche di passione è il libro che fa per voi. Il romanzo alla fine ha soddisfatto le mie aspettative, l'inizio è un po' lento, ma da metà in poi il ritmo cambia, diventa sempre più incalzante e non mancano i colpi di scena, verso un finale che non è affatto scontato. Descrizioni e dialoghi sono bilanciati, le prime sono molto dettagliate e curate, i dialoghi, spesso schermaglie tra i protagonisti, sono l'espressione della loro natura. La storia è particolare, non avevo mai letto nulla del genere. La relazione tra Dimitri e Sienna si basa su un patto stipulato tra Dimitri e Anskel, il padre biologico di Sienna, un accordo che rischia di essere sia l'inizio che la fine di una bella storia d'amore. Il libro è ambientato tra l'Inghilterra e la Grecia, in posti da sogno, come Skiathos, un'isola greca in cui Dimitri è il padrone. La narrazione è in terza persona, al passato, le vicende sono raccontate da un narratore esterno onnisciente, che si focalizza alternativamente sulle vicende dei protagonisti, permettendo al lettore di comprendere meglio i loro pensieri e azioni. Gli avvenimenti si svolgono nell'arco di qualche mese, con alcuni flashback che raccontano avvenimenti del passato dei due protagonisti. I personaggi sono caratterizzati alla perfezione, sia fisicamente che caratterialmente.
"È possibile essere leale a una causa senza smettere di esserlo con noi stessi"
Dimitri è un bellissimo uomo dagli occhi azzurri, con un fisico perfetto, segnato da alcune cicatrici. Tutto in lui incute timore, chiunque si sente in soggezione davanti a lui, anche i suoi migliori amici, Aristides e Corban, non osano sfidarlo. L'unica persona che fin dal principio non si lascia intimorire è Sienna, lei odia essere comandata, né tollera le bugie o le mezze verità e non mostra paura nei suoi confronti. La differenza tra lei e chiunque altro è che non sa chi lui sia davvero, per la ragazza lui è Miklos, il nuovo proprietario della galleria d'arte in cui lavora, a capo di una società di sicurezza digitale, non sa nulla della sua vera vita e lui fa di tutto per tenerla all'oscuro. Si sa però che le bugie però prima o poi vengono scoperte e allora cosa accadrà? Sienna è un'artista, ma lavora come assistente personale del CEO di una galleria d'arte e il suo sogno è poter esporre le proprie scultureVive fuori Londra con la nonna, malata di Alzheimer, a cui è molto affezionata essendo l'unica persona della sua famiglia ancora in vita, ha perso tutti: la mamma, il patrigno e il fratello. Il padre biologico invece non l'ha mai conosciuto. È una persona fantastica, molto bella, sia dentro che fuori, è sincera e onesta, per Dimitri è una donna fuori dal comune. Lui che del genere femminile ha una pessima opinione con lei dovrà ricredersi. Non le interessano né i soldi né il potere, ma il cuore della persona che si nasconde dietro alla facciata da duro. Fin dall'inizio si vede che tra loro c'è un'attrazione particolare, la loro potrebbe essere una storia d'amore bellissima o solo un tremendo inganno ai danni di Sienna. Sta a voi scoprirlo. Io vi posso dire solo che ho adorato entrambi i protagonisti, ho compreso le loro scelte e difficoltà, spero che sia così anche per voi.
"La famiglia non è un’organizzazione. È un intreccio di legami d’amore e sostegno che non si spezzano".
Questo libro, in fondo, ci fa capire che nella vita si può avere tutto, case, soldi, macchine, la possibilità di soddisfare ogni nostro desiderio, ma ciò che conta davvero, l'amore e il rispetto per sé stessi, non si può comprare e vale più di ogni altra cosa, senza di esso niente ha davvero senso. Ringrazio l'autrice per avermi permesso di leggere la copia cartacea del romanzo.
Recensione di Loredana

giovedì 10 dicembre 2020

Recensione libro IL COLBACCO DI SOFIA ,Una nuova indagine per il commissario Ansaldi di François Morlupi edito Croce Libreria

