Lettori fissi

giovedì 12 ottobre 2017

Recensione: Leggere è una faccenda da gatti di Alex Howard





Titolo: Leggere è una faccenda da gatti

Autore: Alex Howard

Editore: Garzanti
 
Pagine: 161

Pubblicazione: 11 Maggio 2017


                                                               Gradimento





“Un gatto fuori dal comune

Una biblioteca nel cuore di Edimburgo

Un libro per ogni occasione”. (cit. libro)

 

      Le tre frasi con cui ho voluto iniziare questa recensione, riassumono perfettamente il cuore del libro.

L’autore Alex Howard ha scritto il libro basandosi su una storia
 reale ; precisamente sulla storia vera di Jordan, il gatto che vive
 all'interno della biblioteca di Edimburgo. Esiste anche una
 pagina Facebook molto seguita e amata da chi frequenta la
 biblioteca e conosce Jordan.

 Il gatto della nostra storia , però, non si chiama Jordan, ma G.B.
 diminutivo di Gatto della Biblioteca e assieme ai suoi strani
 cugini, l’inglese Tom Suddilondra e il francese Bibliochat ci
 accompagneranno lungo questo viaggio di introspettiva felina.

In una delle prime pagine del libro il lettore trova un disegno
 raffigurante il cervello di G.B. suddiviso in varie parti tra cui la
 zona sonno, la zona topi, la zona vergogna, la zona poltrona
turchese e altre… zone di cui il lettore verrà a conoscenza man
 mano che la lettura prosegue .
 
 
 

La storia incomincia con la descrizione di G.B. sia fisica che
 letteraria e come scrive l’autore…

"E adesso, cari umani, è giunto il momento di mettersi comodi e
ammirare le minuscole, scintillanti perle di saggezza che
popolano la mente di questo gatto. Leggete con attenzione; 
 chissà che non possiate imparare qualcosa.”

Parole che si trovano nelle prime pagine del libro e che ci
 accompagneranno per tutta la storia.

      Dal primo capitolo passiamo direttamente alla visione di G.B.
 che ha sugli uomini e sul loro mondo, paragonato molto spesso
 a quello più semplice dei felini. G.B. non è un gatto comune, ma
 un gatto pensante… un gatto che ha avuto l’onore di nascere
 con la “capacità di intellettuale” e che passa la sua vita a
 studiare tramite i libri, l’essere umano per cercare di
 comprenderlo.

Come dice all’inizio

“Il fatto che non parliamo non significa che non siamo in grado
 di pensare”

riassume la sua idea che ha sull’essere umano.

“Perché nessuno ascolta nessuno e tutti cercano di convincere
 gli altri delle loro opinioni? Possibile che non capiscano che così
 le loro idee si cancellano a vicenda, proprio come mescolando
acido con una base si ottiene l’acqua?”

      Durante i mesi in cui è ambientato il libro, fino a Natale,
 seguiremo G.B. nelle sue avventure feline assieme ai suoi due
 strambi cugini felini e scopriremo sotto alcuni aspetti quanto
 possa essere affine la vita felina a quella umana.
 
Risultati immagini per immagini gatti e libri

Leggendo questo libro ho trovato molto interessante l’idea
 dell’autore di scrivere alla fine di ogni capitolo il titolo di un
 libro che riassume il pensiero di G.B. in quel capitolo. Per
 esempio  nel capitolo in cui G.B. si sente in “colpa” per non
 aver restituito i libri presi in biblioteca, l’autore consiglia la
 lettura di "I Miserabili di Hugo" oppure nell’ultimo capitolo
 quello che parla del Natale di G.B. l’autore consiglia la lettura
 di "Il Canto di Natale di Dickens", per far capire al lettore
 quanto il nostro amico felino sia “cresciuto” dall’inizio del
 libro.

Durante la lettura mi sono trovata spesso molto affine a G.B.,
 essendo un’amante sia della lettura che dei felini. Come non
 amarlo, anche se è un’opera di fantasia quando dice:

“…a suo parere non c’era niente di meglio dell’annusare un
libro, accoccolarsi con un libro e, soprattutto, leggere un libro
 standosene comodamente a letto.”
Risultati immagini per immagini zampre gatto

 
Un romanzo pieno di tenerezza e riflessione anche se a tratti un tantino noioso; ma nonostante la narrazione presenti dei tratti monotoni,  ne consiglio caldamente la lettura a tutti/e  sia per le sue citazioni letterarie, sia per quelle feline.
Infine, nelle ultime pagine si può leggere il pensiero di G.B. sulla vita… un pensiero che non rivelerò in questa recensione, ma che
mi ha fatto molto riflettere e spero che sia così pure per  voi.

 Buona lettura!

RECENSIONE SCRITTA DA VALENTINA FONTAN

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

novità in libreria . DAL 21 GIUGNO ( giorno del Solstizio) in libreria l'ultimo thriller L’intrigo – guanti puri e senza macchia dell'autore Cesario Picca,

NOVITA' IN LIBRERIA DAL 21 GIUGNO ( giorno del Solstizio) in libreria l'ultimo   thriller  L’intrigo – guanti puri e senza macchia...