Lettori fissi

lunedì 9 aprile 2018

Il terrorismo nella rete - La filosofia terroristica dalle radici al web - finalista Premio Cerruglio 2018


Il terrorismo nella rete - La filosofia terroristica dalle radici al web

Chiara Franzin
Editore: Intrecci
Anno edizione: 2017
Pagine: 160, Brossura 
Formato: cartaceo




 
TRAMA

 Chiara Franzin, dedica il suo saggio narrativo alla filosofia terroristica, tracciandone una mappa geo-antropologica, storica e culturale approfondita e ampia, prendendo in considerazione un fenomeno sempre drammaticamente attuale, sviscerando le origini, i mutamenti, la capacità di diffusione e operatività. Ci troviamo di fronte a una vera e propria “genealogia del fenomeno”, legata a matrici culturali, religiose, filosofiche, politiche e economiche che affondano le loro radici in contesti caratterizzati da “irrisolti cronici”.



Valutazione

Chiara introduce il suo saggio individuando il terrorismo “antico” negli “annali dell’umanità e la Bibbia stessa non ne è esente…” riferendosi ad episodi come quello di Giuditta che uccide, staccandogli la testa con la sua stessa scimitarra, Oloferne, generale di Nabucodonosor, per evitare la resa degli Israeliti ai Babilonesi.

Altro esempio di terrorismo antico è rappresentato dalla setta musulmana degli Assassini (dal termine hashish) di dottrina ismaelita. La loro prima vittima fu il primo ministro del sultano di Baghdad che era di religione sunnita.

Nulla è cambiato, dice l’Autrice, i sentimenti che spingevano i sicari ad assassinare i Romani per liberare quelli che consideravano loro territori, sono gli stessi che spingono oggi i Palestinesi a lottare contro Israele.
Da queste premesse si sviluppa una disamina, frutto di ricerche, analisi e riflessioni, sui principali gruppi terroristici che dai primi del ‘900 si sono sviluppati fino ai giorni nostri, quelli del cosiddetto terrorismo 3.0.
Lo sviluppo è pressoché cronologico e, grazie alla lettura gradevole, appare come un racconto ricco di spunti, ricostruzioni storico/sociali, con una buona iconografia anche se in bianco e nero anzi, bella proprio perché in bianco e nero, con una nutrita bibliografia. Occupa un intero capitolo nella ricerca della definizione e del significato del termine “terrorismo” e chiude con il marketing del terrore.
Chiara Franzin dice:

Conoscere le origini, capirne l’evoluzione, entrare nelle maglie del sistema filosofico e operativo delle organizzazioni terroristiche attuali ci consente non soltanto di difenderci, ma soprattutto di non subire passivamente e di non lasciarci paralizzare dal terrore.

“Il terrorismo nella rete – La filosofia terroristica dalle radici al web” è finalista del Premio Cerruglio.

Valter
 





Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Segnalazione Serie Daniela Tess - Dal 30 Settembre in uscita la serie "Un amore proibito" di Daniela Tess

Segnalazione Serie Daniela Tess Dal 30 Settembre in uscita la serie "Un amore proibito" di Daniela Tess I nformazioni...