 Recensione libro IL COLBACCO DI SOFIA ,Una nuova indagine per il commissario Ansaldi di François Morlupi

Scheda tecnica
Titolo: Il colbacco di Sofia
AutoreFrançois Morlupi
Editore: Croce Libreria 
Pubblicazione: 12 luglio 2020
Pagine: 438
Genere: Thriller
Formato: Ebook e cartaceo
In una gelida mattinata d'inverno, un ragazzo entra nel Commissariato Centrale di Sofia per consegnare una chiave USB all'ispettore Dimitrov. La pennetta contiene un video dove un uomo viene brutalmente assassinato. L'ispettore, un uomo dai modi bruschi e violenti, corrotto fino al midollo, non fa in tempo a interrogare il testimone che quest'ultimo si uccide, mordendo una capsula di cianuro. Prima di morire però, il ragazzo lascia un bigliettino con scritto un nome: Ansaldi. È l'inizio di un'indagine spaventosa e senza precedenti, che la squadra di Monteverde affronterà con un indubbio senso del dovere ma anche con tanta paura. La lunga scia di sangue porterà il commissario Ansaldi nella fredda, inospitale e distante Bulgaria e metterà a dura prova la sua pazienza, le sue ansie, la sua professionalità e soprattutto la sua vita.
Mi è arrivato fra le mani il lavoro di Francois Morlupi per caso e devo ringraziare la persona che ha favorito questo fortunato evento.  Assolutamente. Non avevo letto neppure Formule mortali, che vedeva per la prima volta impegnato il commissario Ansaldi e la sua squadra. Ringrazio ancora la Summenzionata e vi dico che ho immediatamente fatto ammenda provvedendo a rimediare in corso di lettura della seconda indagine. Ho conosciuto un autore bravo, colto, talentuoso e ricco di sensibilità e ne sono davvero felice. Forse avrei dovuto attendere la fine della recensione per dirvi questo ma tant’è. Piuttosto è complicato parlare di questo noir senza correre il rischio di raccontare troppo e togliere il piacere della lettura.
Mentre a Roma, a Monteverde, la squadra di Ansaldi, mutilata della presenza dell’agente Matteo Caldara, cerca di ricostruire la propria quotidianità, a Sofia “ha inizio un’indagine che avrebbe fatto conoscere vette di angoscia e di sofferenza fino ad allora inimmaginabili”. Una chiavetta USB svela in diretta l’atroce smembramento di un uomo, il suicidio del latore di un messaggio assai criptico e Ansaldi sarà proiettato in un mondo a lui assolutamente sconosciuto. La Bulgaria. Nulla conosceva di questo paese “Niente, non conosceva neanche un artista locale, uno scienziato, uno scrittore. Stava per andare in un paese totalmente estraneo alla sua cultura, ai suoi modi”. Il commissario Ansaldi, schiacciato dalle sue ansie e dalle paure e la cui insonnia non lo abbandona ormai da anni, si vede nuovamente costretto a riprendere un volo aereo e a portarsi all’estero in un viaggio che, senza mezzi termini, lo terrorizza. Lui, però, ligio al dovere, devoto al suo lavoro non può far altro che obbedire e, indossati due paia di calzettoni, un cappotto troppo stretto ed un pesante colbacco, tirandosi dietro una poderosa valigia, si appresta al viaggio.  Ad accompagnarlo, oltre una buona dose di Lorazepam ed una notevole scorta di altri medicamenti, c’è la sua vice, la fedele Eugénie Loy. La donna la cui forza e determinazione vorrei possedere, senza il bagaglio di sofferenza e di vissuto che ciò ha reso possibile. Una sensibilità estrema, all’apparenza fredda e distaccata, che ha conosciuto l’Inferno e che ha saputo ricostruirsi attraverso un lavoro catartico e meticoloso non ancora concluso. Ad attenderli la polizia bulgara, nelle persone del commissario Dimitrov e del suo sottoposto Balakov. Dimitrov, l’alter ego di Ansaldi. Il giorno e la notte. Il bene e il male, la luce e il buio. La contrapposizione su cui la narrazione fonda il suo intreccio.
Un thiller adrenalinico, a tratti drammatico e crudo, la cui trama si snoda fra Sofia e Roma, dove l’autore ha sapientemente indagato l’animo umano tratteggiando i personaggi scavando nel profondo, disegnandone le fragilità e le paure “Del resto, io e te, cara Eugénie, di cosa dovremmo avere più paura? Più che la morte, a noi spaventa la vita”. Morlupi ha saputo evidenziare per ognuno il lato umano, fragile, pieno di ossessioni e di paure e cionondimeno capace di atti eroici e peculiari, versati alla compassione e alla comprensione. Una storia ansiogena, avvincente, un intreccio in cui il male e il bene a volte sono così sfumati da confondersi e questa verità greve, Morlupi, con i tratti ironici della sua bella scrittura, lo ha più volte stigmatizzato. Non è semplice discernere. Anzi è molto più semplice abbandonarsi al facile giudizio limitato alle apparenze, quello che si ferma all’aspetto, alla superficie. Ricorderò a lungo questo bellissimo incontro, la felice conoscenza che ho fatto con Francois Morlupi (di cui già sento la mancanza) perché i suoi lavori mi hanno dato la possibilità di pensare a quanta passione occorra ogni volta che un foglio bianco attende la felice intuizione di uno Scrittore. 5 stelle
Recensione di Diana

