Lettori fissi

giovedì 11 ottobre 2018

Recensione libro Ricordati di me di Anita Sessa , Amazon

Recensione libro
Ricordati di me di Anita Sessa 
Amazon


Ricordati di me di [Sessa, Anita]




Scheda tecnica
Titolo: Ricordati di me
Autore: Anita Sessa 
EditoreIndependently published
Pagine: 110
Formato: Kindle, copertina flessibile
Pubblicazione: 24 Settembre 2018
Genere: Narrativa contemporanea



“Chiudo gli occhi, perché nel buio della mia anima Edoardo è ancora vivo e io non devo solo ricordarlo. Posso viverlo.”
Edoardo e Giulia si conoscono per caso sulle scale dell’università e, dopo qualche piccola diffidenza iniziale è subito amore a prima vista.
Edoardo è subito colpito da quella ragazza, apparentemente fragile e messa a dura prova dalla vita, ma al tempo stesso sorridente e piena di energia.
“Mi sono innamorato di te presuppone impegno, per esprimere il concetto servono cinque parole. Questo indica che quantomeno prima di dirlo hai dovuto pensare e mettere insieme cinque parole”. La guardo meravigliato e ammirato al tempo stesso e ho già nostalgia della sue labbra. “Sei una donna complicata, Giulia” sussurro. “Troppo complicata?” “Forse, ma non mi spaventa” “Sono una sfida per te?” Scuoto piano la testa, senza perdere il contatto visivo con lei. “Sei la donna di cui mi sono innamorato. E se ho usato otto parole per dirtelo, vuol dire che deve essere proprio vero”
Iniziano a fare sul serio, e addirittura a parlare di matrimonio, ma il destino non è dalla loro parte ed in seguito ad un terribile incidente stradale Edoardo muore sul colpo.
Il mio sorriso si allarga all’inverosimile. “Mi stai chiedendo di sposarti?” “Ti sto chiedendo di non sposare nessun’altra.”
Giulia, ovviamente disperata per questa tragedia inaspettata cade in un profonda depressione, non parla e non vuole vedere nessuno, riesce solo a ricordare un’ esortazione che Edoardo le ripeteva di continuo a cui però non aveva mai dato troppa importanza.
Voglio che ti ricordi di me mentre vivi la tua vita al massimo delle tue possibilità. Voglio che ti ricordi di me la sera, prima di addormentarti accanto a tuo marito, mentre coccoli i tuoi figli. Voglio che ti ricordi di me al lavoro, mentre fai la spesa, mentre sei al bar a divertirti con le amiche. Voglio nei tuoi pensieri a prescindere da come andranno le cose tra noi e da cosa il destino abbia in serbo per entrambi. Insieme o separati voglio essere un ricordo sempre felice per te, Giulia. Ricordati di me, ma non smettere mai di vivere la tua vita”.
“Ricordati di me”, Giulia non capiva perché Edoardo le ripetesse sempre queste parole, aveva paura che potesse lasciarla da un momento all’altro, invece le stava solo dice “portami sempre nel cuore.”
E proprio nei momenti di disperazione profonda, quando la mancanza di Edoardo diventa incolmabile, che Giulia comprende tutto ciò.
Riuscirà a reagire?
Potrà ricominciare a vivere e soprattutto a sorridere?
Respiro a fondo e mi calmo, come mi raccomandava sempre di fare. Respira, Giulia. Io sono qui con te. Ed è sempre qui con me, almeno nel mio cuore.
Un libro molto semplice che tocca il cuore nel profondo, scritto in prima persona alterna dei capitoli raccontati dalla voce di Giulia, che narra del presente, con dei flashback raccontati da Edoardo sul passato.
La scrittura è semplice e di sicuro di chiara comprensione per tutti; nonostante le storia sia molto bella ed emozionante, il risultato è un libro parecchio triste, lettura da evitare se si stanno attraversando periodi non troppo positivi della vita.
Il rapporto tra Edoardo e Giulia è speciale ed esclusivo, in poco tempo diventano una coppia innamorata e solida, tanto da programmare la loro vita futura.
Solo dopo la morte di Edoardo, Giulia comprende il vero significato di “Ricordati di me”; questo la aiuta a reagire, a tornare a sorridere.
Ho pensato con un sorriso che Edoardo volesse dirle “portami sempre nel cuore ma vivi la tua vita” ed è proprio grazie al suo costante ricordo che la ragazza riesce in questo.
Quindi mai arrendersi o abbattersi, la vita è una e va vissuta a pieno!
“Mi hai lasciata sola, ma mi hai dato una via di fuga. Mi hai detto come fare a sopravvivere alla tua assenza. Non ti prometto che potrò farlo da subito. Ho ancora troppo bisogno di te per vivere al meglio delle mie possibilità. O anche solo per vivere. Ma un giorno lo farò. Per te, Edoardo. Vivrò per te, per ricordarti giorno dopo giorno, ora dopo ora, attimo dopo attimo. Vivrò per ricordarti sempre, così com’eri, con tutti i tuoi pregi e i tuoi difetti. Mi ricorderò di te, Edoardo. Sempre. Per sempre.


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Novità DeA Planeta e De Agostini

  Novità DeA Planeta  e De Agostini I sognatori di  Karen Thompson WALKER Silenzio, come quando nevica. Una pace gelida, tota...