Lettori fissi

venerdì 8 novembre 2019

Recensione libro Donne nel vento di Anne Coates, Triskell Edizioni

Recensione libro
Donne nel vento di Anne Coates, Triskell Edizioni
Scheda tecnica
Titolo: Donne nel vento
Autore: Anne Coates
Editore: Triskell edizioni
Genere: Gialli / Thriller
Formato: Kindle e copertina flessibile
Pubblicazione: 14 Ottobre 2019
Hannah Weybridge, giornalista e madre single, deve scrivere per conto di un quotidiano nazionale un articolo investigativo sul quartiere a luci rosse di King’s Cross. Lì incontrerà Princess, una prostituta, e l’ispettore di polizia della buoncostume Tom Jordan. Quando più tardi Princess si presenterà alla sua porta massacrata di botte tanto da essere appena riconoscibile, Hannah dovrà prendere alcune decisioni importanti, trovandosi sempre più coinvolta in un modo di inganni e violenza. Tre prostitute sono state uccise, gli omicidi insabbiati dal silenzio stampa e la sua stessa vita è ora in pericolo. Hannah si renderà conto che il gusto per la trasgressione colpisce anche i più alti ranghi dell’élite del paese e che dovrà fare del suo meglio per scoprire la verità... e restare viva.
La forza e la determinazione di una donna sola e fragile contro la dura e spaventosa realtà.
Hannah Weybridge è una giovane mamma single, che per guadagnarsi da vivere lavora come giornalista presso un quotidiano nazionale.
L’ultimo incarico che le è stato affidato è quello di scrivere un articolo su un giro di prostituzione, nel quartiere a luci rosse di King’s cross.
Per farlo, accetta di intervistare Princess, una giovane prostituta che vede in Hannah una persona fidata, tanto da rifugiarsi da lei per sfuggire ad una situazione molto pericolosa.
La giornalista invece, sconvolta per essere venuta a contatto con situazioni più grandi di lei, fa di tutto per provare a proteggerla da un destino quasi inevitabile.
Purificare il suo corpo la face sentire leggermente meglio. Le richieste d’attenzione di Elizabeth la risollevarono un poco. Doveva continuare con la vita di tutti i giorni. Nutrire, pulire, cambiare e, soprattutto, amare. Sua figlia le rendeva la vita tollerabile. Ma in che razza di mondo aveva trascinato la sua bambina? Erano al sicuro?
Riuscirà a tenerla lontana da ogni pericolo?
Potrà Princess, grazie all’aiuto di Hannah, provare a vivere serena come ogni ragazza della sua età?
Un libro scritto in maniera semplice, ma allo stesso tempo una lettura abbastanza impegnativa, all’inizio ho faticato un po’ a portarlo avanti, ma quando si entra nel vivo della storia diventa appassionante e pieno di spunti di riflessioni.
Hannah è una giovane ragazza madre, non troppo soddisfatta del suo lavoro, ma obbligata a farlo per poter vivere tranquilla con la sua bambina; l’incarico di scrivere questo particolare articolo e il conseguente incontro con Princess, le fanno tirar fuori tutta la sua determinazione e il suo coraggio.
Scostò da sé la bambina per baciarle la fronte, le dita paffute e le guance soffici. Quella era l’unica cosa davvero importante. Non aveva fatto niente di male, a parte tacere a un poliziotto che la persona per cui era preoccupato viveva in casa sua.
 Princess dal canto suo, tenta in tutti i modi di allontanarsi da un mondo che le riserva solo pericoli, vedendo nell’incontro con Hannah un’ancora di salvezza per riuscirci.
Questa storia mi ha colpito molto, perché potrebbe benissimo rispecchiare quello che purtroppo ancora succede in tutto il mondo; sperando che ci siano sempre meno ragazze sfruttate o addirittura uccise per la freddezza di chi sente di potere tutto.
Karen sosteneva che le prostitute venissero tormentate, brutalizzate, minacciate e ricattate dalle forze dell’ordine, ma ignorate quando denunciavano un qualche crimine.
Leggetelo! Una lettura che arricchisce.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Novità DeA Planeta e De Agostini

  Novità DeA Planeta  e De Agostini I sognatori di  Karen Thompson WALKER Silenzio, come quando nevica. Una pace gelida, tota...