Lettori fissi

sabato 25 aprile 2020

Dal 24 Aprile Emma Books presenta "Poi vorrei: Desideri e speranze aspettando il sereno" a sostegno dell'UNICEF

Dal 24 Aprile Emma Books presenta "Poi vorrei: Desideri e speranze aspettando il sereno" a sostegno dell'UNICEF
Poi vorrei: Desideri e speranze aspettando il sereno di [Le Emme]

Scheda tecnica
TitoloPoi vorrei

Autrici: Le Emme 
Editore: Emma Books
Collana: Life
Uscita: 24 aprile 2020 
Prezzo: € 2,99
Quanti desideri e speranze abbiamo accumulato in questi giorni di lockdown!
Nove Emme si sono virtualmente riunite per raccontare i loro, con uno sguardo al futuro e a quello che sarà.
Rossella Calabrò immagina un’intervista in esclusiva proprio con lui, il signor Coronavirus. Paola Gianinetto ci racconta i suoi vampiri alle prese con l’immortalità. Laura Randazzo i suoi licantropi riuniti nella loro villa come una grande famiglia. Viviana Giorgi fotografa una chiacchierata online tra quattro amiche un po’ pettegole. Roberta Lippi chiude gli occhi e condivide con noi la sua giornata. Alessia Lo Bianco origlia la conversazione tra due vicine, ognuna sul suo balcone, sotto un glicine profumato. Mila Orando entra a casa di Nina e della nonna Caterina per un piccolo “giallo napoletano”. Emily Pigozzi ci commuove con la storia di un grande amore a distanza, in sottofondo la voce del mare e dolci ricordi. Roberta Marasco apre infine le porte di una colorata casa di ringhiera, per raccontarci la vita di una giovane addetta alle pulizie in un grande ospedale.
Tutti i proventi della vendita di questo ebook saranno devoluti all’UNICEF, sempre in prima linea per il benessere dei bambini. Questa antologia è dedicata a loro, aspettando il sereno.


venerdì 24 aprile 2020

Recensione libro Il bacio di Simonetta Caminiti, edito Words Edizioni

Recensione libro
Il bacio di Simonetta Caminiti, edito Words Edizioni
Scheda tecnica
Titolo: Il bacio
Autore: Simonetta Caminiti e 
Editore:Words Edizioni
Pubblicazione: 2 edizione (16 aprile 2020)
Formato: Kindle e copertina flessibile
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 150
Il terzo millennio sta per arrivare. Scalcia pieno di aspettative anche alla porta di Diana, diciassettenne a Roma nel 1999. Diana, che vede nel suo riflesso allo specchio la Eleanor Rigby dei Beatles, confida i suoi segreti a una bizzarra suora laica e, perfino nella sua scarsa vita sociale in parrocchia, soffre l’ombra della sua sorella adottiva: Khady, metà senegalese, metà francese, troppo bella e troppo dolce per essere vera. A vent’anni dal Duemila, Il Bacio è la storia di un primo amore decisamente fuori dagli schemi. Una storia quasi futurista di integrazione e conflitto, crescita, scoperta e incantesimo dell’attesa.

