Lettori fissi

domenica 31 dicembre 2017

ULTIME USCITE LIBRI 2017

ULTIME USCITE LIBRI 2017





E' COSI' DIFFICILE MORIRE?
DI FABRIZIO CAVAZZUTI



 
 

Un cimitero al tramonto, una ragazza, un assassino. Ecco i tre classici ingredienti con cui può cominciare un buon horror. Ma c'è un problema: lo scrittore non riesce a buttare giù nemmeno una riga e continua a mangiare compulsivamente caramelle alla liquirizia. La ragazza, a dire il vero, non è molto carina, e il cimitero è più un poetico camposanto di montagna che un luogo sinistro e spettrale come vorrebbe il genere... È il classico espediente dello scrittore senza ispirazione quello che muove le prime pagine di un thriller sanguinoso condotto fino all'ultimo respiro sul doppio registro dell'ironia e della storia nera.




LE COLAZIONI SUL LAGO DI X
 DI TITO MALINVERNO


Tito Maliverno è un poliziotto che, durante quella che avrebbe dovuto essere la sua operazione campale, ha scoperto un intrallazzo tra Stato e Antistato, assistendo a un incontro a cui non avrebbe mai dovuto assistere. Per Maliverno inizia così un periodo di fuga: le informazioni che ha ricavato in quell'incontro potrebbero mettere nei guai molte persone di spicco e sa che queste saranno disposte a qualsiasi cosa pur di farlo tacere. Dopo mesi di fuga e di vita da vagabondo, impazzito, Malinverno decide di fermarsi, assicurando se stesso e la sua salvezza a un uomo che aveva fatto arrestare in passato ma con cui poi si è creato un legame d'amicizia. Ogni giorno, due volte al giorno, Maliverno dovrà inviargli un messaggio per fargli sapere se sta bene. Se quel messaggio non arriva, l'uomo è autorizzato a rivelare tutto quello che l'ex poliziotto ha scoperto. Passa un po' di tempo senza che succeda nulla. Finché un giorno Massimo Morganti, un altro ex poliziotto desideroso di scoprire quanto appreso da Maliverno, si mette sulle sue tracce...


QUELLA MATTINA DI LUGLIO
DI CORRADO AUGIAS

 Roma, 19 luglio 1943. La routine quotidiana di Flaminio Prati, commissario del quartiere San Lorenzo, inizia con la segnalazione di un delitto avvenuto in un anonimo appartamentino del rione. Ma mentre Prati indaga sull'omicidio di una giovane donna, tutto intorno cadono le bombe degli Alleati e i morti si contano a migliaia. E il commissario, uomo rispettoso del potere, inizia ad aprire gli occhi su una nuova realtà. Di fronte ai fatti inequivocabili di cui viene a conoscenza, è costretto a modificare i suoi valori. E soprattutto si pone nuovi interrogativi: che senso ha, in questo stato allo sbando, senza guida e senza futuro, riuscire a consegnare alla giustizia il colpevole di una singola morte, mentre gli assassini sono ovunque?


ANIME MUTE DI ANDREA GEROSA

"Anime mute" sono quelle delle giovani vite sradicate dall'innocenza dell'età; quelle dei profughi in fuga dalla guerra e dalla miseria, che l'avidità degli uomini trasforma in un'occasione di guadagno. È sulle storie sventurate di chi ha perso tutto che s'innescano le nuove indagini dell'ispettore Luca Veloso, che addentrandosi negli intrighi e nel malaffare legato al fenomeno dell'immigrazione porterà alla luce personaggi abietti e senza scrupoli. Verona, con il suo scenario ricco di storia, arte e architettura, torna a essere protagonista, delineando il perimetro di una vicenda che vedrà impegnate le forze dell'ordine nella lotta contro i crimini più cruenti e spregevoli. Sarà un vecchio nemico quello che l'ispettore troverà sulla sua strada, in un percorso che arriverà a rievocare l'inferno dantesco, all'interno di una ragnatela di cunicoli sotterranei. Troveranno quelle "Anime mute" qualcuno in grado di ridare loro una voce di speranza? E Luca scriverà la parola "fine" al duello che lo accompagna da sempre?


UNA MANO ALLA POLIZIA
 DI ALESSANDRO ALONI

Due romanzi brevi del commissario Caruso. Una mano alla polizia. Un braccio in un sacco della spazzatura, una testa recapitata per posta, un piede in un cassonetto della Caritas, una mano... Sembra la trama di un film horror, ma stiamo parlando della provincia di Como e del commissario di polizia Nené Caruso. Un racconto sarcastico, che declina in giallo i toni della commedia all'italiana, con personaggi che si aggirano tra capannoni diroccati e villette immerse nel verde a pochi minuti da Milano, tutti impegnati a nascondere qualcosa. Perché la verità, alla fine, è come il caso. Non esiste. Bambole. Se cercate pugni, pupe e pistole nei racconti del Commissario Caruso vi state sbagliando di grosso. Nené rifugge qualsiasi azione che vada oltre la cottura di una pizza surgelata. Eppure, quando il destino bussa alla sua porta, persino lui, autentica pantera da scrivania, può diventare un eroe. Assediato da una banda di strani "bikers", immobilizzato da una gamba ingessata, in balia di se stesso e di una casa che sembra avere tutta l'intenzione di farlo fuori, il commissario scoprirà la storia dimenticata di un incredibile esperimento. Una storia di bambole.


