Lettori fissi

giovedì 15 giugno 2017

Recensione: Lo stupore di una notte di luce

RECENSIONE


 
Titolo: Lo stupore di una notte di luce

Autore: Clara Sanchez

Editore: Garzanti

Collana: Narratori moderni

Anno edizione: 2016
       
Pagine:  398 p.
 
Voto: 5   ( da 1 a 5)
 
                                        SINOSSI:
 
Il libro più atteso dai lettori di Clara Sánchez: il seguito del
"Profumo delle foglie di limone", bestseller da 1 milione di
copie vendute in Italia in classifica da cinque anni . Ancora
una volta, Sandra, la protagonista, deve affrontare delle dure
prove.
 
                                    RECENSIONE:
 
Dopo un’estate tormentata, Sandra ritorna nel suo paese,
lontana dal vecchio Juliàn e dalla Confraternita diventata il
suo inferno. Intanto la sua vita prosegue con grandi
soddisfazioni; diventa mamma di Juliàn, un bellissimo
bambino , chiamato così per ricordarsi del suo vecchio amico
che l’aveva aiutata e salvata.
Ma un certo senso di inquietudine, accompagna  Sandra; non
 si sente sicura, lo sa, né per lei né per suo figlio. E’ come se il
passato la inseguisse sempre e comunque. Un giorno i
soli presentimenti, diventano realtà, come se si
materializzassero sotto i suoi occhi: trova un bigliettino nello
zainetto del bambino con scritto “Dov’è Julian?”. La terra
intorno a lei frana, i dubbi non sono più dubbi, ma diventano
paura.
L’angoscia l’assale, la soffoca sempre di più. Decide così di
ritornare dove tutto è iniziato; là, dove due anziati nazisti
l’avevano accolta come una figlia per scoprire chi sia quella
persona che avesse scritto il bigliettino e per trovare il suo
amico   Juliàn, secondo lei ancora in pericolo come in
passato. La sua priorità era di cercarlo  e trovarlo.
La realtà però, era peggio del presentimento e dell' angoscia,
 in quanto il vecchio Julian, era veramente in pericolo, ma
non solo: anche il suo bambino lo era; fu rapito dopo poco
tempo il loro arrivo a  Dianium.
La sua disperata ricerca dell’amico ebbe risultato positivo, ma
 il bambino non si trova. E' come se fosse svanito nel vuoto.
Nulla è cambiato. Il passato non è mai diventato passato, ma
continua a persistere nel presente. La congrega si è riformata
 sotto vari nomi e organizzazioni. Ma perché un bambino
innocente rischia la vita? Come fa un bambino a riscattare 
 un passato per lui inesistente?
Sandra e Julien sono ancora insieme affinchè il bene vinca
sul male e la giustizia faccia finalmente il suo corso .
Ma non c’è tempo da perdere.
La luce della notte e il suo stupore devono ritornare a brillare
nella vita di Sandra e del suo bambino.
 
                                     Approfondimento:
 
Clara Sanchez regala finalmente ai lettori il finale di questa
lunga storia. Torna a raccontare una verità sconvolgente che
pochi conoscono. Un romanzo in cui  c’è poco da star
rilassati. 
 Questo libro ci regala ansia e suspance ma crea  la voglia nel
lettore di scoprire la  verità nascosta da tanti e troppi anni e
sciogliere  ogni dubbio . È una storia piena di amore e
speranza, da leggere tutta d'un fiato.
 
Che dire? Una grande storia da una grande scrittrice!
 
Buona lettura da Margherita.
 
Leggete prima :
 
- il profumo delle foglie di limone; troverete la recensione
all'interno del blog.
 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

NUOVA USCITA QLGBT -CLAY- Di T.A. MCKAY Edito QUIXOTE EDIZIONI

  NUOVA USCITA QLGBT -CLAY- Di T.A. MCKAY Edito QUIXOTE EDIZIONI                                         Informazioni lib...