 

 


Recensione libro Chernobyl 01:23:40. La storia vera del disastro nucleare che ha sconvolto il mondo di Andrew Leatherbarrow, Salani editore

 Recensione libro Chernobyl 01:23:40. La storia vera del disastro nucleare che ha sconvolto il mondo di Andrew Leatherbarrow, Salani editore

Scheda tecnica
TitoloChernobyl 01:23:40
Autore Andrew Leatherbarrow
Editore: Salani
Genere: narrativa contemporanea/storica
Pagine: 272
Formato: Ebook, audiolibro e cartaceo
Pubblicazione: 26 Settembre 2019
All'alba del 26 aprile 1986, all'01:23:40, Aleksandr Akimov preme l'interruttore per l'arresto di emergenza del quarto reattore nucleare di Chernobyl. Quel gesto costringe alla permanente evacuazione di una città e sancisce l'inizio di un disastro nucleare che ha segnato la storia del mondo e il destino dell'Unione Sovietica. Seguiranno decenni di storie contraddittorie, esagerate e inesatte. Questo libro, il risultato di cinque anni di ricerca, è un resoconto di quel che accadde realmente. Dalla disperata lotta per evitare che il nucleo di un reattore in fiamme irradiasse l'Europa, al sacrificio e all'eroismo degli uomini che raggiunsero le zone colpite da un tale livello di radiazioni che gli strumenti non riuscivano nemmeno a registrarlo, fino alla verità sui leggendari 'liquidatori di Chernobyl', passando dal processo portato a termine dall'URSS e dalle relative bugie. La narrazione storica si alterna al racconto del viaggio dell'autore nella città ucraina di Pripyat, ancora abbandonata, e nell'estesa Zona di esclusione di Chernobyl. Un reportage completo che comprende fotografie dell'attuale paesaggio di Pripyat.
Dell’incidente in sé si è scritto poco, preferendo dare spazio alle conseguenze e, viceversa, le opere che raccontano nel dettaglio i fatti accaduti tendono poi a ignorare del tutto le conseguenze. Altri si impelagano in discussioni politiche, ambientali o snocciolano valanghe di dati. Così, dopo aver cercato a lungo il libro che avrei voluto leggere, ed essendomi reso conto che non esisteva, ho deciso di scriverlo io.”
Il libro è adatto ad un pubblico molto vasto, diversamente da quello che l’argomento potrebbe lasciar intendere. Infatti, non si occupa soltanto di raccontare l’incidente di Chernobyl ma anche il viaggio dell’autore alla scoperta dei luoghi del disastro. I capitoli si alternano in questo modo e il cambio di registro è significativo: dal racconto dettagliato e molto approfondito dell’argomento “energia nucleare”, si passa ad un diario di viaggio emozionante e carico di significato. Ho apprezzato la doppia natura della narrazione, soprattutto perché i capitoli si posso saltare senza perdere il filo del discorso (non essendo molto ferrata sull’argomento, non ho potuto apprezzare appieno i dettagli chimici e ingegneristici). Come raccontato nell’introduzione, Chernobyl nasce anche grazie all’aiuto di persone sconosciute, appassionati ed esperti, che, attraverso le piattaforme digitali, hanno letto e corretto le informazioni condivise da Leatherbarrow prima ancora che decidesse di raccoglierle in un libro. Lo stile è notevole: limpido e diretto nelle informazioni, emozionante nei racconti. Insomma, il libro è consigliatissimo sia agli appassionati del nucleare sia a coloro che si approcciano per la prima volta all’argomento: ben scritto, affidabile e interessante. 5/5
Recensione di Beatrice