LA STRATEGIA DELLE OMBRE ALESSANDRO FALZANI


L'ultimo capitolo di Codex Secolarium Saga.
Dopo gli ultimi accadimenti, Ettore e Cormoran tornano alle loro abituali mansioni di agenti CIA, mentre l'occhio vigile della direzione generale dell'agenzia grava su di loro per via degli eventi pregressi.
Ma una serie di nuovi e misteriosi indizi cattura l'attenzione di Ettore in particolare, che non ha mai dimenticato il suo fidato amico e collega, Luca Blasi. Egli è deciso in tutto e per tutto a riportarlo a casa.
Inizia un'incessante ricerca che vedrà coinvolti i due agenti della CIA; seguendo gli indizi disseminati da Luca, apparentemente insensati, riusciranno a rintracciarlo ma ciò che Ettore si troverà di fronte è assolutamente incredibile e inatteso.
Una strategia occultata da anni.
Un segreto da custodire gelosamente.
Una verità riservata a un solo eletto.
Questa è la legge del Codex, e non ammette sconti.



GLI ULTIMI FUOCHI
DI FRANCIS FITZGERALD

 Gli ultimi fuochi è il lascito di un romanzo incompiuto che Francis Scott Fitzgerald non terminò a causa di un attacco cardiaco, e che possiede tutte le caratteristiche del capolavoro letterario. L'autore vi lavorò quando la sua stella era declinata e aveva cercato, senza successo, di far carriera nel mondo hollywoodiano come sceneggiatore. La sua esperienza trova eco nell'opera che solleva il sipario sul retroscena del mondo della produzione cinematografica: Fitzgerald coglie la cupidigia degli azionisti e dei direttori amministrativi, il servilismo dei dipendenti, l'esibizionismo delle star e la facilità con cui si entra e si esce dalla scena, per essere abbandonati lontani dai riflettori. Si contano innumerevoli appunti e commenti dell'autore, intenzionato dunque a scrivere un romanzo curato nei minimi dettagli e quanto più fedele al mondo reale. Nulla, invece, è stato ritrovato sull'epilogo e l'incompiuto lascia sempre spazio all'immaginazione del lettore e a tutte le possibili alternative.



LIBERAZIONE DI ANDREA PIETRANGELI

 Cosa vedremmo se osservassimo il nostro mondo con gli occhi degli animali che ci circondano? Il protagonista è un cane, Constantine, ma il suo corpo nasconde l'anima del Re del Mondo, l'antico imperatore che da sempre detta le leggi terrene. Questa volta il Sovrano è pronto a qualunque avventura pur di liberarsi da ataviche catene e liberare così anche tutto il suo mondo. Cosa meglio di una vita vissuta da animale per ricontattare una coscienza di gruppo e guarire antiche ferite mai curate? Con questo libro l'autore conclude la trilogia narrativa dedicata al viaggio di esplorazione interiore, attraverso un racconto simbolico e immediato che, rendendo omaggio agli animali, li rende portavoce di un messaggio semplice e naturale, il messaggio della vita: essere se stessi nel bene e nel male.
 

L'IMPERO DELLE OMBRE DI VIRGINIA V.


 È l’ottobre del 2014. Dopo un lungo e travagliato viaggio la psichiatra forense Shelby Mclaughlin ottiene di poter incontrare la famosa rockstar Eric West, impegnata in un tour mondiale con la sua band. È una visita inaspettata per West, tutt’altro che gradita quando la dottoressa fa un chiaro riferimento agli anni della prima gioventù che Eric è riuscito fino a quel momento a nascondere al mondo.
Il suo oscuro passato lo lega al Lyndhurst Hospital, un tempo istituto per disabili fisici convertito poi in manicomio e definitivamente chiuso nei primi anni 2000, e alla misteriosa Ellen Reynolds, la stessa ragazza che ha coinvolto la dottoressa Mclaughlin nella ricerca dell’uomo e che vuole riportarlo alla torrida estate del 1986.



