Lettori fissi

mercoledì 4 dicembre 2019

Recensione libro "Tutto è scritto" di Simone Ruggerini edito La Viola Editrice


Recensione libro 
Tutto è scritto di Simone Ruggerini edito La Viola Editrice
Scheda tecnica
Titolo: Tutto è scritto 
Autore: Simone Ruggerino
EditoreViola Editrice 
Genere: Fantascienza / Paranormale
Pubblicazione5 giugno 2019
Pagine: 494
Formato: Copertina flessibile
In "Tutto è scritto" la vita, le paure e gli amori di un gruppo di ragazzi di Parma si incrociano a una serie di delitti, fino a un tragico epilogo che nessun potrà più dimenticare. Mesi dopo, le storie di questi giovani tornano a intrecciarsi, insieme a quelle di nuovi personaggi alla ricerca di risposte su quanto accaduto durante il periodo degli omicidi. Tutto inizierà a ruotare attorno a una casa e ai suoi segreti, agli orrori che essa sembra attirare o forse contenere al suo interno, in uno spazio non visibile, altro. Nessuno rimarrà indifferente all'atmosfera che inizia a respirarsi attorno ad essa, nessuno resterà quello che era ma diventerà qualcos'altro, e ancora una volta una tragedia toccherà Parma. Ma la verità si avvicinerà sempre di più. E sarà una verità spaventosa, inimmaginabile, una verità che porterà chi potrà ancora farlo a viaggiare nei recessi della propria mente fino a una dimensione che forse non appartiene alla realtà conosciuta, che forse non può appartenere alla realtà conosciuta bensì a una dove tutto è scritto...
Questo è un libro sorprendente, mai scontato, ben descritto e dalla trama pianificata benissimo. Quando ho deciso di leggere questo libro il titolo non mi diceva nulla….mi son detta… non conosco lo scrittore, ma proviamo… lo leggo. E ho fatto bene!! Quando ho iniziato la sua lettura sembrava il solito horror con tinte di un giallo thriller. Io lettrice di generi cosi che generalmente trova subito il colpevole mi sono dovuta ricredere e sono rimasta spiazzata e colpita dai risvolti. Parma città tranquilla viene sconvolta dal ritrovamento di una ragazza barbaramente abusata e uccisa la cui firma pare quella di un pazzo senza scrupoli di cui non si riesce a trovare il colpevole. Loro malgrado si ritroveranno coinvolti nel secondo omicidio degli studenti universitari al primo anno (Francesco, Matteo, Barbara Valentina e Silvia) di psicologia in quanto la seconda vittima è una loro amica nonché coinquilina di Barbara e Valentina: Silvia. Viene uccisa con le medesime modalità della prima ragazza in maniera cruenta e malvagia. Tutto ciò crea rabbia nei residenti che mossi dall’esser sconvolti da tanto orrore e convinti che la polizia non riesca a far luce sul caso e a proteggerli , organizza delle ronde notturne. Il capitano Dotti in realtà sta cercando di far di tutto per trovare il colpevole convinto che sia uno stupratore e serial killer in quanto il modus operandi suggerisce questo. Ma nel mezzo di questo racconto si insidia un particolare: Laura la mamma di Francesco durante la cattura e l’uccisione di Silvia ha degli incubi e nelle sue parole ci sono delle frasi (non comprese che riportano all’omicidio stesso). Suo marito Paolo vedendola in preda ai deliri e a una pseudo crisi epilettica chiama l’ambulanza e la moglie viene trattata come una matta. I personaggi finora citati hanno un ruolo principale nel racconto ma la vera chiave di volta deve ancora comparire, perché durante una ronda, Alfredo (questo il nome del serial killer) in preda ai deliri inizierà a uccidere persone a caso, verrà catturato e...
Questo è un caso che farà parlare e discutere, ha tanti punti oscuri e ovviamente attrarrà la curiosità dei giornalisti. In particolare di Natalia che viene mandata tempo dopo dal suo redattore per un servizio circa il caso e con sé andrà anche Samuele il suo cameramen non che compagno. Ecco la svolta alla nostra storia, perché la giornalista farà delle scoperte sconcertanti e tutti i nostri protagonisti le ruoteranno intorno. Mai potete immaginare cosa ha pensato l’autore, perché la regia vera deve ancora palesarsi e lo farà nelle ultime pagine del libro… dopo una serie di vicissitudini, scoperte, rivelazioni il lettore si ritroverà sconvolto dalla verità celata dagli eventi e davvero… tutto è scritto… e così anche il titolo avrà il suo significato.
E no, non vi racconterò altro, perché se volete sapere dovete… leggerlo!!!! Questo libro è una continua sorpresa mi è piaciuto tantissimo, tutto prende un senso man mano che si ci avventura nella lettura, prende spunto da sentimenti veri e reali come l’amore, l’amicizia, la gelosia, il tradimento, la voglia di proteggere per intersecare una storia che ha del machiavellico ma con un senso tale da rimanere senza parole; è un horror che ha del thriller in maniera fantastica
Decisamente 5 stelle, bravissimo l’autore spero continui su questa strada.

Recensione di Stella

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Novità DeA Planeta e De Agostini

  Novità DeA Planeta  e De Agostini I sognatori di  Karen Thompson WALKER Silenzio, come quando nevica. Una pace gelida, tota...