Buongiorno lettori in compagnia di...scopriamolo insieme!!!

 Buongiorno lettori in compagnia di...scopriamolo insieme!!!


Schiavi delle Sensazioni: Psy-Changeling Vol. 1 di Nalini Singh, Hope edizioni

In un mondo che nega le emozioni, dove gli Psy al potere puniscono qualsiasi segno di desiderio, Sascha Duncan deve nascondere tutto ciò che prova e che la bolla come imperfetta. Rivelare i suoi sentimenti, infatti, significherebbe condannarsi all’orrore della “riabilitazione”: la completa cancellazione psichica di tutto ciò che è stata. Metà umano metà animale, Lucas Hunter è un Mutaforma, affamato di quelle stesse sensazioni che gli Psy rinnegano. Dopo secoli di difficile coesistenza, le due razze si ritrovano sull’orlo di una guerra a causa di una serie di brutali omicidi, di cui sono state vittime diverse donne Mutaforma. Lucas è determinato a trovare l’assassino, appartenente alla razza Psy, che ha massacrato una sua compagna di Branco e Sascha è il suo biglietto per entrare nella loro società strettamente sorvegliata. Presto, però, Lucas scopre che quella gelida Psy è capace di “sentire” e provare passione, e l’animale che è in lui ne è affascinato. Intrappolati tra i loro due mondi in conflitto, Lucas e Sascha dovranno scegliere se rimanere legati alle loro identità, o sacrificare tutto per assaporare la tentazione più oscura...

Croce d'Argento (Winter Fe' Saga Vol. 3) di Ilaria Varese, La Corte Editore
A Los Angeles Gwen sembra aver trovato un nuovo equilibrio. Lavora al Revel’s pub, va in palestra e frequenta l’Alfa della contea, con il quale ha una proposta di matrimonio in sospeso.Apparentemente la sua vita funziona, ma l’instabilità emotiva di Chase, che lo trascina in un baratro fatto di perdizione e droga, complica le cose. Gwen non può abbandonarlo una seconda volta, a costo di scontrarsi con Christian e con tutto il suo branco.Quando anche le pressioni di Nicholas si fanno sempre più insostenibili, la giovane dai capelli color della luna trova rifugio in Jayden e nel suo gruppo.Ben presto, però, si accorgerà che c’è una minaccia più spaventosa dell’assassino di suo padre, un predatore silenzioso che ha tessuto la rete intorno a lei ed è pronto a chiuderla nella sua morsa, in una trappola senza via d’uscita. Tutte le bugie crolleranno, creando un effetto domino dalle conseguenze devastanti e irreversibili.Dopo Luna d’Inverno e Bacio di Fuoco, Croce d’Argento cambia tutte le regole per abbattere ogni certezza. Riuscirà Gwen a salvare le persone che ama senza perdere se stessa?

