Lettori fissi

mercoledì 4 settembre 2019

Davide Tamagnini - Continuerò a sognarvi grandi - In libreria dal 5 settembre


Davide Tamagnini - Continuerò a sognarvi grandi - In libreria dal 5 settembre

Continuerò a sognarvi grandi: Storia di una rivoluzione tra i banchi di scuola di [Tamagnini, Davide]

"La scuola è un mondo di relazioni e il legame con la società è ciò che ne condiziona maggiormente i contenuti e le prospettive. Siamo nell’epoca cieca delle barriere, delle divisioni culturali, talvolta spacciate per naturali. Così nascono i ‘tutti noi’ contro i ‘tutti loro’. Sappiamo quanto siano facili da costruire i muri, e al contrario quante conoscenze e accortezze siano necessarie per realizzare i ponti. Dobbiamo iniziare a farlo a scuola, un luogo, purtroppo, anch’esso imbevuto della stessa mentalità: i muri che dividono le discipline sono forti e grigi come quelli che dividono le aule, che dividono gli insegnanti per rivalità o per merito, che impediscono a una maestra di guardare lontano, che chiudono molti docenti dentro un recinto prestabilito e squalificante, che separano la pratica dal senso per cui si fanno le cose, che dividono gli studenti in bravi e cattivi, adeguati e problematici. Oltre il muro c’è sempre il nemico, la diversità, il torto, i problemi; al di qua, invece, il simile, il privilegio, la ragione, la rassicurazione, ma paure e difficoltà sono sempre in agguato. I muri hanno bisogno di ingrandirsi, perché le paure fagocitano nuove paure e i privilegi sono sempre più minacciati. A scuola possiamo superare le nostre paure attraverso la conoscenza, di noi stessi e degli altri.”
Il racconto di un processo di demolizione e ricostruzione, il diario di un viaggio durato cinque anni, un’esperienza di scuola e di vita unica nel panorama di oggi, che ha portato un maestro e la sua classe al centro di una colorata, esplosiva rivoluzione. Erede di una lunga tradizione di insegnamento che si rifà a Gianni Rodari e a Don Milani, Davide Tamagnini è salito alla ribalta dell’opinione pubblica per il suo metodo didattico, che capovolge il modo tradizionale di insegnare. In una scuola primaria in provincia di Novara, Davide è riuscito a costruire un percorso didattico innovativo e sperimentale, la cui punta dell’iceberg è la scelta di abolire i voti, ma non la valutazione. La pagella si presenta innanzitutto con tre colori: verde, giallo e rosso. Ogni colore indica il margine di progresso raggiunto o il miglioramento raggiungibile in una certa area dell’apprendimento. Ma è l’intero approccio di Davide all’insegnamento a essere innovativo: «Per portare la parola ’felicità’ dentro le mura scolastiche dobbiamo demolire il paradigma che lega scuola e noia. Si tratta di sconvolgere pratiche e credenze sedimentate per ricostruire un percorso in cui ciascuno si senta protagonista dell’apprendimento».
DAVIDE TAMAGNINI è sociologo ed esperto di didattica. Ha insegnato per dieci anni nei corsi regionali di formazione professionale trovando lì la motivazione per approfondire i temi della pedagogia e insegnare ai bambini. Maestro di scuola elementare, è dottorando per la cattedra di Scienze dell’educazione dell’Università Bicocca di Milano. Nel 2016 ha pubblicato un manuale di didattica per la meridiana, Si può fare. La scuola come ce la insegnano i bambini.


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento qui!

Novità DeA Planeta e De Agostini

  Novità DeA Planeta  e De Agostini I sognatori di  Karen Thompson WALKER Silenzio, come quando nevica. Una pace gelida, tota...