Lettori fissi

giovedì 19 luglio 2018

Novità Libri Longanesi Agosto

Novità LONGANESI agosto
Amazon




WILBUR SMITH
cid:image014.png@01D40A1D.E003C5E0
Grido di guerra
Il Re dell’avventura torna con un nuovo romanzo del ciclo Courteney d’Africa.
 La Seconda guerra mondiale e la follia nazista
vissute attraverso la storia di una nuova protagonista femminile.


Wilbur Smith torna con un nuovo romanzo della saga dei Courteney d’Africa, ambientato all’alba del secondo conflitto mondiale. Al centro della vicenda c’è Saffron Courteney, figlia di Leon, amato protagonista de Il destino del cacciatore.
A seguito della tragica morte della moglie, Leon si trova solo a occuparsi della figlia Saffron nel Kenya coloniale degli anni ’20. La ragazza cresce in una vasta tenuta, sotto l’occhio vigile del padre, uomo d’affari e veterano di guerra. Divenuta ormai una giovane donna ambiziosa e caparbia, si trasferisce in Inghilterra, a Oxford, per completare la sua formazione, dove la sua vita prende una svolta inaspettata, quando si innamora del giovane Gerhard von Meerbach. Gerhard è l’affascinante fratello di un magnate dell’industria automobilistica tedesca, nonché membro attivo del partito nazista. Nella sua lotta per rimanere fedele a se stesso e ai propri ideali, Gerhard sarà presto costretto a opporsi alla potenza nazista che ha preso il sopravvento, ma anche alla sua famiglia. Una famiglia legata da uno scomodo segreto a quella di Saffron, che a sua volta si troverà davanti a scelte crudeli che riguardano il suo futuro, quello dei suoi cari e del suo paese.

WILBUR SMITH è l’autore contemporaneo più venduto in Italia, con oltre 26 milioni di copie. Nato nel 1933 nella Rhodesia del Nord (l’attuale Zambia), Wilbur Smith è cresciuto e ha studiato in Sudafrica. Si è dedicato a tempo pieno alla narrativa dal 1964. Con 38 bestseller avvincenti che spaziano dall’Asia all’Africa alle Americhe e dall’antico Egitto ai giorni nostri, è considerato universalmente il «Re dell’avventura». Tra i suoi romanzi più letti e celebrati: Il settimo papiro, Il dio del fiume, La notte del leopardo, Come il mare, La legge del deserto e Il dio del deserto.


FRANKLIN FOER
I nuovi tiranni
Google, Amazon, Facebook e Apple: i poteri forti che decidono per noi
In libreria dal 30 agosto 2018
Pagine: 300
Prezzo: 18,60
Un’analisi critica dei colossi della Silicon Valley che dimostra
come i giganti tecnologici influenzino le nostre scelte.

Il saggio di Franklin Foer, I nuovi tiranni, è un’analisi e al contempo un atto d’accusa nei confronti dei quattro giganti della Silicon Valley: Google, Apple, Facebook e Amazon. Inserito dal “New York Times” tra i libri dell’anno e segnalato tra i più inquietanti ma necessari da Hillary Clinton, I nuovi tiranni verrà pubblicato in 13 paesi del mondo.
Nel corso degli ultimi decenni è avvenuta una vera rivoluzione nella gestione della conoscenza e dell’informazione. Questo cambiamento repentino ha compromesso il modo in cui si pensa. Senza soffermarsi a riflettere sulle conseguenze, i prodotti e i servizi di queste quattro grandi aziende sono stati accolti con entusiasmo: si fanno acquisti su Amazon, si socializza su Facebook, Apple fornisce l’intrattenimento e ci si affida a Google per ogni tipo di informazione. Queste aziende vendono la loro efficienza e le loro idee asserendo di voler fare del mondo un posto migliore, ma hanno invece diffuso nella società una quantità tossica di prodotti. Espandendosi, questi nuovi tiranni si sono proposti come difensori delle individualità e del pluralismo, ma i loro algoritmi hanno in realtà prodotto effetti opposti, annullando la privacy e dando vita a una situazione di assoluta conformità. Hanno prodotto una nuova, imprevedibile cultura della disinformazione e stanno guidando tutti verso un mondo privo di autonomia o introspezione, un mondo senza pensiero. Per riconquistare la propria interiorità, è essenziale evitare di lasciarsi assorbire dalle loro lusinghe e comprendere i principi che ne sostengono il successo.


FRANKLIN FOER è corrispondente del magazine “The Atlantic” e membro della New America Foundation. È autore di saggi di grande successo tradotti in 27 lingue. Vincitore del National Jewish Book Award, ha diretto per sette anni il magazine “The New Republic”. È fratello del romanziere Jonathan Safran Foer e del saggista Joshua Foer (di cui Longanesi ha pubblicato L'arte di ricordare tutto).
I nuovi tiranni è stato inserito tra i Notable Books del 2017 dal “New York Times Book Review”, e tra i migliori libri dell’anno da “L.A. Times” e NPR.

