Lettori fissi

venerdì 9 febbraio 2018

Recensione: L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome di Alice Basso


SCHEDA TECNICA

 
Titolo: L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
Autore: Alice Basso
Editore: Garzanti
Pagine: 271
Pubblicazione: 28 Aprile 2016
Formato: Kindle ; cartaceo
 
Valutazione

 
Una storia divertente, coinvolgente ed intrigante con una protagonista sopra le righe e fuori dal comune. Silvana Sarca detta Vani fa la ghostwriter per  conto della casa editrice l'Erica. Lei non solo è molto brava a scrivere ma ha il "dono" di saper immedesimarsi completamente negli altri, riuscendo a percepire anche i piccoli dettagli che a molti sfuggirebbero, riesce a capire il loro carattere, le abitudini e come si comporterebbero in una determinata situazione riuscendo ad identificarsi in essi e ad essere quasi la loro  copia perfetta.
"Sono nove anni che lavoro per Enrico e ho interpretato più personaggi io di una comparsa del Teatro Regio. Sono stata una storica dell’età moderna, un’insegnante di metodo Suzuki, un maestro tipografo, un geografo delle Alpi, una cabarettista, un imprenditore in lizza per un ministero, un ciclista, persino un generale in pensione. Più altra roba che non ricordo. Ho scritto libri lunghi e pallosi e altri leggeri ed effimeri, ho padroneggiato il gergo tecnico delle neuroscienze (sì, un bravo ghostwriter riesce a fare anche cose così complesse) e imprecazioni lunghe tre righe, ho prodotto comunicati di quattrocento parole e libri di quattrocento pagine.
Come faccio? E che ne so. Ci sono nata, immagino. Effettivamente, mi è sempre venuto spontaneo".
 
Non voglio raccontarvi molto della trama perché voglio lasciare a voi il piacere di scoprire le avventure vissute da  Vani. Due sono le situazioni da affrontare.
Le viene chiesto di
scrivere per un celebre scrittore che ha perduto la sua Musa ispiratrice  e per una donna che millanta di poter parlare con gli angeli, quindi troppo impegnata per scrivere il suo nuovo libro sulla quale la casa editrice punta moltissimo.
Durante quest'avventura Vani riscoprirà anche l'amore e farà la conoscenza di un commissario che da subito rimarrà affascinato da questo suo dono innato di penetrare nella mente delle persone.
Un romanzo all'interno del quale troverete un po' di tutto dall'amore, al divertimento agli intrighi; aspetti che donano al romanzo l'aspetto  di un giallo ad un certo punto della lettura. I personaggi non sono da meno. L'autrice, secondo me, ha compiuto un lavoro magnifico nel creare una storia dalle mille sfaccettature dei suoi protagonisti.
Finalmente la Basso ci propone una protagonista diversa dal solito, in cui mi sono rivista moltissimo e che ho amato alla follia. Un personaggio sicuro di sè, sa quanto vale e si pone degli obiettivi che mira a raggiungere con la sua ironia pungente , che mi ha fatto divertire moltissimo.
Il finale mi ha molto sorpreso, anche se conoscendo Vani ero certa che non mi avrebbe delusa da lettrice, in quanto conosce la sua meta, sa farsi valere, non si piange addosso e sa farsi rispettare , non pensandoci su molto nel mandarti al diavolo. Con il suo essere diretta e cinica non ci si annoia mai! Era da tempo che non mi capitava di leggere un romanzo così divertente, sicuramente uno dei più belli di quest'anno.


 
Recensione di Diary of a reader

Fare click sull' immagine per il link info

 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Segnalazione Serie Daniela Tess - Dal 30 Settembre in uscita la serie "Un amore proibito" di Daniela Tess

Segnalazione Serie Daniela Tess Dal 30 Settembre in uscita la serie "Un amore proibito" di Daniela Tess I nformazioni...