Lettori fissi

venerdì 21 giugno 2019

Recensione "Dalla prima all'ultima pagina" di Alexandrea Weis, Edito Delrai Edizioni

Recensione

Dalla prima all'ultima pagina di Alexandrea Weis 
Edito Delrai Edizioni


Scheda tecnica

Titolo: Dalla prima all'ultima pagina
Autore: Alexandrea Weis 
Editore: Delrai Edizioni
Genere: Romanzo rosa
Pagine: 384
Formato:  Kindle e copertina flessibile
Pubblicazione: 28 Marzo 2019

La vita dà a ogni uomo una seconda possibilità, sta poi a ognuno di noi avere il coraggio di prendere la decisione giusta. Gli errori del passato hanno segnato la vita di un uomo di successo come Tyler Moore, a capo della Propel petrolio e gas: due matrimoni falliti alle spalle e un’esistenza dedita soltanto al lavoro e all’accumulo di soldi. Le cose cambiano quando, per caso, in un fine settimana estivo nella città di Dallas, incontra una vecchia conoscenza, un grande amore mancato, che lo costringe a confrontarsi con se stesso e i propri sbagli. Monique Delome è una scrittrice di successo, anche lei segnata da esperienze negative che l’hanno portata a diffidare del mondo circostante, vive la sua vita, le sue fantasie, attraverso i romanzi che scrive, e non si lascia abbattere dalle difficoltà, cercando il modo giusto per apprezzare ogni esperienza. Il rapporto tra loro è diffidente, ma entrambi sperano di potersi spiegare e in qualche modo recuperare una relazione basata su vecchi fraintendimenti. Ma è possibile per le persone cambiare? Gli anni temprano davvero la personalità oppure è solo un’illusione di cui ci convinciamo con l’avanzare dell’età? Alexandrea Weis esordisce in Italia con un romanzo che parla di sbagli e di speranza, di redenzione e possibilità, in un alternarsi di sentimenti ed emozioni contrastanti che portano a galla i problemi di qualsiasi uomo, per arrivare a una verità ovvia, ma non banale: decidere per se stessi non è poi così facile.

“Non tutti in questo mondo hanno il compito di cambiarlo. Alcuni di noi sono qui per aiutare gli altri che sono speciali. Forse è per questo che sono qui, per renderti felice.”
Tyler Moore è un importante imprenditore, a capo di una potente industria petrolifera che ha ereditato per volere della madre, è un uomo cinico dal fascino magnetico.
Avendo alle spalle due matrimoni falliti, vive i rapporti con la donne in maniera occasionale, con abitudini sessuali “discutibili”.
In un hotel, durante uno dei suoi viaggi di affari, si imbatte in una convention di scrittrici di romance, dove ritrova Monique Delome, un’autrice di best-seller di successo nonché un suo grande amore mancato.
“Tutti gli scrittori, non importa se fanno romance, horror, o commedia, analizzano la natura umana nelle sue diverse forme. Dopotutto gli autori sono osservatori. Ci limitiamo a scrivere su carta ciò che vediamo e lasciamo che gli altri lo interpretino.”
La ragazza ha molte fan al suo seguito, e Tyler scopre che tutti i suoi libri sono uniti da una curiosa caratteristica: hanno lui stesso come protagonista maschile.
Questo affascina molto l’uomo, e gli fa capire che forse Monique non l ha mai dimenticato; incoraggiato da questo tenta immediatamente di riavvicinarsi a lei.
Stringere Monique gli dava una sensazione di gioia. Una volta aveva sentito che una vita intera si poteva riassumere in un solo momento. Per Tyler Moore, quel momento era lì, ora.
Potranno i due avere la possibilità di essere felici che hanno sprecato anni prima?
Potranno vivere la loro storia liberamente, nonostante le loro vite li portino verso prospettive differenti?
Desiderava soltanto un modo per smettere  di desiderarla prima di morire per la sua mancanza.
Un libro scritto in maniera semplice, una storia non troppo originale, che comunque desta interesse e risulta piacevole da leggere; raccontato in terza persona , contiene tuttavia parecchie scene un po’ troppo “hot”, che a mio parere non lo rendono adatto ai lettori di tutte le età.
E’ bello vedere come Tyler, da cinico uomo di affari, fa di tutto per riconquistare Monique, provando ad avvicinarsi a lei in ogni modo, ma è solo leggendo tutti i suoi libri, che l’uomo capisce alcuni suoi errori del passato e alcuni lati del suo carattere che a lui sembravano perfetti ma che per stare vicino alla scrittrice dovrà provare a migliorare.
La felicità che aveva desiderato era di nuovo a portata di mano, solo che questa volta lui voleva afferrarla con tutte e due le mani e mai, mai lasciarla andare.
La ragazza, dal canto suo, anche se all’inizio è molto dubbiosa accoglie con piacere questi piccoli cambiamenti, come dimostrazione di impegno per iniziare una relazione seria e duratura.
I due si ritrovano dopo molti anni, ed è emozionante vedere che nulla è cambiato, leggendo è facile percepire la forte attrazione che c’è tra loro e che nessuno dei due riesce a soffocare.
L’amore secondo me è proprio questo, venirsi incontro, trovare punti comuni, e soprattutto essere sempre pronti a fare dei sacrifici per il bene dell’altra persona riconoscendo i propri errori.
Leggetelo! Davvero un bel romanzo!



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Recensione libro Lo specchio della memoria, di Roberto Guerzoni , edito Brè Edizioni

Recensione libro Lo specchio della memoria,  di  Roberto Guerzoni , edito Brè Edizioni   Scheda tecnica Titolo : Lo specchio de...