VERA GHENO
BRUNO MASTROIANNI
Tienilo acceso
Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello

In libreria dal 30 agosto 2018
Pagine: 250
Prezzo: 14,00
La linguista Vera Gheno e il filosofo della comunicazione Bruno Mastroianni propongono Tienilo acceso, un manuale per imparare a usare bene le parole e vivere meglio in rete.
Questo libro parla delle persone, connesse tramite i social network con le parole. Attorno all’uso delle parole si notano attitudini e costumi sociali in perenne movimento, con i social che divengono il teatro privilegiato di scontri comunicativi con conseguenze, anche pesanti, sul “mondo reale”. Oggi più che mai si può smettere di parlare di rete contrapposta alla vita reale: la vita è contemporaneamente online e offline, e non sempre si è in grado di gestire questa complessità. È troppo facile continuare a lamentarsi di un’internet ignorante, becera, piena di odio e pericoli. È senz’altro più costruttivo concentrarsi sui tanti che vorrebbero semplicemente star bene in rete, pur non sapendo esattamente come reagire o comportarsi quando si trovano a confronto con gli “imbecilli” e i danni che producono.
Nel suo piccolo, ogni utente della rete può fare la differenza. Questo testo è una cassetta degli attrezzi utile per tutti quelli che trascorrono online parte della loro esistenza: per imparare a padroneggiare la comunicazione sui social senza lasciarsene schiacciare, decifrarne i messaggi senza lasciarsene manipolare, capire e farsi capire attraverso una scelta accorta e consapevole delle parole giuste.


VERA GHENO sociolinguista, traduttrice, esperta di web e comunicazione digitale, collabora con l’Accademia della Crusca dal 2000 e dal 2012 ne gestisce l’account Twitter, conducendo una battaglia in prima linea per la conoscenza della lingua italiana. Il “caso petaloso”, in cui è stata attivamente coinvolta, ne è uno degli esempi più famosi. Membro del comitato scientifico e del progetto “Parole O_Stili”, è docente all’Università di Firenze e in corsi e master di diversi atenei italiani. È autrice di numerosi saggi, tra cui Guida pratica all’italiano scritto (senza diventare grammarnazi) e Social-linguistica. Italiano e italiani dei social network

BRUNO MASTROIANNI giornalista, filosofo, tiene corsi sull’etica della comunicazione digitale per aziende e organizzazioni non profit. Insegna comunicazione presso Uninettuno e collabora con il dipartimento di filosofia dell’Università di Perugia. È social media manager e autore del programma di Rai3, “La Grande Storia”, e per la Multipiattaforma di Rai1. È stato direttore dell’ufficio comunicazione dell’Opus Dei Italia, e consulente per le relazioni con i media, la comunicazione di crisi e il media training per istituzioni sociali e religiose. Ha pubblicato La disputa felice. Dissentire senza litigare sui social network, sui media e in pubblico.


LUKE ALLNUTT
In libreria dal 30 agosto 2018
Pagine: 350
Prezzo: 16,90



Il cielo è tutto nostro
Un racconto capace di dare un senso anche al dolore della perdita.
           
Il romanzo di un padre, dei suoi errori e della sua rinascita.

L’amore infinito di un padre nei confronti del figlio e le terribili fatalità che possono investire le famiglie sono i temi principali di Il cielo è tutto nostro, romanzo d’esordio di Luke Allnutt, i cui diritti sono già stati acquistati in 30 paesi. Allnutt riscrive la sua personale esperienza con la malattia, una lotta intrapresa contro il cancro diagnosticatogli a soli 36 anni, il 2 aprile 2013. A dargli forza e speranza è stata anche la gravidanza della moglie, una motivazione in più per restare ottimista di fronte alla malattia.
Il cielo è tutto nostro è la storia di Rob e della malattia di suo figlio. Un fatto che segna la sua vita e la divide in un “prima” e un “dopo”, prima e dopo che il figlio Jack si ammalasse di una grave forma di cancro. La vita felice di Rob, della moglie Anna e del figlio Jack viene incrinata dalla scoperta della malattia, che mette a dura prova il sereno rapporto familiare e fa riemergere con prepotenza le differenze tra i due coniugi, allontanandoli irrimediabilmente. Per aiutare suo figlio, Rob è disposto a tutto e quando viene a conoscenza di una nuova terapia sperimentale decide di sottoporvi Jack, anche senza il consenso di Anna. Quando sembra ormai che la sua esistenza sia ormai completamente distrutta, si imbarca insieme al figlio in un viaggio indimenticabile, per riprendere in mano la sua vita e imboccare la strada che porta al perdono.


LUKE ALLNUTT è uno scrittore e giornalista britannico. Lavora a Praga dal 1998 per “Radio Free Europe/Radio Liberty”. Collabora con il “The Guardian” e il “Wall Street Journal”. Ha pubblicato svariati saggi sulle nuove tecnologie e sulle politiche dei paesi dell’Europa orientale. Il cielo è tutto nostro è il suo romanzo d’esordio, i cui diritti di pubblicazione sono già stati venduti in 30 paesi.




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

NUOVA USCITA LITTLE BLACK DRESS The Shining di Stanley Kubrick - un'analisi del film" di Eleonora Della Gatta

NUOVA USCITA LITTLE BLACK DRESS The Shining di Stanley Kubrick - un'analisi del film" di Eleonora Della Gatta Informazioni lib...