Il romanzo “Il bacio”, seppur nella sua semplicità, non è semplice da recensire, come spesso accade quando si raccontano sentimenti e legami familiari. La protagonista è Diana e la sua “strampalata” famiglia, così come considerata dal paese, intessuta da dicerie e pettegolezzi sia intorno alla storia della madre sia intorno all’adozione di Khady, una ragazza di colore con alle spalle una storia “misteriosa”. Il romanzo esalta l’aspetto psicologico e formativo di Diana, molto spesso messo in dubbio e offuscato dalla bellezza “nera” della sorella. Diana è un’adolescente in fase di crescita nel passaggio all’età adulta; una ragazza fantasiosa e stravagante con una passione insolita: scrivere racconti erotici nonostante non abbia esperienza nel settore e con l’altro sesso. Diana ripercorre una strada differente dalla sorella e lo fa nel mistero e silenzio assoluto. Ma ben presto, i pettegolezzi sulla sua famiglia giungono alle sue orecchie e tutto cambia. Il castello crolla e così tutte le sue certezze e si rende conto di trovarsi bene nella sua immaginazione visiva e mentale. Il romanzo insegna ad accettare le fragilità della propria famiglia e a continuare a farne parte; insegna che i rapporti fraterni sono fondamentali per la nostra crescita e per il nostro percorso; è un filo che non deve mai interrompersi nonostante le differenze caratteriali e competitive.
La struttura del romanzo è di tipo classico cioè capitoli sottotitolati e di media lunghezza. Il linguaggio è pulito e la lettura scorrevole adatta ad un pubblico vasto. Se volete leggere una storia diversa dal solito, una storia di crescita personale, è la lettura adatta a voi. E’ come se leggeste un romanzo classico riscritto in chiave moderna, nel cui interno, troverete titoli di romanzi classici da considerare come un consiglio di lettura!!! L’autrice, stimola insomma la vostra curiosità.
Buona lettura!!!





giovedì 23 aprile 2020

Recensione libro IO E TE CONTRO IL DESTINO di Sara Pelizzari edito Queen Edizioni

Recensione libro
IO E TE CONTRO IL DESTINO di Sara Pelizzari edito Queen Edizioni
Io e te contro il destino di [Sara Pelizzari]

Scheda tecnica

Titolo: Io e te contro il destino

Autore: Sara Pelizzari

Genere: Urban/Fantasy

Pagine: 190

Editore: Queen Edizioni

Formato: Kindle

Pubblicazione: 2 Aprile 2020

In questo nuovo, avvincente romanzo ritroviamo i protagonisti che hanno abitato le pagine di "Per l’eternità". Ci sono Luna, Federico e Lorenzo, insieme agli altri personaggi che ci hanno tenuto compagnia nel precedente capitolo, ma anche nuovi incontri. Luna e Federico si stanno godendo la loro luna di miele, ma i pensieri circa il futuro che li aspetta e i ricordi delle traversie che hanno appena superato non sono svaniti. Luna non può fare a meno di pensare a Lorenzo, Federico non può fare a meno di considerare che le sue opzioni per diventare immortale – e trascorrere così l’eternità insieme alla sua amata sposa – non sono del tutto prive di rischi. E tra i pensieri e le preoccupazioni spuntano nuove minacce, perché il male è sempre in agguato, e, anche se i poteri di Luna sono sempre più forti, il desiderio da parte degli esseri malefici di contrastare il bene è sempre presente. Anche la decisione di andare ad abitare in Francia diventa motivo di inquietudine e dubbi. Nel frattempo, la migliore amica di Luna, Gioia, e il migliore amico di Federico, Andrea, stanno per avere la loro bambina. Un evento felice, che tuttavia avrà un impatto sulle vite dei protagonisti. Vera, la strega bianca a capo del mondo del bene, avrà un ruolo determinante, e, con i suoi modi autorevoli e apparentemente freddi, date le circostanze detterà qualche regola in più. Situazioni difficili, spirito di avventura e tanta magia animano questo romanzo. Mentre si parteggia per il bene ci si perde tra le righe, e i personaggi finiscono per diventare dei buoni amici, la compagnia perfetta per una lettura piacevole e intrigante.

“Quando il destino ti unisce davvero vivere l’eternità diventa l’emozione più grande”.

Luna e Federico si sono appena sposati, e si apprestano, felici, a partire per un viaggio di nozze da sogno a Parigi. Federico ha da poco scoperto che la moglie è una strega bianca, e insieme alla sua famiglia hanno il compito di difendere l umanità dal male; col matrimonio la sua massima aspirazione è ottenere la possibilità di diventare immortale,e quindi stare con Luna per l’eternità; ma il percorso per arrivarci è denso di ostacoli che mettono i nostri protagonisti a dura prova.

