Lettori fissi

sabato 21 ottobre 2017

Recensione: La profezia di Karna e l'amuleto maledetto di Eugenio Nascimbeni



 


TITOLO: La profezia di Karna e l’amuleto maledetto;

AUTORE: Eugenio Nascimbeni;

CASA EDITRICE: Falzea Editore;

 ANNO DI PUBBLICAZIONE: 24 Ottobre 2012;

  NUMERO PAGINE: 256

 




                                                            Gradimento

 La profezia di Karna e l’amuleto maledetto è l’opera fantasy di
 Eugenio Nascimbeni, scrittore italiano di nicchia.
Ho conosciuto l'autore alcuni anni fa leggendo il thriller "Il
 Traghettatore" che ho molto apprezzato per lo stile narrante e
 per i suoi colpi di scena.
 
"La profezia" inizia con un amore malvisto dal capo tribù  dei
 due innamorati, Alasia e Damien il guerriero; siamo nel IV
 secolo A.C.
Purtroppo per loro, come in ogni storia che si rispetti, il cattivo,
 il capotribù Athor mette in atto tutta la sua cattiveria e  mette
 fine a questo giovane amore…

 Se Alasia non poteva diventare sua, non sarebbe appartenuta
a nessun altro.
Athor si sentì divampare il petto da una nuova fiamma di cupidigia.

Non poteva più sopportare la visione del suo incidere solenne,

maestoso e ricco di grazia, sapendo che non gli sarebbe

 mai appartenuta…”

Ma ad Athor ,però, sfugge l'esistenza  dell'amuleto di Karna che
 saprà vendicare la morte della giovane e permetterà alla
 profezia di avverarsi.

“Quando arrivò la notte, gli abitanti del villaggio furono svegliati
 da un lugubre e ossessivo lamento, proveniente dal sepolcreto.
Dapprima cominciarono a sentire un gemito lungo e sommesso;
 poco dopo quasi un suono sinistro, che sulle prime non
 compresero a chi attribuire o da che cosa fosse provocato, si alzò d’intensità fino a diventare un canto lugubre e ossessivo, una nenia ritmica e cadenzata. Rintanati nelle loro abitazioni, impauriti e tremanti, riuscirono infine a identificare quel lamento con una voce di donna, quella di Alasia.”

 
Risultati immagini per immagini amuleto 

La storia ritorna al presente con i due protagonisti, Mary
 una squillo d’alto bordo e Sirio commesso del negozio dove la
 giovane ragazza si rifugia dopo aver rubato l’Amuleto al suo
cliente per piacere personale.

Da questo incontro si aprirà tutta una storia, ambientata ai giorni
 nostri ma collegata  ai giorni di Alasia e Damien. Mary e Sirio
 scopriranno un passato a loro sconosciuto e il loro destino che
 non pensavano potesse mai avverarsi. 
Attraverso un salto temporale, Mary incontrerà Karna e insieme
 accetteranno il loro destino, uniti sino alla fine.

“Sei giunta fino a me affinché la profezia si avverasse.
Ora  l’amuleto è tuo per sempre.
Quanto è stato deciso può compiersi.”
Immagine correlata
 
 
Il libro Fantasy di Eugenio Nascimbeni si articola in due periodi temporali differenti con personaggi differenti :da un lato troviamo l'uomo guerriero , dall'altro troviamo un ragazzo umile .
Due periodi tanto lontani, ma  uniti da un unico filo conduttore: l'amore che vince al di là del tempo e dello spazio.

Risultati immagini per immagini destino


  Questo libro è quello che io abbia apprezzato di meno
 dell’autore, nonostante sia il mio genere preferito di lettura.
 Ho trovato la storia a tratti un po' noiosa, soprattutto nella parte
ambientata ai giorni nostri.
Ho apprezzato però l’idea dell’autore di collegare il passato e il
 presente tramite una maledizione.
 Ne consiglio in ogni caso la lettura.

 
RECENSIONE SCRITTA DA VALENTINA FONTAN

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Recensione libro "La scomparsa di Stephanie Mailer" di Joël Dicker , La nave di Teseo

Recensione libro La scomparsa di Stephanie Mailer   di   Joël Dicker La nave di Teseo Scheda tecnica Titolo :  La ...