Lettori fissi

lunedì 17 settembre 2018

Recensione in anteprima "Album di famiglia" di Maria Capasso, Amazon

Recensione in anteprima
Album di famiglia di Maria Capasso
Amazon




Scheda tecnica

Titolo: Album d famiglia
Autore: Maria Capasso 
Editore Ensemble
Pagine: 156
Pubblicazione: 17 Settembre 2018
Formato: Copertina flessibile
Genere: Narrativa contemporanea 


Nora, fin da giovane, aveva optato per la solitudine in nome dell'indipendenza. Se questa scelta non aveva mai pesato troppo per lei, dopo la morte della sua amata madre la protagonista si trova ad affrontare un dolore troppo grande per chi non ha nessuno a cui aggrapparsi. Prima di morire, la donna le aveva lasciato un raccoglitore nel quale aveva racchiuso le pagine della sua vita, quella che aveva sempre tenuto nascosta alla sua famiglia. Immergendosi nel suo passato del tutto inaspettato, Nora dà sfogo a tutta l'emotività che aveva finora represso, abbattendo la barriera che da sempre la separava dagli altri individui. In questo modo Marco, con la sua dolcezza e la sua sensibilità, riuscirà a farsi largo nella sua vita e a darle il giusto sostegno nella scoperta di una verità che va oltre le vicende private di una donna che ha voluto liberarsi dal peso dei suoi segreti.




Il romanzo racchiude una intrigante vicenda familiare narrata attraverso parole semplici ed emozionanti, attraverso gli occhi, le sensazioni e le emozioni provate da Nora che, dopo la morte della madre Anna, scopre un enorme segreto familiare ben celato sino a quel momento.
Anna, sapendo che la sua vita stava ormai volgendo al termine, con le poche forze che le rimangono a causa della malattia, decise di scrivere un diario per svelare alla figlia l'immenso segreto che portava nel cuore e nell'anima… diario che decise di inserire in una scatola di latta assieme ad altri ricordi di famiglia, e che sarà rinvenuto dall'altra figlia Laura solo a distanza di un mese dalla sua  morte. 
Nora e Laura, pur essendo sorelle, hanno caratteri diametralmente opposti. 
Laura vive unicamente per la famiglia, ed è la donna che infonde sicurezza, la moglie che ogni uomo vorrebbe accanto a sé.
Nora è invece una ragazza anticonformista, convinta che si vive benissimo anche senza un uomo accanto, dai modi bruschi, avventati e sovente mascolini.
Il ricordo che Nora ha della madre  Anna è quello di donna amorevole: ricorda quando preparava per lei e Laura caldi e profumati biscotti, ma sempre con in viso un'espressione triste e rassegnata.
Nora non può ancora sapere che quella scatola di latta ricevuta in eredità assieme a pochi altri oggetti, le cambierà la vita.
Anna, madre di Nora ed assieme a lei protagonista del romanzo, è una donna di altri tempi: vive la sua giovinezza in un'epoca in cui per essere considerata dalla società una “brava donna da sposare”,  erano richieste rigide qualità, prima fra tutte, saper svolgere i mestieri domestici, non essere appariscente o eccessivamente femminile, essere accondiscendente al volere della famiglia prima, ed a quello del marito poi.
Non nascondo che mi ha quasi impressionata la descrizione delle caratteristiche della moglie perfetta, e che mi hanno fatto riflettere su quanto sia mutata nel tempo l'idea di “brava moglie”: oggi nell'epoca attuale una donna può essere una buona moglie indossando liberamente ciò che le piace, una femminile gonna, delle scarpe con il tacco e smalto rosso.
Mi piace questo stile di scrittura in cui l'autrice è molto attenta ad inserire anche minimi particolari: è proprio il dettaglio che qualitativamente fa la differenza, anche e soprattutto in un romanzo.
Nonostante l'imposizione della famiglia di Anna, è pur sempre vero il detto che “al cuor non si comanda” e ci fu un momento in cui Anna non riuscì a “comandare il suo cuore”.
Con questo passo l'autrice tocca in modo netto i nostri sentimenti più profondi: il lettore, attraverso le accurate parole scelte dalla scrittrice riesce ad immedesimarsi perfettamente in questa donna, nel suo stato d'animo.
Un amore proibito fa sempre tanta paura ma è l'amore, quello con la A maiuscola, che fa sentire i brividi lungo la schiena, passione pura che tocca corpo ed anima, inarrestabile passione che neppure la ragione è in grado di trattenere.
Il romanzo mi ha appassionata, ha totalmente coinvolto la mia parte emotiva: la lettura è molto piacevole e, nonostante i temi profondi toccati, risulta estremamente scorrevole.
L'autrice è stata molto brava a scegliere parole semplici ma significative, riuscendo così a descrivere sentimenti ed emozioni in modo molto dettagliato e realistico.
Mi sono immedesimata sia in Nora, la figlia che scopre un segreto di famiglia celato per anni, sia in Anna, donna forte e tenace, ed ho persino provato la sensazione di vivere quei brividi emozionanti sulla pelle.
Il più grande desiderio di Anna è proprio quello di continuare a vivere in Nora, la figlia in cui ha sempre visto riflessa la vera sé stessa, che vuole salvare da una esistenza infelice e vuota, priva di un vero amore a cui dedicare tutta sé stessa, anima e corpo.
La trama è intrigante ed il finale non è affatto scontato come spesso accade nei romanzi di questo genere: questo romanzo si distingue proprio per la sua capacità di appassionare il lettore dalla prima all'ultima parola, riesce a tenere viva l'attenzione, non risultando mai banale o noioso.
Il tratto che personalmente ho colto e sul quale ho riflettuto è il fatto che più spesso di quanto immaginiamo “non è tutto come appare” ma che spesso si nascondono segreti custoditi nel cuore con il peso di un macigno.
Consiglio la lettura del romanzo perché toccando temi così profondi fa tanto riflettere su quali siano i più preziosi valori della vita, quelli per cui vale la pena combattere e quali siano quelli che ciascuno di noi custodirà nel cuore.
Questo romanzo è stato capace di toccarmi le più profonde corde dell'anima e mi auguro che leggendolo possiate provare la stessa sensazione di coinvolgimento e le stesse emozioni che ho provato io nel leggerlo tutto d'un fiato.

Buona lettura.
Recensione di Laura 


Risultati immagini per scuola



1 commento:

  1. Sono commossa per questa recensione, credimi! Non ho parole, ma solo un "grazie di cuore".

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento qui!

NUOVA USCITA QLGBT -CLAY- Di T.A. MCKAY Edito QUIXOTE EDIZIONI

  NUOVA USCITA QLGBT -CLAY- Di T.A. MCKAY Edito QUIXOTE EDIZIONI                                         Informazioni lib...