LA TERZA META' DEL CUORE
DI EMANUELE CISLAGHI

 Lui è un uomo sulla quarantina, molto riservato e introspettivo. Vive nel ricordo della moglie, che ha perso tragicamente in un incidente stradale. Nel tentativo di dare un senso alla propria vita intraprende un percorso dal grande spessore etico, la donazione di midollo osseo. Lei è una donna forte, riflessiva. La vita l'ha costretta a fare scelte difficili, ad allontanarsi dalla sua famiglia di origine e a crescere un figlio da sola. Insieme hanno condiviso il periodo della scuola, dell'adolescenza. Sullo sfondo di una realtà lievemente distopica due solitudini si ritrovano, si desiderano, vorrebbero scrivere una storia d'amore, ma il destino ha deciso per loro una strada diversa, forse l'unica possibile.
 

IL TEMPO BRUCIA LE TAPPE
DI MASSIMO FAGARAZZI

 Vicenza, 1991. Poggio Baruffi suona in una band, indossa una camicia da boscaiolo e urla invettive contro l'ipocrisia del benessere. Attorno a lui il mondo sta cambiando in maniera profonda, bruciando le tappe a una velocità mai affrontata prima. La globalizzazione sta per soffocare il rumore del sottosuolo. Nascosti nella clandestinità pochi pionieri lottano per manifestare il proprio ingegno. Una piccola realtà come Vicenza diventa lo specchio di un tramonto malinconico e sublime: l'ultima stagione dell'underground musicale prima dell'avvento delle nuove tecnologie."Il tempo brucia le tappe" racconta la scena vicentina degli anni novanta attraverso la storia delle band che ne hanno fatto parte, approfondendo la ricerca con recensioni di demotape, reportage di concerti e testimonianze appassionate, ma anche una riflessione sulla giovinezza, sull'amicizia e sull'energia dei vent'anni, intesi come periodo formativo di ogni singolo individuo.


LEGAMI INVISIBILI DI ANGELA COSCIA


Ognuno di noi se porge attenzione alla voce che dentro riecheggia, si accorge di vivere di legami che non sono visibili agli occhi, spiegabili attraverso parole, ma che ci consentono di vivere e camminare e sognare, sicuri. Sono legami non cercati, da affinità di cuore, inspiegabili, nutriti dalla diversità più che dalle somiglianze. Legami eterni, fuori dal tempo e dalla memoria, che lo scopo di arricchire la vita, renderla eterna, nutrire il coraggio dell'anima, generare ulteriori legami, in uno scambio continuo di intime risonanze. L'amicizia fra Jacopo e Tulin, nasce nella più estrema delle diversità, nell'apparente impossibilità di condivisione o accettazione, poiché frustrata dal pregiudizio, da inutili fantasie, da una cecità mentale e culturale. Eppure nasce, cresce, arricchisce, svela, abbatte le barriere, nel segreto di un dialogo fra mondi reciprocamente sconosciuti, libera. È come affrontare un viaggio in cui ci si può dare la libertà di abbandonare il pregiudizio razionale, e dare spazio alle vie delle emozioni, guardando con occhi nuovi e meravigliati al nostro essere parte di un'infinita reti di "legami invisibili" ma di cui in nessun modo potremmo fare a meno.



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE AL LINK





sabato 30 dicembre 2017

Recensione: Quando di Walter Veltroni


SCHEDA TECNICA

Titolo: Quando
Autore: Walter Veltroni
Editore: Rizzoli
Pagine: 317
Pubblicazione: 9 Novembre 2017
Formato: Kindle e copertina rigida

Valutazione
Anche quando pensi che tutto sia finito, qualcosa riaccende la speranza.
 Questa è la surreale storia di Giovanni.
 
Giovanni è un ventenne che vive negli anni 80, cresciuto in una famiglia legata ai propri ideali politici quasi come se fosse una fede.
Ed è proprio partecipando insieme a suo padre e alla sua fidanzata Flavia a piazza san Giovanni ai funerali di Enrico Berlinguer, uno dei più grandi leader politici di quei tempi, che resta vittima di un brutto incidente ed entra irreversibilmente in coma.
Il sonno di Giovanni va avanti per 30 lunghi anni; anni in cui viene accudito dai genitori e dalla fidanzata.
Almeno inizialmente; nel corso del tempo, la ragazza, inizia ad allontanarsi da lui fino a dimenticarsene. Viene perciò affidato alle amorevoli cure di suor Giulia che quotidianamente si occupa del suo corpo e del suo spirito, creando un ambiente tranquillo e confortevole.
 