Indelebile e perfetto (Rosemary Beach: Perfection Vol. 2) di Abbi Glines,  Always Publishing

Woods ha sempre saputo quale sarebbe stato il suo futuro:ereditare l’impero dei Kerrigton, sposare una donna approvata dai suoi genitori e vivere una vita basata su illusioni e apparenze. 
Era consapevole che felicità e amore non sarebbero mai state parole presenti nel suo vocabolario. Ma poi il destino ha messo sulla sua strada Della, una ragazza dolce e irresistibile, e il mondo di Woods si è rovesciato. Della ha conquistato il suo cuore, lo ha portato a scoprire un nuovo tipo di futuro che lui non pensava di poter mai ottenere: uno dove lui potrà inseguire i suoi sogni e condividere la vita con la donna che ama. Ora Woods è disposto a sacrificare tutto pur di rimanere con Della, anche a mettersi contro i propri genitori. Ma la morte improvvisa del padre cambia di nuovo le carte in tavola. Woods è costretto a prendere in mano gli affari di famiglia e a dimostrare a sua madre e al resto del mondo di essere in grado di gestire tutte le responsabilità, e per riuscirci avrà bisogno di ogni aiuto possibile. Della desidera davvero stare accanto a Woods e fornirgli il sostegno di cui ha bisogno, ma teme di non essere all’altezza del compito. Con la madre del ragazzo contro di lei e il suo passato che continua a tormentarla, alla fine Della sarà costretta a prendere la decisione più difficile della sua vita: rinunciare alla propria felicità pur di vedere felice l’uomo che ama. Il destino continua a tenerli separati, ma Della e Woods avranno davvero la forza di stare lontani?

Il mio demone custode - Volume 3 (ROSA CIPRIA) di Giulia Nasole, Cignonero S.R.L.

Quando ha conosciuto Caleb, Katy non pensava di poter arrivare fino a questo punto, di poter rischiare la propria vita per qualcuno. Non pensava di poter amare così ferocemente, così disperatamente. Perché l’amore che prova per Caleb adesso rischia di diventare un amore a senso unico. Dopo aver superato prove difficilissime, dopo essere sopravvissuti a una serie di avventure incredibili, Katy e Caleb si trovano davanti a un nuovo bivio, qualcosa che riguarda loro due soltanto. Una spaccatura che rischia di dividerli per sempre, una crepa che si allarga: da una parte c’è la tenacia e il coraggio di Katy. Dall’altra, il silenzio profondissimo di Caleb. Travolgente e mozzafiato come i precedenti volumi, il capitolo conclusivo della trilogia del demone custode mescola rabbia e tenerezza, fiducia e diffidenza, amore folle e segreti inconfessabili.

Torno a casa per Natale di Jenny Hale, Newton Compton Editori

Il piccolo albergo White Oaks è sempre stato il posto preferito di Scarlett Bailey. Sua nonna è proprietaria di quell’edificio antico e accogliente, profumato di cannella e cioccolato, e a Scarlett sembra di tornare bambina ogni Natale, quando tutta la famiglia si riunisce qui. Ma le cose stanno per cambiare e questo potrebbe essere l’ultimo anno da trascorrere insieme al White Oaks… 
Nel pieno delle festività natalizie, mentre cucina biscotti e sistema le decorazioni sull’albero, Scarlett si getta a capofitto in una nuova missione: salvare l’albergo. Quando viene a sapere che Charlie Bryant, un affascinante promotore immobiliare, trascorrerà il mese di dicembre lì vicino, comincia a sperare in un colpo di fortuna. Ma quando Scarlett e Charlie si incontrano volano scintille: i due hanno idee molto diverse per il futuro di White Oaks. Scarlett è determinata a dimostrare cosa l’albergo significhi per la sua famiglia e per gli ospiti che vi ritornano ogni anno, mentre Charlie è alle prese con un segreto del passato che gli impedisce di aprire il suo cuore. Ci vorrebbe proprio  un miracolo di Natale, per seppellire i dissapori e cominciare finalmente a collaborare…

