Lettori fissi

mercoledì 27 settembre 2017

Libri in uscita oggi 27 Settembre 2017












1) Il soldato del boss di Sarah Gold





ATTENZIONE: questo libro è di genere erotic romance con sfumature dark. Il lettore potrà trovarvi scene esplicite, in qualche caso anche piuttosto violente.

Quanto sei disposto a rischiare per amore?
Quanto vale la tua vita se la metti nelle mani di un uomo pericoloso?
Lucrezia è la vedova di un boss della mafia palermitana, all’apparenza una preda facile per chi vorrebbe impossessarsi degli affari della famiglia. Ma c’è molto oltre ciò che sembra, e la sua forza è qualcosa che nessuno aveva messo in conto.
Leonardo è un uomo insidioso, soldato di un boss forse nemico, un gigante dallo sguardo blu che ti gela l’anima. Lui è custode di un segreto che potrebbe distruggere Lucrezia e la sua vita.
La passione divampa senza lasciare scampo, sovverte i ruoli, e rende prigioniero il carnefice. Chi uscirà vincitore dal loro scontro non voluto ma non per questo meno devastante?
Sullo sfondo la Sicilia, crudele e appassionata come i sentimenti che legano Lucrezia e Leonardo.









1) Vino al vino di Mario Soldati




Figura eccezionale nella storia culturale del novecento, Soldati racconta i suoi tre viaggi compiuti attraverso l'Italia alla ricerca dei vini genuini, alcuni famosi, altri noti, altri ancora no. Ma non si tratta di una semplice guida enologica: è un libro che parla di paesaggi, di uomini, di case, ville e castelli incontrati e amorevolmente scrutati in un itinerario alla ricerca di una civiltà autentica, legata alla terra e al clima, che ha nel vino uno dei suoi prodotti più sinceri, frutto dell'equilibrio tra natura e cultura. Dal Trentino-Alto Adige alla Sicilia e alla Sardegna, l'autore si addentra nella provincia italiana alla ricerca del "vino prelibato, che schiva ogni pubblicità", che "vuole essere scoperto e conosciuto in solitudine, o nella religiosa compagnia di pochi amici". Pur non essendo un enologo professionista, come tiene più volte a ricordare, Soldati considera ciascun vino dotato di una sua unicità, si impegna a comprenderlo e ne apparecchia un ritratto per i lettori, quasi si trattasse di una persona.



2) L'attore di Mario Soldati







Romanzo Premio Campiello 1970, amatissimo dal pubblico e ampiamente lodato dalla critica, L’attore è senza dubbio l’opera di maggior successo di Soldati.

Al centro della vicenda, realistica, e allo stesso tempo singolare e imprevedibile, è Enzo Melchiorri, vecchio caratterista senza lavoro alle prese con i debiti causati dal vizio del gioco della moglie Licia. L'interno famigliare si rivela avvolto in una rete ambigua di inganni, di ricatti e seduzioni, sacrifici e tormenti... L'azione, tra una villetta liberty di Bordighera, i casinò della Costa Azzurra e la Roma della burocrazia Rai, ci regala una vivace descrizione dell'Italia del boom, di una borghesia in declino e in mutazione.



3) I pirati dei navigli di Marco Philopat






Siamo nel mezzo degli anni Ottanta, Milano è infestata da yuppie e zombie televisivi, la polizia ha appena sgomberato il centro sociale Virus e un'intera stagione sembra conclusa. Ma l'incontro con un libraio illuminato, una storia d'amore sorprendente e una rivista cyberpunk sono la miscela capace di dare l'innesco a un riscatto collettivo. Dallo scantinato ribattezzato Helter Skelter - che si trasforma in un luogo per sperimentazioni artistiche e tecnologiche all'avanguardia - all'esplosivo esordio del centro sociale Cox 18, sede di forte fermento culturale a due passi dalla Darsena, i Pirati dei Navigli seminano per le vie di Milano le scintille rivoluzionarie della controcultura.

A voce alta, con il coraggio di chi porta su di sé molte cicatrici, Marco Philopat trasforma la storia che ha realmente vissuto in un romanzo ricco di episodi esilaranti, imprese incredibili e disavventure sconvolgenti. I pirati dei Navigli è un viaggio in un periodo poco conosciuto della cultura underground, dal 1984 al 1989, il ritratto di una figura unica come quella di Primo Moroni, e al tempo stesso un'avventura che lascia il segno e che ci regala squarci di utopia.


4) L' angelo della storia di Rabih Alameddine






L'angelo della Storia è quello che guarda al passato mentre una tempesta lo sospinge verso il futuro. L'angelo di questa storia è Jacob, poeta di origini yemenite, che nel corso di una notte nella sala d'attesa di un istituto psichiatrico ripercorre tutta la sua vita: dall'infanzia con la madre in un bordello egiziano all'adolescenza con il ricco padre, fino alla vita adulta da omosessuale arabo a San Francisco, proprio quando l'epidemia di AIDS è al culmine.
A tenergli compagnia in questa notte di ricordi ci sono parecchi interlocutori inattesi: Satana, che lo tormenta, la Morte, che vorrebbe spingerlo alla resa, e quattordici santi che guideranno Jacob verso casa, verso la pace e una nuova vita.

L'Angelo della Storia è un ritratto filosofico e allegorico di uno spirito in crisi, un racconto centrato sul conflitto quotidiano tra memoria e oblio.




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Un tè con Mr. Darcy - Tutta la magia dei veri tea party inglesi a casa vostra

Un tè con Mr. Darcy - Tutta la magia dei veri tea party inglesi a casa vostra Pizzi, merletti, balli ottocenteschi, tè al bergamotto ...