Lettori fissi

martedì 7 agosto 2018

#consigliolettura #segnalazionelibro "Addio al glutinato"della giovane autrice Giulia Martani.

#consigliolettura
#segnalazionelibro
Amazon.it

Oggi il blog vi consiglia il romanzo genere contemporary romance, uscito da pochissimi giorni, dal titolo "Addio al glutinato"della giovane autrice Giulia Martani. Il libro tratta in modo ironico, ma pungente, la sempre più diffusa problematica delle intolleranze alimentari. Su Amazon.it troverete sia la versione copertina flessibile, sia la versione Kindle.





La trentenne Martina scopre di avere delle intolleranze alimentari e si trova costretta a dover stravolgere la propria dieta. Il cambiamento, inizialmente difficile a causa delle limitazioni che comporta, le fa scoprire nuove prospettive, mettendo inaspettatamente a nudo la vera natura delle persone che la circondano e che popolano il suo piccolo mondo: il compagno, la famiglia, gli amici, i colleghi… personaggi che sveleranno i loro lati oscuri, mostrando scarsa sensibilità per le problematiche di Martina. Seguendo i consigli di amici subdoli, improbabili santoni e vegani invasati, la giovane si troverà suo malgrado protagonista di vari siparietti tragicomici, che culmineranno nella prima, indimenticabile e surreale festa di “addio al glutinato” della storia. Tra teglie di lasagne, pizze al metro e aitanti camerieri, Martina avrà la sua rivincita sul glutine e, soprattutto, sulla vita.

Giulia Martani, classe 1984, vive a Mantova ed è laureata in Giurisprudenza. Ha esordito con la raccolta di racconti noir “Nero ma non troppo” (Edizioni Sensoinverso, 2011).  Nel 2012 ha visto la luce la prima edizione di “Benzina” (oggi edito da Il Rio), un libro di denuncia che affronta l’attuale problematica del bullismo. Successivamente ha pubblicato "Angelo del fango" (Il Rio, 2013) e il legal thriller “La praticante” (Il Rio, 2015) .  Per l’infanzia ha scritto le favole illustrate “La gatta che si credeva una bambina” (Edigiò, 2012) e “Bamboli: gufetti e scherzetti” (Silele Edizioni, 2017).



2 commenti:

  1. Tutta la mia solidarietà all'autrice, anche io sono celiaca e la capisco benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il romanzo a mio avviso rappresenta una guida psicologica a che si appresta ad affrontare il problema.
      Spero di iniziarne la lettura quanto prima!!!

      Elimina

Lascia il tuo commento qui!

Recensione libro "La scomparsa di Stephanie Mailer" di Joël Dicker , La nave di Teseo

Recensione libro La scomparsa di Stephanie Mailer   di   Joël Dicker La nave di Teseo Scheda tecnica Titolo :  La ...