"Tutte le mattine lo chiamava, gli ripeteva il suo nome sussurrandoglielo all’orecchio: «Giovanni».
Da parecchio, ormai, nessuno veniva più a trovarlo. La fidanzata si era vista all’inizio, poi le visite si erano diradate.
Suor Giulia aveva molto pensato a quella giovane donna e alla sua scelta.
In fondo – ma non era certa che Dio sarebbe stato d’accordo – c’era da capirla: cosa avrebbe dovuto fare?
Salutare ogni giorno un corpo spento, senza soffio di vita, senza possibilità di scambiarsi emozioni e parole"?
Quando ormai le speranze cominciavano ad affievolirsi, Giovanni si sveglia cantando, nessuno si rende conto da dove provenga quella voce fino a che i medici capiscono che si era appena compiuto un miracolo.
«… Rosso un fiore in petto c’è fiorito

una fede ci è nata in cuor.
Noi non siamo più nell’officina,
entro terra, nei campi, al mar
la plebe sempre all’opra china
senza ideale in cui sperar.
Su, lottiam
l’ideale nostro alfine sarà
l’Internazionale
futura umanità!».
 L’uomo, che inaspettatamente mantiene intatte la sue capacità cognitive, viene trasferito di nascosto in una clinica, al riparo dall’invasioni dei giornalisti e dei curiosi e grazie a suor Giulia e a Daniela, una psicologa, viene aiutato a “tornare al mondo”.
Ormai cinquantenne, si ritrova in una realtà completamente diversa da quella da lui vissuta; tutto è cambiato grazie all'avvento dello sviluppo tecnologico ed economico; tutto è cambiato anche a livello affettivo, le persone a lui care non sono più accanto a lui a causa delle vicissitudini della vita. Ma Giovanni non si arrende; la sua unica speranza è ritrovare il filo dell'amore che lo teneva ancora legato a Flavia, il suo unico amore.
Ma dov'è Flavia?  Lo avrà aspettato? Sarà invecchiata?
Giovanni ha davanti a sé davvero molte sorprese e tanto da scoprire.
Cosa faremmo noi se ci svegliassimo dopo trenta lunghi anni?
Risultati immagini per IMMAGINE SPERANZA
 Un libro scritto in maniera semplice ma incisiva. Secondo il mio modesto parere, la considero una storia “surreale”, difficile che accada nella realtà; pochi sono i casi se non rari, di risveglio dal coma dopo un periodo prolungato di trent'anni. Ma, leggendo la storia, ho percepito, insieme al protagonista, la sensazione di stupore di fronte ai cambiamenti avvenuti nel mondo e nelle sue certezze. E' come se io fossi accanto a lui e aver assistito allo stupore di un bambino appena nato ( perchè così è in realtà al risveglio da un coma), nell'assistere al miracolo della Vita e ai doni che essa ci offre.
La storia, scritta da Walter Veltroni, vuol offrire al lettore un messaggio positivo: sapersi adattarsi al cambiamento, (seguendo l'esempio del protagonista), non dare mai nulla di scontato nella vita e vivere  quotidianamente  le continue sorprese che la vita ci riserva.
E' un libro rivolto a tutti, anche a chi non appartiene alla sua fede politica, in quanto, Veltroni , non ha scritto un saggio politico, ma un romanzo che potrebbe dare forza ed un esempio positivo, a chi subisce le ingiustizie della vita.
Inoltre si tratta di una lettura aperta a tutti, in quanto leggendo le sue pagine, si percepisce l’amore per la famiglia e per la vita  e per  tutti quegli  ideali a cui oggi giorno non si dà più troppa importanza.
Dimentichiamo la politica e tuffiamoci nella lettura!!!
Buona lettura a tutti

 
RECENSIONE SCRITTA DA SARA MASTRANTONI
 

Phoenix tecnologie phfirefly e-book di eBook di 6 con luce 4 GB
 MicroUSBnero                                                                                                                        

 
Nonostante il romanzo sia stato abbastanza criticato essendo Veltroni un uomo politico, ritengo che prima di giudicare, si dovrebbe leggere il romanzo e abbattere i pregiudizi e la fede politica.







 
 





venerdì 29 dicembre 2017

Classifica settimanale libri più venduti


Classifica di vendita
nelle Librerie Giunti al Punto
29 dicembre 2017
 
 
I PRIMI POSTI RESTANO INVARIATI NONOSTANTE PASSINO LE SETTIMANE.
CLASSIFICA COMPLETAMENTE MODIFICATA.
A NATALE I REGALI HANNO FATTO LA DIFFERENZA
 
 
 
DA  5 SETTIMANE

QUANDO TUTTO INIZIA DI FABIO VOLO

 
Silvia e Gabriele si incontrano in primavera, quando i vestiti sono leggeri e la vita sboccia per strada, entusiasta per aver superato un altro inverno. La prima volta che lui la vede è una vertigine. Lei non è una bellezza assoluta, immediata, abbagliante, è il suo tipo di bellezza. Gli bastano poche parole per perdere la testa: scoprire che nel mondo esiste qualcuno con cui ti capisci al volo, senza sforzo, è un piccolo miracolo, ti senti meno solo. Fuori c'è il mondo, con i suoi rumori e le sue difficoltà, ma quando stanno insieme nel suo appartamento c'è solo l'incanto: fare l'amore, parlare, essere sinceri, restare in silenzio per mettere in ordine la felicità. Fino a quando la bolla si incrina, e iniziano ad affacciarsi le domande. Si può davvero prendere una pausa dalla propria vita? Forse le persone che incontriamo ci servono per capire chi dobbiamo diventare, e le cose importanti iniziano quando tutto sembra finito.
 
