Lettori fissi

giovedì 9 agosto 2018

#Spazionuoviautori Recensioni del libro "Vite Fragili" di Elisabetta Sabato

RECENSIONE LIBRO
VITE FRAGILI DI ELISABETTA SABATO 
Amazon



SCHEDA TECNICA

Titolo: Vite fragili
Autore: Elisabetta Sabato
EditoreEdizioni del Poggio
Pagine: 144
Formato: Copertina flessibile 
Pubblicazione: (10 febbraio 2018)
Genere:Narrativa contemporanea 


I giornali, le televisioni quotidianamente ci offrono squarci di vita vissuta negativi. Gente che si lascia andare allo sbando perché non sempre è in grado di affrontare la vita. Storie di miseria non solo economica, ma soprattutto morale. Il mondo odierno non offre più sicurezza, la famiglia se non è latitante, nella maggior parte dei casi non è più il luogo di accoglienza saggio ed affettuoso dei figli: non si ha tempo per coloro che sono stati messi al mondo e si delega ad altri la loro educazione, altri che non sempre sono persone, altri che possono essere smartphone, internet e così via, che, come si sta verificando in questi giorni, offrono talvolta, volutamente, verità distorte. Questo ci suggerisce il romanzo di Elisabetta Sabato, scritto con chiarezza disarmante anche nei suoi risvolti più drammatici. È un libro che emoziona, ma che ci fa meditare sulle vicende narrate.

Cari lettori salve! Oggi vi parlerò dell'ultimo libro di Elisabetta Sabato "Vite Fragili".
Questo libro si può definire come un racconto delle vite di tante persone diverse, ma allo stesso tempo legate fra loro da debolezze e punti di forza; è un susseguirsi di vicende incatenate tra loro. L'autrice ci fa entrare nel piccolo della vita quotidiana con le sue difficoltà e avversità.
"Talvota è come se la vita soffocasse in un angolo dell'anima la voce fioca e debole dell'intelletto umano, per trasformare tutti, in automi, poco attenti alla natura, al canto del vento, al soffio delle foglie e al fragore delle nuvole in tempesta."
Il libro inizia con la storia di Alice per poi intrecciarsi con altri personaggi che hanno sempre a che fare con lei, direttamente o indirettamente.
"Alice iniziò a vagare liberamente e a viaggiare come faceva sempre pensando a come le person involontariamente donassero una parte di sè agli sconosciuti."
Incontriamo personalità contrastanti e siamo coinvolti da un caleidoscopio di emozioni che portano, inevitabilmente, ad entrare nella mente dei personaggi con tutto il loro corredo caratteriale. É un romanzo che si sofferma maggiormente sulla psiche femminile.
Vorrei potervi parlare liberamente del libro senza incombere in spiacevoli spoiler, ma non si può, purtroppo, quindi mi limiterò a trasmettervi ciò che io ho sentito, le emozioni che mi ha suscitato la lettura.
"Di amore vero nella vita ne esiste solo uno. Non importa se sia grasso, magro, basso o alto, nè se gli altri dicano che sia giusto o ingiusto. Bisogna imparare a riconoscerlo. Una volta entrato nel cuore sarà in tutto il corpo, non andrà più via, lasciandoti innamorato dei suoi occhi e della sua bocca anche quando sarai ridotto in cenere."
Ho letto questo libro in poco tempo, ma posso affermare che nonostante le poche pagine, c'è tutto quello che vorreste leggere in questo genere di romanzo. É un libro inclassificabile, ma allo stesso tempo è tutti gli opposti; è bello, è brutto. É troppo corto, è troppo lungo. É piacevole, è pedante... Questo libro "É". Punto.
Se non si fosse ancora capito, non posso dirvi se questo libro mi sia piaciuto o meno. É di una tale complessità che bisogna leggerlo per capire. La mia valutazione oggettiva diverge da quella soggettiva. Posso soltanto dirvi che è un romanzo introspettivo e, quindi, la valutazione è strettamente personale e cambia di persona in persona in base alle proprie esperienze, belle o brutte che siano, di vita.
Vite Fragili non è il classico romanzetto da leggere in spiaggia sotto l'ombrellone, nè da tenere sul comodino e leggere poche pagine prima di andare a dormire; è un romanzo che fa riflettere e quasi costringe il lettore a dedicarsi un po' di tempo per poter leggere questo libro meditando, allo stesso tempo, sulla propria esistenza.
Spero di non essere stata troppo catartica e di avervi aiutato a scegliere una lettura non banale e scontata.
Buona lettura! Baci

 Recensione scritta da Cristina 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Novità DeA Planeta e De Agostini

  Novità DeA Planeta  e De Agostini I sognatori di  Karen Thompson WALKER Silenzio, come quando nevica. Una pace gelida, tota...