Lettori fissi

martedì 11 settembre 2018

Spazio nuovi autori. Recensione romanzo genere giallo/ Thriller " Reborn" di Dan Ruben

Recensione libro
Reborn di Dan Ruben
Amazon






SCHEDA TECNICA

Titolo: Reborn
Autore: Dan Ruben
EditoreIndependently published 
Pagine: 349
Pubblicazione: 15 Giugno 2018
Formato: Kindle e copertina flessibile
Genere: Gialli / Thriller


Spesso la vita ci porta a commettere degli errori, a fare delle scelte che non sempre si rivelano le migliori. Michael ha un passato di dolore e morte che gli sta corrodendo l’anima, e con gli ultimi brandelli di lucidità cerca di ritrovare la sua giusta via. Non è un percorso semplice e non sarà facile per lui trovare quella pace interiore che cerca con insistenza per non cadere nella follia. E nel momento in cui sembrava, anche grazie all’incontro con una donna che diventerà per lui la sua ancora di salvezza, ritornare di nuovo a vivere, il suo passato ritornerà prepotente a trascinarlo nel baratro ricordandogli ciò che era. Un passato fatto di violenza e complotti, dove dovrà combattere con tutto se stesso per riuscire, finalmente, a ritornare da lei.
Già dal titolo si intuisce la trama. Si parla di rinascita. Una rinascita spirituale, morale.
L’autore ci racconta la storia di un uomo, Michael, dei suoi fantasmi che lo attanagliano fino a farlo impazzire. Egli arriva in un paesino italiano di non precisa collocazione, cosa che ho apprezzato. Lo spazio e il tempo si confondono spesso tranne quando nel romanzo entra in gioco l’azione.
Il romanzo parla d’amore, sfiora la tematica della fede senza tuttavia mai appesantire il plot principale e vede protagonisti Maria e Michael. Lui è un ex militare americano, dal passato tormentato; lei una giovane ragazza dalla bellezza cristallina e dal cuore puro. Cosa accadrà tra i due? Ho apprezzato il personaggio di Don Ferdinando descritto molto bene. Un prete d’azione, ma anche fragile, un piccolo grande Sant’Agostino che con umanità affronta le sue incertezze e le strane incongruenze che chi si affida a Dio non si spiega. Anche per lui forse ci sarà una Reborn?
Il testo è scorrevole e l’autore punto dritto a un linguaggio semplice, accessibile a tutti, evitando ridondanze e paroloni per non rendere prolisso il testo. La storia scorre, non c’è che dire. Avrei forse approfittato un po’ della parte “action” per dare maggiore suspense che non esce fuori del tutto. Il romanzo, tuttavia, si concentra sui sentimenti. Il messaggio è chiaro. E chi vorrà leggerlo potrà tranquillamente godersi una storia d’amore, con intrigo internazionale (peccato che manchi l’immortale scena di “Intrigo Internazionale” con Cary Grant protagonista) e con un bisogno di Reborn assoluto.
Complimenti all’autore

 Recensione di Giovanni Mattia 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Recensione libro "La scomparsa di Stephanie Mailer" di Joël Dicker , La nave di Teseo

Recensione libro La scomparsa di Stephanie Mailer   di   Joël Dicker La nave di Teseo Scheda tecnica Titolo :  La ...