Lettori fissi

mercoledì 22 agosto 2018

Recensione libro Luda di Gianni Mazza


Recensione libro
Luda di Gianni Mazza 
Amazon
Luda: E gli Occhi han preso il colore del Cielo... di [Mazza, Gianni]







SCHEDA TECNICA 

Titolo: Luda
Autore: Gianni Mazza
Genere: Gialli / Thriller
Pagine: 348
Pubblicazione: 5 Giugno 2014
Formato: Kindle, copertina flessibile


“Amicizie e amori possono renderti felice, ma solo la famiglia può donarti ciò di cui hai bisogno.”
Questa storia inizia in un povero paese della Russia, dove una ragazzina di 15 anni, rimasta incinta per sbaglio, dà alla luce la sua bambina.
Nonostante ami molto la piccola Lyuda, Ljuba si rende conto che, a causa della sua povertà non avrebbe mai potuto darle una vita tranquilla; quindi, grazie alla suora che l’ha aiutata a nascere, la piccola trova una famiglia italiana che la accoglie come una figlia vera.
Purtroppo però le cose belle non durano per sempre e Luda,(nomignolo che  ha acquisito in Italia) diventata ormai grande non riesce più a trovare nella sua famiglia adottiva l’amore che l’ha cresciuta e amata quando era piccola.
E’ solo grazie a Cristina, la sua “hermanita”, la sua migliore amica, che Luda decide di cambiare vita e si trasferisce con lei a Londra.
“Amo questa città perché a nessuno importa se sei  bianco o nero, bello o brutto, se giri con venti piercing in faccia o se vai a fare la spesa in pigiama, qui non conta la maschera che indossi, qui l’unica cosa che conta è ciò che sei davvero.”
Presso il British Museum trova il lavoro dei suoi sogni, e prova a vivere la sua vita circondata da tanti amici e da persona che le vogliono bene.
“Mi ritrovo a sorridere. Non ricordavo quasi più come suonasse la mia voce quando non è impegnata a dire cose tristi.”
Dopo storielle senza significato trova finalmente l’amore grazie ad Alex ed è molto felice ma dentro è incompleta, le manca qualcosa, quindi grazie ad alcuni racconti delle persona che l’hanno cresciuta inizia a desiderare di cercare la sua mamma biologica per incontrarla.
“Lo stringo a me come prima che il mio cuore si rinsecchisse, come prima che le lacrime prendessero possesso della mia anima. Lo stringo a me come se questi quattro anni non fossero mai passati. Lo stringo a me come sei nostri cuori non avessero mai smesso di battere insieme e mi perdo in un bacio pieno di me, di lui, di noi.”
Potrà davvero abbracciare chi l’ha messa al mondo e poi abbandonata per salvarla?
Potrà ritrovare l’amore vero, quello che solo una mamma può dare?
Sono molto grata a Gianni Mazza per avermi dato la possibilità di leggere questo libro, una lettura semplice raccontata in prima persona dalla voce di Luda.
I capitoli corti la rendono scorrevole, emozionante e molto piacevole.
E’ molto bello come l’amicizia tra Luda e Cristina sia al centro della “rinascita” della protagonista; a prova che in ogni momento della nostra vita l’amicizia, quella vera, ci può davvero salvare.
Ed è bello come Luda non si spaventi davanti alle difficoltà e cerchi in tutti i modi di reagire e vivere la sua vita,secondo me Luda è la voce di tutti i bambini che non hanno la fortuna di crescere in una famiglia amorevole, ma rappresenta anche la loro forza e la loro tenacia nel voler essere come gli altri.
Sarebbe bello che questi bambini avessero la possibilità di trovare la sua mamma naturale, anche solo per togliere in loro il senso di colpa dell’abbandono e per ringraziarle di avergli comunque dato la possibilità di vivere.
“Non ho bisogno di dire nulla, le guardo semplicemente con gli occhi sognanti di una bambina che, dopo essersi persa, ha finalmente ritrovato casa.”
Sono sicura che ognuna di queste madri sarebbe felice di questo.
Consiglio a tutti questo libro, è una semplice ma perfetta lezione di vita!
“E gli occhi han preso il colore del cielo….”
Vola. Lascia che le tue ali si spieghino. Senti il soffio divino su di te. Godi della bellezza della vita. Vola. Lascia che l’aria ti renda leggiadra. Senti l’abbraccio dell’universo. Godi della potenza delle cose. Vola. Lascia che i sogni ti prendano. Senti l’amore di chi ti ama. Godi della gioia del nostro sentire.”

Buona lettura dalla vostra 

E' tempo di scuola...consiglio..




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Recensione libro Mozzafiato di Alina Cebotari edito Scatole Parlanti

Recensione libro  Mozzafiato di Alina Cebotari edito Scatole Parlanti Scheda tecnica Titolo : Mozzafiato Autore : Alina...