"La amo più della mia stessa vita e le mie azioni sono state la conseguenza di questo sentimento. Non importa cosa mi succederà, lei deve vivere e fare del bene, il resto non conta. Ero l’unico che poteva agire e quando ho avuto l’occasione non ho esitato".

Luna dal canto suo, pur essendo sicura del suo amore per Federico, si sente molto attratta da Lorenzo, un vampiro che come lei combatte contro il male.

"Io e Lorenzo ci siamo chiariti giorni fa, senza bisogno di parole. Questa è la nostra fortuna, la nostra piccola grande magia, il mondo che abbiamo solo per noi, in cui nessuno potrà mai entrare e che custodiremo gelosamente per sempre, consapevoli di non fare alcun male".

Potranno Luna e Federico, pur avendo storie molto diverse, riuscire ad essere felici per l’eternità?Riusciranno i due ragazzi, nonostante le numerose difficoltà, a vivere serenamente la vita che il destino a riservato loro?Un libro scritto in maniera semplice, che ho letto con curiosità in quanto avevo già avuto modo di apprezzare e recensire quello che lo ha preceduto.Raccontato in prima persona dalle voci dei protagonisti, è una storia scorrevole, che ho portato avanti volentieri; peccato che il finale lasci a mio avviso l’amaro in bocca, forse l’autrice ha in programma un terzo libro?Molto bella l’importanza che la storia da all’amicizia, credo che a volte non ci rendiamo conto della fortuna di avere accanto un amico sincero, un dono prezioso per affrontare le gioie e i dolori che la vita ci mette davanti ogni giorno.Il personaggio che mi ha maggiormente colpito è Federico, in apparenza timido e debole resta, seppur in disparte, sempre accanto a Luna, dimostrandole in ogni momento il suo appoggio e il suo amore infinito.Ma il regalo più bello che si percepisce vivendo la storia, è il supporto della famiglia, porto sicuro per ogni occasione, dimostrazione di grande unione e supporto per chiunque si trovi in difficoltà.Leggetelo! Un libro semplice e leggero, ma un’avventura coinvolgente. 4 stelle


martedì 21 aprile 2020

Una raccolta di poesie in tempo di Covid-19 Vi segnalo l'uscita della nuova raccolta di poesie dell'autore Emanuele Somma dal titolo "Dedalo" -70 poesie e una sola via d'uscita -


Una raccolta di poesie in tempo di Covid-19
Vi segnalo l'uscita della nuova raccolta di poesie dell'autore Emanuele Somma dal titolo

"Dedalo" -70 poesie e una sola via d'uscita -
Dedalo di [Emanuele Somma]


Ogni vita si lascia dietro un dedalo unico e irripetibile. Siamo nati in un labirinto trasparente fatto di giorni, eventi, persone, tutte le cose che ci circondano, e la vita è quel gioco che non possiamo mai vincere completamente. Eppure, non importa dove hai iniziato, non conta dove sei ora. Meglio un viaggio senza una destinazione che una destinazione senza un viaggio. Perché per la maggior parte questa vita è un' illusione, e un'illusione è plasmabile: può diventare qualsiasi cosa vuoi tu.
Persino un libro di poesie...

Recensione libro Malvagio fino all'osso di Tony J Forder edito Nua Edizioni


Recensione libro
Malvagio fino all'osso di Tony J Forder edito Nua Edizioni
Malvagio fino all'osso di [Tony J  Forder, Raffaella  Arnaldi]

