Lettori fissi

giovedì 30 maggio 2019

Recensione libro "Due cuori in affitto" di Felicia Kingsley Newton Compton Editori


Recensione libro

Due cuori in affitto di  Felicia Kingsley
Newton Compton Editori



Scheda tecnica

Titolo: Due cuori in affitto
Autore: Felicia Kingsley
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo rosa
Pubblicazione: 6 Maggio 2019
Pagine: 351
Formato: Kindle e copertina flessibile

Summer Hale ha ventisette anni, è californiana ed è fidanzata con il perfetto George Sullivan. Conduce una vita sana ed equilibrata: è vegetariana, beve litri di thè verde e centrifughe di frutta fresca, fa yoga e non si concede vizi di nessun tipo. Summer lavora come assistente del direttore di produzione di una serie tv, anche se il suo sogno più grande sarebbe quello di diventare una sceneggiatrice di successo.
Blake Avery ha quasi trentatré anni ed è newyorkese fino al midollo. È uno scrittore di successo: i suoi romanzi vendono milioni di copie, guadagnano sempre un posto nella classifica dei libri più venduti, vengono tradotti in tutto il mondo e ben quattro film sono stati tratti dai suoi romanzi. Impossibile per Blake instaurare un rapporto serio con le donne; è consapevole del fascino che esercita sul genere femminile e sfrutta al massimo questa situazione. Summer e Blake non hanno proprio niente in comune, eppure il destino li fa incontrare. Infatti, ad entrambi è stata affittata la stessa casa delle vacanze negli Hamptons. Qualcuno se ne deve andare, ma tutti e due hanno ottime ragioni per restare. All’inizio la convivenza non sarà semplice, ma pian piano le carte in tavola cambieranno e Blake e Summer impareranno ad andare d’accordo. E non solo.


Summer Hale è una giovane donna, piena di sani principi e con una gran voglia di mostrare al mondo la sua vera personalità. Anche se il suo lavoro non le ha ancora permesso di ottenere ciò che più desidera, Summer non si abbatte e cerca di fare il possibile per emergere. È una donna dall’aspetto dolce e pacato, ma che nasconde in sé una forza di volontà e una fierezza d’animo, degna delle grandi eroine del passato.
Blake Avery è un famoso scrittore di successo, orgogliosissimo delle proprie origini Newyorkesi.
New York ed io siamo una cosa sola. Io non voglio saperne di un posto dove la gente esce in infradito, guidano ai due all’ora, non esistono le stagioni e i bagels fanno schifo. Io vivo di notte, scrivo di notte e se alle tre mi viene voglia di pizza, voglio un Domino’s aperto che me la porti a casa. Bevo litri di caffè nero, non acqua di cocco. E voglio fumare senza essere guardato come un terrorista ambientale. E quando sarò morto pretendi che le mie ceneri siano lanciate dall’Empire.”
Il suo aspetto fisico denota una certa prestanza ed un certo fascino, così come la stessa Summer nota fin da subito. “Gli faccio una radiografia al volo: jeans aderenti strappati, camicia troppo sbottonata, tatuaggi in bella vista, barba di tre giorni, collane di pelle e cuoio, bracciali, anelli.”
Tuttavia, il suo egocentrismo e la consapevolezza del proprio fascino, rendono Blake un personaggio altezzoso e superbo, fin dalle prime pagine. Ma non temete: Blake, dietro a tanto carisma, nasconde un animo gentile e nobile. Riuscirà la nostra Summer a far breccia nel suo cuore?
Il nuovo romanzo della Kingsley possiede un carattere incisivo ed uno stile di scrittura fluido e piacevole, caratteristiche che porteranno il romanzo in cima alle classifiche dei libri più letti. La trama è intrigante e coinvolgente fin dalle prime battute, riuscendo a tenere il lettore incollato per ore alla lettura. Il romanzo rispecchia in pieno la vivace personalità dell’autrice: è spumeggiante e sfizioso, ricco di battute autoironiche e pieno di brio e di leggerezza. La storia è popolata da personaggi dal carattere tridimensionale, in grado di stabilire un legame empatico con il lettore stesso. Interessante la scelta del narratore interno: ogni capitolo, infatti, viene narrato in prima persona da Summer e Blake, in modo alternato. Tale caratteristica permette al lettore di entrare in piena sintonia con i protagonisti, riuscendo a comprendere pienamente il loro punto di vista ed i loro sentimenti più intimi. Il ritmo serrato ed incalzante rende la lettura coinvolgente e entusiasmante capitolo dopo capitolo, fino a raggiungere il picco in un finale tutto da scoprire. Un romanzo fresco e dinamico che si conquista di diritto un posto nel cuore del lettore.

A cura di Flavia Pigliacelli

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Recensione libro "The first boy" di Cristiano Pedrini

Recensione libro The first boy di Cristiano Pedrini Scheda tecnica Titolo : The first Boy Autore : Cristiano Ped...