Lettori fissi

venerdì 4 ottobre 2019

Recensione libro - Un'adorabile sognatrice di Jill Barnett

Recensione libro

Un'adorabile sognatrice di Jill Barnett
Un’adorabile sognatrice di [Jill Barnett]



Scheda tecnica

Autore: Jill Barnett
Editore: Babelcube Inc. 
Traduttore: Isabella Nanni
Pubblicazione16 agosto 2019
Genere : Romanzo rosa
Formato: Kindle
Inghilterra, 1815. Il Conte di Downe è tornato a casa in campagna per allontanarsi dalla vita dissoluta che conduce a Londra -  spinto dal bisogno di dimostrare che suo padre aveva ragione a dire che non è altro che un libertino senz’arte né parte. Ma in una tenuta confinante Letty Hornsby crede che il caro Richard sia il suo eroe, l’uomo dei suoi sogni, il suo grande amore. È innamorata di lui fin da quando era bambina, da quando a undici anni lo fece cadere in un fiume, il primo di svariati incontri altrettanto disastrosi. Ora che gli amici  del conte, il Duca di Belmore e il Visconte Seymour, lo hanno convinto a lasciare la città per disintossicarsi dagli stravizi (donne, alcol e gioco d’azzardo), Letty ha intenzione di approfittare dell’occasione per tessere il suo piano e salvare Richard da se stesso.
Questo libro è il seguito di “Una ragazza incantevole” ed è la traduzione integrale di “Dreaming”, precedentemente pubblicato da Mondadori in forma parzialmente ridotta con il titolo “Il Cavaliere dei suo sogni”. Se avete amato Letty e Richard,  adorerete la traduzione integrale del testo originale e la apprezzerete a maggior ragione se vi fosse sfuggita la precedente edizione.
“Finchè ci saranno sognatori, ci saranno sogni che si avverano.”
La storia si svolge in Inghilterra nel 1815 quando Richard, il conte di Downe torna nella sua casa di campagna, soprattutto per allontanarsi dalla vita poco raccomandabile che conduceva a Londra, ma anche per dimostrare a suo padre che non è totalmente il buono a nulla che lui crede.
Tornando a casa ritrova Letty, una ragazza tutto pepe che abita nella villa accanto alla sua, e che è innamorata follemente di Richard fin da quando era bambina.
"Così sognava che un giorno Richard Lennox si sarebbe svegliato con l’improvvisa consapevolezza di non poter vivere senza di lei. Letty s’immaginava già il loro primo bacio, per cui si esercitava premendo le labbra sulla porta della sua camera da letto, e ricordava ogni raro sorriso, ogni incontro casuale, e l’unica volta in cui avevano effettivamente ballati insieme".
Tra loro infatti ci sono stati molti incontri surreali, nonché avventure strambe che hanno avuto il potere di farla innamorare ancora di più.
Richard dal canto suo, tornando a casa si aspettava di trarre beneficio dal relax della campagna, ma quello che succede delude prontamente le sue aspettative.
"E lui sapeva molto bene come le funzionava la mente. La sua infatuazione per lui era sempre stata palese, e non gli aveva portato altro che guai: lo aveva spiato dagli alberi, lo aveva salvato da duelli, aveva architettato situazioni che secondo la sua mente furtiva avrebbero fatto colpo su di lui. Era un esserino tenace".
Potrà Letty, nonostante la sua indole da sognatrice, far capire a Richard  che sono fatti l’uno per l’altra?
Riuscirà Richard, a capire che accanto a Letty potrà ritrovare la retta via per condurre una vita serena?
“Voglio significare qualcosa per te. Non sto chiedendo molto, solo una piccola parte della tua vita.”
Una storia raccontata in terza persona, che ho avuto molta difficoltà a finire di leggere perché poco originale e coinvolgente e perché non è propriamente il mio genere.
Gli avvenimenti, che si svolgono in maniera troppo lenta, risultano poco avvincenti, inoltre sono presenti davvero molti personaggi e durante la lettura è complicato memorizzare i loro nomi e la loro collocazione all’interno della storia.
Nonostante questo, sono sicura che questo libro sarà apprezzato dagli amanti del genere romance/storico.
Molto carina e carismatica la figura di Letty, anche se sembra la classica ragazza con “la testa fra le nuvole”, sa molto bene quello che vuole, e lotta con tutta sé stessa fino a che non lo ottiene.
“Io so che cos’è l’amore.” Quando lui non disse nulla, Letty alzò lo sguardo. “L’ho saputo dalla prima volta che ti ho visto. Puoi gridare e fare lo spaccone e puoi provare a scioccarmi come ti sforzi come ti sforzi tanto di fare con tutti gli altri, ma tutto il brandy, tutti gli stravizi e la rabbia del mondo, non cambieranno ciò che ho qui dentro,” gli disse indicandosi il cuore. “Io ti amo.”
Un bell’esempio per tutti.



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Novità DeA Planeta e De Agostini

  Novità DeA Planeta  e De Agostini I sognatori di  Karen Thompson WALKER Silenzio, come quando nevica. Una pace gelida, tota...