 
2
 
DA
 11 SETTIMANE
ORIGIN DI DAN BROWN

 
 
 
Robert Langdon, professore di simbologia e iconologia religiosa a Harvard, è stato invitato all'avveniristico museo Guggenheim di Bilbao per assistere a un evento unico: la rivelazione che cambierà per sempre la storia dell'umanità e rimetterà in discussione dogmi e principi dati ormai come acquisiti, aprendo la via a un futuro tanto imminente quanto inimmaginabile.
 
  
 
3 
 
 
 
OLTRE L'INVERNO DI ISABEL ALLENDE

 
 
 
Brooklyn, ai giorni nostri. Durante una tempesta di neve, Richard Bowmaster, professore universitario spigoloso e riservato, tampona la macchina di Evelyn Ortega, una giovane donna emigrata illegalmente dal Guatemala. Quello che sembra solo un banale incidente prende tutt'altra piega quando Evelyn si presenta a casa del professore per chiedere aiuto. Smarrito, Richard si rivolge alla vicina, che conosce a malapena, Lucia Maraz, una matura donna cilena con una vita complicata alle spalle. Lucia, Evelyn e Richard, tre persone molto diverse tra loro, si ritrovano coinvolte in un thriller dalle conseguenze imprevedibili. Tre destini che Isabel Allende incrocia per dare vita a un romanzo molto attuale sull'emigrazione e l'identità americana, le seconde opportunità e la speranza che, oltre l'inverno, ci aspetti sempre un'invincibile estate.
 
  
 
LE TRE DEL MATTINO
 DI GIANRICO CAROFIGLIO

 
 Antonio è un liceale solitario e risentito, suo padre un matematico dal passato brillante; i rapporti fra i due non sono mai stati facili. Un pomeriggio di giugno dei primi anni Ottanta atterrano a Marsiglia, dove una serie di circostanze inattese li costringerà a trascorrere insieme due giorni e due notti senza sonno. È così che il ragazzo e l'uomo si conoscono davvero, per la prima volta; si specchiano l'uno nell'altro e si misurano con la figura della madre ed ex moglie, donna bellissima ed elusiva. La loro sarà una corsa turbinosa, a tratti allucinata a tratti allegra, fra quartieri malfamati, spettacolari paesaggi di mare, luoghi nascosti e popolati da creature notturne. Un viaggio avventuroso e struggente sull'orizzonte della vita.
 
 
 5
 
 
LA COLONNA DEL FUOCO DI KEN FOLLETT

 
 
 
Gennaio 1558, Kingsbridge. Quando il giovane Ned Willard fa ritorno a casa si rende conto che il suo mondo sta per cambiare radicalmente. Solo la vecchia cattedrale sopravvive immutata, testimone di una città lacerata dal conflitto religioso. Tutti i principi di lealtà, amicizia e amore verranno sovvertiti. Figlio di un ricco mercante protestante, Ned vorrebbe sposare Margery Fitzgerald, figlia del sindaco cattolico della città, ma il loro amore non basta a superare le barriere degli opposti schieramenti religiosi. Costretto a lasciare Kingsbridge, Ned viene ingaggiato da Sir William Cecil, il consigliere di Elisabetta Tudor, futura regina di Inghilterra. Dopo la sua incoronazione, la giovane e determinata Elisabetta I vede tutta l'Europa cattolica rivoltarsi contro di lei, prima tra tutti Maria Stuarda, regina di Scozia. Decide per questo di creare una rete di spionaggio per proteggersi dai numerosi attacchi dei nemici decisi a eliminarla e contrastare i tentativi di ribellione e invasione del suo regno. Il giovane Ned diventa così uno degli uomini chiave del primo servizio segreto britannico della storia. Per quasi mezzo secolo il suo amore per Margery sembra condannato, mentre gli estremisti religiosi seminano violenza ovunque. In gioco, allora come oggi, non sono certo le diverse convinzioni religiose, ma gli interessi dei tiranni che vogliono imporre a qualunque costo il loro potere su tutti coloro che credono invece nella tolleranza e nel compromesso.
 