Cercasi Stella di K. M. Golland, Triskell edizioni

Si può davvero ricominciare daccapo tutta una vita?
Stella: Sto scappando. Alle spalle mi lascio una vita, una vita che voglio assolutamente dimenticare. Voglio ricominciare daccapo, in una città che non sia la mia, con persone diverse da quelle che conoscevo. Il mio piano è di vivere un’esistenza tranquilla, di fare un passo alla volta. Di dimenticare. Di non sentire più nulla. Peccato che fin dal primo incontro con Lawson, il meccanico di Pittstown, è chiaro che non sarà così facile. Lui mi ha vista crollare, sul ciglio della strada, accanto a quella maledetta della mia auto, che aveva deciso di rompersi a cinquanta chilometri dall’arrivo. Io però per ringraziarlo del suo aiuto… gli ho quasi rotto il naso.
Lawson: C’è una nuova ragazza in città. Bellissima e complicata. E come se non bastasse è la sorellastra di Todd, il mio più caro amico. Dovrei lasciar perdere, ho già i miei di problemi, eppure non ci riesco, e non solo perché sono un dannatissimo cavaliere dalla scintillante armatura… Stella mi piace. Troppo. E so che ha bisogno di me. Di qualcuno che le dia una mano per venire fuori dai suoi guai. Per ricominciare a vivere. Deve essere trovata, e io sono quello che la troverà. Troverò Stella.

Warleggan (La saga di Poldark Vol. 4) di Winston Graham, Marsilio editore

Cornovaglia, 1792. Mentre l’Europa viene spazzata dai nuovi venti di guerra prodotti dalla Rivoluzione francese, sulle coste dell’Inghilterra Ross e Demelza Poldark, dopo un lungo periodo di difficoltà e amarezze, sembrano poter finalmente voltare pagina: lei si prende cura del piccolo Jeremy, e intanto il marito si butta anima e corpo in una nuova avventura mineraria con il cugino Francis. L’impresa, però, non è senza rischi e – soprattutto in quell’attività estrattiva che affonda nelle viscere della terra – il successo economico o il collasso finanziario dipendono da una varietà di circostanze, non sempre prevedibili. Così, quando il destino colpisce i Poldark con un’inattesa tragedia, la prospettiva della bancarotta si fa più concreta che mai. È in queste drammatiche circostanze che l’antica passione di Ross per Elizabeth torna a divampare, trascinandolo oltre i limiti della ragione, mentre Demelza, umiliata e in preda a sentimenti di vendetta, comincia a cedere all’insistente corteggiamento di un fascinoso ufficiale scozzese. Ogni cosa, nelle loro vite, sembra allora poter rovinare da un momento all’altro. Tanto più che l’ombra cupa del potente nemico, George Warleggan, questa volta si allunga fino a lambire le zone più intime e segrete del cuore di Ross. Tinte fosche, tormenti d’amore, imperituri valori di un eroe d’altri tempi: con il quarto episodio della saga di Poldark prosegue il grande romanzo storico di Winston Graham.

Game On di SC Daiko, Queen Edizioni

Uno studente bello da morire.
La sua giovane insegnante.
Il loro amore sarà abbastanza forte da combattere le avversità? In una calda notte a Ibiza, mi ha tenuta stretta al suo corpo duro come la roccia. E io ho perso me stessa per lui. Sei mesi dopo, è nella mia classe di spagnolo.

