Lettori fissi

sabato 3 febbraio 2018

Recensione: Non ho tempo per amarti di Anna Premoli


SCHEDA TECNICA

 
Titolo: Non ho tempo per amarti
Autore: Anna Premoli
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 252
Pubblicazione: 4 Gennaio 2018
Formato: Kindle, cartaceo
 
Valutazione
 
 
 
Julie Morgan ha trentasei anni ed è appena terminata la sua lunga e tormentata storia d’amore con Allen, finita a causa di un tradimento da parte di lui. Completamente distrutta emotivamente, Julie si trasferisce in un tranquillo appartamento nell’Upper West Side, dedicandosi, a tempo pieno, alla scrittura di romanzi rosa ambientati nell’800, sperando di incontrare presto un uomo, che condivida i suoi stessi ideali. Julie è una donna d’altri tempi, che vivrebbe benissimo in epoca Regency, ma che prende le distanze dal mondo odierno e da tutte le diavolerie tecnologiche ad esso connesse. Grazie allo shopping online, unica comodità moderna che approva, riesce a non perdersi nella giungla di New York, rimanendo protetta nel suo silenzioso e pacato appartamento. Tuttavia, l’arrivo di un nuovo vicino, la celebre rock star venticinquenne Terry Graham, sconvolgerà totalmente Julie, portando scompiglio e, forse, anche un po' di freschezza, nella sua vita piatta e monotona. Dopo un inizio rocambolesco, tra i due nasce subito un bel feeling fatto di sguardi, risate e frasi non dette. Ma è la stessa Julie a mettere i paletti in questo rapporto: con un ragazzo di undici anni più giovane, e per di più famoso, non può nascere altro che amicizia.
Julie Morgan è una donna ferita da un tradimento, ma che si rimette presto in gioco a modo suo. Abbandona l’immagine della donna mondana per abbracciare il ruolo di donna casalinga ed un po' sciatta: ampi maglioni fucsia con la stampa della fata di Cenerentola o con Elsa di Frozen, felpe con cartoni animati, abiti color pastello e ciabatte a forma di unicorno diventano il suo must quotidiano. Vita monotona quella di Julie, sempre chiusa nel proprio appartamento a scrivere e sognare il grande amore. Gli unici contatti sociali che ha mantenuto sono quelli con le sue amiche e con la sgarbata vicina di casa, la signorina Berry. Improvvisamente, arriva una ventata di freschezza e gioventù nel condominio: Terrence Graham.
Terrence è terapeutico per Julie: con piccoli gesti riesce a farla uscire dal letargo ed a risvegliare la donna bella, affascinante e frizzante che è sempre stata. Una sorta di “Bella addormentata” in chiave moderna. Julie è una donna assolutamente adorabile, con uno spiccato senso dell’umorismo ed una autoironia assolutamente invidiabile. Una donna d’altri tempi, che sta disperatamente cercando il suo principe azzurro.
Terrence Graham è una famosa rock star di venticinque anni, frontman degli Alien Temptation. Idolatrato dalle ragazzine ed è sempre circondato da modelle e “angeli di Victoria’s Secret”. Prototipo del giovane moderno: capelli metà biondi metà neri, giubbotto di pelle, maglietta sbrindellata ed un intricato labirinto di tatuaggi sulle mani. Tuttavia, la scorza del “rocker irraggiungibile e maledetto”, in realtà, racchiude un ragazzo semplice, simpatico, ironico, colto e dai sani principi. Terrence è una figura estremamente propositiva, allegra e briosa. Raramente si coglie tristezza o cattiveria nei suoi profondi occhi celeste. Un perfetto principe azzurro del mondo moderno.  
Il mondo di Julie è, inoltre, popolato da altri personaggi minori: la signorina Berry, ispida vecchietta vicina di casa, che non perde mai l’occasione per fare un commento negativo sull’aspetto di Julie; la madre di Julie, preoccupata per la  figlia che nonostante i suoi  trentasei anni, ancora non sia riuscita a formarsi  una famiglia propria; la sorella gemella Emma, l’esatto opposto sia dal punto di vista fisico che mentale; le sue amiche Laurel e Audrey sempre pronte ad aiutarla , con modi più o meno discutibili nella sua intricata situazione sentimentale.


