Lettori fissi

sabato 7 ottobre 2017

Recensione: Forse un giorno di Colleen Hoover




Titolo: Forse un giorno

Autore: Colleen Hoover
 
Editore: Leggereditore

Pagine : 358

Pubblicazione: 19 Febbraio 2015





                                                                        Gradimento








“La loro attrazione si trasforma in amore, un sentimento che
genera, da entrambe le parti, paura, ansia, senso di colpa, rimorso
 e anche dolore” [cit.]

Sidney ha vent’anni. E' una ragazza fragile e molto sensibile, ed è
 un’aspirante musicista. La vita le ha sempre dato tutto:  un buon
lavoro, un ragazzo di cui è molto innamorata e Tory, la sua
 migliore amica con cui divide la casa.
La sua vita tranquilla però cambia drasticamente quando scopre che Hunter, il suo fidanzato,la tradisce con Tory….in quel momento la ragazza si ritrova a dover decidere cosa fare per sopravvivere a tale dolore e cosa farne della sua vita. E come per magia appare  il misterioso e affascinante vicino, Ridge che puntualmente,  suona la chitarra sul balcone del suo appartamento. Vicino di casa che si trova nel posto giusto al momento giusto:  le dà ospitalità,  ed entrano in una confidenza intima tale che Ridge confessa un suo problema e segreto ancora non confidata a nessuno.
Diventano complici sia sul lavoro che nella vita ... sono attratti l’un l’altro ...ma Ridge non è solo nella vita... ( della serie "mai na gioia")




E allora a questo punto vincerà l’amore di sempre o il colpo di fulmine???




Un libro bellissimo, una scrittrice che non sbaglia mai un colpo e
che riesce sempre a trasformare un “banale storia d’amore” in un
 capolavoro in grado di trattenere il lettore, " letteralmente
incollata" alle pagine col fiato sospeso e lo sguardo sognante.

Arricchito anche dalla presenza di personaggi secondari ,
personaggi di contorno alla storia, a cominciare da una bizzarra
coinquilina di Ridge, che rendono il tutto leggero e divertente

Grazie a questo libro si entra in un mondo nuovo, fatto
principalmente di note e di parole scritte, poche dette…

Infatti è proprio la comunicazione non verbale a renderlo
intrigante e diverso dal solito insomma IMPERDIBILE.

La dimostrazione che l’amore, in ogni sua forma, vince su tutto.

Le pagine sono arricchite dai testi della canzoni, coi rispettivi file
musicali; una perla che impreziosisce e dà valore alla lettura.
 Per farvi rendere l'idea, allego un link di Youtube che rimanda ad una canzone  presente all'interno del romanzo .
 
 Leggetelo… e ascoltate.
Con l’augurio che tutti possiamo pensare :
FORSE UN GIORNO…





Io l’ho amato da subito e dopo circa un anno ho deciso di
rileggerlo, la seconda volta si apprezza ancora di più!
 
RECENSIONE SCRITTA DA SARA MASTRANTONI

Recensione : Verrà il vento e ti parlerà di me di Francesca Barra







Titolo: Verrà il vento e ti parlerà di me

Autore: Francesca Barra

Editore: Garzanti

Pagine: 216

Pubblicazione: 30 Aprile 2015






                                                                    Gradimento










Testo fluido e scorrevole in cui emerge l' amore per la propria terra: la Basilicata, l'attaccamento alle proprie origini,alle tradizioni locali e familiari, che accompagnano la  protagonista Caterina,sua nonna Teresa, Don Mimi, il nonno e altri personaggi non meno importanti.
Bello e coinvolgente il confronto generazionale,tra Caterina e sua nonna, forte il legame che le lega dal principio fino alla fine del libro.
Mi ha commosso molto nel momento in cui la nonna dona a Caterina il quaderno delle sue ricette prima della partenza per Roma, affinchè non dimentichi le sue origini e da dove provenga.


"Nei Sassi di Matera stava circolando la voce che tutti saremmo dovuti andare via. Prima, non poi. E più circolavano timori fra gli adulti, e più noi bambini ci contagiavamo con alti sogni.
«Io me ne andrò a Roma, che è la capitale del mondo! A Roma ci sono palazzi alti come le montagne, che arrivano fino al cielo!"
.
Emerge in questo libro, il desiderio di Caterina,di andare a cercare la felicità altrove, ma le è bastato partire per un po' ,per capire quanto le mancassero la sua terra e la sua famiglia e in modo particolare sua nonna.