Non si uccide per amore (I delitti del casello Vol. 3) di Rosa Teruzzi, Marsilio editore

Un biglietto, ormai ingiallito, trovato in una vecchia camicia a quadri nel fondo di un armadio, riporta la memoria di Libera, la fioraia del Giambellino, all’episodio più doloroso della sua vita. Quella camicia è del marito, ucciso vent’anni prima senza che mai sia stato trovato il colpevole, e quel biglietto sembra scritto da una donna. Ma tanto tempo è passato: perché riaprire antiche ferite? Libera ha sempre cercato di dimenticare, piano piano ha messo su un’attività che funziona, se la cava abbastanza bene, altri uomini la sfiorano e la corteggiano. Eppure, quel buco nero della sua esistenza continua a visitare le sue notti insonni, tanto più che – ora lo vede bene – alcuni particolari, nell’archiviazione del caso, la convincono sempre meno. E così, dopo essersi improvvisata detective, nei romanzi precedenti, per risolvere i casi degli altri, questa volta Libera vuole trovare il coraggio per rivangare le vicende del suo passato. Con l’aiuto della madre, eccentrica insegnante di yoga dalla battuta facile e dai costumi spregiudicati, e di una giovane cronista di nera con un sesto senso per i misteri – e nonostante la vana opposizione della figlia poliziotta – Libera si spingerà dalla sua Milano fino in Calabria, per trovare una risposta alle domande che l’opprimono da vent’anni e per guardare in faccia l’amara verità. E per scoprire che forse il nemico si nasconde molto più vicino di quanto avesse mai immaginato.

L'appartamento all'ultimo piano di Cristina Brondoni, Clown Bianco Edizioni

Milano. Il cadavere mutilato di una donna viene ritrovato sotto un ponte. Pochi giorni dopo, i resti di un'altra donna vengono scoperti in una discarica abusiva ai margini della città. Sono due omicidi. Mentre si scatena il carosello di esperti e opinionisti che si sfidano in tv con ipotesi fantasiose, nessuno ha dubbi: in città si aggira un pericoloso serial killer. La squadra formata dall'ispettore Enea Cristofori e dai colleghi Sara Sisti e Gabrio Corso conduce un'indagine serrata. Quando scompare un'altra donna e l'unico testimone, un ragazzino, non si trova più, inizia una febbrile corsa contro il tempo. Un nuovo thriller che vede protagonista l'ispettore Enea Cristofori, reduce dalle vicende narrate in Voglio vederti soffrire, e in lotta con i propri demoni. Attratto e spaventato dai sentimenti che prova per la collega Sara e soffocato dalla rabbia che, a mano a mano, sembra sprofondarlo in nuovo incubo. Alla trama thriller - tesissima e perfettamente costruita - si affiancano, come è nello stile dell'autrice, spaccati della società, con le sue ossessioni e la spettacolarizzazione del dolore, della sofferenza, dei sentimenti più privati.

La Paziente 99 di Enrico Scebba

Dopo aver tentato di uccidere i suoi genitori, Barbara Phoenix si risveglia in un manicomio criminale: il Saint Philippe. Una struttura di massima sicurezza da cui è raro essere dimessi, dove ogni detenuto perde il proprio nome e viene chiamato con il numero della cella di reclusione. 
Col solo desiderio di potere un giorno oltrepassare l’alto muro di cinta che la separa dalla libertà, la Paziente 99 trascorrerà la prigionia sforzandosi di non perdere del tutto il senno, cercando di farsi delle amiche e analizzando i motivi che l’hanno spinta a compiere quell’insano gesto. Ripudiata dalla sua famiglia, si aggrapperà alle uniche persone nell’istituto in grado di darle conforto: l’infermiera Emily, il dottor Duerf e il Paziente 77. Quest’ultimo, anziano e su una sedia a rotelle, all’apparenza fuori posto, sarà per lei portatore di preziosi insegnamenti, attraverso i quali la persuaderà a usare l’astuzia, prima di finire vittima dei soprusi del personale del manicomio, intenzionato a rinchiuderla in isolamento, luogo più temuto del Saint Philippe. Cosa succede realmente al suo interno? E cosa nasconde Barbara di tanto grave?




Recensione libro "Dimmi che non hai rimpianti" di Kristen Ashley edito Newton Compton Editori

 Recensione libro "Dimmi che non hai rimpianti" di  Kristen  Ashley edito Newton Compton Editori Scheda tecnica Titolo : Dimmi che...