SAGGISTICA E ATTUALITA'
 
 
 
DOPO 7 SETTIMANE
 SOLI AL COMANDO  DI BRUNO VESPA

 
 Che differenza c'è tra Kennedy e Trump? E tra Stalin e Putin? Tra Renzi e De Gasperi? Tra Mussolini e Berlusconi? Tra Hitler e Grillo? Sotto ogni cielo, i popoli sono sempre stati affascinati dagli uomini soli al comando. Li invocano, li acclamano, salvo poi abbatterli e calpestarli. I grandi strateghi politici hanno la vista più lunga degli altri, ma spesso il delirio di onnipotenza li rende miopi e capaci di errori madornali che nessun altro farebbe. In "Soli al comando", Bruno Vespa propone 28 ritratti di leader (17 stranieri e 11 italiani). E ne racconta l'ascesa, le grandi conquiste, la vita sentimentale, gli errori, la caduta, talvolta tragica e talvolta, invece, seguita da clamorose rimonte.
 
 
2 
 
  
LENTICCHIE ALLA JULIENNE

DI ANTONIO ALBANESE
 
«Molti sono i cuochi, ma c'è un solo Alain Tonné. Io l'ho conosciuto una notte sul molo di Marsiglia, sedeva nell'ombra, accarezzava distratto un polipo e osservando un cormorano mormorava: "Arrosto? Scottato al sale dell'Himalaya? Emulsionato con vellutata di alghe?". Mi ha subito fatto pensare a un uomo tormentato da qualcosa: un rimpianto amoroso, un traguardo non raggiunto, parole non dette, droghe avariate. Scusandomi con il polipo, mi sono seduto accanto a lui e gli ho chiesto di raccontarmi la sua storia. Lui mi ha squadrato per lunghi minuti, poi ha detto: "Non ti parlerò del torero". Ho annuito. Ha raccontato. Così, senza un perché, ho colto il segreto delle sue grandi ricette, delle Alghe sferificate all'alito di cernia e del Riso tatuato all'incenso, dei Vicini al sale e del Pollo Pollock, creazioni con cui lo Chef si è proiettato ben oltre i confini dell'alta cucina, della sperimentazione gastronomica e del buonsenso, entrando nel mito. E ho ascoltato le storie dei suoi trionfi planetari, dal Fuorissimo Salone di Sondrio allo show cooking al Forum di Davos, dal rinfresco fatale per un nobile scozzese fino a una memorabile sfilata di moda sulla cupola di San Pietro. Ma poi... Poi non so se mi sono addormentato, o se accarezzare i polipi abbia effetti lisergici. So che mi sono risvegliato il giorno dopo, solo sul molo, con una gran fame e nessuna traccia di Alain Tonné. Stretto nella mano sinistra avevo un biglietto con scritto: "Senta, il cormorano lo faccia in crosta, come il gabbiano"».
 
 3
 
METTI VIA QUEL CELLULARE

DI ALDO CAZZULLO
 
Aldo Cazzullo si rivolge ai figli e a tutti i ragazzi: li invita a non confondere la vita virtuale con quella reale, a non bruciarsi davanti ai videogame, a non andare sempre in giro con le cuffiette, a non rinunciare ai libri, al cinema, ai concerti, al teatro; e soprattutto a salvare i rapporti umani con i parenti e i professori, la gioia della conversazione vera e non attraverso le chat e le faccine. I suoi figli, Francesco e Rossana, rispondono spiegando al padre e a tutti gli adulti il rapporto della loro generazione con il telefonino e la rete: che consente di vivere una vita più ricca, di conoscere persone nuove, di mettere lo studente al centro della scuola, di leggere i classici. Ne nasce un dialogo serrato sui rischi e sulle opportunità del nostro tempo: la cattiveria online, gli youtuber e l'elogio dell'ignoranza, i cyberbulli, gli idoli del web, i padroni delle anime da "Facebook" ad "Amazon", l'educazione sentimentale affidata a "YouPorn", la distruzione dei posti di lavoro e della cultura tradizionale, i nuovi politici da Trump a Grillo, sino all'uomo artificiale; ma anche le possibilità dei social, i nonni che imparano a usare le chat per parlare coi nipoti, la rivolta contro le dittature, la nascita di una gioventù globale unita dalla rete.
 
4
 
QUESTA NOSTRA ITALIA

DI CORRADO AUGIAS 
 
 "Questa nostra Italia" è la lettera d'amore di un raffinato uomo di lettere, che ha imparato a guardare la sua patria da fuori senza però mai smettere di amarla, e di voler partecipare con passione alle sue vicende politiche e umane. Sembra di sentir echeggiare tra le righe di questo libro la celebre esortazione di Piero Gobetti: "Bisogna amare l'Italia con orgoglio di europei e con l'austera passione dell'esule in patria".
 