Scheda tecnica
Titolo: Malvagio fino all'osso
Autore: Tony J Forder
Editore : Nua Edizioni
Genere: Thriller
Formato: Kindle e copertina flessibile
Pubblicazione: 20 Dicembre 2019
Tra i boschi di Peterborough, nella contea del Cambridgeshire, vengono rinvenuti i resti di uno scheletro. L’ispettore James Bliss e l’agente Penny Chandler investigano sul caso e scoprono che la vittima, una giovane donna, è stata spostata dal luogo di sepoltura originale.
Un testimone è convinto che una ragazza sia stata investita da un’auto nella lontana estate del 1990, e che la polizia sia intervenuta. Tuttavia, non esiste documentazione relativa all’incidente o alla presunta vittima. Mentre il caso progredisce, un paio di agenti in pensione vengono uccisi. I due avevano legami con dei colleghi che erano in servizio al momento della segnalazione di un incidente stradale.
Bliss e Chandler, indagando, scavano più a fondo e cominciano a chiedersi se alcuni ufficiali di alto grado possano essere coinvolti nell’omicidio della giovane donna sepolta nei boschi. Ogni anello della catena subisce pressioni, compreso l’ispettore, che si scontra con i superiori e i media. Quando la sua squadra riceve avvertimenti mirati, Bliss dovrà decidere se mollare il caso o perseguire i responsabili. Abbandonerà, in modo da non danneggiare la propria carriera, oppure lotterà a ogni costo? Ed è possibile che il killer sia molto più vicino di quanto i due immaginino?
Se avessi dovuto descrivere questo libro con tre aggettivi avrei detto: avvincente, spettacolare, fatemi leggere un altro libro cosi (eh no non è un aggettivo lo so!!!). E’ da lasciare senza fiato. Sono una lettrice di thriller e difficilmente un libro mi rimane tanto impresso o riesce a farmi dire “wow”. La trama è scritta in maniera ottimale ma i personaggi lo sono ancora di più in quanto rispecchiano quelle che potrebbero essere persone vere con tutto ciò che deriva dal loro carattere contrastante e dai loro errori. La descrizione di quello che pensano e che sono emotivamente è brillantemente riportata. L’ispettore Bliss e la collega Penny Chandler si ritrovano a dover indagare sul ritrovamento di un cadavere deceduto anni prima. Quello che può sembrare un semplice omicidio rivelerà ben altro del tutto inatteso ovvero una scia di cadaveri e crudeltà e anche un finale inaspettato.
Bliss è un poliziotto d’altri tempi che all’inizio della storia sembra inflessibile e quadrato. Man mano che andiamo avanti nei capitoli ci rendiamo conto che è anche un uomo che ha sbagliato nella vita e che si porta dietro il peso di un errore non da poco e che questo lo condiziona emotivamente rendendolo decisamente più umano, meno schivo e antipatico di quello che all’inizio potrebbe sembrare. Penny Chandler è una donna all’apparenza razionale, ma che a dispetto della sua maschera in realtà, molto emotiva. Conosce molto bene Bliss ed è con questo caso che sarà per la prima volta chiamata a coordinare. Tra i tanti personaggi ho amato il coinvolgere “la donna delle ossa” Emily Grant un’antropologa che sembra inizialmente una figura non pertinente per le indagini ed è sottovalutata dai colleghi di Bliss ma che darà invece delle informazioni che saranno molto utili. Inoltre….
Ancora non siete andati a leggere questo libro!!! Catapultatevi a farlo non vi deluderà!!!!
4 stelle e mezzo
Recensione di Stella

