Lettori fissi

sabato 8 dicembre 2018

Recensione libro "Formule mortali" di Francois Morlupi , Croce Libreria, Amazon



Recensione libro

Formule mortali di Francois Morlupi
Croce Libreria, Amazon





Scheda tecnica
Titolo: Formule mortali
Autore : Francois Morlupi
EditoreCroce Libreria
Pubblicazione: 23 Aprile 2018
Genere: Gialli /Thriller
Pagine: 320
Formato:Copertina flessibile

In una torrida estate romana un passante scopre un cadavere di un uomo atrocemente torturato e mutilato. Sul terreno insanguinato gli arti amputati disegnano una celebre formula fisica. È il primo di una serie di omicidi rituali che coinvolgono vittime senza alcun legame apparente. A tentare di risolvere il caso è chiamato il commissario Ansaldi, professionista integerrimo ma tormentato dall'ansia e dagli attacchi di panico. Ad accompagnarlo in questa avventura verso il male, il vice ispettore Loy, una ragazza con un forte disturbo antisociale di personalità, e altri tre membri del commissariato di Monteverde. Tenteranno insieme di venire a capo di quello che ormai i media hanno battezzato come "il caso delle formule mortali", un'indagine dopo la quale nessuno dei protagonisti sarà più lo stesso.
 Leggere dei thriller è sempre un incognita. Leggere dei buoni thriller è una chimera. Vari libri sono considerati tali, nonostante manchino dei requisiti giusti per farlo. Un buon thriller deve essere imbevuto di suspense, adrenalina, tensione, eccitazione, analisi psicologica dei protagonisti. Era da tempo che non mi imbattevo in tutto ciò, dalla lettura di Io uccido di Giorgio Faletti e Il suggeritore di Donato Carrisi… ed è arrivata la proposta di Francois Morlupi e del suo “Formule mortali”. Di solito sono titubante a chi mi offre di leggere gialli / thriller, ma già dalla sinossi, “Formule mortali” ha attirato la mia attenzione. Naturalmente non sto qua a raccontarvi la storia, leggetevi la trama sopra citata; sarebbe un vero peccato conoscere particolari del libro tramite voci altrui; vi dico solo che la trama è temprata da una serie di omicidi legati da torture, atrocità e…
si accorse con orrore di aver calpestato una mano a cui mancavano tutte le dita…”
...formule matematiche, nella stupenda cornice della nostra fantastica Caput Mundi, ricca di bellezze ma che soffre di tanti problemi sociali e strutturali. Delitti che può sviare il lettore, così come il commissario Ansaldi, l’agente Caldara del commissariato di Monteverde, Di Chiara ed Eugenie Loy, che seguono, inizialmente la pista del serial killer occasionale quando poi, la realtà è tutt’altro.
Il romanzo ha i requisiti giusti per essere definito un thriller, tra cui l’analisi psicologica dei protagonisti e della loro personalità eterogenea; analisi che ci aiuterà a conoscere meglio le azioni da loro compiute, per avere un quadro completo della situazione sia degli indagati che degli indagatori, per l’effetto causa – effetto, azione e reazione. Anche se mi sarebbe piaciuto che l’autore avesse condotto Eugenie Loy a un’introspezione personale più approfondita.
Viaggiò mentalmente verso quei buchi neri della sua vita che la rendevano ogni giorno più amara e che non aveva mai confidato a nessuno…
 Sono sicura che ci stia riservando delle sorprese.
Niente accade per caso, tutti gli eventi sono strettamente collegati, linguaggio complesso e descrittivo nella parte letteraria (con citazioni di Nieztsche, Platone, Socrate, Odissea) e matematica; ottima conoscenza della simbologia cristiana e  del deep web; struttura lessicale e formale perfetta, i dialoghi si alternano con gli eventi e le descrizioni trascinando il lettore in una dimensione di terrore, paura e speranza che tutto finisca quanto prima;
Troviamoli, fosse anche l’ultima cosa che facciamo, ma troviamoli. Da oggi per me non esiste più una vita privata fino a quando non li avremo scovati”
Buona esposizione della lingua italiana e francese (premunitevi di un vocabolario, potrebbe essere utile). Suspense alta fino all’ultima pagina e finale "non finale"… to be continued…
Siete pronti per catapultarvi in questa avventura? Buona lettura... dopo averlo letto, passate dal mio blog.


Formule Mortali vi aspetta alla fiera Più Libri Più Liberi!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Recensione libro "La scomparsa di Stephanie Mailer" di Joël Dicker , La nave di Teseo

Recensione libro La scomparsa di Stephanie Mailer   di   Joël Dicker La nave di Teseo Scheda tecnica Titolo :  La ...