 
 
 
5 
 
  
IL BISOGNO DI PENSARE

DI VITO MANCUSO
 
«Perché vivete? Quale scopo date al vostro essere qui? Cosa volete da voi stessi?». In questo libro Vito Mancuso ingaggia un dialogo serrato con i suoi lettori per risalire alle sorgenti di un bisogno primordiale dell'uomo: il nostro bisogno di pensare. È da questa urgenza interiore, strettamente legata al desiderio e al sogno di una vita diversa e migliore, che Vito Mancuso ci spinge a tornare a «pensare con il cuore», senza barriere, preconcetti o tabù, e senza altro dogma che la ricerca costante del Bene. Così, nel movimento ora logico ora caotico delle nostre esistenze, questo libro diventa una guida capace di orientarci e consigliarci in quei momenti in cui siamo chiamati a scegliere se resistere strenuamente oppure arrenderci al flusso della vita, per raggiungere quella desiderata pace interiore, l'equilibrio di chi ha finalmente trovato un senso al suo essere al mondo.
 
 
BAMBINI E RAGAZZI
 
 
 
 
DOPO 6 SETTIMANE
 
DIARIO DI UNA SCHIAPPA

 
 Le cose si mettono di male in peggio per Greg. Papà vuole che si impegni nella banda musicale della scuola, mentre Mamma è disposta a tutto perché rinunci ai videogiochi ed esplori il suo "lato creativo". E Greg? Lui vorrebbe solo godersi Halloween in santa pace: una bella festa, un costume divertente, una mega-scorta di caramelle gommose. Ma, si sa, Halloween è una festa da paura e gli orrori sono sempre dietro l'angolo. Per esempio? Beh, se Mamma si imbucasse alla festa? E se il video che ha deciso di filmare con Rowley si rivelasse un disastro colossale? Povero Greg!
Quanti sono i guai in arrivo, stavolta?
 Età di lettura: da 11 anni.
 
2 
 
 
DOPO 42 SETTIMANE
 
STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI

 
 C'era una volta... una principessa? Macché! C'era una volta una bambina che voleva andare su Marte. Ce n'era un'altra che diventò la più forte tennista al mondo e un'altra ancora che scoprì la metamorfosi delle farfalle. Da Serena Williams a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kahlo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e ritratte da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo. Scienziate, pittrici, astronaute, sollevatrici di pesi, musiciste, giudici, chef... esempi di coraggio, determinazione e generosità per chiunque voglia realizzare i propri sogni.
 Età di lettura: da 8 anni.
 
3 
 
 
DOPO 241 SETTIMANE
WONDER DI R.J. PALACIO

 
È la storia di Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, che, dopo anni passati protetto dalla sua famiglia per la prima volta affronta il mondo della scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi si siederà di fianco a lui nella mensa? Chi lo guarderà dritto negli occhi? E chi lo scruterà di nascosto facendo battute? Chi farà di tutto per non essere seduto vicino a lui? Chi sarà suo amico? Un protagonista sfortunato ma tenace, una famiglia meravigliosa, degli amici veri aiuteranno Augustus durante l'anno scolastico che finirà in modo trionfante per lui. Il racconto di un bambino che trova il suo ruolo nel mondo. Il libro è diviso in otto parti, ciascuna raccontata da un personaggio e introdotta da una canzone (o da una citazione) che gli fa da sfondo e da colonna sonora, creando una polifonia di suoni, sentimenti ed emozioni.
Età di lettura: da 13 anni.
 
4 
 
 
HARRY POTTER E LA PIETRA FILOSOFALE DI J.K. ROWLING

 
 Harry Potter è un ragazzo normale, o quantomeno è convinto di esserlo, anche se a volte provoca strani fenomeni, come farsi ricrescere 1 capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Vive con loro al numero 4 di Privet Drive: una strada di periferia come tante, dove non succede mai nulla fuori dall'ordinario. Finché un giorno, poco prima del suo undicesimo compleanno, riceve una misteriosa lettera che gli rivela la sua vera natura: Harry è un mago e la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts è pronta ad accoglierlo...
Età di lettura: da 9 anni. 
 
5 
 
  
IL PICCOLO PRINCIPE DI ANTOINE DE SAINT - EUXPERY

 
 
Un classico della letteratura per ragazzi tradotto da Arnaldo Colasanti e dedicato in particolare a chi, giovane adesso, ha il privilegio di guardare ancora il mondo alla ricerca di ciò che rende visibile l'invisibile. Una storia di viaggi e di incontri, di pianeti e teste matte, di abbandoni e tristezze, di dolci nostalgie e strani legami...
 Una storia di libertà.
Età di lettura: da 8 anni.
 
 








Consegne in 1 giorno senza costi aggiuntivi

Con Amazon Prime, ricevi consegne illimitate in 1 giorno su 2 milioni di prodotti e in 2-3 giorni su molti altri milioni  .