La principale tematica trattata nel libro è l’amore, in particolare la differenza di età nella coppia. Quando è l’uomo ad essere più vecchio della propria partner nessuno batte ciglio, mentre quando avviene il contrario, c’è sempre qualcuno pronto a storcere il naso. In questo romanzo è Julie ad avere ben undici anni in più rispetto a Terrence e proprio questo dettaglio, apparentemente insignificante, riesce a mandare Julie profondamente in crisi, a tal punto da rinnegare i propri sentimenti. Eppure nel mondo moderno tali scelte non dovrebbero suscitare scalpore, perché l’amore esiste, anche se con qualche anno di differenza.  È la stessa Anna Premoli a spiegare all’inizio del romanzo il perché della tematica scelta:
 “A mia sorella Marija che, essendo sempre più avanti degli altri, ha da poco impalmato un uomo più giovane di lei”.
Anna Premoli è dotata di una penna fluente ed accattivante, riuscendo a tramutare sentimenti ed emozioni in parole semplici ma efficaci. Il romanzo possiede un narratore interno: è la stessa Julie a raccontare in prima persona l’evolversi degli eventi, dalla prima all’ultima pagina. Tale peculiarità crea un forte legame empatico tra la protagonista ed il lettore, il quale non può che sentirsi parte integrante dalla storia, condividendo gioie e dolori con i protagonisti. Julie, con il suo amore spassionato per l’800, rappresenta il passato, mentre Terrence incarna il mondo moderno: insieme riescono a creare una unione perfetta, riuscendo a completarsi a vicenda. Una favola vecchio stampo riproposta, però, in chiave moderna: un uomo ed una donna che si amano fin dal primo sguardo ma che rinnegano i propri sentimenti per paura. Ma l’amore non può essere ignorato con tanta facilità e i protagonisti impareranno a viverlo sulla propria pelle.
“Non ho tempo per amarti” è un romanzo dolce, semplice, senza eccessive pretese, ricco di emozioni veraci, che permette al lettore di scappare dalla quotidianità per rifugiarsi in una favola moderna. Contiene tutte le caratteristiche necessarie per essere un libro primo in classifica: brioso, frizzante, esilarante, intrigante, ricco di scene tragicomiche e di personaggi ben strutturati. Inoltre, nel testo sono inseriti piccanti, ma sottili riferimenti politici contro il governo americano:
 “Kellyanne Conway, consigliera fuori testa del nostro esimio presidente, non potrebbe gentilmente sparare una delle sue solite fesserie? Non ci sono altri membri della famiglia Trump che sarebbero disposti a twittare il contenuto segreto e incriminatorio delle loro email, coma ha fatto il figlio scemo?”
“Se avessimo iniziato a ribellarci prima alle convenzioni sociali e all’idea demenziale del matrimonio per la vita, avremmo ottenuto molto tempo prima il diritto di voto, di carriera e così via. E magari a quest’ora avremmo un presidente donna invece di quella cosa arancione”.
Lettura assolutamente consigliata ed adatta per ogni tipo di lettore: Anna Premoli non delude mai, regalandoci anche nel 2018 un romanzo sognante da leggere tutto di un fiato. Una commedia d’amore magica, perché come ricorda Terrence a Julie, “non si è mai troppo adulti per la magia”.
Buona lettura!!!
 
RECENSIONE SCRITTA DA FLAVIA PIGLIACELLI

4 commenti:

  1. Libro leggero , potrebbe essere più gradevole se non avesse mescolato il suo odio politico come prezzemolo! Ma che c'entrava poi ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente, su questo concordo con te!!! Ormai neanche nei libri veniamo esonerati dalla politica. La inseriscono dappertutto 😦

      Elimina
  2. Libro leggero , potrebbe essere più gradevole se non avesse mescolato il suo odio politico come prezzemolo! Ma che c'entrava poi ?

    RispondiElimina
  3. Libro leggero , potrebbe essere più gradevole se non avesse mescolato il suo odio politico come prezzemolo! Ma che c'entrava poi ?

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento qui!

Segnalazione Serie Daniela Tess - Dal 30 Settembre in uscita la serie "Un amore proibito" di Daniela Tess

Segnalazione Serie Daniela Tess Dal 30 Settembre in uscita la serie "Un amore proibito" di Daniela Tess I nformazioni...