Lettori fissi

venerdì 19 ottobre 2018

Recensione libro "Bucaneve nel regno sotterraneo" di Paolo Fumagalli Dark Zone Amazon

Recensione libro

Bucaneve nel regno sotterraneo di Paolo Fumagalli
Dark Zone
Amazon

Bucaneve nel regno sotterraneo (fantasy per ragazzi) di [Fumagalli, Paolo]





Scheda tecnica

Titolo: Bucaneve nel regno sotterraneo
Autore: Paolo Fumagalli
EditoreDark Zone
Pubblicazione : 19 Aprile 2018
Genere : Fantasy
Formato: Kindle, copertina flessibile


Bucaneve, colpita da una misteriosa malattia che nessuno sa spiegare, è una bambina che ama le storie raccontate dalla madre e i sogni a occhi aperti. Un'avventura più strana di qualunque fantasia la aspetta in un mondo notturno e misterioso, abitato da bizzarre creature legate alle tenebre e all'occulto. È l'inizio di una serie di incontri con gatti e corvi parlanti, streghe che vivono nella foresta, solitari becchini, cavalieri senza testa, scheletri e altri personaggi tanto sinistri quanto buffi e stravaganti. Conoscendo meglio le atmosfere oscure e divertenti del Regno Sotterraneo, Bucaneve scoprirà che anche la Morte in persona può sognare e cercherà un modo per tornare alla realtà

Il romanzo di Paolo Fumagalli è un fantasy per ragazzi  ed una lettura spassosa per gli adulti. Tutti abbiamo letto o ascoltato favole quando eravamo ragazzini, e penso che tutti ( io tantissime volte) abbiamo immaginato cosa sarebbe successo se invece avessimo cambiato la storia. Ebbene, Paolo lo ha fatto veramente e ne ha scritto un libro. La protagonista è una bambina di dieci anni, Bucaneve, molto ammalata non solo dal punto di vista fisico, ma soprattutto mentale a causa delle troppe attenzioni dei genitori che la soffocano e limitano la sua libertà già compromessa dalla malattia. Così vola con la fantasia e con l’immaginazione e “sogno o son desto”, si nel regno sotterraneo in compagnia di strane creature che popolano la terra.
“… tutto intorno a lei divenne nero e silenzioso, in una nebbia di incoscienza. Quando si risvegliò, Bucaneve Non era più nel suo letto né nella sua camera. Era invece in un luogo che non le pareva di aver mai conosciuto prima. Era un posto buio, freddo e umido, e a farci caso anche molto stretto, forse non troppo diverso dalla cassa di legno verniciato in cui lei era abituata a riporre le sue bambole dopo averci giocato. Al di là di una sottile imbottitura di seta o di stoffa, la rigidità che circondava il suo corpo le fece pensare proprio al legno. Anche l’odore le confermò quel pensiero: legno misto a quello grasso della terra”.
Tante le similitudini con "Alice nel paese delle meraviglie" e con "Viaggio al centro della Terra".
Bucaneve è una bambina coraggiosa e non timorosa che affronta varie avventure oscure lungo il cammino di  ritorno. Finalmente è libera dalla malattia e dall'oppressione dei genitori; riesce a correre, a saltare e a cantare.
“Bucaneve non avrebbe saputo dire per quanto tempo avesse corso. Non era nemmeno molto importante stabilirlo, visto che lì tutte le distanze avevano un significato diverso, e che lei in pochi minuti pareva capace di compiere percorsi lunghissimi… viaggiava con la velocità e la leggerezza di un soffio di vento, smettendo di percepire la presenza di alberi e cespugli. Era andata avanti senza guardare e senza pensare. Non era più all’interno del parco reale, quindi doveva esserne uscita senza nemmeno rendersene conto. Forse aveva attraversato come una raffica di vento quell’intricata macchia d’alberi e poi aveva superato il muro di cinta con un balzo agilissimo, o con la leggerezza della nebbia”.
E’ un fantasy horror lieve che a tratti diverte e a tratti sconvolge, adatto da leggere nel mese di Halloween; io che soffro di claustrofobia, ho sentito addosso un senso di oppressione leggendo alcuni passi ed immaginando la scena, ma sono sicura che agli amanti del genere piacerà. I personaggi sono così reali da far dimenticare al lettore di leggere un fantasy, genere di solito popolato da personaggi per nulla reali e veritieri.
E’ stato un piacere e lo sarà per tutti voi, affiancare Bucaneve in questo suo viaggio sotterraneo; le pagine scorrono inesorabili e la curiosità di conoscere il destino di Bucaneve aumenterà e vi accompagnerà fino all’ultima pagina. Finale sorprendente… secondo me ciascun lettore lo interpreterà in maniera differente. Questa è mio dire, il grande talento dell’autore, lasciare che il finale sia interpretato dai suoi stessi lettori, e non è da tutti possederlo. Ovviamente non sarò qua a raccontarvi la mia interpretazione, leggetelo e poi passate dal mio blog.

Lettura consigliata




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Novità DeA Planeta e De Agostini

  Novità DeA Planeta  e De Agostini I sognatori di  Karen Thompson WALKER Silenzio, come quando nevica. Una pace gelida, tota...