lunedì 20 aprile 2020

Gelsomina in quarantena - Un racconto contro il coronavirus di Salvatore Puzella


Gelsomina in quarantena - Un racconto contro il coronavirus di Salvatore Puzella
Gelsomina in quarantena di [Salvatore Puzella]
Un racconto per regalare un sorriso ai lettori e raccogliere fondi destinati alle strutture sanitarie del Sannio, impegnate a gestire la lotta al Covid-19. Questo il progetto che sta portando avanti Salvatore Puzella, scrittore sannita, con la storia di Gelsomina: una bambina di dieci anni che si ritrova, suo malgrado, a vivere una lunga convalescenza. L'esperienza, affrontata inizialmente con atteggiamento passivo, si rivelerà un episodio non privo di risvolti positivi. Sarà per Gelsomina un momento di crescita personale, un’occasione per scoprire nuove passioni e ritrovare l’affetto dei suoi cari. Il racconto è ambientato nel Sannio, terra di cui è originario l’autore, otto anni dopo la pandemia da coronavirus che ha messo in ginocchio il mondo nel 2020. La scrittura è diretta, scanzonata e con incursioni dialettali che colorano il testo. Poco più di venti pagine che regalano un sorriso e un messaggio di speranza. Oltre ad aiutare chi ci aiuta.
Gelsomina in quarantena è pubblicato da Amazon sulla piattaforma Kindle Store ed è disponibile gratuitamente su Kindle Unlimited . Le royalty dell’autore saranno devolute agli ospedali che stanno contrastando il coronavirus nel Sannio.
Gelsomina è una bambina di 10 anni che si ritrova, suo malgrado, a vivere una quarantena forzata a causa di uno sfortunato incidente, che la costringe a letto per un mese intero. In questo periodo, le sue giornate sono occupate dalla noia e dal tentativo di combatterla attraverso il cellulare e i social network.  È sua sorella Angela, diciannovenne intelligente e carismatica, a fornirle un efficace antidoto e a raccontarle una storia che Gelsomina, per la sua tenera età, non può proprio ricordare: quella di un'altra quarantena che, qualche anno prima, ha costretto a casa ben più di una bambina e ha avuto conseguenza nefaste per la popolazione mondiale. È in quel momento così complicato che Angela, rinchiusa tra quattro mura per via dell'emergenza Covid-19,  ha letto il suo primo libro e si è innamorata della letteratura. Come a voler continuare una tradizione familiare, consiglia a Gelsomina di leggere quello stesso romanzo. La protagonista intraprende, così, un'esperienza totalmente sconosciuta sino a quel momento, ma che si rivela, ben presto, un punto di svolta per la sua crescita personale.  Al termine della lettura, Gelsomina  fa proprio il messaggio della storia e lo rielabora, con il candore e la vivacità che la contraddistinguono, riuscendo, così,  ad aiutare e a consigliare Angela, e dimostrando, ancora una volta, quanto sia trasversale e fluido il potere della letteratura. 

La lotta contro il disturbo alimentare in "Come un clown" di Simona Giordano, edito Les Flaneurs Edizioni

La lotta contro il disturbo alimentare in "Come un clown" di Simona Giordano, edito Les Flaneurs Edizioni
Info libro
Autore: Simona Giordano
Titolo: Come un clown – Fotografie di Simona Ghizzoni
Data di pubblicazione: 15 aprile 2020
Pagine: 208 
Prezzo: € 15
Venticinque anni di lotta contro un disturbo alimentare attraverso gli incontri e le ricette che l’hanno resa possibile, accompagnati da una toccante testimonianza fotografica. In questo memoir sui generis l’autrice ripercorre gli abissi di una vita allo stremo delle forze dai quali si è salvata aggrappandosi ai valori essenziali: amore, amicizia, famiglia, il sogno di una vita migliore. Con una forza d’animo invidiabile ha guardato il volto della malattia oltre la lente fotografica per scoprire che era il suo, fragile e quasi trasparente, e ha deciso di cambiarlo restituendo alla vita i suoi sapori, senza tralasciarne nessuno, dal più dolce al più amaro, dal ricordo d’infanzia a quello degli amori falliti. Un inno alla speranza in un futuro migliore vissuto senza più negarsi nessun gusto e nessuna emozione.
Simona Giordano nasce a Bari nel 1978. Dottore di Ricerca in Geografia Economica, è autrice di numerose pubblicazioni a carattere scientifico e della monografia Agriculture traditionnelle et innovante: le secteur vitivinicole biologique. Une comparaison entre les Pouilles (Italie) et le Languedoc Roussillon (France) (Review Presses Académiques Francophones). Come un clown è la sua prima opera di narrativa.

Recensione libro Guarire con il sistema corpo specchio di Martin Brofman edito TeA

 Recensione libro  Guarire con il sistema corpo specchio  di   Martin Brofman edito TeA Scheda tecnica Titolo : Guarire con il sistema corpo...