Per maggiori informazioni:
 

venerdì 22 dicembre 2017

 
 
 SCHEDA TECNICA

 
Titolo: Come Dio Comanda
Autore: Niccolò Ammaniti
Editore: Einaudi
Pagine: 547
Pubblicazione: 17 Marzo 2015
Collana: Stile Libero big
Formato: Kindle; copertina flessibile; copertina rigida
 
Valutazione



Il romanzo di Niccolò Ammaniti, "Come Dio Comanda" è un romanzo di forte impatto psicologico ed umano in quanto tratta tematiche sociali alquanto complicate e difficili: parliamo di alcolismo, violenza, vita sregolata, rapporto difficile padre - figlio.
I protagonisti sono Rino e Cristiano, padre e figlio, che vivono soli e cercano di sopravvivere alla ben meglio vivendo una unicita' fatta di soprusi e violenza. Vivono a Varrano  e si potrebbe dire che Rino non sia un padre perfetto e non cerca di inculcare al figlio una vita sana...anzi...Cristiano sin da piccolo è succube e vittima delle violenze domestiche del padre sotto effetto d'alcool e costringe il figlio ad una condotta morale a dir poco discutibile.
"Un pugno. Uno piú forte. Un altro. La porta sussultava sui cardini, ma non si apriva. Rino era andato in camera, aveva preso la pistola e aveva sparato contro la serratura. Ma quella non si era aperta. Aveva solo prodotto un botto assordante che aveva rintronato Cristiano per mezz’ora.
Una cosa buona c’era stata: Cristiano aveva imparato che è una stronzata quella che si vede nei film, dove se spari alle serrature le porte si aprono.
Alla fine suo padre l’aveva presa a calci. L’aveva sfondata urlando e strappando pezzi di legno con le mani. Quando era entrato nel bagno aveva dato un pugno allo specchio e le schegge erano finite dovunque e lui si era aperto una mano ed era rimasto un sacco di tempo a sgocciolare sangue seduto sul bordo della vasca, fumandosi una sigaretta".
 I loro unici amici sono due balordi Quattroformaggi, rimasto segnato a seguito di un incidente avuto con l'alta tensione e Danilo Aprea, lasciato dalla moglie a seguito della perdita della loro bambina.
A causa di mancanza di soldi, Rino organizza una rapina ad un bancomat illudendosi di poter cambiare vita.
Ma non sempre i piani vanno secondo le tue prospettive.
 Gli avvenimenti della vita sono inaspettati e terribili e a pagarne le conseguenze sono sempre "le vittime sacrificali". 
La loro strada purtroppo viene percorsa da una giovane ragazza con un motorino che accoglie e fa sue le colpe di Rino... e molte vite vengono stravolte.
"Tu sei troppo giusto, Signore, perché io possa discutere con te; ma vorrei solo rivolgerti una parola sulla giustizia. Perché le cose degli empi prosperano? Perché tutti i traditori sono tranquilli? Tu li hai piantati ed essi hanno messo radici, crescono e producono frutto; tu sei vicino alla loro bocca, ma lontano dai loro cuori".
 
Ger 12,1-2
.Immagine correlata

Un libro a dir poco sconvolgente, in cui l'equilibrio psichico del lettore potrebbe subire degli scossoni. Non sempre le decisioni del padre vengono da me compresi e capiti; non sempre riesco a mettermi nei suoi panni.
Violenza dopo violenza, incomprensioni dopo incomprensioni; tanta rabbia e tanto dolore.
Le tematiche trattate da Ammaniti sono forti : alcool e violenza sessuale.
Anche il linguaggio usato dai personaggi non  è sempre pulito, anche se con poche bestemmie.  Ma trattasi di un linguaggio chiaro e diretto che colpiscono ed interrogano il lettore conducendolo alla riflessione.
I ricordi si affacciano al presente a seguito di scelte prese con forza e rabbia. 
Ma da tanta violenza e tanto dolore, ne scaturisce il perdono, un sentimento che circonda e racchiude tutto il romanzo, in una bolla di speranza e di Vita. Perdono del figlio nei confronti del padre; perdono del padre nei confronti della vita; perdono che nasce dalla violenza sessuale come un fiore appena sbocciato.
Varie sono le emozioni e le sensazioni scaturite dalla lettura di questo romanzo; sensazioni che non riesco a decifrare e a raccontare, ma che mi hanno lasciato addosso una bella sensazione scaturita alla fine della lettura. 

Gli darei piu' di 10 come voto, ma in base a cio' che la valutazione del blog richiede, dò cinque stelline.
Consiglio la lettura del romanzo a tutti coloro che amano le storie forti; a tutti coloro a cui non dà fastidio un certo tipo di linguaggio comune e popolare; a tutti quelli che credono nella redenzione e nel perdono; a tutti coloro che credono che dall'inferno si potrebbe risalire al Paradiso solo credendo a qualcuno o a qualcosa di superiore a noi.
Buona lettura
 
RECENSIONE SCRITTA DA LA CHICCA


















L'esordio letterario di Alexandrea Weis Dal 28 Marzo "Dalla prima all'ultima pagina"

L'esordio letterario di Alexandrea Weis Dal 28 Marzo "Dalla prima all'ultima pagina"  Delrai Edizioni Alexand...