Teresa è sempre stata nella sua terra sin dalla nascita e sempre lì  ha incontrato l' uomo della sua vita che ha sposato.

"L’erba selvatica profuma di salvia e lambisce il sentiero che porta al mare. Teresa è solo una bambina, ma sa già cosa urlare al vento: «Io non me ne voglio andare». Per nessuna ragione vuole lasciare quella terra di cui conosce ogni particolare: la Basilicata. Ama tutto di quella regione, la magia dei sassi di Matera e il calore della costa. Lì sogna di costruire il suo futuro. E il suo desiderio si è realizzato".

 Caterina e Teresa entrambe innamorate della Lucania,  della cucina locale e della magia di quei luoghi anche se con prospettive differenti.

"Caterina scopre che le radici non sempre impediscono di volare, ma possono essere ali che portano verso cieli inaspettati. E quando il vento della sua Basilicata la richiama, ha molto da dirle. È tornato a soffiare solo per lei. Ma Caterina sa che per ascoltarlo ci vuole coraggio. Il coraggio di seguire i propri sogni"

.Risultati immagini per immagini matera

"Verrà il vento e ti parlerà di me" è il primo libro scritto da Francesca Barra; un libro riflessivo; un libro ricco di profumi, colori, odori e sapori della nostra stupenda Italia.
L'autrice ha voluto mettere in risalto la voglia dei nostri giovani, rappresentati da Caterina, di allontanarsi dalla loro terra natia in cerca di una vita e di un futuro migliore.
La facilità con cui essi si allontanano finchè la nostalgia non li assale e allora in quel momento ne ricercano gli odori e i sapori rappresentati da Teresa e dalla sua agenda di cucina.

Non conosco la Basilicata ma ho potuto conoscerla attraverso questo libro.
 Pagina dopo pagina ho riscoperto anche io un forte attaccamento alla mia terra d' origine: la Puglia con usi , costumi e  tradizioni.


 Questo libro lo consiglio a tutti.


Recensione scritta da  Lentinio Rosa Maria

venerdì 6 ottobre 2017

Recensione: La rete di protezione di Andrea Camilleri






Titolo: La rete di protezione

Autore: Andrea Camilleri

Editore: Sellerio Editore

Pagine: 308

Pubblicazione: 25 Maggio 2017

                                        Gradimento









Nel nuovo romanzo, Andrea Camilleri , trasporta il lettore nella

 Vigata del passato coinvolgendolo in una storia ricca di suspance

 sospesa tra presente e passato.

Sono in corso le riprese di una fiction svedese che ha come sfondo la Vigata degli anni Cinquanta e tutti sono in subbuglio per questa novità. Il commissario Montalbano, burbero come sempre,  odia il ritorno al passato;  si richiude in commissariato in attesa che tutto ciò finisca e  continua a svolgere il proprio lavoro .

"La truppi, naturalmenti, aviva ’nvaso macari la trattoria di Enzo, e la cosa che distrubbava Montalbano chiossà era il grannissimo burdello, frastuono, casino che svidisi e italiani arriniscivano a fari mentri che mangiavano. Cosa per lui ’nsopportabili dato che il silenzio era il companatico sò".


Tra le mani si trova due casi apparentemente slegati fra di loro ma che si uniranno in un unico filo.

Il primo mistero giunge dal passato: nella vecchia e polverosa
 soffitta, alla ricerca di vecchi film utili per la fiction svedese,
 l’ingegner Ernesto Sabatello ritrova sei vecchie pellicole, girate dal
defunto padre ogni 27 di marzo dal 1958 al 1963.
Sorprendentemente tutte riprendono un muro per una manciata
 di minuti e nulla di più.
 

«Ogni bobina è avvolta in un foglietto con la data scritta di pugno
 
 da mio padre. Per sei anni consecutivi sono stati tutti girati nello
 
 stesso mese, nello stesso giorno e alla stessa ora, il 27 marzo alle
 
 10 e 25».
 
«Ma che rappresenta la scena?».
 
Sabatello pigliò sciato prima d’arrispunniri.
 
«Un pezzo di muro. Sempre lo stesso».
 
Montalbano lo taliò ’mparpagliato.
 
«Un pezzo di muro?!».
 
«Esattamente».
 
«Ma c’è qualcosa su quel muro?».
 
«Niente. Non una scritta, un disegno, niente».
 
«E negli anni l’immagine del muro cambia?»
 
«Oddio, qualche piccola crepa in più nell’intonaco, ma niente di...
 
almeno ai miei occhi. Forse ai suoi, allenati a saper cogliere ogni
 
minimo dettaglio...».
 
 

Cosa si cela dietro tali riprese? Perché riprendere un muro senza un significato apparente? Scavare nel passato riporta alla luce vecchie storie di amore e di sangue.
 
 

La seconda vicenda, invece, si svolge nella Vigata moderna: due
uomini armati e mascherati fanno irruzione nella scuola e
minacciano proprio la classe che frequenta il figlio di Mimì Augello.
 Il Commissario Montalbano dovrà fare i conti con i giovani d’oggi,
 proprio con quei giovani che usano un linguaggio tutto nuovo e
che comunicano attraverso il freddo schermo di un cellulare, quasi
 a proteggersi dal giudizio altrui.

Sarà proprio Salvuzzo Augello, che da grande vuole diventare “
sbirro” come “so patre”, con il suo fidato amico Tindaro a guidare
Montalbano tra i mostri della tecnologia moderna, come Facebook
 e Twitter, per la risoluzione del caso.

Tra misteri dal passato e minacce del presente, il Commissario
Montalbano dovrà fare i conti con l’età che avanza, ma la sua
mente mantiene la fredda lucidità che lo ha sempre
contraddistinto.
 
Ma che cosa lega le due vicende direte voi? Naturalmente questo
tocca a voi scoprirlo; il mio ruolo è stato solo quello di indirizzarvi
 alla lettura di questo romanzo e di iniziare un indagine accanto al
 mitico commissario Montalbano
 
 
Risultati immagini per commissario montalbano

Nella "Rete di protezione"  Camilleri ci fa ritrovare tutti i
personaggi a cui noi tutti siamo affezionati: Montalbano e l'eterna
fidanzata Lidia, Il mitico Catarella, il minuzioso Fazio,  Il playboy
Mimì Augello e Beba, sua moglie sempre gelosa del marito.
Ma risalta un nuovo personaggio: il figlio di Augello, Salvuzzo che
da grande vorrebbe seguire le orme del padre che diventa la figura
chiave per la risoluzione del caso.
 E' come se Camilleri stesse segnando il futuro del Commissario
Montalbano , come se volesse rassicurare i lettori che le sue
avventure non finiranno e che forse saranno scritte in futuro da
qualcun altro.
Non dimentichiamo l'età avanzata di Camilleri.
Oltre ai personaggi,  anche Il linguaggio è sempre lo stesso ( quindi
dialettale siciliano con sprazzi di parole italiane) e lo stile é sempre
lo stesso.
 

Risultati immagini per commissario montalbano

L’età avanza anche per
 Andrea Camilleri, la sua
 mente è ancora
giovane, ma la sua
mano non riesce a
starle dietro:  “ La rete
di Protezione” è il
 primo libro non scritto
 direttamente da
Camilleri, ma sotto
dettatura  a causa di una grave perdita della vista.
È un libro con un ritmo molto pacato e pieno di riflessione, in cui la
protezione rappresenta il tema principale:
La protezione di Don Ciccino Sabatello verso suo fratello
 Emanuele, quella di Mimì Augello verso suo figlio e, non per
 ultima, quella di Andrea Camilleri verso il proprio lettore.

 

Come tutti i libri di Camilleri il lettore non rimane deluso. Ritmo
 più lento  rispetto agli altri libri ma l'intuito e la mente sagace di
Montalbano sono sempre le stesse e spero da lettrice divoratrice di
Camilleri e da fan di Montalbano di rileggere presto nuove
avventure

 

   Recensione scritta da   Flavia Pigliacelli

Appuntamento nuove uscite: 6 Ottobre 2017









1) Ai tuoi ordini (Shatterproof Bond Vol. 1)
di Isobel Starling




Un matrimonio, due testimoni, una splendida storia d’amore.
Declan Ramsay sarà il testimone alle nozze scozzesi del fratello, e si vede costretto a condividere quel ruolo con Sam, il fratello minore gay della sposa. Non potendo incontrarsi, se non pochi giorni prima del matrimonio, i due testimoni si sono scambiati solo e-mail per un anno intero.
Una volta incontrato Sam Aiken, Declan rimane sorpreso nel vedere che la persona che ha di fronte non è affatto un ragazzino, ma un uomo in tutto e per tutto, biondo, bello, atletico e con uno spiccato senso dell’umorismo. Declan è allarmato dalla travolgente attrazione che prova per Sam e quando capirà che questa è reciproca, gli eventi al Castello di Dunloch cambieranno tutto ciò che Declan aveva creduto di se stesso, fino a quel momento.
Ma Sam Aiken è davvero ciò che sembra?



2) L'amore di una notte
(The Indebted Series Vol. 7)







The Indebted Series 6.5 - L'epilogoLa vita dopo la morte. L'amore dopo i debiti. È possibile dopo così tanto dolore?








3) Sei tutto ciò di cui ho bisogno
(Amore in prima pagina Series Vol. 4)       




 Clay Maxwell è un donnaiolo attraente, intelligente, brillante, sempre alla ricerca di nuove conquiste. Ha condiviso il letto con molte donne, ma solo una è sempre stata la costante: Andrea. Le loro regole sono semplici. Quando sono insieme, esistono solo loro due. Quando sono separati, non ci sono regole. E funziona. Da dieci anni.
Ma uno di loro sta cambiando le carte in tavola...
Clay dovrà decidere se vale la pena di perdere l'unica donna che è sempre stata presente pur di non abbandonare la sua vita dissoluta.
  





4) Misterioso amore di Daniela Perelli







    Cosa accade quando una giovane ragazza italiana, e un aitante inglese si incontrano in una circostanza particolare?
Penelope è davvero sopra le righe: ha due amici piuttosto stravaganti, ama leggere le carte, e coltiva un grande segreto che la rende speciale, ma che non rivela a tutti.
Everet è davvero imperturbabile: laureato con il massimo dei voti, è diventato un bravissimo e ricercato architetto che gira il mondo. Sempre al suo fianco il migliore amico Jules, un dobermann perfettamente addestrato e fedele al suo padrone.
Tutto nelle loro giornate, seppur diverse, procede alla perfezione. Fino a che, complice un nonno misterioso, si troveranno a vivere sotto lo stesso tetto. O meglio: tra le mura di un affascinante e misterioso castello sulle alture della bellissima Toscana, e che nasconde non pochi segreti.
Il loro destino è già segnato, solo che ancora non lo sanno…  



5) Nessun porto nella nebbia di Maria Campanaro




           Francia, 1671. L’impetuosa marchesa Isabel de Martigny s’imbarca per la Spagna, per sfuggire ai propositi del duca di Belfort, Primo Consigliere di Luigi XIV, di trasformarla nella nuova favorita del re. Durante una tempesta la sua nave viene assalita dalla Lucky Chance, un vascello pirata sotto il comando del carismatico e irrequieto Julian Koslow. Scoperto il valore che la ragazza ha per il sovrano, questi decide di barattare la sua liberazione con la consegna del duca di Rocheville, l’uomo che crede il suo vero padre e verso il quale nutre un’oscura ansia di vendetta.
In attesa del giorno dello scambio il rapporto tra Isabel e Julian cresce, li porta ad avvicinarsi e allontanarsi come nella sincronia di una danza, come nei passi di un duello, a trovare una sorprendente intesa che mette in luce tutto ciò che li accomuna, a partire dalla sete di libertà e di conoscenza e si trasforma in una passione profonda e definitiva. Lo scambio con il duca di Rocheville alla fine fallisce: Julian si rende conto che non è la persona che sta cercando. Sarà Isabel a permettergli di scoprire l’agognata verità sulle sue origini, ma numerose avversità li separano da questa rivelazione, sulle rotte seguite dalla ciurma della Lucky Chance, tra battaglie navali, agguati, arrembaggi, razzie, e tra le insidie della fastosa corte di Versailles: con la forza del trascinante amore che li unisce, Isabel e Julian dovranno in seguito affrontarne le schiaccianti ripercussioni sulle loro vite.            




                               

L'esordio letterario di Alexandrea Weis Dal 28 Marzo "Dalla prima all'ultima pagina"

L'esordio letterario di Alexandrea Weis Dal 28 Marzo "Dalla prima all'ultima pagina"  Delrai Edizioni Alexand...